Psicologia e mercati Ho vinto io. (1 Viewer)

FNAIOS

Registrato
28 Gennaio 2012
Messaggi
7.849
Località
Dentro il Raccordo Anulare. Sopra le righe.
Al centro della crisi, un anno fa, perdevo il 34% del capitale e non sapevo nulla di borsa (da 1 a 10, zero).
Mi sono messo a studiare e visto che sono tecnicamente preparato, mandarsi giù una tonnellata di indicatori tecnici è stata una passeggiata di salute, come leggere di tutto: news, teorie e controteorie, strani acronimi quali hc, adc, parole come swap, che per me erano arabo.
Ho studiato a fondo l'intera vicenda greca e il problema del debito.
Non sapevo nemmeno che cosa facessero e a cosa servissero la Fed e la BCE, non capivo il concetto di inflazione, tantomeno quello di "debito mondiale" (15 trilioni di dollari).
Ho seguito anche con interesse il thread di Elico fino a che l'arroganza (o risultata a me tale) dello stesso non mi ha costretto a mandarlo a vfc cosa a cui è seguita una giusta, attesa e doverosa sospensioncina.
E, naturalmente, quello del mitico Tommy sull' "operativo titoli di stato greci".

Adesso quanto so di borsa?
Diciamo 3.
No, è proprio 3.
E il capitale, finalmente, pareggio (anzi a dire la verità +1%).

Dopo tutto quello studio di cui sopra e avendo scorto l'oceano immenso che c'era dietro, realizzando istantaneamete che non avrei mai avuto il tempo di attraversarlo (e forse nemmeno la voglia, perchè credo nella produzione e non nella finanza) ho abbandonato completamente tutti gli indicatori, tutte le teorie e mi sono unicamente concentrato su quei "pezzi di carta" o, come li chiamano, strumenti finanziari, in particolare quelli che "non falliscono". Ma soprattutto mi sono concentrato sul mondo.
Cioè a dire: che succede?
Vogliono davvero far finire tutto?
La mia risposta è stata no, che erano tutte ca**ate e che come al solito sarebbe finito tutto a tarallucci e vino.

Ad un certo punto mi sono convinto che tutti i catastrofisti avevano torto, per un semplice motivo numerico: il debito (mondiale) è altissimo, sì, ma finchè il cibo avariato è in pancia a nessuno va di trasformarlo in qualcosa di velenoso e letale.

Sono anche convinto che sia una vittoria "di Pirro" perchè i problemi sono ancora tutti lì, ma, per il momento, me la godo.

Buoni investimenti.
 

pacu83

NON SONO STATO IO...
Registrato
28 Marzo 2010
Messaggi
2.700
Al centro della crisi, un anno fa, perdevo il 34% del capitale e non sapevo nulla di borsa (da 1 a 10, zero).
Mi sono messo a studiare e visto che sono tecnicamente preparato, mandarsi giù una tonnellata di indicatori tecnici è stata una passeggiata di salute, come leggere di tutto: news, teorie e controteorie, strani acronimi quali hc, adc, parole come swap, che per me erano arabo.
Ho studiato a fondo l'intera vicenda greca e il problema del debito.
Non sapevo nemmeno che cosa facessero e a cosa servissero la Fed e la BCE, non capivo il concetto di inflazione, tantomeno quello di "debito mondiale" (15 trilioni di dollari).
Ho seguito anche con interesse il thread di Elico fino a che l'arroganza (o risultata a me tale) dello stesso non mi ha costretto a mandarlo a vfc cosa a cui è seguita una giusta, attesa e doverosa sospensioncina.
E, naturalmente, quello del mitico Tommy sull' "operativo titoli di stato greci".

Adesso quanto so di borsa?
Diciamo 3.
No, è proprio 3.
E il capitale, finalmente, pareggio (anzi a dire la verità +1%).

Dopo tutto quello studio di cui sopra e avendo scorto l'oceano immenso che c'era dietro, realizzando istantaneamete che non avrei mai avuto il tempo di attraversarlo (e forse nemmeno la voglia, perchè credo nella produzione e non nella finanza) ho abbandonato completamente tutti gli indicatori, tutte le teorie e mi sono unicamente concentrato su quei "pezzi di carta" o, come li chiamano, strumenti finanziari, in particolare quelli che "non falliscono". Ma soprattutto mi sono concentrato sul mondo.
Cioè a dire: che succede?
Vogliono davvero far finire tutto?
La mia risposta è stata no, che erano tutte ca**ate e che come al solito sarebbe finito tutto a tarallucci e vino.

Ad un certo punto mi sono convinto che tutti i catastrofisti avevano torto, per un semplice motivo numerico: il debito (mondiale) è altissimo, sì, ma finchè il cibo avariato è in pancia a nessuno va di trasformarlo in qualcosa di velenoso e letale.

Sono anche convinto che sia una vittoria "di Pirro" perchè i problemi sono ancora tutti lì, ma, per il momento, me la godo.

Buoni investimenti.
Complimenti ma nn abbassare la guardia.
 

FNAIOS

Registrato
28 Gennaio 2012
Messaggi
7.849
Località
Dentro il Raccordo Anulare. Sopra le righe.
Grazie a tutti e due.
No la guardia non la abbasso anche perchè la maggior parte del mio recupero l'ho già messa in BTP (lo spread è ancora altino) e dello spread, appunto, che sale e scende, mi interessa relativamente, il rischio paese/UE è quello che mi prendo e che accetto. Tutto il comparto BTP sarà liquidato sui massimi pre-crisi (2010-11), quando ci tornerà, senza fretta, mi sono fatto per benino i miei conti.

Non faccio il "trading", mai fatto e mai lo farò, quindi non ho metodi superfichi da "vendere" o su cui basarmi e quindi il mio post non era per fare il superfico, sono solo contento che i fatti abbiano dato ragione (per ora) alla mia visione "internazionale" di profano.
Quello che so è che se tutti vedono la Madonna in un posto, il posto diventa Lourdes e magari se ci fai un giro il miracolo te lo becchi pure te.

Buona giornata con Berny, ammesso che non ci organizzino qualche scherzo da prete.

Le Opzioni più scambiate - Borsa Italiana
 
Ultima modifica:

FNAIOS

Registrato
28 Gennaio 2012
Messaggi
7.849
Località
Dentro il Raccordo Anulare. Sopra le righe.
Hai mai guardato un grafico a renko?
No, come dicevo, siccome non faccio il trading, di grafici ne guardo proprio pochini.
Sul renko mi ero "informato" online su un paio di siti in cui spiegavano cos'era, cioè il "concetto" dietro alla sua costruzione, tipo qui: Trading Professionale - L'analisi grafica con il metodo Renko

Ciò che trovo interessante è che se avessi sempre venduto (o shortato) all'apparire del primo rettangolo nero, ci avrei quasi sempre preso, almeno nei grafici riportati dall'articolo.
Il mio "rischio residuo", dopo l'entrata di successo sarebbe stata la profondità della discesa, anche se, per vendere lo short o rientrare long o tutti e due avrei potuto aspettare il primo rettangolazzo bianco.
Anche qui, quasi sempre ok.
E si adatta in maniera perfetta ai "vari stili di trading" perchè sei tu a regolare l'ampiezza del rettangolo, senza considerare più il tempo, che non c'è, ma solo la "successione" di eventi.
Il tempo in realtà c'è, ma è filtrato dalla tua scelta "rettangolosa".

Se ho capito bene.
 
Ultima modifica:

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto