Eni...Dogs and Horses, for pussy's lovers only (89 lettori)

GIUCAR

Forumer storico
Registrato
30 Marzo 2009
Messaggi
1.345
Località
.
Scusa non avevo visto. Ti rispondo al meglio di quello che so ok?

non so cosa intendi per medicina preventiva (è una cosa molto complessa) e le malattie infettive sono molteplici, alcune sono molto difficili... per esempio per l'HIV non è stato ancora trovato un vaccino efficace, per restare nei virus. Per la polio penso che i vaccini esistenti siano la risposta migliore al momento. So che alcuni anni fa avevano messo a punto dei vaccini per via orale per la polio he hanno creato gravi problemi e sono stati ritirati dal mercato. Quindi non sempre i vaccini sono la risposta (allo stato attuale della medicina)

Per rispondere sì o no alle due domande seguenti, ci provo:

- è vero che questo vaccino PREVIENE il virus? la risposta è no se per prevenire tu ti aspetti che il virus non può entrare nel tuo corpo se sei vaccinato. Il virus entra necessariamente nel tuo corpo se lo respiri (entra anche dagli occhi in minima parte o se tocchi materiale infetto), se la carica è alta (cioè è alto numero di particelle virali) e il tuo sistema immunitario è compromesso o come diceva qualcuno geneticamente predisposto hai una probabilità relativamente alta di avere problemi gravi (quelli che si ammalano gravemente sono percentualmente pochi ma come abbiamo visto mandano in tilt gli ospedali) come dicevo prima i vaccini attuali sono progettatti per indurre il tuo corpo a prepararsi per questo virus covid-19 stimolando la produzione di anticorpi, nel caso di Pfizer vengono prodotti più anticorpi di un certo tipo, nel caso di Astrazeneca più di un altro tipo (per quello alcuni sono a favore dell'eterologa);
semplificando: quando ti sparano il farmaco nel braccio il tuo corpo impara a riconoscere una parte del virus (le spike che sono all'esterno del virus e sono proteine) e memorizza la risposta immunitaria, poi torna dormiente diciamo. quando arriva il virus vero (se arriva) il tuo sistema immunitario si risveglia e sa già cosa fare rispetto a quella parte di virus (le spike), inizia a produrre tot anticorpi (varia da persona a persona, io sono favorevole a fare il dosaggio post vaccino, ma costa eh?!) e ne blocca la replicazione e tu nel circa 90% dei casi guarisci. Poi la memoria immunitaria rispetto a questo virus con questi vaccini tende a scemare, ma non è passato abbastanza tempo per capire bene in media quanto resta attiva per le varie età. dipende anche da persona a persona e un sacco di altri fattori....Nel momento in cui il tuo sistema immunitario risponde all'infezione puoi essere infettivo, non ho avuto tempo di capire quanto, ti dico approssimativamente per stare sul sicuro 6/10 non sei infettivo. (la Viola dice 8/10? forse ha ragione lei! meglio) Quindi in 4 casi su 10 le persone attorno a te possono infettarsi quindi dico meglio essere un po' più attenti e (senza impazzire) mettere la mascherina in luoghi chiusi quando stai tanto vicino a tante persone.

- E' vero che è altrettanto sicuro? Non lo so! ma ormai tantissimi sono vaccinati da parecchio tempo e forse hanno esagerato nel presentarli come tanto innovativi, penso che da quanto c'è stata la SARS studiavano vaccini molto simili per i corona virus da un po' e quindi penso anche che le probabilità che questi vaccini decimino la popolazione mondiale o cose simili siano praticamente nulle. Reazioni avverse ce ne sono ma relativamente poche oppure vedremmo gli ospedali pieni di gente che ha reazioni avverse (chiediamo ai nostri dottori e conoscenti vari) e i carri funebri sfilare senza sosta. (a metà ottobre come dice uno di voi ci sarà il cataclisma? non so, penso di no, vedremo :jack:)

E' giustissimo che si faccia ricerca su farmaci da poter somministrare solo ai malati, in linea teorica sarebbe meglio curare solo i malati perché dare una medicina ad uno sano in medicina non è la migliore risposta. con questa frase ti sto dimostrando che personalmente non sono una fissata coi vaccini, ma al momento , al momento ripeto sono la cosa migliore che abbiamo.

La soluzione "cure domiciliari" è praticamente impossibile, se mi chiedi è giusto? ti dico: assolutamente no! ma di fatto i dottori non vogliono andare a casa dei malati e ri-organizzare tutta la medicina di territorio ti renderai conto che è un casino. Prendere l'IVERmectina tutti profilatticamente come funziona esattamente? quanta? per tutto l'anno? reazioni avverse? efficacia? bù!

Nel giro di pochi mesi muovere miliardi di persone per trovare la soluzione ottimale è un casino. Ogni Paese sta cercando un compromesso e ammettiamolo si va a tentoni. Tutta 'sta pandemia ha creato delle rotture delle catene di produzione con le conseguenze che vediamo e che vedremo cui si stanno sommando altri casini a mazzi. C'è qualcuno che se ne approfitta? sì come prima e più di prima ma secondo me non c'è nessun complotto per un nuovo ordine mondiale, richiederebbe un'organizzazione che non sono capaci di darsi, è tutto molto più casuale e opportunistico di momento in momento di quello che pensiamo :p un po' triste ma l'uomo mica è l'essere perfetto dell'universo!

Non so chi sia arrivato a leggere fino in fondo :d::d::d: Torno tra un centinaio di pagine. Ho scritto i miei pensieri, magari sbaglio, ma ho sempre ascoltato tutti e cercato di verificare tutto al meglio delle mie capacità (ho studiato un po' di biologia e un minimo mi barcameno).
Ciccio Bellico vestito da Sissiono , ma non dovevi andare o sei già tornato ?????
 

SIpagoAFITU

Forumer attivo
Registrato
2 Maggio 2017
Messaggi
201
Scusa non avevo visto. Ti rispondo al meglio di quello che so ok?

non so cosa intendi per medicina preventiva (è una cosa molto complessa) e le malattie infettive sono molteplici, alcune sono molto difficili... per esempio per l'HIV non è stato ancora trovato un vaccino efficace, per restare nei virus. Per la polio penso che i vaccini esistenti siano la risposta migliore al momento. So che alcuni anni fa avevano messo a punto dei vaccini per via orale per la polio he hanno creato gravi problemi e sono stati ritirati dal mercato. Quindi non sempre i vaccini sono la risposta (allo stato attuale della medicina)

Per rispondere sì o no alle due domande seguenti, ci provo:

- è vero che questo vaccino PREVIENE il virus? la risposta è no se per prevenire tu ti aspetti che il virus non può entrare nel tuo corpo se sei vaccinato. Il virus entra necessariamente nel tuo corpo se lo respiri (entra anche dagli occhi in minima parte o se tocchi materiale infetto), se la carica è alta (cioè è alto numero di particelle virali) e il tuo sistema immunitario è compromesso o come diceva qualcuno geneticamente predisposto hai una probabilità relativamente alta di avere problemi gravi (quelli che si ammalano gravemente sono percentualmente pochi ma come abbiamo visto mandano in tilt gli ospedali) come dicevo prima i vaccini attuali sono progettatti per indurre il tuo corpo a prepararsi per questo virus covid-19 stimolando la produzione di anticorpi, nel caso di Pfizer vengono prodotti più anticorpi di un certo tipo, nel caso di Astrazeneca più di un altro tipo (per quello alcuni sono a favore dell'eterologa);
semplificando: quando ti sparano il farmaco nel braccio il tuo corpo impara a riconoscere una parte del virus (le spike che sono all'esterno del virus e sono proteine) e memorizza la risposta immunitaria, poi torna dormiente diciamo. quando arriva il virus vero (se arriva) il tuo sistema immunitario si risveglia e sa già cosa fare rispetto a quella parte di virus (le spike), inizia a produrre tot anticorpi (varia da persona a persona, io sono favorevole a fare il dosaggio post vaccino, ma costa eh?!) e ne blocca la replicazione e tu nel circa 90% dei casi guarisci. Poi la memoria immunitaria rispetto a questo virus con questi vaccini tende a scemare, ma non è passato abbastanza tempo per capire bene in media quanto resta attiva per le varie età. dipende anche da persona a persona e un sacco di altri fattori....Nel momento in cui il tuo sistema immunitario risponde all'infezione puoi essere infettivo, non ho avuto tempo di capire quanto, ti dico approssimativamente per stare sul sicuro 6/10 non sei infettivo. (la Viola dice 8/10? forse ha ragione lei! meglio) Quindi in 4 casi su 10 le persone attorno a te possono infettarsi quindi dico meglio essere un po' più attenti e (senza impazzire) mettere la mascherina in luoghi chiusi quando stai tanto vicino a tante persone.

- E' vero che è altrettanto sicuro? Non lo so! ma ormai tantissimi sono vaccinati da parecchio tempo e forse hanno esagerato nel presentarli come tanto innovativi, penso che da quanto c'è stata la SARS studiavano vaccini molto simili per i corona virus da un po' e quindi penso anche che le probabilità che questi vaccini decimino la popolazione mondiale o cose simili siano praticamente nulle. Reazioni avverse ce ne sono ma relativamente poche oppure vedremmo gli ospedali pieni di gente che ha reazioni avverse (chiediamo ai nostri dottori e conoscenti vari) e i carri funebri sfilare senza sosta. (a metà ottobre come dice uno di voi ci sarà il cataclisma? non so, penso di no, vedremo :jack:)

E' giustissimo che si faccia ricerca su farmaci da poter somministrare solo ai malati, in linea teorica sarebbe meglio curare solo i malati perché dare una medicina ad uno sano in medicina non è la migliore risposta. con questa frase ti sto dimostrando che personalmente non sono una fissata coi vaccini, ma al momento , al momento ripeto sono la cosa migliore che abbiamo.

La soluzione "cure domiciliari" è praticamente impossibile, se mi chiedi è giusto? ti dico: assolutamente no! ma di fatto i dottori non vogliono andare a casa dei malati e ri-organizzare tutta la medicina di territorio ti renderai conto che è un casino. Prendere l'IVERmectina tutti profilatticamente come funziona esattamente? quanta? per tutto l'anno? reazioni avverse? efficacia? bù!

Nel giro di pochi mesi muovere miliardi di persone per trovare la soluzione ottimale è un casino. Ogni Paese sta cercando un compromesso e ammettiamolo si va a tentoni. Tutta 'sta pandemia ha creato delle rotture delle catene di produzione con le conseguenze che vediamo e che vedremo cui si stanno sommando altri casini a mazzi. C'è qualcuno che se ne approfitta? sì come prima e più di prima ma secondo me non c'è nessun complotto per un nuovo ordine mondiale, richiederebbe un'organizzazione che non sono capaci di darsi, è tutto molto più casuale e opportunistico di momento in momento di quello che pensiamo :p un po' triste ma l'uomo mica è l'essere perfetto dell'universo!

Non so chi sia arrivato a leggere fino in fondo :d::d::d: Torno tra un centinaio di pagine. Ho scritto i miei pensieri, magari sbaglio, ma ho sempre ascoltato tutti e cercato di verificare tutto al meglio delle mie capacità (ho studiato un po' di biologia e un minimo mi barcameno).
:clap::clap::clap::clap::clap::clap::clap:
 

ilbiondo16

Forumer storico
Registrato
30 Agosto 2010
Messaggi
2.158

WingChun

守攻同期
Registrato
15 Dicembre 2013
Messaggi
2.173
Località
佛山市
Scusa non avevo visto. Ti rispondo al meglio di quello che so ok?

non so cosa intendi per medicina preventiva (è una cosa molto complessa) e le malattie infettive sono molteplici, alcune sono molto difficili... per esempio per l'HIV no

....
la serieta' vorrebbe, visto che.

1. il costo di un tampone e degli esami del sangue per vedere se hai e quanti anticorpi e' simile.
ma si preferisce un tampone fallace (30% ammettono gli ottimisti)
2. appuri anche tramite suddetto esame quando e chi e' necessario vaccinare.
visto che la maggior parte della popolazione stando ai numeri che ogni sera danno al tg gran parte degli italiani il covid l'han prima o poi fatto e quindi bene o male un minimo di anticorpi ce li ha.

le cose cosi'0 a cazzo su soggetti che poi sono a zero rischio (minorenni) mi fa schifo e comporta purtroppo seri dubbi sulla malafede di sta gente e di chi ancora si ostina a tenere certe posizioni.

amen.

io il covid ce l'ho avuto ho il livello di anticorpi alto non sono idoneo alla vaccinazione (perche' se tu vai a vaccinarti esibendo il tuo livello di anticorpi non ti vaccinano per disposizioni ministeriali,) ma non avendo nessuno che ha attestato che ero ammalato non mi danno il green pass.

se questa e' serieta'...
 

Daee

Forumer storico
Registrato
23 Luglio 2002
Messaggi
11.577
Scusa non avevo visto. Ti rispondo al meglio di quello che so ok?

non so cosa intendi per medicina preventiva (è una cosa molto complessa) e le malattie infettive sono molteplici, alcune sono molto difficili... per esempio per l'HIV non è stato ancora trovato un vaccino efficace, per restare nei virus. Per la polio penso che i vaccini esistenti siano la risposta migliore al momento. So che alcuni anni fa avevano messo a punto dei vaccini per via orale per la polio he hanno creato gravi problemi e sono stati ritirati dal mercato. Quindi non sempre i vaccini sono la risposta (allo stato attuale della medicina)

Per rispondere sì o no alle due domande seguenti, ci provo:

- è vero che questo vaccino PREVIENE il virus? la risposta è no se per prevenire tu ti aspetti che il virus non può entrare nel tuo corpo se sei vaccinato. Il virus entra necessariamente nel tuo corpo se lo respiri (entra anche dagli occhi in minima parte o se tocchi materiale infetto e poi metti le mani in bocca o negli occhi), se la carica è alta (cioè è alto numero di particelle virali) e il tuo sistema immunitario è compromesso o come diceva qualcuno geneticamente predisposto hai una probabilità relativamente alta di avere problemi gravi (quelli che si ammalano gravemente sono percentualmente pochi ma come abbiamo visto mandano in tilt gli ospedali) come dicevo prima i vaccini attuali sono progettatti per indurre il tuo corpo a prepararsi per questo virus covid-19 stimolando la produzione di anticorpi, nel caso di Pfizer vengono prodotti più anticorpi di un certo tipo, nel caso di Astrazeneca più di un altro tipo (per quello alcuni sono a favore dell'eterologa);
semplificando: quando ti sparano il farmaco nel braccio il tuo corpo impara a riconoscere una parte del virus (le spike che sono all'esterno del virus e sono proteine) e memorizza la risposta immunitaria, poi torna dormiente diciamo. quando arriva il virus vero (se arriva) il tuo sistema immunitario si risveglia e sa già cosa fare rispetto a quella parte di virus (le spike), inizia a produrre tot anticorpi (varia da persona a persona, io sono favorevole a fare il dosaggio post vaccino, ma costa eh?!) e ne blocca la replicazione e tu nel circa 90% dei casi guarisci. Poi la memoria immunitaria rispetto a questo virus con questi vaccini tende a scemare, ma non è passato abbastanza tempo per capire bene in media quanto resta attiva per le varie età. dipende anche da persona a persona e un sacco di altri fattori....Nel momento in cui il tuo sistema immunitario risponde all'infezione puoi essere infettivo, non ho avuto tempo di capire quanto, ti dico approssimativamente per stare sul sicuro 6/10 non sei infettivo. (la Viola dice 8/10? forse ha ragione lei! meglio) Quindi in 4 casi su 10 le persone attorno a te possono infettarsi quindi dico meglio essere un po' più attenti e (senza impazzire) mettere la mascherina in luoghi chiusi quando stai tanto vicino a tante persone.

- E' vero che è altrettanto sicuro? Non lo so! ma ormai tantissimi sono vaccinati da parecchio tempo e forse hanno esagerato nel presentarli come tanto innovativi, penso che da quanto c'è stata la SARS studiavano vaccini molto simili per i corona virus da un po' e quindi penso anche che le probabilità che questi vaccini decimino la popolazione mondiale o cose simili siano praticamente nulle. Reazioni avverse ce ne sono ma relativamente poche oppure vedremmo gli ospedali pieni di gente che ha reazioni avverse (chiediamo ai nostri dottori e conoscenti vari) e i carri funebri sfilare senza sosta. (a metà ottobre come dice uno di voi ci sarà il cataclisma? non so, penso di no, vedremo :jack:)

E' giustissimo che si faccia ricerca su farmaci da poter somministrare solo ai malati, in linea teorica sarebbe meglio curare solo i malati perché dare una medicina ad uno sano in medicina non è la migliore risposta. con questa frase ti sto dimostrando che personalmente non sono una fissata coi vaccini, ma al momento , al momento ripeto sono la cosa migliore che abbiamo.

La soluzione "cure domiciliari" è praticamente impossibile, se mi chiedi è giusto? ti dico: assolutamente no! ma di fatto i dottori non vogliono andare a casa dei malati e ri-organizzare tutta la medicina di territorio ti renderai conto che è un casino. Prendere l'IVERmectina tutti profilatticamente come funziona esattamente? quanta? per tutto l'anno? reazioni avverse? efficacia? bù!

Nel giro di pochi mesi muovere miliardi di persone per trovare la soluzione ottimale è un casino. Ogni Paese sta cercando un compromesso e ammettiamolo si va a tentoni. Tutta 'sta pandemia ha creato delle rotture delle catene di produzione con le conseguenze che vediamo e che vedremo cui si stanno sommando altri casini a mazzi. C'è qualcuno che se ne approfitta? sì come prima e più di prima ma secondo me non c'è nessun complotto per un nuovo ordine mondiale, richiederebbe un'organizzazione che non sono capaci di darsi, è tutto molto più casuale e opportunistico di momento in momento di quello che pensiamo :p un po' triste ma l'uomo mica è l'essere perfetto dell'universo!

Non so chi sia arrivato a leggere fino in fondo :d::d::d: Torno tra un centinaio di pagine. Ho scritto i miei pensieri, magari sbaglio, ma ho sempre ascoltato tutti e cercato di verificare tutto al meglio delle mie capacità (ho studiato un po' di biologia e un minimo mi barcameno).
E se non si risveglia? E se si risveglia con un virus simile? Ecc ecc. Io avrei scritto:teoricamente il vaccino dovrebbe funzionare così. Di vaccinati contro il tetano morti di tetano ne esistono, anche con anticorpi non nulli. Per contro ho scoperto che mio suocero non ha fatto quello per il vaiolo 70 anni fa... E non lo ha preso...
 

foo fighter

Forumer storico
Registrato
3 Settembre 2010
Messaggi
11.143
Chiamali come vuoi, quelli che oggi si chiamano comunemente vaccini (sto parlando di queli per il covid) stimolano la risposta immunitaria che impedisce al virus di prendere il sopravvento e di ucciderci in una ottima percentuale di casi. E speriamo che duri sennò avremo di nuovo il sistema sanitario in ginocchio. più di prima intendo. :d:
allora non è im vaccino ma un farmaco antivirale
 

foo fighter

Forumer storico
Registrato
3 Settembre 2010
Messaggi
11.143
I vaccini sono la cura.

l'informazione in italia non è da tempo ne oggettiva ne libera. Le istituzioni preposte a fornire informazioni sulla pandemia non sono affidabili. Per sapere come stanno le cose veramente meglio affidarsi a nazioni più serie come UK o a studi in riviste serie e peered
 

foo fighter

Forumer storico
Registrato
3 Settembre 2010
Messaggi
11.143
basta andare sul sito del VAERS in america o l'equivalente europeo per vedere quanto sono molto più alte le reazioni avverse e le morti correlate (reazioni avverse tra europa e us sono arrivate a 4 milioni
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 9, Guests: 80)

Alto