Il doppio cognome ai figli (1 Viewer)

Pensate che sia giusto dare il doppio cognome ai figli?

  • Votes: 11 84,6%
  • No

    Votes: 2 15,4%
  • Indifferente

    Votes: 0 0,0%

  • Total voters
    13

ConteRosso

mod sanguinario
Registrato
30 Maggio 2008
Messaggi
16.293
Località
mondo virtuale
si è sempre fatto così
il nome del padre è quello che si trasmette ai figli
e io sono conservatore non amo i cambiamenti
mi suonerebbe strano chiamarmi come mia madre...
 

andersen1

Patrimonio dell'umanitâ
Registrato
8 Maggio 2009
Messaggi
5.355
Io sarei per il cogjome della madre ; anche perche' SE un figlio nasce e' a seguito della decisione della MADRE di NON effettuare l'interruzione della gravidanza ai sensi della legge 194 ; cosa che il padre NON puo' fare. Quindi il figlio e' conseguemza di una decisione della MADRE ; sarebbe giusto che prenda SOLO il suo cognome.
 

big_boom

Forumer storico
Registrato
28 Febbraio 2009
Messaggi
10.542
Località
ora nell'inferno delle tasse italico
Io sarei per il cogjome della madre ; anche perche' SE un figlio nasce e' a seguito della decisione della MADRE di NON effettuare l'interruzione della gravidanza ai sensi della legge 194 ; cosa che il padre NON puo' fare. Quindi il figlio e' conseguemza di una decisione della MADRE ; sarebbe giusto che prenda SOLO il suo cognome.
ma io la vedo in un altro modo diciamo che la madre e' sicura di essere la madre il padre ha sempre molti ... :sad:

dicono che il 60% dei figli e' illeggittimo, ma il cognome al padre rida' un minimo di dignita' al cornuto :D

ma secondo me a seghe mentali gli europei sono ormai al top :up:
 

Aliens

Hola!
Registrato
13 Febbraio 2012
Messaggi
3.023
ma io la vedo in un altro modo diciamo che la madre e' sicura di essere la madre il padre ha sempre molti ... :sad:

dicono che il 60% dei figli e' illeggittimo, ma il cognome al padre rida' un minimo di dignita' al cornuto :D

ma secondo me a seghe mentali gli europei sono ormai al top :up:
:eek:
Fonte?
 

big_boom

Forumer storico
Registrato
28 Febbraio 2009
Messaggi
10.542
Località
ora nell'inferno delle tasse italico

Aliens

Hola!
Registrato
13 Febbraio 2012
Messaggi
3.023
in italia dicono 1 su 10 ma avevo letto una statistica che in germania almeno il 60% sono illegittimi quindi non penso che con l'italia cambia molto

Un bebè su 10 illegittimo: in Italia è boom dei test di paternità - Quotidiano Net

forse oggi col fatto che ci sono molti immigrati sara' molto piu' difficile per la donna negare l'evidenza di un figlio troppo diverso dal padre!

che fregatura eh :D
Come ho risposto altrove, visto che è una cosa sulla quale insistete :cool:
con nemmeno 200 euro si può fare il test di paternità :-o
E non è una scusa per poter avere anche il cognome della madre
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
46.262
Località
Il mondo dei sogni
La Stampa - Strasburgo: i figli hanno diritto d?avere il cognome della madre

Strasburgo: i figli hanno diritto
d’avere il cognome della madre
Condanna dell’Italia dalla Corte europea dei diritti umani

I genitori devono avere il diritto di dare ai figli il solo cognome materno. Lo ha stabilito la Corte europea dei diritti umani che oggi ha condannato l’Italia per aver violato i diritti di una coppia di coniugi avendogli negato la possibilità di attribuire alla figlia il cognome della madre invece di quello del padre.


Nella sentenza, che diverrà definitiva tra 3 mesi, i giudici indicano che l’Italia «deve adottare riforme» legislative o di altra natura per rimediare alla violazione riscontrata.

A fare ricorso alla Corte di Strasburgo sono stati i coniugi milanesi Alessandra Cusan e Luigi Fazzo, cui lo Stato italiano ha impedito di registrare all’anagrafe la figlia Maddalena, nata il 26 aprile 1999, con il cognome materno anziché quello paterno. La coppia che sin da allora si è battuta per vedersi riconosciuto questo diritto, ha vinto oggi a Strasburgo. I giudici della Corte hanno infatti condannato l’Italia per avere violato il diritto di non discriminazione tra i coniugi in congiunzione con quello al rispetto della vita familiare e privata. In particolare, i giudici sostengono che «se la regola che stabilisce che ai figli legittimi sia attribuito il cognome del padre può rivelarsi necessaria nella pratica, e non è necessariamente una violazione della convenzione europea dei diritti umani, l’inesistenza di una deroga a questa regola nel momento dell’iscrizione all’anagrafe di un nuovo nato è eccessivamente rigida e discriminatoria verso le donne». Nella sentenza i giudici sottolineano anche che la possibilità introdotta nel 2000 di aggiungere al nome paterno quello materno non è sufficiente a garantire l’eguaglianza tra i coniugi e che quindi le autorità italiane dovranno cambiare la legge o le pratiche interne per mettere fine alla violazione riscontrata.

:up::up::up:
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto