GRECIA Operativo titoli di stato / 2 | Pagina 4210

Discussione in 'Obbligazioni, Bond e Titoli di Stato' iniziata da MARMAF, 4 Agosto 2015.

Tags:
    14 Giugno 2019
  1. sempreinesperto

    sempreinesperto New Member

    Registrato:
    18 Luglio 2017
    Messaggi:
    193
    Mi dai qualche Isin?
    Grazie
     
  2. 14 Giugno 2019
  3. sempreinesperto

    sempreinesperto New Member

    Registrato:
    18 Luglio 2017
    Messaggi:
    193
    Complimenti..
    Io non ho i tuoi pmc..
    Ovviamente..
     
  4. 14 Giugno 2019
  5. tommy271

    tommy271 New Member

    Registrato:
    16 Gennaio 2009
    Messaggi:
    151.180
    Località:
    Milanese
    Non ho mai consigliato nessun titolo, ne ISIN, in dieci anni di forum.
    Ognuno sceglie di testa sua, secondo la propria propensione al rischio e alla distribuzione temporale del portafoglio.
    Essendo la curva normalizzata, quelli lunghi rendono di più e quelli corti meno... cioè l'opposto di qualche anno fa.
     
    A Portovenere71 piace questo elemento.
  6. 14 Giugno 2019
  7. tommy271

    tommy271 New Member

    Registrato:
    16 Gennaio 2009
    Messaggi:
    151.180
    Località:
    Milanese
    ELSTAT: calo del 18,5% per l'indice di produzione del primo trimestre




    L'evoluzione dell'indice di produzione nel settore delle costruzioni, con un anno base 2010 = 100,0 e un periodo di riferimento nel primo trimestre del 2019, secondo i dati provvisori e corretti per il giorno lavorativo, è il seguente:

    L' indice di produzione nel settore manifatturiero nel primo trimestre del 2019, rispetto al corrispondente periodo di un anno nel 2018, è diminuito del 18,5% a fronte di un calo dello 0,7% nel confronto corrispondente del 2018 con il 2017.

    L'indice di produzione nel settore manifatturiero nel primo trimestre del 2019, confrontato con l'indice corrispondente per il quarto trimestre del 2018, ha mostrato un calo del 43,2% rispetto ad un calo del 29,7% registrato nel confronto corrispondente del primo trimestre 2018 con la d trimestre 2017.

    L'indice di produzione industriale destagionalizzato nel primo trimestre del 2019, confrontato con il corrispondente tasso del trimestre su trimestre per il secondo trimestre del 2018, è diminuito del 7,2%.
     
  8. 14 Giugno 2019
  9. Portovenere71

    Portovenere71 New Member

    Registrato:
    7 Giugno 2019
    Messaggi:
    564
    Certo!!
    2042: GR0138014809
    2041: GR0138013793
    2040: GRO138012787
     
  10. 14 Giugno 2019
  11. Portovenere71

    Portovenere71 New Member

    Registrato:
    7 Giugno 2019
    Messaggi:
    564
    A 24??
    Beato te..
    Io ho switchato parecchie volte..partendo da 40/100
     
  12. 14 Giugno 2019
  13. Portovenere71

    Portovenere71 New Member

    Registrato:
    7 Giugno 2019
    Messaggi:
    564
    Per quali ragioni??
    Ti aspetti una crisi imminente??
     
  14. 14 Giugno 2019
  15. sempreinesperto

    sempreinesperto New Member

    Registrato:
    18 Luglio 2017
    Messaggi:
    193
    Grazie 1000!
     
    A Portovenere71 piace questo elemento.
  16. 14 Giugno 2019
  17. tommy271

    tommy271 New Member

    Registrato:
    16 Gennaio 2009
    Messaggi:
    151.180
    Località:
    Milanese
    Calo dello spread greco ai livelli pre-crisi - Perché i bond greci sono il commercio più caldo

    Eleftheria Kourtali







    Il continuo declino dei costi di indebitamento del governo greco, con il rendimento del titolo decennale greco a "colpire" ogni giorno negli ultimi tempi, tutto nuovo storicamente basso, è sicuramente una prestazione impressionante. Ora è sotto il 2,7%, perdendo su titoli storicamente bassi e altri titoli greci, con il rendimento del bond a 5 anni in rialzo a 1,546%, mentre il rendimento dei titoli greci a 15 anni è sceso al di sotto del 3%.


    Tuttavia, lo spread è secondo gli esperti del mercato obbligazionario, l'indicatore più appropriato per la percezione del mercato del rischio di un paese. Ricordiamo che lo spread - la differenza di rendimento tra il 10 anni greco e il bond tedesco a 10 anni - è salito alle stelle avvicinandosi a ... 3000 punti base nell'estate 2012, quell'estate delle doppie elezioni in Grecia dove era caduto per la prima volta il tavolo dei creditori Grexit e dove la crisi greca è stata trasferita in Italia e Spagna.
    Nell'estate del 2015 con Grexit, Closed Banks, la Closed Stock Exchange e l'operazione dell'Eurogruppo di 17 ore, lo spread era vicino a 2000 bps


    Ritorna a marzo 2010


    Oggi lo spread è sceso a 294 bps e circa 50 bps dal giorno delle elezioni europee, ed è a livelli che si sono visti nel gennaio 2018, quando un rally dinamico dei rendimenti obbligazionari è sceso a un minimo di 12 anni ma anche - e soprattutto - ai livelli che erano stati visti l'ultima volta nel marzo 2010 prima che la Grecia colpisse la porta della FISM e "aprisse" il lungo libro dei memorandum.
    Quindi il rendimento greco a 10 anni è stato del 6,375% e quello tedesco a 10 anni del 3,424%. A quel tempo, non vi era alcuna crisi del debito (ancora) nell'eurozona, e la BCE non pensava nemmeno al QE attivato all'inizio del 2015 e aiutava a ridurre i rendimenti obbligazionari nei paesi ammissibili al programma e a cui non apparteneva la Grecia. Oggi, il rendimento greco a 10 anni è del 2,669% mentre in tedesco è negativo e pari a -0,262%.


    "Catalyst" è il cambiamento politico


    Anche se il rendimento greco a 10 anni in sé dice molto sull'umore degli investitori per la Grecia al momento, ma lo spread è ciò che mostra fondamentalmente che i mercati stanno praticamente iniziando ad apprezzare che le cose per il paese andranno meglio .
    Il rally dei legami greci negli ultimi tempi, che è il più grande paese del mondo, è stato il catalizzatore per un cambio politico nel paese, con un governo forte che avrà priorità nel promuovere la crescita e gli investimenti. Questo è stato timidamente iniziato a sbloccare le disposizioni dei portafogli non statunitensi dal primo trimestre in cui ha giocato lo scenario delle elezioni anticipate, e naturalmente è stato rafforzato dalla conferma di questo scenario e ancor più negli ultimi giorni in cui i mercati vedono "l'autosufficienza" Nuova democrazia.


    La sete di probabilità


    Tuttavia, le obbligazioni greche hanno anche il "destino" di una congiuntura molto favorevole nel mercato obbligazionario dell'Eurozona, e in particolare nell'Euroregione, dove gli investitori effettuano una caccia al ritorno acquistando manualmente obbligazioni in Spagna, Portogallo e Italia anche se in alcuni paesi questi ritorni sono storicamente bassi.
    Tuttavia, la loro attrattiva è chiara quando i titoli di stato come Germania e Giappone scambiano con rendimenti negativi. Ciò spiega lo spostamento verso l'Euroregione e il rafforzamento del potere d'acquisto dei titoli greci, che nonostante il rally continuano ad avere rendimenti relativamente elevati. Allo stesso tempo, l'incertezza che circonda gli attacchi in Medio Oriente, i timori che circondano l'economia globale dalle tensioni commerciali e le aspettative di nuove misure di stimolo del mercato da parte delle principali banche centrali mondiali, mantengono l'appetito per i fondi per le sue obbligazioni zona euro.


    Lancio del fatturato


    Il forte atteggiamento positivo degli investitori nei confronti delle obbligazioni greche si riflette anche nel turnover in HDAT. Dai 30 milioni di euro medi al giorno nel periodo precedente, ora passa a livelli doppi o triplici.
    Naturalmente il problema della bassa liquidità nel mercato rimane
    , il che significa che sono necessarie solo alcune grandi mosse per definire il corso del legame. Questo può essere "corretto" lentamente quando le imprese procedono ad ulteriori aggiornamenti nel merito creditizio della Grecia, e quando DZHD "consolida" i suoi frequenti contatti con i mercati attraverso nuove versioni.


    Prospettive positive ma anche sfide


    Nonostante il costante record, tutto dimostra che la buona performance delle obbligazioni continuerà.
    Come recentemente notato da Goldman Sachs, un nuovo governo della Nuova Democrazia sarà positivo per la fiducia del mercato e porterà a una riduzione dei rendimenti dei titoli di Stato e condizioni economiche più favorevoli, che a loro volta sosterranno ulteriormente il sviluppo economico.
    Tuttavia, come dimostrato nei recenti road show, anche se il greco potrebbe continuare a migliorare per qualche tempo a causa dell'imminente cambiamento politico, dopo le elezioni saranno necessarie misure immediate e radicali per continuare il clima di ottimismo coltivato dagli stranieri .
    Come notato da Natixis, le sfide per Kyriacos Mitsotakis a causa della "eredità" lasciata all'economia dalla politica di SYRIZA sono molte
    .

    (capital.gr)
     
    A Portovenere71 piace questo elemento.
  18. 14 Giugno 2019
  19. tommy271

    tommy271 New Member

    Registrato:
    16 Gennaio 2009
    Messaggi:
    151.180
    Località:
    Milanese
    Ho anche altri titoli greci, con PMC più alti.
     

Condividi questa Pagina