Eredita' e successione (1 Viewer)

Registrato
9 Aprile 2013
Messaggi
1
Salve a tutti,
mio padre (vedovo) qualche anno fa si è risposato e con la nuova moglie è venuto ad abitare nella casa di famiglia. Qualche mese fa è venuto a mancare, vorrei sapere quali diritti può vantare la nuova moglie sull'intera eredità? Può continuare a vivere nella nostra casa di famiglia anche se possiede comunque un'altra casa a lei intestata? Io e mia sorella siamo sposate e mia sorella viveva in casa con loro.
Ringrazio e saluto.
Rosa
 

popov

Coito, ergo cum.
Registrato
22 Novembre 2006
Messaggi
21.857
Località
Ad Sextum Lapidem
Il comma II dell'art.540 cod.civ. assicura al coniuge del defunto, quand'anche concorra con altri chiamati, la riserva del diritto di abitazione sulla casa adibita a residenza familiare e di uso sui mobili che la corredano se di proprietà del defunto o comuni.

L'attribuzione è subordinata ad un duplice requisito. Anzitutto la titolarità dell'immobile e dei mobili deve far capo al de cuius ovvero essere comune con il coniuge superstite; secondariamente la casa deve potersi considerare come quella di abituale coabitazione.

Quest'ultimo presupposto non sussiste nell'ipotesi di separazione legale o di fatto, quando non sia subentrata riconciliazione.

il testo completo lo trovi qui:

Riserva del diritto di abitazione della casa coniugale e di uso dei mobili che la corredano - WikiJus
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto