giallo ... (1 Viewer)

slowdown

Forumer storico
Registrato
25 Novembre 2005
Messaggi
1.225
... colza (tra un poco arriva , quella spontanea e non coltivata)

colza.gif


colza1.jpg


colza2.jpg


colza3.jpg


colza4.jpg
 

Imark

Forumer storico
Registrato
6 Ottobre 2006
Messaggi
16.988
Dopo due giornate di profondo grigio qui a Firenze, ci voleva proprio... :)
 

slowdown

Forumer storico
Registrato
25 Novembre 2005
Messaggi
1.225
Colza - Brassica napus L. var. Oleifera D.C.

Classe: Dicotyledonae
Ordine: Rhoedales
Famiglia: Cruciferae - Brassicaceae
Tribù: Brassiceae
Specie: Brassica napus L. var. Oleifera D.C.

Le origini del Colza sono incerte (probabilmente Europa temperata); Oggi è coltivata soprattutto in Asia (Cina e India), Canada ed Europa centrale. In Italia è presente soprattutto al nord (la superficie coltivata fluttua in funzione delle politiche comunitarie), come foraggera da erbaio in semina estivo-autunnale e per la produzione di granella. Il seme contiene in media il 45% di olio, 25% di proteine, 5-7% di fibra, 4-8% di glucosinolati.


Caratteri botanici

Pianta annuale o biennale, con radice fittonante e fusto eretto alto da 0,5 m a 1,5 m, molto ramificato. Le foglie, glauche e pruinose, sono semplici; quelle inferiori sono lirato-pennatosette e peduncolate, mentre quelle superiori sono sessili, oblunghe e parzialmente amplessicauli. I fiori sono riuniti in gruppi a formare un grappolo alla sommità del fusto; presentano 4 sepali e 4 petali disposti a croce e sono gialli. L'ovario è bicarpellare; il frutto è una siliqua contenente 20-30 semi, più o meno deiscente a maturità; si formano per autofecondazione o attraverso fecondazione incrociata. I semi sono tondeggianti, da rosso-bruni a neri (peso 1.000 semi da 3,5-4,5 grammi).

colza_a.jpg


colza_b.jpg
 

slowdown

Forumer storico
Registrato
25 Novembre 2005
Messaggi
1.225
... giallo ravizzone ...



Ravizzone - Brassica campestris L. var. Oleifera D.C.


Classe: Dicotyledonae
Ordine: Rhoedales
Famiglia: Cruciferae - Brassicaceae
Tribù: Brassiceae
Specie: Brassica campestris L. var. Oleifera D.C.

Il Ravizzone è una pianta di origine incerta, coltivata nei Paesi dell'Europa centro-settentrionale. Nella Pianura Padana viene coltivato come erbaio autunno-primaverile, dove viene utilizzato tra la fine di marzo e i primi di aprile, epoca in cui fiorisce. Nelle zone irrigue, sempre come erbaio, viene seminato verso la fine dell'estate e offre un primo taglio verso novembre e un secondo, meno produttivo, in primavera.

Caratteri botanici

Pianta annuale o biennale, con radice fittonante, gracile, a colletto non ingrossato, molto simile al Colza, dal quale si distingue per avere le foglie più ruvide, irte di peli, in particolare nella pagina inferiore, meno glauche e meno carnose. Lo stelo, le foglie caulinari e le infiorescenze sono quasi come nel Colza. Le silique sono molto erette, rostrate; i semi, più chiari rispetto a quelli del Colza, hanno un contenuto in olio del 35% circa.

ravizzone.jpg
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto