Domani mattina scriverò una pagina importante della Storia della Finanza italiana (1 Viewer)

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
interverrò, infatti, nell'assemblea ordinaria degli azionisti della società Energica Motor, quotata in Borsa Italiana nel segmento AIM.

Il mio intervento cambierà la storia di questa società quotata... :winner:

la mia previsione è che raddoppi di valore entro 1 mese, e che il warrant raggiungerà la quotazione dell'azione sottostante...

Tutti vorranno sapere come ho fatto :-o

amaramente, dovrò confessare che non ho mai usato righe, righelli, candele, candelotti giapponesi, supporti, resistenze, medie mobili, volumi/ora, e tutte quelle inutilitilia che vi piacciono tanto... :rolleyes:

i traders, che gente!... :squalo:

23Giu2020-Energica_chiusure.JPG
 

bluck

Forumer storico
Registrato
14 Marzo 2002
Messaggi
27.758
un titolone della madonna. E, a parte il -2,50 di oggi e a parte te, le poche azioni se le scambiano tra padre e figlio?
 

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
un titolone della madonna. E, a parte il -2,50 di oggi e a parte te, le poche azioni se le scambiano tra padre e figlio?
Esatto... si chiama sfruttamento dell'effetto rarità

In pratica, raccogli quasi tutti i pezzi dal mercato, a valori ridicoli... se dovesse accadere poi, per qualsivoglia motivo, una richiesta esagerata di tale titolo raro, il prezzo lo fa il venditore, cioè IO :-o... che nella mia IMMENSA bontà regalerò a 8-10 euro roba pagata 50 cent... sò il Babbo Natale del parco pecore, conosco i miei polli!

Sia chiaro, è pratica pericolosissima e sconsigliata... consiste in una QUASI SICURA perdita di 50mila euro, contro una POCO PROBABILE vincita di 500mila euro...

lassate perde, non è roba per voi tracciatori di lineette e candelotti, che giocate per la pizza e non per la pizzeria...:prr:
 

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
come ipotizzavo, ho scritto la Storia... :-o

poi mi han fregato: tu la storia non puoi raccontarla...

scusa, però, io sono l'Azionista di maggioranza, potrò ben far quel che voglio... o no?

NO, proprio perché, nella mia posizione, qualsiasi cosa dica può essere interpretato come "insider trading" o peggio...

In pratica prima, da povero, ero libero...

ora, da multimilionario, sono prigioniero :wall:

Un consiglio: lassate perde queste imprese alla Petronio, solo Petronio le può fare...

e poi considerate la fatica... per riuscire bisogna seguire regole ben precise:

 

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
Volete sapere cosa si prova quando si passa dall'altra parte della barricata?

E' tutto riassunto nella seguente canzone:


Lucio Dalla - Come è profondo il mare (1977)

Siamo noi, siamo in tanti, ci nascondiamo di notte
Per paura degli automobilisti, dei linotipisti
Siamo i gatti neri, siamo i pessimisti, siamo i cattivi pensieri
E non abbiamo da mangiare

Com'è profondo il mare
Com'è profondo il mare

Babbo, che eri un gran cacciatore di quaglie e di fagiani
Caccia via queste mosche, che non mi fanno dormire, che mi fanno arrabbiare

Com'è profondo il mare
Com'è profondo il mare

È inutile, non c'è più lavoro, non c'è più decoro
Dio o chi per lui sta cercando di dividerci, di farci del male, di farci annegare

Com'è profondo il mare
Com'è profondo il mare

Con la forza di un ricatto l'uomo diventò qualcuno
Resuscitò anche i morti, spalancò prigioni, bloccò sei treni con relativi vagoni
Innalzò per un attimo il povero ad un ruolo difficile da mantenere
Poi lo lasciò cadere, a piangere e a urlare

Solo in mezzo al mare
Com'è profondo il mare

Poi da solo l'urlo diventò un tamburo
E il povero come un lampo, nel cielo sicuro
Cominciò una guerra per conquistare
Quello scherzo di terra che il suo grande cuore doveva coltivare

Com'è profondo il mare
Com'è profondo il mare

Ma la terra gli fu portata via, compresa quella rimasta addosso
Fu scaraventato in un palazzo, in un fosso, non ricordo bene
Poi una storia di catene, bastonate e chirurgia sperimentale

Com'è profondo il mare
Com'è profondo il mare

Intanto un mistico, forse un aviatore, inventò la commozione
E rimise d'accordo tutti, i belli con i brutti
Con qualche danno per i brutti che si videro consegnare
Un pezzo di specchio così da potersi guardare

Com'è profondo il mare
Com'è profondo il mare

Frattanto i pesci, dai quali discendiamo tutti
Assistettero curiosi al dramma collettivo di questo mondo
che a loro indubbiamente doveva sembrar cattivo
E cominciarono a pensare

Nel loro grande mare
Com'è profondo il mare
Nel loro grande mare
Com'è profondo il mare

È chiaro che il pensiero dà fastidio
Anche se chi pensa è muto come un pesce
Anzi è un pesce, e come pesce è difficile da bloccare

Perché lo protegge il mare
Com'è profondo il mare

Certo chi comanda non è disposto a fare distinzioni poetiche
Il pensiero come l'oceano, non lo puoi bloccare, non lo puoi recintare

Così stanno bruciando il mare
Così stanno uccidendo il mare
Così stanno umiliando il mare
Così stanno piegando il mare
 

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
che poi, è tutto scritto nei numeri...

ad esempio, piccolo quiz:
quando un warrant carta-straccia (out of strike) subisce all'improvviso, nel mese di Giugno 2020, senza motivo, dopo mesi di sonno profondo, una impennata di volumi... con volatilità giornaliera spaventosa (ogni botta fa -30% o +30%, continuamente in sospensione)...

Ebbene, questo caos cosa significa?

Che sta succedendo?

Chi se la sta prendendo nel c...?

Chi è quel burlone che ha chiuso oggi le contrattazioni con un inquietante prezzo di 0,666? :brr:



Rispondete, orsù, voglio vedere la vostra preparazione in Alta Finanza :-o

io non ci ho capito un cà :tristezza:
 

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
comunque, da questa parte dello steccato, tutto appare ovattato, distante...

dominano il silenzio ed i numeri...

è sconcertante pensare che i destini dell'Umanità siano nelle mani di giocatori di carte (truccate)...

in ogni caso, dovessero chiedervi qualcosa, dite loro che la mia storia, la storia della più sorprendente operazione finanziaria degli ultimi 10 anni, è grossomodo riassunta in questo video:

 

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
comunque, rassegnatevi... con me è nata la New Age della finanza, che sconvolgerà la struttura stessa delle nostre società...

tsunami Petronio all'orizzonte, cominciate a sentire la brezza?

ora tocca a noi dire la nostra, con tanto di titoli in mano! :-o

E NOI non siamo come LORO: :no:




Frankie Hi-Energy - Quelli che ben pensano

Sono intorno a noi, in mezzo a noi, in molti casi siamo noi
A far promesse senza mantenerle mai, se non per calcolo
Il fine è solo l'utile, il mezzo ogni possibile
La posta in gioco è massima, l'imperativo è vincere
E non far partecipare nessun altro
Nella logica del gioco la sola regola è esser scaltro
Niente scrupoli o rispetto verso i propri simili
Perché gli ultimi saranno gli ultimi se i primi sono irraggiungibili

Sono tanti, arroganti coi più deboli
Zerbini coi potenti, sono replicanti
Sono tutti identici, guardali
Stanno dietro a maschere e non li puoi distinguere
Come lucertole s'arrampicano
E se poi perdon la coda la ricomprano
Fanno quel che vogliono si sappia in giro fanno
Spendono, spandono e sono quel che hanno

Sono intorno a me, ma non parlano con me
Sono come me, ma si sentono meglio
Sono intorno a me, ma non parlano con me
Sono come me, ma si sentono meglio

E come le supposte, abitano in blisters full-optional
Con cani oltre i 120 decibel e nani manco fosse Disneyland
Vivono col timore di poter sembrare poveri
Quel che hanno ostentano, tutto il resto invidiano, poi lo comprano
In costante escalation col vicino costruiscono
Parton dal pratino e vanno fino in cielo
Han più parabole sul tetto che San Marco nel Vangelo

Sono quelli che di sabato lavano automobili
Che alla sera sfrecciano tra l'asfalto e i pargoli
Medi come i ceti cui appartengono
Terra-terra come i missili cui assomigliano
Tiratissimi, s'infarinano, s'alcolizzano e poi s'impastano su un albero
Nasi bianchi come Fruit of the Loom
Che diventano più rossi d'un livello di Doom

Sono intorno a me, ma non parlano con me
Sono come me, ma si sentono meglio
Sono intorno a me, ma non parlano con me
Sono come me, ma si sentono meglio

Ognun per se, Dio per se, mani che si stringono tra i banchi delle chiese alla domenica
Mani ipocrite, mani che fan cose che non si raccontano
Altrimenti le altre mani chissà cosa pensano, si scandalizzano
Mani che poi firman petizioni per lo sgombero
Mani lisce come olio di ricino
Mani che brandiscon manganelli, che farciscono gioielli
Che si alzano alle spalle dei fratelli
Quelli che la notte non si può girare più
Quelli che vanno a mignotte mentre i figli guardan La TV
Che fanno i boss, che compran Class
Che son sofisticati da chiamare i NAS, incubi di Plastica
Che vorrebbero dar fuoco ad ogni zingara
Ma l'unica che accendono è quella che da loro l'elemosina ogni sera
Quando mi nascondo sulla faccia oscura della loro luna nera

Sono intorno a me, ma non parlano con me
Sono come me, ma si sentono meglio
Sono intorno a me, ma non parlano con me
Sono come me, ma si sentono meglio
Sono intorno a me, ma non parlano con me
Sono come me, ma si sentono meglio
Sono intorno a me, ma non parlano con me
Sono come me, ma si sentono meglio
 

Petronio_arbiter

Chiamatemi Nuanda
Registrato
29 Novembre 2012
Messaggi
4.031
Località
Chargoggagoggmanchauggagoggchaubunagungamaugg
comunque, vi posso dire cosa si prova a diventare improvvisamente milionari solo a causa di un colpo di genio e di un eccesso di passione ed energia:

NULLA :oops:

più soldi si guadagnano, più la vita comune, quotidiana diventa distante, piccola, insignificante, estranea... si comincia a non sopportare più le piccole meschinità cui si ricorreva prima dell'evento, ci si allontana da tutto e da tutti, visti come povere creature masochiste e suicide che non sanno godersi la vita, l'unica che hanno a disposizione...

tutti gli eventi non accalorano più: più il mondo è tuo e più non te ne frega niente del mondo... la vita diventa un continuo "guardare il TG", con indifferenza, con lontananza, senza pathos...


In sostanza, vi consiglio, restate come siete, restate poveri, voi che potete ;)
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto