ETF etf al posto di btp (1 Viewer)

Registrato
8 Settembre 2012
Messaggi
8
buongiorno e' la prima volta che scrivo su investireoggi, ultimamente mi stavo interessando ai fondi e agli etf per proterggere il mio capitale da un'eventuale haircut anche parziale dei tds italiani
ho sempre e solo investito in tds, profilo di rischio medio basso, sentendomi abbastanza sicura, cosa che non e' piu' cosi', l'italia ha secondo me un debito pubblico troppo elevato in base al pil 120%, e non penso che riesca a riprendersi, questa e' solo una mia opinione se errata tanto meglio per tutti
Un quarto dei miei asset li ho in obbligazioni di primarie banche italiane il resto in conti di deposito, ma non mi sento tranquilla neanche coi conti di deposito in quanto comunque alla fine e' tutto concentrato sul rischio italia, anche se la bce ha gia' dimostrato con la grecia di salvaguardare le banche a discapito di tutto il resto ma non vuoi mai che cambi idea
mi interessava qualcosa di non troppo rischioso che mi aiutasse a diversificare il tutto per i prossimi tre anni circa, non di piu', e poi vedere come si evolve la situazione
proprio per questo ho cestinato i fondi, anche perche' la mia banca non mi sconta le commissioni d'ingresso del 5% che bene o male hanno tutti
Vorrei quindi sapere cosa ne pensate di questi etf, se sono validi, se cosi' si diversifica abbastanza e se un'eventuale acquisto dei tds americani possa considerarsi rischioso per un'eventuale bolla degli stessi

ie00b2npkv68 iemb 5% ishares jpmorgan emrging markets

ie00b5m4wh52 selm 5% ishares barcap ermerg mkt local govt bond

ie00b66f4759 ihyg ishares market boxx euro yield bond 8%

ie0032895942 lqde ishares markt iboxx corporate 8%

ie00b4l5zd99 ishares s&p 500 5%

gb00b00fhz82 etfs gold bullion securities gbs 10%

9% ? mercato asiatico, con esclusione giappone che secondo me e' gia' arrivato, investirei in un buon etf ma non so quale, se ne conoscete di validi sono tutta orecchie

l'altro 25% lo lascerei nei conti di deposito, in questa maniera assieme alle obbligazioni delle banche italiane avrei in ogni caso la meta' dei miei risparmi sul rischio italia

chiedo anzitutto scusa se mi sono dilungata un po' troppo, sono ahime' prolissa di natura, e sono consapevole che per fare un'asset allocation adeguata bisogna andare in banca ma perlomeno grazie ai vostri pareri ci andrei con le idee un po' piu' chiare

ho messo solo etf dell'ishares in quanto non hanno la replica sintetica e per questo li preferisco

mi e' venuto un dubbio mentre scrivevo, coi fondi se uno vuole uscire basta chiedere il rimborso della quota, e la mia banca, mi ha detto che dopo una settimana viene liquidata
supponiamo che l'etf non scambi, ma non c'e' un market maker che imponga la liquidita'? se si non dovrebbero esserci problemi nel caso si voglia liquidarl?

un altro dubbio e' sulla duration degli etf, coi tds e' facile, se si sbaglia l'acquisto basta aspettare la scadenza e vengono rimborsati a 100, con gli etf questo non avviene, pero' mi pare che comunque abbiano tutti una duration e vengono ribilanciati, e' corretto?

scusate le domande anche banali, ma e' un bene prima di prendere determinate decisioni avere un bel quadro d'insieme

ringrazio in anticipo chiunque mi voglia rispondere eauguro a tutti una buona giornata:)
 

Hank

Contengo Solfiti
Registrato
30 Gennaio 2011
Messaggi
1.210
Località
Pc

Ciao e benvenuta nel forum.
speravo di non essere io a risponderti poichè non sono esperto di ETF e non ho la competenza necessaria per le tue domande ma la questione che hai posto è molto interessante e condivido le tue paure.
Anch'io sono molto esposto sui TDS Italia e sono consapevole che questo asset non è più quello dei "Padri di famiglia" quindi anch'io cercavo qualcosa per diversificare avendo come te un profilo di rischio basso.
Dunque, i conti di deposito sono garantiti dal Fondo Interbancario dei Depositi per un ammontare di 100.000 euro per depositante. Fino a quella cifra quindi si può stare tranquilli a meno che arrivi un collasso sistemico ma a quel punto l'unico investimento utile sarebbe un'arma da fuoco. :D
Alcuni degli etf che hai postato però riguardano corporate e mercati emergenti.
Consideri questi come alternativi ai TDS ?
Non pensi che il terrorismo psicologico dovuto all'eccesso di informazione abbia spinto troppi investitori ad esporsi sui mercati esotici vendendo in perdita i btp per comprare roba Vietnamita?
Esistono problemi concreti nei paesi periferici dell'euro ma molto è dovuto a mera speculazione, in Italia ci sono disavanzi minori rispetto alla media dell'eurozona.
Alcune obbligazioni bancarie (che sono colme di btp) subordinate hanno una volatilità minore rispetto ai tds e questo la dice lunga su quanto il nostro paese sia sotto attacco speculativo.
Bisogna considerare anche il problema della tassazione, quella degli etf governativi è stato oggetto di lunghe controversie.
Per quanto riguarda i TDS americani essendo considerati bene rifugio attualmente sono troppo cari per i miei gusti quindi non mi sembra il momento per un ingresso.
In settimana cercherò di approfondire la questione e di fare le tue domande alla mia banca perchè sono molto interessato.
Se scopri qualcosa di nuovo postalo pure perchè se parli di "replica sintetica" significa che sei molto più competente di me...
 

sincro

Forumer attivo
Registrato
29 Gennaio 2009
Messaggi
470
se la speranza è quella di una ripresa, lenta, ma di ripresa dell'area Europea,
potrebbe ritornare utile prendere degli ETF legati agli indici FTSEMIB,DAX,CAC, Eurostoxx etc...
al limite vi è la controparte short degli stessi, che possono valere per eventuali copertura del portafoglio.

vi sono anche ETF settoriali.
naturalmente sto parlando di azionario e comportano un eventuale problema o disagio di essere seguiti.
 
Ultima modifica:

Hank

Contengo Solfiti
Registrato
30 Gennaio 2011
Messaggi
1.210
Località
Pc
Liquidità Etf:

Sul prospetto dovrebbe essere indicato il numero di market makers.
Fondamentale è capire i volumi e lo spread bid / ask.
La liquidità è inversamente proporzionale al valore dello spead, a maggior liquidità corrisponde un minore spread.
Nella considerazione dei rischi va tenuto presente che un etf particolarmente illiquido può essere rimosso dal mercato dal gestore, in quanto non suscita l'interesse del mercato ...
... quindi OCCHIO !

Se compri "il sole 24 ore" il sabato trovi un allegato: Plus 24.
Su plus 24 gli etf migliori sono quelli con 5 stelle; viene anche indicato lo spread bid\ask.
 
Registrato
8 Settembre 2012
Messaggi
8
ote=Hank;3054709]
Ciao e benvenuta nel forum.
speravo di non essere io a risponderti poichè non sono esperto di ETF e non ho la competenza necessaria per le tue domande ma la questione che hai posto è molto interessante e condivido le tue paure.
Anch'io sono molto esposto sui TDS Italia e sono consapevole che questo asset non è più quello dei "Padri di famiglia" quindi anch'io cercavo qualcosa per diversificare avendo come te un profilo di rischio basso.
Dunque, i conti di deposito sono garantiti dal Fondo Interbancario dei Depositi per un ammontare di 100.000 euro per depositante. Fino a quella cifra quindi si può stare tranquilli a meno che arrivi un collasso sistemico ma a quel punto l'unico investimento utile sarebbe un'arma da fuoco. :D
Alcuni degli etf che hai postato però riguardano corporate e mercati emergenti.
Consideri questi come alternativi ai TDS ?
Non pensi che il terrorismo psicologico dovuto all'eccesso di informazione abbia spinto troppi investitori ad esporsi sui mercati esotici vendendo in perdita i btp per comprare roba Vietnamita?
Esistono problemi concreti nei paesi periferici dell'euro ma molto è dovuto a mera speculazione, in Italia ci sono disavanzi minori rispetto alla media dell'eurozona.
Alcune obbligazioni bancarie (che sono colme di btp) subordinate hanno una volatilità minore rispetto ai tds e questo la dice lunga su quanto il nostro paese sia sotto attacco speculativo.
Bisogna considerare anche il problema della tassazione, quella degli etf governativi è stato oggetto di lunghe controversie.
Per quanto riguarda i TDS americani essendo considerati bene rifugio attualmente sono troppo cari per i miei gusti quindi non mi sembra il momento per un ingresso.
In settimana cercherò di approfondire la questione e di fare le tue domande alla mia banca perchè sono molto interessato.
Se scopri qualcosa di nuovo postalo pure perchè se parli di "replica sintetica" significa che sei molto più competente di me... [/quote]



ciao hank, anzitutto grazie per avermi risposto (non ci speravo piu')
vedendo che nessuno lo faceva ho pensato che forse avevo sbagliato nel porre la domanda, mentre tu invece hai centrato esattamente il punto
Non sono qua per farmi dire come creare al meglio il mio portafoglio, (e in ogni caso che male c'e') ma per capire cosa fare in questo momento dove i tds, strumento su cui investo da sempre, sono nell'occhio del ciclone e non mi rendono piu' tanto sicura
per ora non mi sono esposta in nessun mercato esotico, anche se adesso vanno di moda, ma non ti nascondo che venerdi' mattina appena ho visto impennarsi il btp '21 l'ho venduto in perdita (anche se con le cedole incassate alla fine c'e' stato un lieve guadagno), adesso dormo meglio e, se domani sale, tanto meglio per chi l'ha ancora in portafoglio
l'informazione fatta male e all'eccesso, puo' in effetti far compiere scelte sbagliate, alla fine pero' la mia decisione e' stata presa guardando "i fatti", debito pubblico italiano rispetto al Pil 120%, e paese con l'economia non piu' florida, paradossalmente mi sentirei piu' sicura in spagna dove e' "appena" il 61% e se riparte l'economia quel paese ha risolto
Ho comunque ancora tds in portafoglio, anche se una minima parte, ora aspetto a vedere nei prossimi mesi se ci sara' un'inversione di rotta
Non sono cosi' esperta, i fondi e gli etf gli sto studiando da alcuni mesi, e anche io come te cerco di informarmi anche se non e' facile
quando avro' preso una decisione o colto notizie valide, le postero' senz'altro

la tassazione non mi interessa, mi interessa di piu' diversificare il rischio paese
I tds americani li prendo in considerazione nel caso che l'italia o la germania dov'essero uscire dall'euro, in entrambi i casi la nostra moneta sarebbe di molto svalutata
idem per l'etf ie0032895942 che e' in dollari, anche se sono aziende corporate, mi sembra di capire che sono le principali 30 aziende usa
Mi va benissimo la tua critica, anzi ti ringrazio, mi da spunti di riflessione

sui conti di deposito non so quanto il fidt possa coprire, ho quindi diversificato anche li', meglio averne piu' di uno

premetto che tutto quello che scrivo sono mie opinioni personali e che fino a un anno e mezzo fa la finanza la guardavo marginalmente, quindi chiedo scusa se scrivo delle inesattezze e prego chiunque di correggermi dove sbaglio

ciao:)
 
Ultima modifica:
Registrato
8 Settembre 2012
Messaggi
8
Liquidità Etf:

Sul prospetto dovrebbe essere indicato il numero di market makers.
Fondamentale è capire i volumi e lo spread bid / ask.
La liquidità è inversamente proporzionale al valore dello spead, a maggior liquidità corrisponde un minore spread.
Nella considerazione dei rischi va tenuto presente che un etf particolarmente illiquido può essere rimosso dal mercato dal gestore, in quanto non suscita l'interesse del mercato ...
... quindi OCCHIO !

Se compri "il sole 24 ore" il sabato trovi un allegato: Plus 24.
Su plus 24 gli etf migliori sono quelli con 5 stelle; viene anche indicato lo spread bid\ask.
:up:sabato lo compro senz'altro, e quando ho tempo mi studio il discorso liquidita', per ora ho solo cercato di capire quelli che potevano fare al caso mio per diversificare

Se un etf viene tolto dal mercato, vuol comunque dire, che la quota investita viene rimborsata, l'unico problema e' capire i tempi, se sono biblici o no.....
 

Hank

Contengo Solfiti
Registrato
30 Gennaio 2011
Messaggi
1.210
Località
Pc
9% ? mercato asiatico, con esclusione giappone che secondo me e' gia' arrivato, investirei in un buon etf ma non so quale, se ne conoscete di validi sono tutta orecchie

:)
Se ti piace il mercato asiatico ma non il Giappone ho trovato:

LU0322252171 MSCI AC ASIA EX JAPAN
SPREAD BID ASK 0.26

E' in USD, prevede il reinvestimento dei dividendi e nell'ultimo anno ha fatto un +11% di performance.
 
Registrato
8 Settembre 2012
Messaggi
8
Se ti piace il mercato asiatico ma non il Giappone ho trovato:

LU0322252171 MSCI AC ASIA EX JAPAN
SPREAD BID ASK 0.26

E' in USD, prevede il reinvestimento dei dividendi e nell'ultimo anno ha fatto un +11% di performance.
:up:interessante peccato che c'e' dentro anche la cina
ti spiego, mio fratello ha fatto un pac su un fondo (credo jp morgan) sul mercato asiatico paesi in via di sviluppo, asia e giappone esclusi in quanto "l'esperto" dell'ufficio titoli della sua banca, ritiene che i 2 paesi menzionati abbiano gia' raggiunto determinati livelli, mentre gli altri dovrebbe solo salire
quello che mi hai postato, rischioso in ogni caso perche' riguarda le azioni, e' ripartito quasi equamente fra i paesi sviluppati e quelli in via di sviluppo
MI sembra una buona diversificazione, non e' certo da tenere solo per pochi mesi e va monitorato
Ti ringrazio:)
 

Hank

Contengo Solfiti
Registrato
30 Gennaio 2011
Messaggi
1.210
Località
Pc
idem per l'etf ie0032895942 che e' in dollari, anche se sono aziende corporate, mi sembra di capire che sono le principali 30 aziende usa
:)
Mi piace molto il fatto che sia investiment grade, in ottica di diversificazione può essere un valido strumento.
Spread bid/ask 0.29

Io ho il potere di sbagliare spesso il timing d'ingresso ...

In questo momento l'euro ha recuperato sul dollaro e lo strumento sta' ritracciando dai massimi di luglio.

Cosa dici, vediamo se rimbalza ? :futuro:

Nel frattempo studio. :reading:
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto