IMMIGRAZIONE | Pagina 3

Discussione in 'Macroeconomia - Politiche economiche' iniziata da tontolina, 20 Settembre 2019.

    3 Ottobre 2019
  1. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    37.638
    NESSUNA REDISTRIBUZIONE! La Germania sigilla le frontiere

    ECCO COSA OTTIENE IL GOVERNO PD/M5S...
     
  2. 4 Ottobre 2019
  3. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    37.638
    upload_2019-10-4_9-48-6.png
    Dimensioni reali 517 x 245 - Clicca sull'immagine per ingrandire
    .
     
  4. 4 Ottobre 2019
  5. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    37.638
    SVEZIA: una piccola città ci mostra l’implosione del welfare, a causa… che sia di insegnamento al PiDDi perchè gli italiani l'hanno già capito


    La piccola città di Filipstad in Svezia ci mostra come un flusso incontrollato di immigrazione possa mettere in crisi anche il miglior welfare al mondo. La città, di soli 10 mila abitanti, è stata nel 2015 uno dei centri con maggior accoglienza dei rifugiati dal Siria, Iraq, Nord Africa e medio Oriente e la TV svedese, a distanza di quattro anni, ha deciso di tornare in città per valutare come stiano andando le cose. Purtroppo non bene.

    Prima di tutto si lasciò che la gestione dell’assistenza ai nuovi migranti, quasi tutti subito dotati di diritto d’asilo, venisse svolta da privati, i quali ne ricavarono un buon utile (100 milioni di corone), ma la cui qualità dei servizi fu molto contestata. Inoltre i soldi per l’inserimento, di cui si avvantaggiarono questi privati, finirono molto presto ed il costo dei migranti venne a ricadere sul welfare della città.

    Ora fra il 2012 ed il 2019 640 svedesi, in età lavorativa, hanno lasciato la città,ma sono arrivati 963 stranieri, di cui 750 sono migranti. Mentre gli svedesi emigrati erano persone preparate e con redditi elevati, i nuovi arrivati sono, per la maggior parte, persone con una preparazione scolastica molto bassa, non facilmente inseribili nel mondo del lavoro. Si calcola che l’80% degli stranieri non occidentali sia disoccupato e quindi sia venuto a pesare sul sistema dei sussidi della città.

    Quindi le finanze locali sono state schiacciate da un doppio effetto:

    • gli svedesi benestanti se ne sono andati, facendo calare gli introiti fiscali;
    • i migranti arrivati non riescono ad inserirsi nel mondo del lavoro per cui risultano un peso per il sistema di sicurezza sociale locale.
    Questo ha condotto questa piccola città, una volta con una vita idilliaca ed equilibrata sull’orlo della bancarotta. Si calcola che in Svezia circa un quarto delle città ed un terzo delle regioni si trvi nella stessa condizione in cui si trova Filipstad, cioè sull’orlo del baratro finanziario.

    Naturalmente i problemi di integrazione hanno portato anche problemi di ordine pubblico, come a Zetterholm, un tempo sobborgo di villette, quindi colpita da sparatorie ed incendi dopo l’apertura di un night club illegale. Si calcola che il 13% degli svedesi non si sente al sicuro nelle aree in cui vive per crimine, violenza o vandalismo, cifra da confrontare, ad esempio, con quella della Norvegia dove questa cifra è solo del 4%.

    Molto Svedesi o immigrati occidentali stanno quindi considerando di espatriare o tornare nei propri paesi. Un ulteriore colpo all’economia svedese, il tutto il nome dell’accoglienza.
     
  6. 4 Ottobre 2019
  7. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    37.638
    che dite... alla Merkel farà paura il decreto Di maio? ahahahahahahah
    i nostri politicanti vogliono far dare agli immigrati la cittadinanza italiana... nella speranza di poterli tassare

    Decreto Di Maio per i rimpatri veloci, ma la Germania chiude le frontiere con i nostri soldi
     
  8. 9 Ottobre 2019
  9. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    37.638
    Ecco l'ultima mossa delle ong: ora preparano il "piano sbarchi"
    Il vertice in Lussemburgo è ancora in corso quando dalla Spagna arriva una nota dell'Ong Open Arms, con la quale oltre a criticare un accordo che in realtà ...
    ilGiornale.it 13 ore fa
    Immigrazione, piroetta di Angela Merkel sul patto di Malta: "Niente ridistribuzione se il numero aumenta"
    L'accordo di Malta sulla ridistribuzione dei migranti che sbarcano nel nostro Paese rischia già di saltare. A prendere le distanze è la Germania di Angela Merkel.
    Liberoquotidiano.it Ieri
     
  10. 10 Ottobre 2019
  11. big_boom

    big_boom New Member

    Registrato:
    28 Febbraio 2009
    Messaggi:
    10.664
    Località:
    ora nell'inferno delle tasse italico
  12. 11 Ottobre 2019
  13. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    37.638
    situazione italiana
    upload_2019-10-11_19-39-47.png
    Dimensioni reali 551 x 826 - Clicca sull'immagine per ingrandire
    .
     
    A big_boom piace questo elemento.
  14. 13 Ottobre 2019
  15. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    37.638
    L’EUROPA STA PER FRONTEGGIARE UN’INVASIONE DI MIGRANTI MAI VISTA.
    Noi ci arriviamo in mutande "e i migranti ci toglieranno pure quelle"



    Il governo tedesco lancia l’allarme: c’è un numero di indicatori che suggerisce come l’Europa sia al limite di un flusso di migranti enorme, con una crisi pronta ad esplodere ai confini. Si tratta di una situazione perfino più grave rispetto a quella che si verificò nel 2015.

    Questo allarme è stato lanciato dal ministro degli interni tedesco della CDU, Horst Seehofer che, nell’ottica di questa possibile crisi, ha perfino affermato “Dobbiamo fare di pià per aiutare i nostri partner europei nel controllare i confini europei”, discorso rivolto soprattutto alla Grecia ed alla Bulgaria ed ai confini fra questi due stati.

    [​IMG]

    La rotta del Mediterraneo orientale rischia di tornare al centro della discussione, con le cifre dei migranti che transitano in Grecia esplodere, mentre quelli che passa in Italia sono già fortemente in crescita.

    Il timore di esplosione è legato alla rotta centrale, con la politica del nuovo governo che, aprendo le porte, ha attivato un effetto calamita verso i migranti, ma soprattutto verso la Turchia. Erdogan si prepara ad intervenire nei prossimi giorni in Kurdistan ed il timore è che voglia intervenire, sulla linea di una tradizione ultracentenaria turca, con un processo di sradicamento demografico dei curdi siriani da effettuarsi sia con l’eliminazione fisica, sia con lo sradicamento delle popolazioni ed il loro invio in Europa. In questo modo il Sultano otterrebbe più risultati:

    • da un lato sostituirebbe con etnie turche quelle curde, politicamente problematiche anche nella stessa Turchia, e che militarmente si sono rivelate un osso durissimo per chiunque;
    • dall’altro acquisirebbe uno strumento di pressione nei confronti dell’Unione, per ottenere ulteriori fondi per “Frenare”la migrazione, come già ottenuto da un’arrendevole Germania;
    • infine si destabilizzerebbe l’Unione dal suo interno, in un’ottica di progressiva islamizzazione del vecchio continente.
    Un freno a questa politica può essere posto dal retro-front recente di Trump che ha affermato che gli USA non lasceranno soli i Curdi ed ha minacciato i turchi di “Devastazione economica”. Nello stesso tempo i Curdi hanno dei contatti con i russi, già presenti in Siria, e potrebbero cambiare il cavallo, trovando un accordo con Mosca e con Damasco e segnando il maggior smacco per gli USA nel medio oriente. L’Europa, e l’Italia , cascano invece sempre dal pero,senza rendersi conto che Erdogan è un vero nemico su ogni fronte: della democrazia, nel settore energetico, e pure militarmente. Però Germania e Francia non hanno, sinceramente, il coraggio per fare nulla e l’Italia ormai con il nuovo governo ha cessato ancora di più di esistere nella politica internazionale. Speriamo che lo scandalo Trump Russiagate, Copasir li porti via tutti.
     
  16. 15 Ottobre 2019 alle 16:14
  17. marofib

    marofib New Member

    Registrato:
    7 Dicembre 2003
    Messaggi:
    16.254
  18. 19 Ottobre 2019 alle 20:49
  19. tontolina

    tontolina New Member

    Registrato:
    12 Marzo 2002
    Messaggi:
    37.638
    NON SONO PROFUGHI MA DELINQUENTI


    Sono 2 anni che la Polizia avvisa: A Lampedusa sbarcano galeotti tunisini, ma non si deve sapere!!
     

Utenti che hanno già letto questo Thread (Totale: 4)

Condividi questa Pagina