Obbligazioni societarie HIGH YIELD e oltre, verso frontiere inesplorate (65 lettori)

Da Loss A Gain

Forumer attivo
Registrato
6 Gennaio 2009
Messaggi
242
...state lontani da 'sta ciofeca maxima http://www.seat.it/seat/download_galleries/investor/Bil_rel_2008/seat_resoconto_3trimestre.pdf pag.31 Goodwill e customer data base iscritti tra gli attivi di bilancio per 3.831 milioni di euro a fronte di un patrimonio netto contabile di 1.081 milioni. Praticamente lavorano con un deficit patrimoniale di 2.750 milioni di euro :eek: . Questi non solo hanno due piedi nella fossa, ma anche due metri di terra sopra la testa.
Grazie dell'intervento.

Ti considero tra gli utenti più esperti e con un commento così direi che spazzi via ogni dubbio :up:.
 

Da Loss A Gain

Forumer attivo
Registrato
6 Gennaio 2009
Messaggi
242
e di safilo e piaggio cosa ne pensate?
Anche safilo ha problemi importanti, indebitmento elevato, molte attività immateriali, settore molto competitivo e con prospettive difficili...
mmmh :down:.

Piaggio mi pare più valutabile, se non altro il business mi pare più sano e con più potenzialità, da approfondire :up:.
 

ginopelo

Moving to PeloPonneso
Registrato
7 Gennaio 2009
Messaggi
558
Anche safilo ha problemi importanti, indebitmento elevato, molte attività immateriali, settore molto competitivo e con prospettive difficili...
mmmh :down:.

Piaggio mi pare più valutabile, se non altro il business mi pare più sano e con più potenzialità, da approfondire :up:.
di safilo avevo letto degli interventi di gaudente sul fol che la sconsigliavano, volevo sapere se nel frattempo ci sono state novità..

di piaggio i punti sfavorevoli sono l'importo di 50k mi pare e, almeno a francoforte, scambi fermi a novembre
http://www.boerse-frankfurt.de/DE/index.aspx?pageID=108&ISIN=XS0217593176
non so ora come sia bid/ask.
 

Imark

Forumer storico
Registrato
6 Ottobre 2006
Messaggi
16.988
Poteva andare bene detenere il titolo ai tempi della liquidità facile, quando non defaultava nessuno, ma adesso è bene starne alla larga... ;) difficile che si salvi, IMHO ....
 

yellow

Forumer attivo
Registrato
11 Gennaio 2000
Messaggi
797
Località
bologna
...state lontani da 'sta ciofeca maxima http://www.seat.it/seat/download_galleries/investor/Bil_rel_2008/seat_resoconto_3trimestre.pdf pag.31 Goodwill e customer data base iscritti tra gli attivi di bilancio per 3.831 milioni di euro a fronte di un patrimonio netto contabile di 1.081 milioni. Praticamente lavorano con un deficit patrimoniale di 2.750 milioni di euro :eek: . Questi non solo hanno due piedi nella fossa, ma anche due metri di terra sopra la testa.
:up::sorpresa::reading: :



Correva l'anno 2004
MILANO, 29 marzo (Reuters) - Seat Pagine Gialle conferma che per la distribuzione del dividendo straordinario emetterà un bond da 1,15 miliardi di euro.
Lo si legge nelle slide consegnate agli analisti nel corso della presentazione odierna.
Venerdì scorso Seat aveva comunicato che per finanziare la distribuzione del dividendo straordinario - tra 0,42 e 0,43 euro per azione - avrebbe emesso un bond "high yield" della durata massima di 10 anni senza specificare l'importo.
Fonti bancarie avevano nei giorni scorsi riferito che l'emissione sarebbe stata di 1,15 miliardi di euro.

Correva l'anno 2004

Seat PG: il Consiglio di Amministrazione giudica sostenibile l’indebitamento per la distribuzione del dividendo straordinario
26.03.2004
Il Consiglio di Amministrazione di Seat PG, riunitosi in data odierna sotto la presidenza
di Enrico Giliberti, ha esaminato la proposta di distribuzione di un dividendo straordinario
fatta dal socio Sub Silver il 10 marzo 2004 e, ha deliberato di:
(i) approvare la relazione, che sarà depositata presso le sedi sociali e Borsa Italiana il 30 marzo p.v. per essere sottoposta all’assemblea
degli Azionisti del prossimo 14/15 aprile, in cui il Consiglio esprime un giudizio positivo, sotto un profilo economico, patrimoniale e finanziario circa la capacità di SEAT PG di far fronte all’indebitamento conseguente alla distribuzione del dividendo straordinario;
(ii) aderire al pacchetto dei contratti di finanziamento a lungo termine sottoscritti dal socio Sub Silver S.A., per finanziare la distribuzione di riserve disponibili;
(iii) avvalersi - in coerenza con quanto anticipato in sede di pubblicazione del prospetto di quotazione del dicembre 2003 - dell’opportunità di finanziare parte della distribuzione del dividendo straordinario mediante i proventi di una emissione di un "high yield bond" avente durata massima di 10 anni e a tasso fisso, organizzata da Lighthouse S.A..
Il prossimo lunedì 29 marzo, alle ore 11.00, l’Amministratore Delegato di Seat PG, Luca Majocchi, terrà una presentazione alla comunità finanziaria a Milano (Hotel Principe di Savoia, Piazza della Repubblica 17) per illustrare
l’andamento del business, con principale riferimento ai risultati conseguiti nell’esercizio 2003, e i termini del finanziamento che verrà assunto laddove venga deliberata la distribuzione del dividendo straordinario.

Il Consiglio di Amministrazione di Seat Pagine Gialle si è riunito oggi sotto la presidenza di Enrico Giliberti per deliberare sulla sostenibilità del debito, necessario a finanziare la distribuzione del dividendo straordinario proposta dal socio Sub Silver, sull'adesione ai contratti di finanziamento proposti dal socio
medesimo e sull'opportunità di finanziare parte della distribuzione del dividendo straordinario attraverso un finanziamento da parte della società Lighthouse S.A., che a sua volta emetterà a scopo di finanziarsi una obbligazione high yield quotata alla Borsa del Lussemburgo e rivolta a investitori istituzionali.
Il Consiglio di Amministrazione - nel prendere atto delle positive conclusioni espresse dall’a dvisor finanziario Lehman Brothers, alla luce delle prospettive di consistente generazione di cassa del Gruppo Seat PG, confortate dagli elevati livelli di redditività operativa e della posizione di leadership a livello europeo nei segmenti delle Directories e Directory Assistance - ha espresso, nell’ambito della relazione che andrà a sottoporre all’Assemblea, un giudizio positivo sulla sostenibilità del debito conseguente alla prospettata distribuzione di riserve disponibili per un importo compreso tra Euro 0,42 ed Euro 0,43 per ciascuna azione ordinaria e di risparmio, richiesta dal socio Sub Silver S.A..
Al servizio della distribuzione, il Consiglio d’Amministrazione ha deliberato l’adesione ai contratti di finanziamento già sottoscritti da Sub Silver e ora messi a disposizione di Seat PG (con conseguente rimborso dei costi sostenuti da Sub Silver), valutato che i termini e le condizioni di tali contratti sono in linea con le condizioni di mercato per società con profilo analogo a Seat PG. La Società avrà a disposizione, per effetto dell’adesione ai contratti di finanziamento messi a disposizione da Sub Silver, le seguenti linee di finanziamento a lungo termine:
(i) GBP 75 milioni, derivanti dalla tranche A1 di un finanziamento denominato "€ 2,900,000,000 and £ 75,000,000 Credit Agreement" concesso da Royal Bank of Scotland. Tale linea è finalizzata al rifinanziamento connesso all’estinzione anticipata dei prestiti obbligazionari emessi da TDL Infomedia Group Plc e TDL Infomedia Holdings Plc, indirettamente detenute al 99,864% da SEAT. Si prevede che il riacquisto di tali obbligazioni venga completato entro il mese di ottobre 2004;
(ii) € 2.750 milioni di Senior Term Loan derivanti da tre tranche (Tranche A2, B e C) di un finanziamento come sopra denominato concesso da Royal Bank of Scotland;
(iii) massimi € 150 milioni derivanti da una quarta linea del finanziamento, su base revolving, come sopra denominato concesso da Royal Bank of Scotland, destinata alle esigenze di finanziamento del capitale circolante;
(iv) € 150 milioni di un Term Loan denominato "Second Lien Senior Secured Credit Facility", concesso da costituendo veicolo lussemburghese;
(v) € 1.150 milioni di un finanziamento denominato "Long Term Subordinated Loan Agreement" organizzato da Barclays Capital, BNP Paribas, Credit Suisse First Boston e da Royal Bank of Scotland e reso disponibile alla Società, attraverso veicolo lussemburghese, denominato Lighthouse International Company S.A..
Coerentemente con quanto anticipato nel Prospetto di Quotazione dello scorso dicembre, e con quanto indicato durante la presentazione alla comunità finanziaria dello scorso 16 ottobre, il Consiglio d’Amministrazione ha approvato un’operazione di
finanziamento - in cui la provvista proviene da un’emissione obbligazionaria da parte di Lighthouse S.A., società lussemburghese garantita, tra l’altro, da SEAT PG - mirante a coprire la parte del finanziamento necessario al pagamento del dividendo straordinario, in sostituzione del " Long Term Subordinated Loan Agreement". A tal fine, ha dato mandato all’Amministratore Delegato di procedere, per quanto di competenza di SEAT PG, agli adempimenti propedeutici al collocamento dei titoli.
I termini e le condizioni dell’emissione (prezzo e quantità) saranno definiti entro la data
dell'Assemblea.


:titanic::titanic::titanic::titanic::titanic::titanic::titanic::titanic::titanic::titanic:
 

TRADING_IDEAS

Banned
Registrato
3 Gennaio 2009
Messaggi
237
attenzione signori, va bene tutto ma quotazione sotto i 50 prezza quasi gia' il default, quota poco piu' delle L.B. ,
 

porchetto

la casa non fallisce
Registrato
5 Gennaio 2009
Messaggi
3.382
pensa quanto sono contenti gli ultimi investitori su LB che hanno avuto la fortuna di comprarle a 50 :D
 

Imark

Forumer storico
Registrato
6 Ottobre 2006
Messaggi
16.988
attenzione signori, va bene tutto ma quotazione sotto i 50 prezza quasi gia' il default, quota poco piu' delle L.B. ,
E' vero, ma il recovery stimato per i bond in caso di default è molto basso... salvo verifica, dovrebbe essere fra 0% e 10%... e siccome le stime delle agenzie di rating tendono a sovrastimare il recovery reale, almeno guardando all'esperienza degli ultimi anni... :cool:
 

Researcher

Stop Loss? No, Thanks!!!
Registrato
5 Gennaio 2009
Messaggi
125
It holding

Pur non possedendole, potrebbe essere interessante seguirne la vicenda, visto che si tratta di uno dei principali gruppi di moda italiani con oltre 600 milioni di euro di fatturato e più di 1.000 dipendenti. Riassumo i punti principali:

1) il 9 febbraio 2009, Ittierre (la controllata operativa) chiede l'ammissione alla "legge Marzano" sull'amministrazione straordinaria
2) It holding, la capo gruppo, viene sospesa in borsa la stessa data
3) 13 febbraio 2009, nomina dei 3 commissari straordinari: Chimenti, Ciccoli, Spada
4) Scatta l'insolvenza anche per It holding che ha, tramite la IT holding finance, in carico il famigerato bond da 185 milioni, scadente nel 2012 (per chi fosse interessato all'ISIN XS0203896567), con clousola che prevede il rimborso anticipato in caso di default di una delle societa del gruppo, in questo caso la Ittierre.
5) in queste ore, secondo un articololo odierno del sole 24 ore, i commissari stanno valutando l'estenzione della legge Marzano anche a It holding, senza attendere che i bondholder decidano sulla questione
6) sempre secondo la stampa, circa l'85% del bond è in mano a fondi di turnaround USA e UK
7) La quotazione del bond si è portata sui 10, dopo aver oscillato sui 3-5.

Ora si tratta di vedere quanto ricavano dalla liquidazione dei marchi e delle altre attività

Paolo, ti interessa, per caso, la vicenda? ;)

Per chi ha news, può postarle.....

Un saluto

P.S.: se c'è un altro thread aperto, e non me ne sono accorto (capita, con la fretta di leggere), chiedo a Mark di chiuderlo o spostarne il contenuto

it holding.png
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 12, Guests: 53)

Alto