Fenomeni estremi | Pagina 2

Discussione in 'L'Isola dei Forumers' iniziata da Claire, 12 Agosto 2019.

    14 Agosto 2019
  1. ROVIGO

    ROVIGO New Member

    Registrato:
    20 Febbraio 2013
    Messaggi:
    1.340
    :( Perchè? di Fratta Polesine qualcuno ne parla? ;)
     
  2. 14 Agosto 2019
  3. ROVIGO

    ROVIGO New Member

    Registrato:
    20 Febbraio 2013
    Messaggi:
    1.340
    E, scommetto , che si tratta di case di recente ( + o - 10/15 anni ) costruzione.
    Quelle costruite 90/100 anni fa, se abitate e con un minimo di manutenzione , dei venti a 120Km/ora e delle "bombe" d'acqua se ne IMPIPPANO!!!

    :-DQuelle costruite al tempo in cui governava LUI!!!:fiu: E non c'era la promozione con il 66 politico per TUTTI!!

    P.S. :reading: :no: vissuto!
     
    Ultima modifica: 14 Agosto 2019
  4. 14 Agosto 2019
  5. ozioso

    ozioso sto cercando la mia consapevolezza

    Registrato:
    15 Settembre 2018
    Messaggi:
    969
    Esatto!!
    Per me è un plus vivere in un posto di cui si parla poco.
    Ma forse siamo nel thread sbagliato.
    qua si parla di fenomeni estremi, non di campanilismo.
     
  6. 14 Agosto 2019
  7. ozioso

    ozioso sto cercando la mia consapevolezza

    Registrato:
    15 Settembre 2018
    Messaggi:
    969
    Come al solito metti diverse cose che non spiegano bene, anzi fanno confusione e tendono a fornire indicazioni erronee.

    Le cause dei disastri e delle vittime in caso di fenomeni estremi naturali, sono di due ordini:

    il PRIMO che è il più importante è la mancanza di un controllo del piano urbanistico, e di conseguenza la costruzione di abitazioni in aree ASSOLUTAMENTE PERICOLOSE a priori.
    vedi case costruite nel letto di torrenti e fiumi, a strapiombo sugli scogli, sulle pendici di aree vulcaniche......

    il secondo è che dagli anni 50, cioè da circa 60/70 anni fa, in seguito al boom del dopoguerra e demografico si è costruito in fretta e furia e è da lì che si è cominciato ad avere case costruite male oltre che brutte.
    il fatto che poi a parte poche rarità, le abitudini non siano cambiate, non dipende da un singolo governo.
    e la promozione con il 66 politico è una tua personale allucinazione che in questo discorso non c'entra nulla.

    AGGIUNGEREI che in effetti i cambiamenti climatici hanno reso possibili alcuni fenoimeni che MAI si erano verificati in certi territori, per cui, se nevica per due giorni a Trento o Bressanone, sono abituati a farvi fronte, se lo fa a Macerata, un pochino meno.
    Il fenomeno delle bombe d'acqua di cui ultimamente si parla sempre più spesso, non fa parte del nostro clima, questo si assomma al dissesto idrogeologico del nostro territorio che vede sempre meno tutelato chi vi abita. Ma vorrei ricordare che in buona parte sono le amministrazioni locali che sono le principali responsabili del mancato controllo.
    Certo ormai la situazione è tale che occorre un piano nazionale per mettere in sicurezza i fiumi, le valli le strade.
    Senza se e senza ma.
    Possibilmente senza infiltrazioni mafiose.
     
    A Claire piace questo elemento.
  8. 14 Agosto 2019
  9. Stic@zzi

    [email protected] New Member

    Registrato:
    3 Maggio 2017
    Messaggi:
    1.814
    Località:
    Islanda
    aveva casa di campagna un amico, abbiamo fatto dei super festoni
     
  10. 14 Agosto 2019
  11. ROVIGO

    ROVIGO New Member

    Registrato:
    20 Febbraio 2013
    Messaggi:
    1.340
    Allora ti può raccontare della grandine che spacca i cupi (tegole) e fulmini che tolgono il fiato alle trombe.
     
  12. 14 Agosto 2019
  13. NoToc

    NoToc noitiriamodiritto

    Registrato:
    16 Dicembre 2017
    Messaggi:
    908
    purtroppo sì invece :confused:
     

Utenti che hanno già letto questo Thread (Totale: 9)

Condividi questa Pagina