Gira un'otimismo ..... Americaaaaa (1 Viewer)

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.193
GANN AMERICA
M.Masetti (Gann's World): L'analisi di Gann sul mercato americano

di Maurizio Masetti , 21.01.2003 15:08

Dow Jones:
Per tutto il mese di Gennaio è utile non perder di vista la situazione strutturale di lungo periodo dopo che per terzo anno consecutivo, dal top storico di 11.750 del Gennaio 2000, l’indice ha registrato una chiusura annuale negativa rispetto sia all’apertura che alla chiusura dell’anno precedente, segno di una chiara tendenza ribassista, pur in presenza di numerosi tentativi di recupero. Inoltre il livello di chiusura di fine anno posizionato sempre più al di sotto del 50% dell’escursione annuale e la circostanza che nel 2002 la chiusura di 8.341 equivalga ad un rintracciamento del 66% della barra annuale, rafforza ancora dopo due anni l’effetto del setup annuale del 2000, confermato nel 2001. Tuttavia con una perdita del 39% dal top storico, il Dow Jones anche nel 2002 si qualifica come il mercato che meglio ha resistito all’onda ribassista del nuovo millennio, merito del Nasdaq che ha pagato il prezzo di una nuova economia ancora senza fondamenta. Per quanto riguarda le aspettative per il 2003, la scadenza di un nuovo setup annuale dopo il 2000 giustificherà il mantenimento del trend negativo di lungo periodo e quindi la formazione di un bottom al di sotto di 7.197. A parte l’eventualità di una barra inside yearly tra 7.400 e 10.200, la scadenza in Novembre 2003 di un importante setup con obiettivo P\T a 5.870 rende evidente l’atteso dimezzamento dell’indice nell’anno, anche in considerazione del fatto che in genere i mercati più resistenti sono gli ultimi a cedere. All’interno della tendenza ribassista in cui il Dow Jones presenta spazio di discesa fino a 4.400\4.700, sarà tuttavia presenta una fase positiva di medio in cui sarà ritestato l’angolo a 9.600\9.700.

Quanto alla situazione mensile corrente, la formazione della barra di outside mensile al di sotto di 8.298 di Dicembre ha ripristinato la tendenza negativa anche nel medio periodo, confermando la bull trap registrata nella prima settimana di Dicembre quando fu perforato al rialzo 8.950. Tuttavia, come anticipato nei precedenti articoli, la scadenza in Gennaio del primo segnale temporale del nuovo anno dovrebbe limitare la negatività al raggiungimento dell’angolo di Gann passante a 8.000/8.100 o addirittura generare una barra inside monthly compresa tra 8.300 e 9.050. Con la settimana appena conclusa, dopo aver raggiunto il minimo target angolare posto a 8.850, l’indice industriale ha nettamente ritracciato gegnerando una barra outside dalla forte connotazione ribassista permettendo al mercato di risincronizzare il trend di breve con quello di medio.
Il setup settimanale scaduto il 17 Gennaio sembra confermare che sia stato già registrato il top mensile a 8.869 e che la tendenza negativa debba proseguire con il prossimo supporto settimanale posto a 8.430 ed a seguire 8.200/8.250.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto