Il thread degli insonni (1 Viewer)

Claire

Zingaraccia sbruffoncella
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
42.438
Località
Il mondo dei sogni
In questo thread possono scrivere tutti quelli che hanno sonno ma non riescono a dormire, o anche coloro che non hanno proprio sonno.

Si posta solo da mezzanotte alle 5,30.

Chi partecipa al 3d può scrivere quel che vuole, purché, ovviamente siano cose lecite e non si insulti nessuno.

Io stanotte non dormo per tre motivi:
1) sono piena di pensieri di varia natura
2) ho i figli malati che vomitano a turno
3) io stessa mi sto ammalando, ho lo stomaco in subbuglio e un mal di testa lancinante.

Sono in compagnia della notte e vorrei alleggerirmi i pensieri. Così penso alla cosa che mi piace più al mondo: la Poesia.
Eccone una sulla notte.:)

La notte è il grande dubbio
del mondo e del tuo amore.
Ho bisogno che il giorno, ogni giorno mi dica
che è il giorno, che è lui
che è la luce: e lì tu.
Mi hai mai amato?
E mentre tu taci, ed è notte,
non so se luce, amore esistono.

Pedro Salinas
 

ConteRosso

mod sanguinario
Registrato
30 Maggio 2008
Messaggi
16.270
Località
mondo virtuale
a volte ritornano ;)

mi iscrivo al club degli insonni
ho passato due notte terribili , raffreddore
e andavo a letto alle 5 , pi mi svegliavo alle 8 che vi credete
non ho ancor a capito che cos'è
forse il principio d ella fine :(
comunque mi curo con l'aglio , che ha due vantaggi :
uccide tutti i microbi e tiene lontano gli scocciatori
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
22.110
Località
Via Lattea
La gente della notte (Jovanotti)

La notte è più bello, si vive meglio,
per chi fino alle 5 non conosce sbadiglio,
e la città riprende fiato e sembra che dorma,
e il buio la trasforma e le cambia forma
e tutto è più tranquillo tutto è vicino
e non esiste traffico e non c'è casino
almeno quello brutto, quello che stressa,
la gente della notte sempre la stessa
ci si conosce tutti come in un paese,
sempre le stesse facce mese dopo mese
e il giorno cambia leggi e cambia governi
e passano le estati e passano gli inverni,
la gente della notte sopravvive sempre
nascosta nei locali confusa tra le ombre.
La gente della notte fa lavori strani,
certi nascono oggi e finiscono domani,
baristi, spacciatori, puttane e giornalai,
poliziotti, travestiti gente in cerca di guai,
padroni di locali, spogliarelliste, camionisti,
metronotte, ladri e giornalisti,
fornai e pasticceri, fotomodelle,
di notte le ragazze sembrano tutte belle,
e a volte becchi una, in discoteca,
la rivedi la mattina e ti sembra una strega,
la notte fa il suo gioco e serve anche a quello
a far sembrare tutto, tutto un po' più bello.

Parlare in una macchina davanti a un portone
ed alle quattro e mezzo fare colazione
con i cornetti caldi e il caffelatte
e quando sorge il sole dire buonanotte
e leggere il giornale prima di tutti,
sapere in anteprima tutti i fatti belli e brutti,
di notte le parole scorrono più lente
però è molto più facile parlare con la gente,
conoscere le storie, ognuna originale,
sapere che nel mondo nessuno è normale.
Ognuno avrà qualcosa che ti potrà insegnare,
gente molto diversa di ogni colore. ***63275;
A me piace la notte gli voglio bene
che vedo tante albe e pochissime mattine,
la notte mi ha adottato e mi ha dato un lavoro
che mi piace un sacco anzi io l'adoro.
Mi chiamo JOVANOTTI faccio il deejay,
non vado mai a dormire prima delle sei.





[ame=http://www.youtube.com/watch?v=5FBJOwlnBUg]Gente della notte - Lorenzo Jovanotti Cherubini - YouTube[/ame]





:ciao:
 

Claire

Zingaraccia sbruffoncella
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
42.438
Località
Il mondo dei sogni
Stanotte sono insonne, ma è un'insonnia allegra, dovuta al fatto che mi piace assaporare la serata che ho appena trascorso e mi sembra quasi un delitto non serbarla nel mio "io cosciente" ancora per qualche ora....

Non nascondere
il segreto del tuo cuore,
amico mio!
Dillo a me, solo a me,
in confidenza.
Tu che sorridi così gentilmente,
dimmelo piano,
il mio cuore lo ascolterà,
non le mie orecchie.
La notte è profonda,
la casa silenziosa,
i nidi degli uccelli
tacciono nel sonno.
Rivelami tra le lacrime esitanti,
tra sorrisi tremanti,
tra dolore e dolce vergogna,
il segreto del tuo cuore.

Rabrindranath Tagore
 

ConteRosso

mod sanguinario
Registrato
30 Maggio 2008
Messaggi
16.270
Località
mondo virtuale
grande poeta Tagore , piaceva a mio padre
e questa era un'ottima ragione per ignorarlo :D
anch'io sono nottambulo , ma non scrivo sul forum a quell'ora
se non mi eccito (in senso buono) e non dormo veramente più
 

Claire

Zingaraccia sbruffoncella
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
42.438
Località
Il mondo dei sogni
Sono le 00.55. Posso a buon diritto scrivere nel thread degli insonni.

Stasera non dormo perché ho fame e non so cosa mangiare :D
E poi anche perché mi è venuta voglia di pulire la cucina :eek:
Ormai sono un TSO, non c'è dubbio :(


:-o
 
Ultima modifica:

doncraudio

intellettuale stronzissimo
Registrato
18 Febbraio 2007
Messaggi
7.333
Sono le tre. Forse sono anche poco lucido. Ma non vedo prospettive.
Non so se ancora ho smesso di fuggire. Non so se anche oggi alla prima difficoltà mi ritiro sull'aventino.
Non so neanche quanto effettivamente sono complice.
Quello che veramente sento è che non trovo una linea possibile tra essere complici e essere inutili.
Quando mi trovo così mi porto fino alla sfinitezza, per poter almeno dormire. Leggo finchè gli occhi non si chiudono da soli.
Crollare come unica risposta a una domanda a cui non riesco a dare risposta.
Ma che poi è lo stesso di quello che dice Esticazzi. Tra l'umiltà giovanile e la saggezza adolescenziale. Tra il mangiare per impedire di essere molestata e accettare le regole della bellezza da copertina.
Credo che l'unica risposta sia proprio quella della sfinitezza. E allora vai, operi e fai senza pensare. Eppure il senso critico è anche a me quello che mi affascina di più.
Ma allora il confine diventa tra immersione e distanziamento. Essere critico ovvero guardare il mondo da lontano. Sporcarsi le mani e perdere la lucidità, dato che nessuna visione miope permette una chiara e completa analisi.
Posso pure incolpare una sessualità non maturata correttamente o quello che vuoi. Ma ora che faccio? Anche fosse colpa della mia immaturità infantile, di mia madre, di un mondo di *****, di Berlusconi e Casini, ora io che faccio? Ho sessanta anni, non ho più tempo per pensare. Fra poco muoio e non so ancora se immergermi o distanziarmi? Non so se sto amando o guardo me che amo? Non so se faccio perchè debbo fare o scelgo di fare?
Ho solo bisogno dello sfinimento ora. Di dormire.
Domani è un altro giorno
 

ConteRosso

mod sanguinario
Registrato
30 Maggio 2008
Messaggi
16.270
Località
mondo virtuale
bello doncraudio...mi ci son ritrovato
60 anni non ce l'ho ancora , ma non ci sono molto lontano
anch'io aspetto lo sfinimento per dormire ,chiudere gli occhi
magari non aprirli più , invece domani vedo di nuovo il sole :D
 

Claire

Zingaraccia sbruffoncella
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
42.438
Località
Il mondo dei sogni
E' l'una e ventidue minuti.
Anche stasera, stessa solfa, ma non posso dire perché sono insonne, stanotte :S :-o

Vado a tuffarmi nel letto, non si sa mai....

:ciao:
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto