impariamo da claire (1 Viewer)

osinod

Banned
Registrato
22 Aprile 2007
Messaggi
4.147
siccome ritengo ci sia da imparare da claire

svisceriamo un tema introdotto da claire che credo possa essere molto utile a tutti noi che frequentiamo il forum postando le ns idee e confrontandoci con altri individui


ASSERTIVITA'


http://it.wikipedia.org/wiki/Assertività



L'assertività (dal latino "asserere" che significa "asserire"), o asserzione (o anche affermazione di sé), è una caratteristica del comportamento umano che consiste nella capacità di esprimere in modo chiaro ed efficace le proprie emozioni e opinioni senza tuttavia offendere né aggredire l'interlocutore.
Secondo gli psicologi statunitensi Alberti ed Emmons, si definisce come «un comportamento che permette a una persona di agire nel suo pieno interesse, di difendere il suo punto di vista senza ansia esagerata, di esprimere con sincerità e disinvoltura i propri sentimenti e di difendere i suoi diritti senza ignorare quelli altrui».
Essa si può anche delineare come il giusto equilibrio tra due polarità: da una parte il comportamento passivo, dall'altra il comportamento aggressivo.
Presupposti necessari per un comportamento assertivo sono:
buona immagine di sé (autostima);
adeguata comunicazione;
libertà espressiva;
capacità di rispondere alle richieste e alle critiche;
capacità di dare e di ricevere apprezzamenti;
capacità di sciogliere i conflitti.

L'autostima è necessaria nella condotta assertiva, poiché chi si vuole bene si relaziona in maniera adeguata con gli altri, mentre il pensare di non valer nulla impedisce un buon dialogo con sé stessi, finendo così per comportarsi in maniera o passiva o aggressiva.
Nella comunicazione, le persone assertive fanno spesso uso dei pronomi personali e di verbi incisivi (evitando invece un utilizzo smodato di "devo" o "dovrei"), non provano difficoltà a manifestare il proprio disappunto verso l'interlocutore e non mascherano le proprie emozioni. Inoltre tra comunicazione verbale e corporea non c'è incongruenza, ossia ciò che viene detto a parole è anche quello che viene detto con il corpo. Pare evidente che, così realizzata, la comunicazione si rivela autentica, franca.
Essenziale a tal fine è la capacità di ascolto: mentre la persona aggressiva giudica e critica e quella passiva è eccessivamente accondiscendente, quella assertiva è aperta e dà la giusta considerazione a colui che sta parlando. Per far questo, si serve di "messaggi di ricezione" di ciò che viene detto, parafrasando quello che le viene comunicato e sintetizzando ciò di cui si sta discutendo. Altro elemento indispensabile è l'empatia, ossia il riuscire a cogliere la prospettiva dell'interlocutore assumendone il punto di vista.
Alcune delle cause che non permettono lo sviluppo di una condotta assertiva possono essere:
il cattivo apprendimento di comportamenti per eventuali condotte non virtuose delle figure familiari;

delle esperienze negative che hanno generato ansia;
un'educazione troppo rigida che non valorizza la persona e che non le insegna quali sono i suoi diritti;

le convinzioni disfunzionali e i pensieri irrazionali.
il radicamento nei propri orizzonti soggettivi con conseguente occlusione di vedute molteplici;
L'allenamento assertivo potenzia la capacità di produrre stimoli non verbali. Le principali capacità relazionali non verbali sono:
sincronizzazione;
aspetto fisico;
osservazione;
contatto oculare;
mimica facciale;
spazio sociale;
tono della voce;
gestualità.
Una buona sincronizzazione implica una vivace sensibilità percettiva non verbale: la selezione degli eventi segue la valutazione e l'analisi della realtà.
L'aspetto fisico comunica qualcosa di noi e quindi è necessario aver presente quali accorgimenti utilizzare in tale ambito. Esso è particolarmente importante poiché un modo adeguato di presentarsi e comunicare prevede la capacità di saper indossare l'abito adatto, di non essere eccentrici nel vestirsi oppure trasandati.
L'an-assertivo ha generalmente un'eccessiva preoccupazione centrata su se stesso, di sé di fronte al problema. È dunque chiara l'importanza di affinare la capacità di osservare per far comprendere al soggetto di non essere solo osservato ma anche osservatore.
Di massima importanza è altresì il contatto oculare poiché chi osserva l'altro ha un'adeguata percezione della realtà e demolisce eventuali idee infondate. Mentre con l'assenza del contatto visivo si ha una tendenza alla fuga e all'evitamento, con il contatto visivo si dimostra una buona comunicazione, quindi esso è condotta ottimale nelle relazioni.
Una mimica facciale deve invece comprendere che ciò che si comunica a parole sia quello che si esprime a gesti: un'eventuale contraddizione crea malintesi e ambiguità.
Esiste poi uno spazio sociale per il quale le persone non in maniera casuale si pongono di fronte all'interlocutore. La persona passiva assume atteggiamenti di chiusura mentre la persona aggressiva comunica invasione e scompostezza. L'assertivo invece, con la sua postura, dimostra interesse, partecipazione. La direzione del corpo deve essere orientata verso l'interlocutore, mentre sovente una persona timida è orientata verso la fuga e quella aggressiva verso la dominazione. Legato allo spazio sociale c'è la visibilità sociale: mentre il timido si mimetizza ed è timoroso (e dunque è periferico), l'aggressivo dimostra esuberanza dell'azione e il tono della voce è alto. L'assertivo sa scegliere se sedersi in prima fila, sa scegliere dove collocarsi in maniera serena.
Elemento comunicativo molto espressivo è la voce: in questo caso la persona assertiva ha ricchezza di toni, modulazioni ed è un bravo oratore, evitando le frequenze elevate. Mentre la persona passiva modula la voce abbassando l'intensità e la frequenza e riduce la velocità dell'eloquio, l'aggressivo è preoccupato solo di ciò che deve dire ed è convinto che solo le dissertazioni culturali abbiano la capacità di destare interesse.
Infine le parole sono rafforzate dalla gestualità: la persona passiva risulta carente nell'usare la gestualità e quella aggressiva irrompe con eccessiva vistosità e ampiezza. La persona assertiva dimostra invece di saper utilizzare la gestualità in maniera corretta, arricchendo così la conversazion
 
Ultima modifica:

osinod

Banned
Registrato
22 Aprile 2007
Messaggi
4.147
il radicamento nei propri orizzonti soggettivi con conseguente occlusione di vedute molteplici;


mi ricorda un persona che fino a pochi mesi fa' era considerata il "padrone" d' italia





:DD::DD::DD::DD::DD::DD::DD::DD::tutti::tutti:
 
Ultima modifica:

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
44.687
Località
Il mondo dei sogni
Faccio, velocemente, un paio di considerazioni, ma prima ringrazio Osinod :)

:vicini:

Penso che imparare ad essere assertiva, per una donna sia importantissimo.
Infatti, soprattutto se hai mete da raggiungere, essere passiva non ti aiuta di certo, anzi, ti penalizza maggiormente e già in alcuni campi si parte con enorme svantaggio, se sei donna.
Se, di contro, diventi aggressiva, magari arrivi anche a raggiungere la meta, ma la maggior parte delle persone ti bollerà come "isterica", "lesbica", "nervosa", o peggio.

Personalmente penso di aver raggiunto, almeno nella mia vita virtuale, un grado abbastanza buono di assertività.
Nella vita reale, meno.
Non è facile, non sempre.
Ho tante "debolezze" e sono venuta al mondo priva di aggressività.

Però sono consapevole dei miei limiti e quindi ci lavoro incessantemente.
:)
 

osinod

Banned
Registrato
22 Aprile 2007
Messaggi
4.147
be' claire io sicuramente nasco nel reale passivo

per necessita' della vita sono dovuto diventare aggressivo per difesa


ma detesto dal profondo del cuore le persone aggressive sia nel reale che nel virtuale


amo quindi le persone assertive con tutto me stesso, specie se' intelligenti
 

Allegati

Ultima modifica:

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
44.687
Località
Il mondo dei sogni
Stamattina sono stata assertiva :-o
DUE VOLTE :eek:

Nel primo momento, la mia assertività è stata salutata con una risposta positiva.
Nel secondo non so.... per capire se ho seminato a sufficienza, con la mia frase assertiva, devo aspettare :-o

Intanto, mi pareva utile questo aggiornamento :-o :D
 

MissT

Forumer storico
Registrato
7 Novembre 2008
Messaggi
8.860
...

L'assertività (dal latino "asserere" che significa "asserire"), o asserzione (o anche affermazione di sé), è una caratteristica del comportamento umano che consiste nella capacità di esprimere in modo chiaro ed efficace le proprie emozioni e opinioni senza tuttavia offendere né aggredire l'interlocutore.
...


bello... come ti sei avvicinato a questa cosa?

x Claire: racconta le situazioni specifiche se hao voglia
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
44.687
Località
Il mondo dei sogni
bello... come ti sei avvicinato a questa cosa?

x Claire: racconta le situazioni specifiche se hao voglia
Osinod aveva aperto il thread sull'assertività perché ne avevo parlato io, anche se non ricordo in che modo...
Magari poi faccio una ricerchina veloce:)

Mi piacerebbe raccontare le situazioni specifiche, ma è meglio di no:-o
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
44.687
Località
Il mondo dei sogni
Ho fatto la ricerca, ma non ho trovato nessun thread mio o dove ero intervenuta io parlando di assertivià, nel periodo nel quale è stato aperto questo.
Ma se non ricordo male, ne avevo accennato contrapponendo l'aggressività (che dal mio carattere manca quasi totalmente) all'assertività, dote che fatico ancora, nel reale, a raggiungere.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto