Titoli di Stato area Euro GRECIA Operativo titoli di stato (7 lettori)

Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

amorgos34

Forumer storico
Registrato
22 Maggio 2009
Messaggi
8.682
La prova di fabbisogno di capitale delle banche ridotti a 6-7000000000 invece di 14 miliardi - Attraverso la ricapitalizzazione FSF

2015/07/23 - 05:03

La Banca nazionale una prima valutazione ha concluso che le esigenze di capitale non sarà lunga







Gravi segni che hanno ridotto le esigenze di capitale delle banche greche bar da 14 miliardi. La valutazione iniziale a 6-7 miliardi di euro. Derivante da fonti istituzionali e bancarie.

Top banchiere greco ci ha detto le seguenti "se la BCE e la SSM ottenere il fermo immagine a fine giugno 2015 e valutare i beni soprattutto sofferenze e di valutare l'aumento dei crediti problematici è poi le esigenze di capitale inferiori a stime iniziali saranno potrebbe stare a 6-7 miliardi di euro ".

Ha segnalato che la BCE e la SSM metterà come un'ammissione che sofferenze raggiungerà il 50% su prestiti o 20-21000000000. Nuovi crediti problematici.

Nei test di stress dovrebbe includere le imposte differite?
La risposta che abbiamo ricevuto è identica alle informazioni che trasmettiamo "l'imposta differita sarà trattata come una questione bancaria pan-europea e quindi dovrebbe lasciare il tempo non sarà registrato nel test di stress o anche registrato avrà poco impatto."

(Se si decide lo scenario più estremo cioè 20 miliardi. I nuovi crediti problematici o 9 miliardi. Bisogno di nuovi capitali e piena cancellazione di imposte differite 14 miliardi finiamo capitale ha bisogno di 23 miliardi di dollari. Questo è letteralmente estremo)

L'approccio da leader banchiere greco è questo 14 miliardi. Le imposte differite come parte del 23,5 miliardi. Capitale delle banche in termini di Basilea III saranno trattati come un problema in una fase successiva, mentre le prove di stress valutare se i problemi della nuova NPL il quadro non è così drammatica.

La Banca nazionale una prima valutazione ha anche fatto analizzare i rischi in bilancio a causa di controlli sui capitali è giunta alla conclusione che le esigenze di capitale non sarà grande, mentre il problema delle sofferenze sarà più piccolo del previsto.

Fonte istituzionale che parlava il bankingnews.gr ha anche dichiarato quanto segue

1) La ricapitalizzazione delle banche non sarà effettuata tramite l'ESM, ma attraverso il Fondo di stabilità finanziaria.
Fondi cioè dal MES andrà a FSF sarà ricapitalizzare le banche.
Questo sviluppo è positivo se si considera che la FSF principali banche socie parteciperanno ricapitalizzazione aumentare la sua quota di partecipazione al di sopra della quota del 55% a una media di quattro banche sistemiche.

2) Non è chiaro se ci sarà un anticipo ma probabilmente non riceveranno un capitolo anticipo.

3) Ci sarà limite di contributo per gli individui al 10%, come nel 2013 è definitivo.

4) Non ci sarà alcuna risoluzione sulle banche sistemiche o cauzione in questo è definitivo.

5) banca Attica dovrà rivalutazione del fabbisogno di capitale come 434 milioni di aumento di capitale non è sufficiente, probabilmente avete bisogno di più di 600 milioni di euro.

6) Lo stress AQR e test avrà inizio la prima settimana di agosto 2015 per completare alla fine di ottobre del 2015.

7) Per quanto riguarda le sofferenze della soluzione bad bank esiste come opzione considerata piano B o, ma non vi è alcuna decisione.

Una possibilità in esame è delezioni aggressivi in ​​commercio, dei mutui spaccatura dopo consueto pagamento Balloon come un processo e tagli di capelli aggressivi in ​​prestiti al consumo.

Con un tale modello potrebbe essere presentata entro due anni di valore fino a 15 per 20 miliardi. Nel crediti problematici.

?????? - bankingnews.gr - online ?????????? ?????????

***
Un commento del buon Leotsakos.
Oggi sappiamo che la prima fase di stress test avrà come data di rilevamento il 30 giugno.
Ma non erano sotto di 50 miliardi...

Fosse tutto vero...
 
Ultima modifica:

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
175.712
Località
Milanese
Oggi si terrà una riunione alla Banca di Grecia con Tsakalotos ed altre controparti per vedere di stabilire una data per la riapertura della Borsa di Atene.

La data che circola è quella del 27 luglio, ma sarà Tsakalotos a decidere.

Nel pomeriggio, forse, qualche dato più preciso.
 

amorgos34

Forumer storico
Registrato
22 Maggio 2009
Messaggi
8.682
L'unico dato favorevole è la data ultima presa per gli stress test ... il 30 giugno.
Oltre non vado.4
Certo la fonte è di parte.
Dico solo che se fosse così non sarebbe la tregenda di cui alcuni parlavano : disaggregazione del sistema bancario con nazionalizzazione e buco da 50 mld.

Da quel che pare certi provvedimenti del bail in decorreranno dal 2016.
 

Cat XL

Shizuka Minamoto
Registrato
20 Luglio 2010
Messaggi
5.455
Ma non erano sotto di 50 miliardi...

Fosse tutto vero...
C'e' ancora troppa confusione sui numeri. Motivo per cui poche banche d'affari (con l'eccezzione di RBS) si espongono con previsioni che potrebbero rivelarsi del tutto errate. Che le banche abbiano bisogno di capitale e' cosa certa ma non sono del tutto convinto che mentre parliamo valgano zero. In piu' sembra che ci sia "risk appetite" di investitori privati per una potenziale ricapitalizzazione. Agli attuali investitori privati dovrebbero dare almeno un warrant.
 
Ultima modifica:

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
175.712
Località
Milanese
Ci sono alcuni che cercano prerequisiti addizionali


ULTIMO AGGIORNAMENTO: 13:27

Demetra CAPA







L'intenzione non è quella di essere un altro disegno di legge con presupposti, questo anche riflettere e le dichiarazioni di ieri del Commissario Pierre Moscovici ha detto fonti governative. Tuttavia, si aggiunge che ci sono alcuni in Europa che vogliono e di altre misure come prerequisiti.


Le stesse fonti identificano le decisioni di aprire la ATHEX la prossima settimana, dicendo che ci sono alcuni problemi da risolvere per allora.


I negoziati con le istituzioni cominciano domani, ha detto fonti governative. Il Presidente della SOE C. Chouliarakis sarà la persona che si incontreranno con i responsabili delle istituzioni e le decisioni politiche della parte greca saranno presi in KYSYP, vale a dire l'organismo di coordinamento della politica economica del governo.


Da parte del governo la data ottimale per la conclusione dei negoziati considerati il ​​18 agosto, come si dice in parlamento ieri ed Euclide. Tsakalotos. Questo traguardo è legato al pagamento rateale liscio 3,2 miliardi di euro alla BCE su 20/8.

Tuttavia Pierre Moscovici ha lasciato ieri margine quantità di copertura alternativa dal EFSM, che però non sembra garantire pienamente il governo in quanto devono prima essere d'accordo con questa intenzione frase tutte le istituzioni e di fornire garanzie.


Pertanto, lo scenario principale per la parte greca è la conclusione dei negoziati fino 18/8, il che significa che le consultazioni di Atene che tutto dovrebbe essere finito per agosto 11-12.


Durante questo periodo deve completare due procedure:

1) La stesura del nuovo protocollo d'intesa con il programma di prerequisiti e tre anni.

2) La negoziazione del nuovo contratto di finanziamento sia per le esigenze del pubblico e per le esigenze di banche, che nel frattempo verranno misurati, al fine di finanziare l'ESM.


Cambiare obiettivi avanzo primario


Nel campo di avanzi primari è chiaro che l'obiettivo del 3,5% per il 2018 resta tuttavia più obiettivi intermedi impostato. L'intenzione di quest'anno il governo è riferito non prendendo nuove misure oltre a quelle per le quali si è già impegnata per la ripresa dell'economia.

Per il 2016 e il 2017 la situazione di bilancio è legata anche allo sviluppo, dando importanza a due fattori:. Uso tempestivo di 35 miliardi di euro QSN e migliorare il clima economico / investimento se l'immagine scompare e la Grexit una soluzione per il debito .


(capital.gr)
 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
175.712
Località
Milanese
Certo la fonte è di parte.
Dico solo che se fosse così non sarebbe la tregenda di cui alcuni parlavano : disaggregazione del sistema bancario con nazionalizzazione e buco da 50 mld.

Da quel che pare certi provvedimenti del bail in decorreranno dal 2016.
In effetti Leotsakos è piuttosto ottimista... quanto il sottoscritto :D.

Ma l'ottimismo, in Grecia, è merce rara.
Bankingnews non è la prima volta che sbaglia.
 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
175.712
Località
Milanese
Commissione europea: Le istituzioni valutano come "generalmente soddisfacente" misure di esecuzione









Nel complesso soddisfacente ed entro i limiti di tempo, apprezzare le istituzioni che stanno attuando le più recenti misure di austerità della Grecia, ha detto oggi rappresentante della Commissione europea.


Il parlamento greco ha approvato questa mattina il secondo pacchetto di riforme economiche richieste dai creditori internazionali come condizione per avviare colloqui sul terzo piano di salvataggio.


Secondo la valutazione di istituzioni che sovrintendono i salvataggi nella zona euro, la Grecia ha legalmente applicare le riforme economiche fondamentali concordate al vertice dei leader del 12 luglio "in maniera tempestiva e soddisfacente nel complesso", ha detto la portavoce.


"I negoziati sul memorandum possono ora continuare il più presto possibile", ha aggiunto.
 
Stato
Chiusa ad ulteriori risposte.

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 7)

Alto