Dati macro, eventi, emiss. obblig., notizie per giovedì 14 febbraio (2 lettori)

anonimus08

Forumer storico
Registrato
23 Maggio 2008
Messaggi
1.618
DATI MACRO PER LA SEDUTA CORRENTE

Chiusi per festività Cina e Brasile

Giappone
Conferenza stampa della BOJ

FRANCIA
Ore 07.30
PIL del quarto trimestre, dato preliminare. Attesa: -0.2% t/t Prec. 0.1%

GERMANIA
Ore 08.00
PIL del quarto trimestre, dato preliminare. Attesa: -0,5% t/t, 0.2% a/a Prec. 0.2% t/t, 0.4% a/a

Spagna
Ore 09.30
Nuovi ordini all'industria. Attesa: -1.0% a/a Prec. -1.5% a/a

ITALIA
Ore 10.00
PIL del quarto trimestre, dato preliminare. Attesa: -0.6% t/t, -2.3% a/a Prec. -0.2% t/t, -2.4% a/a

Europa
Ore 11.00
PIL del quarto trimestre, dato preliminare. Attesa: -0,4% t/t Prec. -0.1% a/a

Portogallo
Ore 11.00
PIL del quarto trimestre, dato preliminare. Attesa: -2,9% a/a

Usa
Ore 14.30
Richieste settimanali sussidi disoccupazione al 9 febbraio. Attesa: 360mila Prec. 366mila
Richieste continue al 2 febbraio. Attesa: 3200mila Prec. 3224mila


EVENTI

Bce
Ore 10.00
Pubblicazione del Bollettino mensile della BCE


EVENTI SOCIETARI

Italia
Opvs
Offerta di Hera su Acegas
Aumento di capitale
Molmed: 6 azioni nuove ogni 103 vecchie al prezzo di 0.4071. Diritti quotati sino all'8 febbraio. Termine operazione 15/02.
Cape Live: 19 azioni nuove ogni 5 possedute al prezzi di0.0933. Diritti quotati sino al 15 febbraio. Termine operazione 22/02
Cda
Biesse, Cairo, Eni (comunicato il 15/02), Elica, Ima, Interpump.
Conference Call
Elica

EUROPA
Trimestrali
Bnp, Edf, Renault

USA
Trimestrali
PepsiCo Inc.


COLLOCAMENTI

Gran Bretagna
Asta Gilt. Scadenza: 2018. Massimo ammontare: 4 mld di sterline

USA
Ore 19
Asta obbligaz. 30 anni

:ciao:
 

anonimus08

Forumer storico
Registrato
23 Maggio 2008
Messaggi
1.618
MERCATO USA

Wall Street chiude contrastata, bene Groupon, GE e Comcast
Chiusura contrastata a Wall Street. Il Dow Jones evidenzia un ribasso dello 0,26% mentre il Nasdaq Composite avanza dello 0,33%. Nel primo pomeriggio il Dipartimento del Commercio ha reso noto che le vendite al dettaglio hanno evidenziato nel mese di gennaio un incremento dello 0,1% m/m, in linea con le attese ma inferiore al +0,5% rilevato nel mese di dicembre. L'indice escluso il comparto auto ha registrato un incremento dello 0,2% su base mensile, superiore alle attese (pari a +0,1%) ma di poco inferiore alla rilevazione precedente (pari a +0,3%).

Sul fronte societario in evidenza General Electric (+3,59%) dopo aver ceduto a Comcast (+2,98%) il restante 49% di NBC Universal per 16,7 miliardi di dollari. Il conglomerato ha annunciato che nel corso del 2013 riacquisterà titoli per 10 miliardi di dollari.

Deciso rialzo per Groupon (+5,39%). Sterne Agee ha alzato il rating sul gruppo delle promozioni online a buy da neutral. Positiva Cisco Systems (+0,81%) in attesa dei risultati trimestrali. In ribasso Deere (-3,5%). Il gruppo dei trattori ha annunciato di aver chiuso il primo trimestre con ricavi pari a 7,42 miliardi di dollari, in crescita del 10% rispetto allo stesso periodo di un anno prima, e con un utile netto di 649,7 milioni (+22%). I dati sono superiori alle attese. la società ha rivisto al rialzo le stime di utile netto 2013 a 3,3 miliardi di dollari da 3,2 miliardi previsti in precedenza. Male Dean Foods (-9,19%). Il gruppo alimentare ha fornito indicazioni sul trimestre in corso deludenti.


MERCATI ASIATICI

Borsa giapponese incerta
Borsa nipponica contrastata al ter mine della seduta odierna. Il Nikkei ha chiuso le contrattazioni con un rialzo di mezzo punto percentuale a quota 11307,28 mentre il Topix e' sceso dello 0,22%. L'indecisione e' dovuta alla decisione della Bank of Japan di mantenere invariati i tassi di interesse (nel range 0-0,1%), in linea con le attese, mantenendo per il momento inalterato il programma di acquisto di asset. A soffrire sono stati soprattutto i titoli del comparto bancario.

Restando in ambito macroeconomico da segnalare che l'Ufficio di Gabinetto giapponese ha comunicato questa mattina il dato preliminare relativo al PIL del quarto trimestre 2012, confermando una contrazione dello 0,1% rispetto al trimestre precedente e dello 0,4% su base annuale. Gli economisti avevano previsto una variazione trimestrale positiva del Pil, pari al +0,1%.

L'indice dei prezzi al consumo del PIL, che misura il cambiamento di prezzo di tutti i beni e servizi inseriti nel PIL e rappresen ta una misura chiave dell'inflazione, è diminuito dello 0,6% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente a fronte di attese pari al -0,5% a/a.

Segno positivo sulle altre principali piazze azionarie con gli indici di Hong Kong, Shanghai e Seul tutti sopra la parita'.


MERCATI EUROPEI

Borse europee deboli in avvio, sugli scudi Renault, Edf e Abb
Apertura sotto la parità per le principali Borse europee. Il Dax30 di Francoforte cede lo 0,1%, il Cac40 di Parigi lo 0,05%, il Ftse100 di Londra lo 0,04%, lo Smi di Zurigo lo 0,18% e l'Ibex35 di Madrid lo 0,5%.

Forte rialzo per Renault (+6%). La casa automobilistica ha annunciato di aver chiuso l'esercizio 2012 con ricavi pari a 41,270 miliardi di euro, in calo del 3,2% rispetto al 2011, e con un utile di 1,735 miliardi di euro contro i 1,735 miliardi di euro contro i 2,139 miliardi di un anno prima. I risultati hanno beneficiato dei proventi (924 milioni di euro) derivanti dalla vendita di azioni Volvo. La posizione finanziaria netta al 31/12 è positiva per 1,492 miliardi di euro. Per il 2013 il gruppo prevede un mercato europeo incerto con immatricola zioni in calo del 3%.

Bene Bnp Paribas (+2,6%). L'istituto bancario francese ha chiuso il quarto trimestre con ricavi pari a 9,395 miliardi di euro, in calo del 3% rispetto allo stesso periodo di un anno prima, e con un utile di 514 milioni (-32,8%). L'esercizio 2012 si è chiuso con un utile netto di 6,55 miliardi di euro (+8,3%).
Proposto un dividendo di 1,5 euro per azione (1,2 euro per azione lo scorso anno) pari ad un tasso di distribuzione del 29,7%. Il Gruppo punta ad ottenere riduzioni di costi fino ai 2 miliardi di euro l’anno dal 2015.

Deciso rialzo per Edf (+5,4%). L'utility ha annunciato di aver chiuso l'esercizio 2012 con ricavi pari a 72,729 miliardi di euro, in crescita dell'11,4% rispetto al 2011, e con un utile netto di 3,316 miliardi di euro (+5,3%). Il rapporto debiti/Ebitda al 31/12 è pari a 2,4. Proposto un dividendo di 1,25 euro per azione. Per il 2013 il gruppo stima una crescita dell'Ebitda compresa tra lo 0 e il 3% (esclusa Edison). Lanciato anche un piano di risparmi da 1 miliardo di euro. Ben comprata Abb (+4%). Il gruppo di automazione tecnologica dopo aver chiuso l'esercizio 2012 con un utile di 2,7 miliardi di dollari (-15%) ha deciso di aumentare il dividendo a 0,68 franchi svizzeri per azione. Confermate le stime di crescita del piano 2011/2015.

Sale Rio Tinto (+1,14%). Il gruppo minerario ha chiuso il 2012 con una perdita di 2,99 miliardi di dollari, rispetto ad un utile da 5,8 miliardi del 2011.
Al netto delle partite straordinarie l’utile è sceso del 40% a 9,3 miliardi. Un dato lievemente superiore alle stime degli analisti.

Lettera su Nestlé (-1,86%). Il colosso alimentare ha chiuso il 2012 con ricavi pari a 92,2 miliardi di franchi svizzeri, in crescita del 10,2% rispetto al 2011, e con un utile netto di 10,6 miliardi, pari a 3,33 franchi svizzeri per azione (+12,2%). I dati sono poco sopra le attese. Proposto un dividendo di 2,05 franchi per azione. Per il 2013 il gruppo prevede una crescita organica dei ricavi tra il 5 ed il 6% ed un miglioramento del margine operativo e dell'utile per azione a parità di tassi di cambio.


APERTURA MERCATO ITALIANO

Piazza Affari in rialzo. Positive BP Milano e Finmeccanica
Il Ftse Mib segna +0,6%, il Ftse Italia All-Share +0,5%, il Ftse Italia Mid Cap +0,4%, il Ftse Italia Star +0,2%. Borse europee poco mosse dopo le prime battute. Ieri sera l'S&P 500 ha chiuso a +0,06%, il Nasdaq a +0,33%. Attualmente i future sui principali indici USA sono lieve flessione. A Tokyo il Nikkei 225 ha terminato a +0,50%, a Hong Kong l'Hang Seng ha fatto segnare +0,85%.

Finmeccanica (+1,5%) tenta un recupero dopo le ultime pesanti flessioni. Ieri sera il cda ha conferito al d.g. Alessandro Pansa l a qualifica di amministratore delegato, mentre all’ammiraglio Guido Venturoni è stata assegnata quella di vicepresidente. E’ stato inoltre deciso di convocare per il prossimo 2 e 15 aprile l’assemblea degli azionisti, con l’obiettivo di reintegrare la composizione del consiglio. L’agenzia Moody’s ha confermato il giudizio Baa3 di Finmeccanica ma ha rivisto al ribasso l’outlook, portandolo da stabile a negativo.

Torna a salire BP Milano (+2,5%) dopo la correzione di ieri. Bene anche Saipem (+1,1%) dopo che gli analisti di Goldman Sachs hanno alzato il target price sul titolo a 23 euro da 22, contro i 21,2 circa attuali.

In lieve ribasso Impregilo (-0,1%) che oscilla costantemente oltre i 4 euro offerti da Salini con l'opa. MF scrive che, dopo la nomina da parte di ASTM (società del gruppo Gavio che tramite la controllata Igli detiene il 29,96% del general contractor) di tre advisor per determ inare la congruità dell'offerta del costruttore romano, si potrebbe ipotizzare un incremento del prezzo dell'opa. Gavio con quasi il 30% potrebbe infatti mettere i bastoni tra le ruote in un'eventuale assemblea straordinaria chiamata ad approvare la fusione tra Salini e Impregilo. In rosso Telecom Italia (-0,8%): Andrea Mangoni, Direttore Generale per il Sudamerica, dal 30 aprile 2013 lascerà il Gruppo Telecom Italia.

Fonte ADVFN Newsdesk
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 2)

Alto