Indice fiducia

Discussione in 'L'Isola dei Forumers' iniziata da teccio, 12 Ottobre 2001.

    12 Ottobre 2001
  1. teccio

    teccio New Member

    Registrato:
    6 Gennaio 2000
    Messaggi:
    27
    Occupazione:
    intraprenditore
    Località:
    Riva del Garda
    L'indice sulla fiducia dei consumatori compilato dall'Università del Michigan e' salito a ottobre a 83,4 da 81,8 del mese precedente.
    Il dato e' migliore delle previsioni ed e' considerato una vera e propria sorpresa. Gli analisti si aspettavano infatti un dato a 77,9.

    L'indice della situazione corrente e' sceso a 92,1 da 94,6.

    Il dato di ottobre mostra alcuni segni di miglioramento dal momento che i consumatori hanno evidentemente "digerito" in qualche modo l'impatto degli attacchi terroristici dell'11 settembre.

    Il risultato, inoltre, include la risposta positiva dei consumatori all'inizio della rappresaglia americana in Afghanistan.


    teccio :)
     
  2. 12 Ottobre 2001
  3. Max Breakeven

    Max Breakeven New Member

    Registrato:
    22 Agosto 2001
    Messaggi:
    249
    Località:
    Roma
    funzionerà?
    rinuncio

    http://www.dismal.com/economy/releases/release_2k.asp?r=usa_csent


    _________________
    Max Breakeven
    -------------

    <font size=-1>[ Questo messaggio è stato modificato da: Max Breakeven il 2001-10-12 22:25 ]</font>

    <font size=-1>[ Questo messaggio è stato modificato da: Max Breakeven il 2001-10-12 22:28 ]</font>
     
  4. 18 Ottobre 2001
  5. teccio

    teccio New Member

    Registrato:
    6 Gennaio 2000
    Messaggi:
    27
    Occupazione:
    intraprenditore
    Località:
    Riva del Garda
    L'indice pubblicato dalla banca federale di Philadelphia - indicatore preliminare dello stato dell'economia USA - rivela che l'attivita' manifatturiera nella regione nord orientale degli Stati Uniti ha registrato in ottobre un tasso di rallentamento maggiore del mese precedente.
    Il cosiddetto 'Philly Fed index' si e' attestato in ottobre a -27,2 contro i –7,3 di settembre.

    Le previsioni erano per un dato a -15, dunque il numero e' anche peggiore delle attese.

    Un valore negativo indica contrazione economica, e il fatto che la contrazione si sia triplicata non fa presagire nulla di buono per il futuro.

    La Federal Reserve di Philadelphia ha infatti riportato l’attivita’ manifatturiera nella regione nord orientale degli USA e’ calata all’inizio di ottobre, causata da una cascata di cattive notizie sulle condizioni economiche di molte societa’ e dalla diminuzione degli ordini e delle consegne soprattutto dopo gli attacchi terroristici dell’11 settembre.

    Pessimismo dunque sul breve termine per l'economia USA.

    Le aspettative sull’economia per un periodo oltre i sei mesi rimangono pero' abbastanza buone, dal momento che si attribuisce il forte calo agli attacchi terroristici che - ci si augura - non dovrebbero avere un influsso protratto sul lungo termine.



    teccio
     

Utenti che hanno già letto questo Thread (Totale: 0)

Condividi questa Pagina