News, Dati, Eventi finanziari debito pubblico ......moneta.....e nonna abelarda (1 Viewer)

MATLEY

Forumer storico
Registrato
8 Ottobre 2009
Messaggi
13.335
potete verificare anche voi, con i pezzi, sia da 20 che da 50 stesso anno di emissione 2002 e due firme diverse. una trichet e l'altra draghi, p..................................un po' come i 2 papii,solo che i primi sono in tempo reale, in vaticano,gli altri 2 stampano per valuta,tradotto,,,,,,lavoro oggi,con valuta anno 2002:D
.
 

Allegati

mototopo

Forumer storico
Registrato
23 Aprile 2011
Messaggi
8.715
ciao mat grisu' era da noi.c'era un altro,questo per dire che oltre le statistiche ufficiali sul sito bce.c'e' altro..................... sotto?.e nn e' un errore grossolano.e' moneta legale a corso forzoso entrambi i pezzi e sono buoni.eh eh:rolleyes:;)
 
Ultima modifica:

mototopo

Forumer storico
Registrato
23 Aprile 2011
Messaggi
8.715
commenti di questo articolo con il feed RSS 2.0.

La truffa dell’Unità d’Italia: dal ladro Garibaldi ai Rothschild

- di Enrico Novissimo -
Il processo di Unità di Italia ha visto come protagonisti una sfilza di uomini più o meno celebri, i cosiddetti padri del Risorgimento. Dal nord al sud Italia ogni piazza o via principale si fregia di nomi illustri: Garibaldi, Mazzini, Cavour, Vittorio Emanuele etc.

Il popolo viene indottrinato fin dalla più tenera età a considerare costoro dei veri eroi, gli artisti li raffigurano esaltando il loro valore in maniera da rafforzare il mito che li circonda. Innumerevoli sono infatti le opere d’arte che ritraggono l’eroe dei due Mondi ora a cavallo…ora in piedi che impugna alta la sua spada, alcune volte indossa la celebre camicia rossa…altre volte si regge su un paio di stampelle come un martire. Tuttavia un ritratto che di certo non vedremo mai vorrebbe il Gran Maestro massone, Giuseppe Garibaldi, privo dei lobi delle orecchie. E dire che nessuna raffigurazione potrebbe essere più realistica poiché al nostro falso eroe furono davvero mozzate le orecchie, la mutilazione avvenne esattamente in Sud America, dove l’intrepido Garibaldi fu punito per furto di bestiame, si vocifera che fosse un ladro di cavalli. Naturalmente nessuna fonte ufficiale racconta questa vicenda.
È dunque lecito chiedersi quante altre accuse infanghino le gesta degli eroi risorgimentali? Quante altre macchie vennero lavate a colpi d’inchiostro da una storiografia corrotta e pilotata? Ma soprattutto quale fu il ruolo dei banchieri Rothschild nel processo di Unità d’Italia?
La Banca Nazionale degli Stati Sardi era sotto il controllo di Camillo Benso conte di Cavour, grazie alle cui pressioni divenne una autentica Tesoreria di Stato. Difatti era l’unica banca ad emettere una moneta fatta di semplice carta straccia. Inizialmente la riserva aurea ammontava ad appena 20 milioni ma questa somma ben presto sfumò perché reinvestita nella politica guerrafondaia dei Savoia. Il Banco delle Due Sicilie, sotto il controllo dei Borbone, possedeva invece un capitale enormemente più alto e costituito di solo oro e argento, una riserva tale da poter emettere moneta per 1.200 milioni ed assumere così il controllo dei mercati.
Cavour e gli stessi Savoia avevano ormai messo in ginocchio l’economia piemontese, si erano indebitati verso i Rothschild per svariati milioni e divennero in breve due burattini nelle loro mani. Fu così che i Savoia presero di mira il bottino dei Borbone. La rinascita economica piemontese avvenne mediante un operazione militare espansionistica a cui fu dato il nome in codice di Unità d’Italia, un classico esempio di colonialismo sotto mentite spoglie. L’intero progetto fu diretto dalla massoneria britannica, vero collante del Risorgimento. Non a caso i suddetti eroi furono tutti rigorosamente massoni.
La storia ufficiale racconta che i Mille guidati da Giuseppe Garibaldi, benché disorganizzati e privi di alcuna esperienza in campo militare, avrebbero prevalso su un esercito di settanta mila soldati ben addestrati e ben equipaggiati quale era l’esercito borbonico. In realtà l’impresa di Garibaldi riuscì solo grazie ai finanziamenti dei Rothschild, con i loro soldi i Savoia corruppero gli alti ufficiali dell’esercito borbonico che alla vista dei Mille batterono in ritirata, consentendo così la disfatta sul campo. Dunque non ci fu mai una vera battaglia, neppure la storiografia ufficiale ha potuto insabbiare le prove del fatto che molti ufficiali dell’esercito borbonico furono condannati per alto tradimento alla corona. Il sud fu presto invaso e depredato di ogni ricchezza, l’oro dei Borbone scomparve per sempre. Stupri, esecuzioni di massa, crimini di guerra e violenze di ogni genere erano all’ ordine del giorno. L’unica alternativa alla morte fu l’emigrazione. Il popolo cominciò a lasciare le campagne per trovare altrove una via di fuga. Ben presto il malcontento generale fomentò la ribellione dei sopravvissuti, si trattava di poveri contadini e gente di fatica che la propaganda savoiarda bollò con il dispregiativo di “briganti”, così da giustificarne la brutale soppressione.
A 150 anni di distanza si parla ancora di questione meridionale. Anche i più distratti scoveranno diverse analogie con quella che oggi viene invece definita questione palestinese. Stesse tecniche di disinformazione, stesse mire espansionistiche e soprattutto stesse famiglie di banchieri.
Solo che un tempo gli oppressi erano chiamati briganti…oggi invece sono i cattivi terroristi.
Fonte: http://iltalebano.com/2012/03/09/la-truffa-dellunita-ditalia-dal-ladro-garibaldi-ai-rothschild/
 

mototopo

Forumer storico
Registrato
23 Aprile 2011
Messaggi
8.715
Salon.com
Ecco dieci influenti scienziati e visionari tecnologici che hanno fatto uso di stupefacenti
VINO MARIANI A BASE DI COCA

1. SIGMUND FREUD - COCAINA
Non solo ne faceva uso ma la raccomandava vivamente. Nella sua lettera alla fidanzata
Martha, Freud scrisse: " Se tutto va bene scriverò un saggio sulla cocaina e mi aspetto che trovi il suo posto fra le medicine accanto, alla morfina, o meglio. La prendo a piccole dosi ma regolarmente, contro la depressione e l'indigestione, con esiti brillanti".
Nel 1884 pubblicò "Uber Coca", un manuale in cui descrive effetti fisici e psichici della cocaina sugli uomini

2. FRANCIS CRICK - LSD
Mentre faceva gli esperimenti sulla struttura molecolare che contiene tutte le nostre informazioni (quel DNA che gli fece vincere il Nobel per la Medicina), Crick e altri ricercatori di Cambridge facevano uso di LSD. Si dice abbia avuto la visione della doppia elica proprio mentre era sotto il suo effetto.

3. THOMAS EDISON - VINO MARIANI
Nel 1863 il chimico francese Angelo Mariani inventò il "Vin Mariani", un Bordeaux macerato con foglie di coca provenienti dal Perù, tonico per corpo e mente e infatti Thomas Edison, inventore della lampadina elettrica, ne fu consumatore assiduo. Non fu il solo. Il Vino era apprezzato da due Papi: Pio X e Leone XIII, che insignì la bevanda di una medaglia d'oro e diventò suo testimonial nei manifesti.

4. PAUL ERDOS - ANFETAMINE
LEONE XIII TESTIMONIAL DEL VINO A BASE DI COCA
Il matematico ungherese Paul Erdös lavorava venti ore al giorno anche da anziano. Invitava i suoi colleghi ad aprire le porte della mente e lui lo faceva per primo con ampie dosi di anfetamine. Nel 1979 il suo collega Ronald Graham scommise 500 dollari che Erdös non ce l'avrebbe fatta a smettere di prendere la droga per un mese. Perse la sfida e Erdös disse: "Ti ho dimostrato di non essere dipendente, ma non sono riuscito a lavorare. Non avevo idee, proprio come una persona comune. Hai fatto restare la matematica indietro di un mese". E ricominciò a prendere le sue pillole.

5. STEVE JOBS - LSD
L' esperienza psichedelica degli anni '60 fu determinante per lui. Jobs disse: "Fu una delle due o tre cose più importanti che ho mai fatto in vita mia". LSD l'aiutò creativamente nello sviluppo dei computer Apple e nella sua ricerca spirituale personale. Di Bill Gates disse: «Non ha immaginazione. Sarebbe stato meglio se una volta si fosse fatto un acido o se da giovane fosse andato in un ashram"

6. BILL GATES - LSD
Bill Gates in realtà sperimentò l'LSD, sebbene prima dei 25 anni. Non avrebbe tollerato la mancanza di sonno e il fatto di mancare un giorno al lavoro.
FREUD ERA ENTUSIASTA DELLA COCAINA
7. JOHN C. LILLY - LSD E KETAMINA
Il neuroscienziato statunitense fu pioniere nel campo della stimolazione elettrica del cervello. Tracciò la mappa di dolore e piacere nel cervello, studiò il linguaggio dei delfini e delle balene, e vari stati di allucinazione (dalle sue ricerche fu tratto l'omonimo film). Usò a lungo la ketamina, creando un percorso di espansione della coscienza. I dialoghi con gli esseri che ha incontrato nei suoi viaggi sono riportati nei libri.

8. RICHARD FEYNMAN- LSD, MARIJUANA, KETAMINA
Richard Feynman fu premio Nobel per la Fisica nel 1965 ed ebbe diverse intuizioni grazie alle allucinazioni.
9. KARY MULLIS - LSD
Kary Mullis è il biochimico statunitense Premio Nobel nel 1993, inventore della reazione a catena della polimerasi nota come PCR. A suo dire non l'avrebbe mai inventata se non fosse stato al corso di psichedelia fra i '60 e i '70. Il suo libro del 1998 si intitola "Ballando nudi nel campo della mente. Le idee (e le avventure) del più eccentrico tra gli scienziati moderni"
10. CARL SAGAN - MARIJUANA
Astrofisico e autore di fantascienza è stato un regolare consumatore di marijuana e ha incoraggiato il suo uso per propositi intellettuali. Nel libro del 1971 intitolato "Marijuana Reconsidered" scrisse proprio delle virtù della pianta.
 

mototopo

Forumer storico
Registrato
23 Aprile 2011
Messaggi
8.715



Feb
13



L'ADUSBEF SCHIANTA LA PORCATA DI MONTI DELL'OBBLIGO AD APRIRE UN C/C PER INCASSARE STIPENDI O PENSIONI SOPRA 1.000 EURO http://www.blogger.com/post-edit.g?blogID=8222174950403103237&postID=2478761635992111583&from=pencil


Fonte: http://www.ilnord.it/index.php?id_articolo=2488#.Uv0ZNYuEAnc.facebook

giovedì 13 febbraio 2014
Roma - Finisce sul tavolo della Consulta l'obbligo di apertura di conto corrente per l'accredito di stipendi e pensioni oltre i mille euro. Lo riferisce l'Adusbef che aveva sollevato in tribunale eccezione di costituzionalita' sulla norma all'art.12 del decreto salva Italia, annunciando che ieri il Tribunale di Lecce, nella persona del Giudice Alessandro Maggiore, con ordinanza del 12 febbraio 2014, ha accolto l'eccezione di costituzionalita' e rimesso la questione alla Corte Costituzionale.
Soddisfatta l'Adusbef che parla di una "vittoria contro governi maggiordomi dei banchieri".
La norma impugnata - si legge un una nota dell'associazione dei consumatori - prevede che stipendi, pensioni e altri emolumenti corrisposti dallo Stato, di importo superiore a mille euro debbano essere erogati con strumenti diversi dal denaro contante, ovvero conti correnti bancari o postali.
Per l'Adusbef "si tratta di una previsione legislativa profondamente iniqua. Allo stato attuale si verifica, infatti, che il limite di pignorabilita' pari ad un quinto operi solo quando il pignoramento avvenga direttamente alla fonte, ossia da parte dell'ente previdenziale o del datore di lavoro. Se invece il pignoramento e' effettuato in un secondo momento, ovvero presso la banca dove il dipendente o pensionato percepisce le medesime somme, il limite di un quinto non opera piu' e viene prelevato l'intera somma.
Con la conseguenza che il limite che era stato previsto all'art. 545 c.p.c. viene legalmente superato, con il risultato che l'accredito sul conto corrente bancario o postale dello stipendio mensile o della pensione superiore a 1.000,00 euro diventa interamente pignorabile.
Si tratta, in sostanza, dell'ennesima beffa per dipendenti, disoccupati e pensionati gia' piegati da continui balzelli imposti dalla crisi economica perdurante e da scelte governative sbagliate, che penalizzano le famiglie per favorire le banche".
Per l'Adusbef quindi "la Consulta sara' chiamata ad esprimersi sulla costituzionalita' di tale norma, ritenuta incompatibile con gli artt. 38 (diritto all'assistenza sociale) e 3 (principio di ragionevolezza) della Costituzione".


Postato 4 weeks ago da Nicoletta Forcheri
 

mototopo

Forumer storico
Registrato
23 Aprile 2011
Messaggi
8.715
Leggi articoli in lingua:











E la sua Banca Centrale è di proprietà della nazione









La Siria non ha alcun debito col FMI...

2
commenti
Sulle colonne del Blog di Don Curzio Nitoglia, appare questa avvincente sintesi di veri e reali motivi scatenanti l’odio verso un uomo (Assad) e verso il suo popolo. Ad oggi libero dal giogo dell’usura e dal giogo del cibo OGM.
Una notevole sintesi sul piano politico, di come e perché il mondo oggi stia andando così male, è presentata su YouTube da “Syrian Girl Partisan”. Si tratta di una giovane patriota siriana che elenca otto motivi per cui il Nuovo Ordine Mondiale (NOM) odia la Siria e sta facendo tutto il possibile per rovesciare l’attuale governo siriano e per sostituirlo con burattini del NOM. I cattolici non devono consentire alla propaganda e alle menzogne occidentali di avvelenare le loro menti, né devono dire che la politica non avrebbe nulla a che fare con la religione. Il NOM è mosso dal folle sogno di eliminare del tutto la Regalità Sociale di Cristo Re, insieme all’ordine naturale mondiale di Dio. Ecco i motivi della giovane siriana :
1 – La Banca Centrale della Siria è di proprietà dello Stato e da esso controllata, per servire l’economia nazionale e il popolo siriano, invece di arricchire i banchieri internazionali delle nazioni occidentali e di Israele, i quali impongono, a quasi tutte le nazioni del mondo, prestiti usurai che generano artificiali crisi debitorie con le quali queste nazioni sono praticamente schiavizzate.
2 – La Siria non ha alcun debito col Fondo Monetario Internazionale (FMI). Il FMI agisce nella catalogazione dei debiti come una polizia dei banchieri internazionali. Ogni nazione saggia resta fuori dalle grinfie del FMI, ed è quello che la Siria è riuscita a fare, ma i banchieri non sono affatto felici per tale saggezza.
3 – La Siria ha bandito le sementi geneticamente modificate, o “Franken-food”, perché Bashar Assad vuole proteggere la salute del suo popolo. Il “Franken-food” [cibo di Frankenstein] equivale al controllo dell’alimentazione, che significa controllo della popolazione. Ovviamente il NOM favorisce il “Franken-food” (gli USA lo imposero appena conquistato l’Iraq).
4 – La popolazione della Siria è ben informata sul NOM, e della sua dominazione dei politici fantoccio del mondo tramite i suoi think-tank e le sue società segrete, discutono apertamente in Siria i media e le università. Tale trasparenza è anatema per il NOM, che deve mantenere le sue operazioni nel buio.
5 – La Siria ha enormi riserve di petrolio e di gas, e sta lavorando per sfruttarle indipendentemente dalle gigantesche compagnie petrolifere occidentali come Shell e Texaco. Il NOM ama il petrolio, ma non gli piace per niente l’indipendenza del petrolio.
6 – La Siria si oppone chiaramente e inequivocabilmente al sionismo e a Israele. Negli ultimi anni anche i media occidentali indegni hanno reagito alla trasformazione virtuale della Palestina in un mega-Goulag. La Siria denuncia questa brutale segregazione imposta da Israele. Ovviamente le lobby ebraiche del mondo intero si uniscono per usare tutta la loro influenza per porre fine a tale ferma opposizione ai loro compagni ebrei in Israele.
7 – La Siria è uno degli ultimi Stati secolari musulmani in Medio Oriente, e si rifiuta di riconoscere qualunque superiorità di quel popolo che pretende ancora di essere il Popolo Eletto di Dio (anche 2000 anni dopo l’Incarnazione del Figlio di Dio, Gesù Cristo, che smise di scegliere il Suo popolo per la razza e decise disceglierlo per la fede- Romani III, IV, ecc.). Le stesse lobby castigheranno ogni rifiuto della loro superiorità, sia religiosa sia razziale.
8 – La Siria mantiene con orgoglio e protegge la sua identità nazionale, politica e culturale, mentre il NOM cerca di fondere tutte le nazioni (tranne una) in un unico agglomerato di pecoroni humani, in vista dell’approssimarsi dell’Anticristo.
Si visionino su YouTube i nove minuti del video originale;“Syrian Girl Partisan”, o si legga l’eccellente sintesi del commentatore argentino su actualidad.rt.com/expertos/Salbuchi. (Questo numero di“Commenti Eleison”si basa massicciamente sul testo di Adrian Salbuchi.) Qualunque siano le altre anomalie delle nazioni musulmane, chi può negare quanto esse stiano facendo in più rispetto al corrotto e decadente Occidente, per resistere all’empio Nuovo Ordine Mondiale?
Kyrie eleison.
(a cura di A. S.)
 

mototopo

Forumer storico
Registrato
23 Aprile 2011
Messaggi
8.715
2. Poiché come si desume dalla Convenzione monetaria tra l'Unione europea e lo Stato della Città del Vaticano 2010/C 28/05 (cfr. http://www.vatican.va/roman_curia/secretariat_state/archivio/documents/rc_seg-st_20091217_santa-sede-ue_it.html), il Vaticano ha diritto di emissione di monetine metalliche - a spese dello Stato italiano - per un valore del 50% di tutte le monetine emesse nell'eurozona, s'impone una interrogazione ai parlamenti nazionali ed europei sull'opportunità di apportare i necessari aggiustamenti, visto l'accentramento indebito di reddito monetario a capo del Vaticano (a meno che il Vaticano non istituisca un reddito da cittadinanza per i cittadini italiani che si accollano l'onere di coniargli le monetine... ). Alternativamente tale argomento va inserito nel ventaglio di argomenti da utilizzare nel ricatto nei confronti dell'UE per esercitare le dovute pressioni al fine di mutare profondamente le istituzioni e/o fuoriuscirne.:D:D:D:D:D semper laudatur.....sit....:D:D:D:D signoraggio sulla monete metalliche a chi va:D:D:D:D piccola kikka, tanto nn esiste, perrrrrrrrche' lo voglionoooooo ,bohhh:V:V:V:V:V:cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool::cool:
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto