IMU, agevolazione persa per residenza coniugi diversa?

Discussione in 'Tasse, Redditi, Dichiarazioni' iniziata da Luciz, 16 Aprile 2018.

    16 Aprile 2018
  1. Luciz

    Luciz New Member

    Registrato:
    16 Aprile 2018
    Messaggi:
    1
    Buon pomeriggio! Vi chiedo aiuto! Mi è arrivato avviso pagamento IMU perche mio marito risiede in un altro comune. Ci siamo sposati nel 2016, ed il comune conta il pagamento IMU dal giorno del matrimonio. L unica cosa che ci hanno chiesto è se eravamo separati. In tal caso non avrebbero proceduto con la richiesta pagamento imu. Premetto che le case sono in comuni diversi e sono state acquistate anni prima di conoscerci. Siamo in regime di separazione beni. Nonostante si sia fatto vedere la circolare del ministero delle finanze, ci è stato detto che quella è una i interpretazione della legge. Secondo loro, moglie e marito non possono avere residenze diverse in altri comuni. Invece è ammesso averle nello stesso comune affinché il nucleo non sia scisso e si possa usufruire dell' agevolazione. Io mi domando se questo è legale...Non stanno violando i miei diritti? La nostra libertà di decidere come vivere il nostro matrimonio? Che ne dite???
     
  2. 9 Gennaio 2019
  3. Novecento53

    Novecento53 New Member

    Registrato:
    9 Gennaio 2019
    Messaggi:
    2
    Buona sera.
    Sono nuovo nel forum che ho scoperto girando alla ricerca di sentenze inerenti alla tematica proposta da Luciz.
    Sto per affrontare due ricorsi con il comune in cui risiedo per le stesse ragioni dell'utente sopracitata.
    Ho mia figlia avvocato che fortunatamente mi supporta in questa situazione che è di fatto la sintesi della disorganizzazione vigente in Italia sulla questione IMU dovuta ad una interpretazione dell'art 13 comma 2 del Dlgs 201 del 2011, data dalla circolare 3/DF del 2012 emanata dal MEF.
    Abbiamo ritrovato, io e mia figlia, una serie di sentenze delle CTP e CTR che ci darebbero ragione circa l'esclusione dell'applicazione dell'IMU alle abitazioni "principali di coniugi residenti in comuni diversi, ed altre di parere opposto. Poi ne abbiamo trovata una che si pone a metà. In Italia molti comuni hanno scritto nel loro regolamento che di fatto ai coniugi che abitano in comuni di versi è consentita la doppia esenzione a condizione che dichiarino le motivazioni, il comune di Pero invece lo prevede e basta senza condizioni. Il mio comune invece senza scriverlo, ma deciso che le mie ragioni, familiari e professionali, non giustificano la separazione delle residenze, mentre una sentenza della Cassazione di fatto lo consente. Quindi, come si vede, c'è parecchia confusione sul tema.
    C'è anche un profilo di incostituzionalità nella legge, se dovesse prevalere il fronte dei contrari. Infatti mentre a due coniugi residenti nello stesso comune è riconosciuta la possibilità di residenze separate con almeno una agevolazione per l'abitazione principale, per due coniugi residenti in comuni diversi in pratica non dovrebbe essere riconosciuta a nessuno dei due l'agevolazione e pertanto questo si presenterebbe come una discriminazione tra cittadini la cui unica differenza è quella di abitare in comuni diversi e, inoltre, non abitare nei comuni come quello di pero dove viene riconosciuta l'interpretazione della circolare 3/DF del 2012 redatta dal MEF.
    Mi farebbe piacere entrare in contatto con altri che abbiano avuto esperienze simili per condividerle. Buona serata.
     
  4. 15 Gennaio 2019
  5. ROVIGO

    ROVIGO New Member

    Registrato:
    20 Febbraio 2013
    Messaggi:
    994
    Nel contrarre matrimonio, tra i doveri, c'è l'obbligo di convivenza! ECEZZIONI (temporanee) : salute; lavoro;studio; separazione (in attesa del divorzio) .
    TUTTO IL RESTO ;):band::fiu::ola::specchio::pizza::prr::B:violino::maestro::reading::maestro::pozione:
     
  6. 15 Gennaio 2019
  7. Novecento53

    Novecento53 New Member

    Registrato:
    9 Gennaio 2019
    Messaggi:
    2
    Vista l'abbondanza di emoticons sciorinati nel dare riscontro mi chiedo se conosci qualcosa dell'argomento di cui si parla oppure ti diverti a trollare.
    Nel primo caso sarebbe stato più utile dare qualche info a chi ha realmente interesse per l'argomento. Nel secondo va beh, ne ho incontrato un altro.
    A meno che tu non faccia parte degli affiliati all'anutel.
     

Utenti che stanno leggendo questo thread ora (Utenti: 1, Ospiti: 0)

  1. Paola Caon

Utenti che hanno già letto questo Thread (Totale: 3)

Condividi questa Pagina