In questo mondo tecnologico, le macchine si stanno umanizzando! (1 Viewer)

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
Pensavo scrivessi di Neuralink
beh, io ho un metodo migliore di quello di Elon, che oltretutto comporta anche la copula sessuale...

lo straccio, quell'incompetente! tempo al tempo

Per capire di che si tratta, partiamo dalle origini

Cominciamo da qui, in onore di nostro Padre

Test di Turing - Wikipedia

 

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
Le persone che hanno cambiato la storia

Alan Turing, uno dei padri dell’informatica e dell’intelligenza artificiale

Messaggio

Lottare sempre con determinazione a sostegno delle proprie idee.

Breve biografia
Alan Mathison Turing (Londra, 23 giugno 1912 – Manchester, 7 giugno 1954) è stato un matematico, logico, crittografo e filosofo britannico, considerato uno dei padri dell'informatica e uno dei più grandi matematici del XX secolo.
Nel 1936, a soli 24 anni, Turing immagina una macchina capace di eseguire ogni tipo di calcolo su numeri e simboli. La macchina di Turing è, in sostanza, un computer: un concetto visionario che precede una tecnologia ancora inesistente. Per questo contributo è solitamente considerato il padre della scienza informatica e dell'intelligenza artificiale, da lui teorizzate già negli anni trenta del '900.
Nel 1940 era a Bletchley Park, il principale centro di crittoanalisi del Regno Unito a capo del gruppo di ricercatori impegnati nella decrittazione delle macchine usate dalla marina tedesca dove lavorò intensamente alla cosiddetta "Bomba", un congegno elettromeccanico in grado di decifrare i messaggi tedeschi codificati con la macchina Enigma.
L'attività di Alan Turing nel gruppo di Bletchley Park fu coperta da un segreto assoluto. Finita la guerra il governo britannico impose a tutti coloro che avevano lavorato alla decrittazione il divieto di parlare o scrivere di qualsiasi argomento trattato in quel periodo. Tale "silenzio" impedì che Turing e i suoi colleghi ricevessero i riconoscimenti che in altro ambito sarebbero stati loro ampiamente e pubblicamente riconosciuti.
Ebbe interessi al di fuori dell'ambito accademico: divenne membro del Walton Athletic Club e vinse alcune gare di corsa sulle tre e sulle dieci miglia. Raggiunse inoltre ottimi livelli nella maratona, correndo con un record personale di 2 ore 46 minuti e 11 secondi (il vincitore della XIV Olimpiade nel 1948 vinse con un tempo inferiore di soli 11 minuti).
Nel 1952 Alan Turing fu arrestato e condannato per omosessualità e fu costretto a scegliere tra il carcere e la castrazione chimica mediante assunzione di estrogeni. Per non finire in prigione optò per la seconda alternativa. L'8 giugno 1954 venne trovato morto nel suo letto. Il medico legale stabilì che la morte era avvenuta il giorno prima e un esame post mortem stabilì la causa del decesso nell'avvelenamento da cianuro di potassio. Al momento della scoperta, vicino al letto, accanto al suo orologio, fu trovata una mela non terminata intrisa di cianuro.
Il 10 settembre 2009, a 55 anni dalla sua morte, vi fu una dichiarazione di scuse ufficiali da parte del governo del Regno Unito, formulata dal primo ministro Gordon Brown. Brown riconobbe che Turing fu oggetto di un trattamento omofobico.

Perché ha fatto la differenza
I suoi studi e le sue intuizioni lo hanno portato a comprendere che una macchina, un giorno, avrebbe potuto compiere azioni intelligenti. Secondo alcuni storici, le sue idee permisero di abbreviare la guerra di due anni, salvando 14 milioni di vite.

Tratti distintivi del carattere
Eccentrico, anticonformista, eterno sognatore, più a suo agio con i numeri che con i suoi contemporanei.

Un aneddoto
Nel 2012, centenario della nascita di Turing, la Royal Mail ha dedicato un francobollo alla sua memoria però, è solo leggendone l'iscrizione ("Alan Turing 1912-1954 – Mathematician and WWII code breaker") che si può risalire all'identità del commemorato, dato che il francobollo non ne ritrae il volto bensì mostra la macchina Bomba britannica di cui Turing sviluppò il progetto.

Una citazione
"Credo che alla fine del secolo l'uso delle parole e l'opinione delle persone di cultura saranno cambiate a tal punto che si potrà parlare di macchine pensanti senza aspettarsi di essere contraddetti."

 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto