Dal carnalis concubitus all’heretica pravitate (1 Viewer)

great gatsby

Guest
spero che nessuno dirà che voglio provocare le donne


:lol::lol::lol:


chiarisco che non é provocazione:)
 

great gatsby

Guest
é da spanciarsi




tu credis quod si invenires unam meretricem et cum ea convenires de precio et postea eam carnaliter cognosceres, quod peccatum mortale committeres?2

3 “Si tale quid committeret esset peccatum mortale, ipse confitebatur de hoc Deo et suo sacerdoti”. (...)
4 JF, III, p. 296.


2Sulle prime Petrus aveva cercato di mantenersi neutrale, affermando in modo evasivo che se si fosse trattato di un peccato mortale, lo avrebbe confessato a Dio e al suo sacerdote.3


Ma tale risposta non poté soddisfare l’interesse dell’interlocutore, volto a conoscere quale fosse la posizione personale di Petrus in proposito; questi dovette finaliter ammettere che non riteneva che “talis carnalis concubitus esset peccatum mortale”.


4 Secondo le integrazioni apportate da una successiva testimonianza, anche il piacere provato nel corso di questa unione, oltre all’accordo circa il relativo pagamento, costituiva agli occhi del sospetto eretico un deterrente sufficiente ad affermare che il fatto in questione non costituisse un peccato mortale.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto