Eurobond report di R.Coletta (1 Viewer)

giuseppe.d'orta

Forumer storico
Registrato
7 Gennaio 2000
Messaggi
11.471
Dato che gli impegni non lo fanno passare a postare... :D

Ottava nel reddito fisso influenzata dalla commemorazioni per l’11 settembre e dalla diffusione di un Beige Book con dati sensibilmente inferiori alle attese degli analisti.
Tali dati hanno contribuito anche in area Euro, ad un notevole peggioramento del sentiment degli analisti sulla forza della ripresa e sull’attuale fase del ciclo economico.
Tale sentiment ha portato ad un ulteriore irripidimento della curva dei tassi ed a un conseguente ( anche se indirettamente ) restringimento degli spread sui settori telefonico ed automobilistico.

Sfruttando il momento di particolare interesse ( restringimento dei tassi rispetto ai Governament Bond ) vari emittenti risultano essere in un avanzato stadio di preparazione per il lancio di nuove emissioni obbligazionarie.
Tra di esse segnaliamo le due nuove emissioni Deutsche Telekom ( una con scadenza a due anni con premio sul tasso swap di 180 punti la seconda con scadenza triennale e premio di 175 bp sull’Euribor ) l’emissione Carrefour e la nuova emissione France Telecom.

Sul fronte Junk Bond ottava di attesa, ma ricca di prenotazioni da parte istituzionale, per il lancio del bond Jefferson Smurfit.
J.Smurfit leader mondiale nel packing lancierà un prestito obbligazionario di durata decennale a TF in tre tranche ( dollari, euro e sterline ) con rendimento atteso del 9,5%.
Analizzando i dati diffusi nel Road Show abbiamo un Leverage( indebitamento/ebitda ) pari a 4,7 ed un Coverage ( ebitda/oneri da interessi ) pari a 2,7.

Basandoci su questi indicatori ( che sono essenziali e di facile reperibilità, per la valutazione di titoli High Hild ) il titolo al rendimento previsto appare ben prezzato e potrebbe essere, per una percentuale pari al 2 max. 3% del portafoglio, una interessante opportunità di diversificazione.
Segnaliamo infine come particolarmente interessante e degno di nota il Bond “in rampa di lancio“ della regione Marche con scadenza a 15 anni e rendimento lordo del 5%.
Tale Bond, denominato Tellus, risulterà – anche se indirettamente – garantito dagli stanziamenti previsti dalla nazione Italia per la ricostruzione del territorio delle Marche.
Tale Bond, consigliabile per chi desidera avere una rendita predefinita con basso profilo di rischio, appare di particolare interesse visto il rating ed il rendimento, anche per investitori istituzionali come i Fondi Pensione.
Segnaliamo, inoltre, il proseguimento della formazione della figura di doppio massimo sul Bund Future.
Tale figura se completata segnerebbe il bottom di periodo sull’equity e viceversa il massimo di periodo sui governament bond; sarebbero invece attesi benefici ( notevole restringimento degli spread ) sul fronte corporate bond.
 

FinanzaWeb

Nuovo forumer
Registrato
3 Gennaio 2001
Messaggi
51
Più che altro dimenticanza......non l'ho postato neanche su fweb scatenando le ire di Paolo :D :D

Parlando di mercati, oggi in mattinata ( a seconda dei punti di vista ) c'è stato un bel segnale di forza sul bund future che prosegue al rialzo, e che quindi potrebbe negare la figura di doppio massimo su rottura di 113,11.

Vedremo....... personalmente, salvo che per esigenze particolari o per difendersi da brutte notizie varie, non compro certo titoli di stato sulla parte breve della curva a questi prezzi.
Avevo alleggerito il portafoglio sul TF governativo ai primi di agosto, e quel che resta se ci dovesse essere la rottura dei 113 ( su rottura dei massimi personalmente - non essendo troppo avido - non compro ma vendo ) lo liquido e mi metto in attesa su PCT.

Ciao
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto