IL TASE crolla !!! (1 Viewer)

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.314
bah forse sono le negative aspettative per le nomine del governo di Obama che preoccupano

forse... nè
 

jodi

Forumer storico
Registrato
2 Maggio 2002
Messaggi
3.127
giovedì il TASe ha chiuso con un -4.91%.
Oggi, a seguito della chiusura del dow di venerdì, avrebbe dovuto recuperare ed invece ha chiuso a - 6.54 %.
Qualcosa non torna e non fa presagire nulla di buono per l'apertura di domani!
Lo seguo da un pò e molto spesso anticipa le aperture degli indici del lunedì.
Spero di no ma domani non è affatto sicura un'apertura positiva a questo punto.
Ciao,
jo
 

La saggezza

Nuovo forumer
Registrato
14 Ottobre 2008
Messaggi
93
Località
Europa
Il problema non sta solamente in Citicorp e in GM. Sono facce dello stesso problema. La finanza a leva ha destabilizzato la finanza americana e quella mondiale, finendo con destabilizzare l'economia americana e quella mondiale. E' un effetto domino che non si fermerà senza mietere ulteriori morti eccellenti e non solo eccellenti sulla sua strada. Vi saranno sul Pianeta milioni di disoccupati, che scenderanno per le piazze premendo sulle dimissioni di governanti corrotti ed incapaci, per i quali andrebbe fin da ora allestito un Tribunale internazionale.
Storicamente è dimostrato che quando la ricchezza si concentra in poche mani e queste mani sono di dimensioni elefantiache, esse - le mani forti - non hanno a chi vendere gli assets che hanno in portafoglio. Le mani forti, ingorde e fameliche, depauperano i deboli; con ciò facendo, segnano la propria morte e quella d'un intero sistema che collasserà su se stesso con implosione peggiore di quella generata dall'esplosione della bolla dei tulipani e dalla più recente crisi del 1929.
Tutto sfocerà in un'inflazione massacrante, più massacrante del crollo delle borse.
 

gecko

Forumer storico
Registrato
24 Ottobre 2001
Messaggi
6.594
Saremo spazzati via dalle economie del sudest, quando si licenziano 400 ingegneri in una realtà già piccola come torino, vuol dire che a cascata sarà un maremoto fra non molto.

Anzi mi stupisco che questo disperato paese ancora riesce a pagare gli stipendi di circa 5 milioni di parassiti statali che con indotto familiare arriva tranquillamente ai 15/20 milioni di nullità, che rispariemmo se non si recassero neanche al lavoro, in quanto oltre a non servire il paese se possono consumano carta, telefonate, mense, riscaldamento.

Brunetta lo sa, perchè non è uno stupido, ma il fatto che di colpo la metà degli statali sia tornata a dormire sulle scrivanie, è un grosso aggravio di risorse.

Siccome nessuna forza politica ha le palle per una rivoluzione dello stato, per colpa di costi insostenibili della Pubblica amministrazione, l'intera economia sarà trascinata nel baratro.

Le borse sanno bene tutto ciò e vorrebbero fare un bottom molto piu basso dei 18000, ma gli mettono mille ostacoli per scendere.

Quando salivamo per 4 anni di seguito, e i + 3% si sono sprecati, nessuno mai ha gridato all'evento.

Mi dispiace solo che a pagare il costo maggiore alla fine saranno proprio quelli che meno hanno contribuito alla crisi.
Ma su qesto il silenzio, i sindacati mentono, Santoro ormai è in andropausa, la Gabbanielli non ha mai osato scalfire il pubblico impiego, sempre i redditi fissi e i pensionati da difendere, ce li vorrei lasciare tutti questi in compagnia di queste due categorie a creare ricchezza.
 

Varenne1

Forumer attivo
Registrato
24 Novembre 2007
Messaggi
489
Saremo spazzati via dalle economie del sudest, quando si licenziano 400 ingegneri in una realtà già piccola come torino, vuol dire che a cascata sarà un maremoto fra non molto.

Anzi mi stupisco che questo disperato paese ancora riesce a pagare gli stipendi di circa 5 milioni di parassiti statali che con indotto familiare arriva tranquillamente ai 15/20 milioni di nullità, che rispariemmo se non si recassero neanche al lavoro, in quanto oltre a non servire il paese se possono consumano carta, telefonate, mense, riscaldamento.

Brunetta lo sa, perchè non è uno stupido, ma il fatto che di colpo la metà degli statali sia tornata a dormire sulle scrivanie, è un grosso aggravio di risorse.

Siccome nessuna forza politica ha le palle per una rivoluzione dello stato, per colpa di costi insostenibili della Pubblica amministrazione, l'intera economia sarà trascinata nel baratro.

Le borse sanno bene tutto ciò e vorrebbero fare un bottom molto piu basso dei 18000, ma gli mettono mille ostacoli per scendere.

Quando salivamo per 4 anni di seguito, e i + 3% si sono sprecati, nessuno mai ha gridato all'evento.

Mi dispiace solo che a pagare il costo maggiore alla fine saranno proprio quelli che meno hanno contribuito alla crisi.
Ma su qesto il silenzio, i sindacati mentono, Santoro ormai è in andropausa, la Gabbanielli non ha mai osato scalfire il pubblico impiego, sempre i redditi fissi e i pensionati da difendere, ce li vorrei lasciare tutti questi in compagnia di queste due categorie a creare ricchezza.
Buonasera
gecko ma perchè ce l'hai tanto con il pubblico impiego, con gli statali e chi più ne ha ne metta ?????????????????????
non è il primo articolo che fai, e vedo che insisti senza nessun motivo......
ma chi ti da il permesso di dire certe cose, di condannare, di affermare cose che non stanno nè in cielo nè in terra..........
gli statali, il pubblico impiego, a fine mese pagano le tasse..... su ciò che guadagnano, la busta paga è limpida ........si pagano le tasse fino all'ultimo centesimo..................................
e mi fermo qui.............................non vado avanti........mi sembra che dicendoti questo tu abbia capito perfettamente che cosa io voglia dire.........................................................
per cui ti inviterei a non dirte cose inesatte, ma riflettere...............perchè non è possibile scrivere cose che tu ormai scrivi da tempo..........
L'evasione fiscale in Italia è pari a miliardi di euro. Vuoi per favore scrivere chi non paga le tasse?
la ricchezza chi la crea?
I dipendenti pubblici e gli statali le tasse le pagano fino all'ultimo centesimo.......le tasse vengono prelevate alla fonte.....................
VUOI PER FAVORE DIRMI ALLORA CHI EVADE DECINE E DECINE DI MILIARDI DI EURO?
soldi che porterebbero l'Italia al primo posto tra i paesi più industrializzati..............
Ma fammi il piacere!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
r
 

Ciclone21

Forumer attivo
Registrato
26 Agosto 2008
Messaggi
254
Buonasera
gecko ma perchè ce l'hai tanto con il pubblico impiego, con gli statali e chi più ne ha ne metta ?????????????????????
non è il primo articolo che fai, e vedo che insisti senza nessun motivo......
ma chi ti da il permesso di dire certe cose, di condannare, di affermare cose che non stanno nè in cielo nè in terra..........
gli statali, il pubblico impiego, a fine mese pagano le tasse..... su ciò che guadagnano, la busta paga è limpida ........si pagano le tasse fino all'ultimo centesimo..................................
e mi fermo qui.............................non vado avanti........mi sembra che dicendoti questo tu abbia capito perfettamente che cosa io voglia dire.........................................................
per cui ti inviterei a non dirte cose inesatte, ma riflettere...............perchè non è possibile scrivere cose che tu ormai scrivi da tempo..........
L'evasione fiscale in Italia è pari a miliardi di euro. Vuoi per favore scrivere chi non paga le tasse?
la ricchezza chi la crea?
I dipendenti pubblici e gli statali le tasse le pagano fino all'ultimo centesimo.......le tasse vengono prelevate alla fonte.....................
VUOI PER FAVORE DIRMI ALLORA CHI EVADE DECINE E DECINE DI MILIARDI DI EURO?
soldi che porterebbero l'Italia al primo posto tra i paesi più industrializzati..............
Ma fammi il piacere!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
r
Giusto Ringo, sono d'accordo.

La crisi sarà più ampia in Italia perché si è sempre sottorimunerato il lavoro e la ricchezza è stata distribuita in modo minore che negli altri paesi Occidentali.

Per anni ci hanno raccontato che il problema era quello del costo del lavoro: balle, balle, balle.

Perfino i sindacati ci sono cascati: per meglio dire, hanno scambiato salari bassi con potere di contrattazione.

Finché non si fa una vera politica di tipo keynesiano, con pagamento delle tasse da parte di tutti - più onestà e meno tasse a testa - e con aumento dei salari, non ne usciremo. E poiché credo che non lo si farà, vedo nero, diciamo scuro.

E' suonata la campanella dell'ultimo giro. La ricchezza stabile, quella che resta nel tempo- quella di cui godono i paesi del nord europa - non è figlia dello sfruttamento, ma della giustizia.

Ora è anche la borsa - la tanto vituperata borsa, che spinge gli eccessi ma spegne anche le illusioni - a dircelo. Ma lo capiranno? Altrove sì, penso proprio di sì. in Italia non so.

Ciclone
 

Varenne1

Forumer attivo
Registrato
24 Novembre 2007
Messaggi
489
Giusto Ringo, sono d'accordo.

La crisi sarà più ampia in Italia perché si è sempre sottorimunerato il lavoro e la ricchezza è stata distribuita in modo minore che negli altri paesi Occidentali.

Per anni ci hanno raccontato che il problema era quello del costo del lavoro: balle, balle, balle.

Perfino i sindacati ci sono cascati: per meglio dire, hanno scambiato salari bassi con potere di contrattazione.

Finché non si fa una vera politica di tipo keynesiano, con pagamento delle tasse da parte di tutti - più onestà e meno tasse a testa - e con aumento dei salari, non ne usciremo. E poiché credo che non lo si farà, vedo nero, diciamo scuro.

E' suonata la campanella dell'ultimo giro. La ricchezza stabile, quella che resta nel tempo- quella di cui godono i paesi del nord europa - non è figlia dello sfruttamento, ma della giustizia.

Ora è anche la borsa - la tanto vituperata borsa, che spinge gli eccessi ma spegne anche le illusioni - a dircelo. Ma lo capiranno? Altrove sì, penso proprio di sì. in Italia non so.

Ciclone

:up::up::up::up::up::up::up::up::up::up:

ma sai a volte fare 1+1 può risultare moooooooooooolto molto difficile o poco conveniente, eppure la soluzione sembra così banale, è che evidentemente non si vuole risolvere.................il problema........
r
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto