"I VERBi SIGNORA MAESTRA? (2 lettori)

tatteo

Forumer storico
Registrato
22 Aprile 2010
Messaggi
6.854
il fatto quotidiano

Forconi, primi blocchi stradali a Torino: “Siamo qui per svegliare le coscienze”




Il popolo dei forconi è sceso in piazza a Torino con bandiere tricolori e volantini per rallentare il traffico. Sono due i presidi che da questa mattina alle 5.30 hanno occupato due piazze in prossimità degli svincoli della tangenziale della città. “Questa è una manifestazione pacifica – ripetono al megafono gli organizzatori – e siamo qui per svegliare le coscienze, non per fare casino”. Le temperature sotto lo zero non hanno inibito la protesta organizzata dopo giorni di messaggi su Facebook . “Non vedo né comunisti, né fascisti, ma solo italiani”, spiega un giovane sventolando una bandiera italiana. Il blocco di piazza Pitagora, Torino Sud, è animato dai supporter della Juventus che intonano cori da stadio. Per metà mattinata è previsto un altro raggruppamento in centro città, sotto gli uffici della Regione, a cui dovrebbero partecipare gli ambulanti dei mercati. Nei giorni scorsi ci sono state forti polemiche dopo che alcuni negozianti sono stati invitati a non aprire gli esercizi commerciali. Minacciati anche dai picchetti davanti ai centri commerciali

di Cosimo Caridi
:eek::eek::eek:
 

PILU

STATE SERENI
Registrato
18 Novembre 2004
Messaggi
13.688
sempre meglio..:wall:

ROMA (WSI) - Niente da fare. Il sistema bancario italiano non riesce a dare un sostegno all'economia, con i rubinetti del credito che rimangono ben chiusi. Gli ultimi numeri diffusi da Bankitalia parlano di un crollo record per i prestiti a famiglie e imprese nel mese di ottobre. E anche di sofferenze bancarie stabili, ma a livelli massimi.

Di fatti, i prestiti alle famiglie sono scesi -1,3% su base annua (-1,1 per cento nel mese precedente); quelli alle società non finanziarie sono diminuiti, sempre su base annua, del 4,9% (-4,2% su base mensile).

In generale, i prestiti al settore privato hanno sofferto una contrazione su base annua del 3,7% (-3,5% a settembre).

Riguardo alle sofferenze bancarie, il tasso di crescita a ottobre è stato così come a settembre pari a +22,9% su base annua.

A ottobre, inoltre, il tasso di crescita sui dodici mesi dei depositi del settore privato è stato del 5,4% (3,6% a settembre). La raccolta obbligazionaria, includendo le obbligazioni detenute dal sistema bancario, ha segnato un calo -7% su base annua (-7,2% a settembre).
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 2)

Alto