Giochi da bambini (1 Viewer)

Maglietto

Nuovo forumer
Registrato
15 Dicembre 2011
Messaggi
77
Il post di Dany mi ha fatto venire in mente un gioco che facevo da ragazzina con le carte.
Tutti in cerchio, ognuno sceglieva un brano musicale che lo rappresentasse, poi si iniziava a distribuire le carte una ciascuno. Quando due persone si ritrovavano con la medesima carta, dovevano cantare il brano musicale che rappresentava l'altro, il primo che lo faceva cedeva il suo mazzetto di carte all'altro. Vinceva chi aveva meno carte al termine dei due mazzi distribuiti.

E voi? Con cosa e come giocavate?
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
23.774
Località
Via Lattea
Il post di Dany mi ha fatto venire in mente un gioco che facevo da ragazzina con le carte.
Tutti in cerchio, ognuno sceglieva un brano musicale che lo rappresentasse, poi si iniziava a distribuire le carte una ciascuno. Quando due persone si ritrovavano con la medesima carta, dovevano cantare il brano musicale che rappresentava l'altro, il primo che lo faceva cedeva il suo mazzetto di carte all'altro. Vinceva chi aveva meno carte al termine dei due mazzi distribuiti.

E voi? Con cosa e come giocavate?
Una volta ho giocato coi fiammiferi e ho incendiato un orsetto di pelusc. :(
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
44.744
Località
Il mondo dei sogni
Il post di Dany mi ha fatto venire in mente un gioco che facevo da ragazzina con le carte.
Tutti in cerchio, ognuno sceglieva un brano musicale che lo rappresentasse, poi si iniziava a distribuire le carte una ciascuno. Quando due persone si ritrovavano con la medesima carta, dovevano cantare il brano musicale che rappresentava l'altro, il primo che lo faceva cedeva il suo mazzetto di carte all'altro. Vinceva chi aveva meno carte al termine dei due mazzi distribuiti.

E voi? Con cosa e come giocavate?
Bel thread:up:

Quando ero in gruppo, si giocava tanto a "elastico". O ai classici nascondino, libera-ferma, ecc ecc.
Se ero al chiuso, si faceva un gioco nel quale si rideva moltissimo. Ognuno aveva in mente una piccola storiella che aveva i seguenti elementi:
1) il soggetto principale
2) come era vestito
3) cosa stava facendo
4) con chi
5) come era vestito il secondo protagonista
6) Un evento disturbante
7) come reagivano i due
8) come andava a finire.

Ognuno iniziava a scrivere sul proprio fogliettino, poi lo piegava in alto, in modo che non si vedesse e poi lo passava a chi gli stava a destra e riceveva il fogliettino di chi gli stava a sinistra sul quale scriveva la seconda parte della storiella e così via fino alla fine
Uscivano in questo modo tante storielline strampalate, come:
Claire
con addosso le mutande della nonna e una tuta da palombaro
stava correndo
con il cane del vicino di casa
che portava i pantaloni alla zuava.
Improvvisamente scoppiò a piovere
i due spidocchiavano una scimmia
che mangiava le fragole nel prato

Oppure il gioco che dicevi tu, Maglietto, ma, invece della canzoni, ognuno sceglieva il verso di un animale:lol:

Quando ero sola facevo altri giochi. Giocavo moltissimo fuori casa.
 

andersen1

Patrimonio dell'umanitâ
Registrato
8 Maggio 2009
Messaggi
5.355
Quasi sempre giochi con la palla. A basket e pallamano ero abbastanza bravo. A pallavolo e calcio scarsissimo.
 

andersen1

Patrimonio dell'umanitâ
Registrato
8 Maggio 2009
Messaggi
5.355
Poi tennis e ping pong abbastanza scarso...table soccer detto pure subbuteo molto bravo.
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
44.744
Località
Il mondo dei sogni
Quando giocavo da sola, mi piacevano le bambole di carta.
Però quando potevo ero in giardino o in strada
Pattinavo, andavo in bicicletta, facendo sempre finta di essere in sella ad un cavallo (anzi, era una cavalla), giocavo con gli insetti del giardino. Li studiavo, li osservavo e cercavo sempre di portare le coccinelle sulle rose, perché ne mangiassero gli afidi e le formichine lontane da dove mia mamma metteva il veleno.
E poi mi piacevano le lucciole.
Ne avevamo tantissime tra le viti e le fragole, nell'orto.
Le prendevo e le mettevo in un bicchiere, poi entravo in casa della nonna e guardavo se funzionavano come lanterna e poi le liberavo.
Facevo sempre scappare le lumache che catturava, per mangiarsele, mio nonno e stavo immobile per interi minuti sperando che le farfalle si posassero su di me, invece che sulla budleia (è successo un paio di volte). Guardavo i ricci che ogni anno avevo in giardino e portavo il latte ai cuccioli e gli acini di uva ai grandi.
E quando avevamo le rane nel prato, cercavo sempre di acchiapparle, ma non ce la facevo mai.
 

DANY1969

Forumer storico
Registrato
23 Marzo 2009
Messaggi
20.695
Non ho mai giocato al gioco di Maglietto, ma ho passato molte ore, come Claire a giocare all'elastico, nascondino e soprattutto (essendo l'unica femminuccia del numeroso gruppo): calcio, guardie e ladri, palla avvelenata e ore ed ore in bici (quello lo faccio ancora adesso :D).
Quando pioveva allestivamo una sorta di "terrificante" castello stregato nelle cantine del palazzo dove abitavamo :lol:.
Oppure si giocava al famoso gioco "animali, fiori, frutti ecc." che iniziavano con la lettera sorteggiata :)
 

Claire

ἰοίην
Registrato
8 Novembre 2010
Messaggi
44.744
Località
Il mondo dei sogni
Non ho mai giocato al gioco di Maglietto, ma ho passato molte ore, come Claire a giocare all'elastico, nascondino e soprattutto (essendo l'unica femminuccia del numeroso gruppo): calcio, guardie e ladri, palla avvelenata e ore ed ore in bici (quello lo faccio ancora adesso :D).
Quando pioveva allestivamo una sorta di "terrificante" castello stregato nelle cantine del palazzo dove abitavamo :lol:.
Oppure si giocava al famoso gioco "animali, fiori, frutti ecc." che iniziavano con la lettera sorteggiata :)
Io ci gioco anche oggi, con i bambini.
Spesso, in casa, con grande gioia di mia mamma, giocavamo a fare il giro della stanza, senza mai toccare il pavimento, passando di mobile in mobile:-o
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
23.774
Località
Via Lattea
Oppure si giocava al famoso gioco "animali, fiori, frutti ecc." che iniziavano con la lettera sorteggiata :)
Son sicuro che i dottissimi f4f4f4f4f4 e timurlang, da bambini, giocavano alla variante "Capitàli di civiltà estinte, Cognomi di Scienziati che hanno vinto almeno un nobel, Vegetali contenenti sostanze psicotrope, Discipline sportive in voga ai tempi degli antichi Romani ecc.".
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto