Obbligazioni a tasso fisso CRISI UCRAINA, Bond Russia, Ucraina, Gazprom e altro (24 lettori)

FNAIOS

Registrato
28 Gennaio 2012
Messaggi
8.650
Località
Dentro il Raccordo Anulare. Sopra le righe.
Assolutamente no. Trovo che accusare USA per la situazione sia fuorviante. Anche l’EU ha le sue colpe e maggiori degli USA.
Io in tutta onestà e fuor di polemica, e avendo sentito/letto molto sull'argomento, ma solo ultimamente, non ho ancora capito quali siano le colpe occidentali che hanno indotto Putin a una decisione così grave da richiedere di far piovere bombe.
E credo, sempre da ciò che ho letto, che purtroppo come al solito sia soltanto un fatto di business, stavolta legato al GAS (soprattutto NS2, costato miliardi), Svoboda è diventato da tempo un male minore, una "scusa" di Putin, come altre scuse, per tentare di annettersi l'Ucraina (farcita di gasdotti, ma che sembra non pagare il GAS russo mentre pretende il pedaggio, infatti ora Putin se ne sta andando col gas verso Xi). Se Putin si ferma di colpo la lingua di Lukashenko gli finisce un metro su per il culo. Erdogan che sotto il culo gli passa il Turkstream (e incassa pedaggi), ma che vuole entrare in EU, che per la prima volta non riesce a dire "faccio così".
Quindi ancora una volta le bombe non le capisco.
Nel caso: manovre aggressive della NATO tipo cane che ringhia ai confini? E tu Putin i tuoi cani per ringhiare ai confini non ce li hai?
Russia lasciata "sola", fuori dalle decisioni EU? Magari se smettono (a esempio) di ammazzare giornalisti e attivisti contro Putin, di arrestare la gente che manifesta nelle piazze contro questa guerra assurda, sarebbe meglio.
Dall'altra parte: come mai gli USA, che dichiarano Russia nemico n°1, gli fanno costruire nei decenni una rete di gasdotti che rende l'EU (anche NATO) dipendente dal nemico n°1?
Putin solo e circondato (ma quando mai), i buoni democratici, i cattivi dittatori, stavolta ho proprio l'impressione che siano tutte stronzate.
L'unica cosa certa è che ad aggredire per primo è stato Putin (non certo alla fame né minacciato).
 

russiabond

Газпром
Registrato
9 Gennaio 2000
Messaggi
16.740
bid sparito




scusate ....per mancanza di bid

ero andato in bagno

provvedo subito ragazzi :pozione:
 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
176.820
Località
Milanese
Oggi, intanto, la Borsa di Mosca resta ancora chiusa.
Si rimane fermi con l'indice Moex a 2.470 punti, con una perdita dai max di ottobre (4310 circa) di circa la metà.
Gli indici dei vari ETF azionari si sono portati già molto avanti, rispetto all'ultimo dato ufficiale di chiusura.

L'auspicio di tutti è quello che si vada al più presto ad un cessate il fuoco ... e ci si sieda attorno ad un tavolo.
 

FNAIOS

Registrato
28 Gennaio 2012
Messaggi
8.650
Località
Dentro il Raccordo Anulare. Sopra le righe.
Oggi, intanto, la Borsa di Mosca resta ancora chiusa.
Si rimane fermi con l'indice Moex a 2.470 punti, con una perdita dai max di ottobre (4310 circa) di circa la metà.
Gli indici dei vari ETF azionari si sono portati già molto avanti, rispetto all'ultimo dato ufficiale di chiusura.

L'auspicio di tutti è quello che si vada al più presto ad un cessate il fuoco ... e ci si sieda attorno ad un tavolo.
Se è quello di Putin "attorno" è impossibile.
 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
176.820
Località
Milanese
Se è quello di Putin "attorno" è impossibile.
Intanto riapre Milano ETF Lyxor a 7,70 circa.
Putin prima o poi si siede.

Dovrebbe invece imparare dai cinesi, rispetto a quello che hanno fatto in Vietnam nel '79.
Tra un pò saranno loro ad allungare il passo nelle regioni asiatiche della Russia (che mal sopportano l'interventismo di Mosca).
 

qquebec

Super Moderator
Registrato
12 Febbraio 2009
Messaggi
10.032
Putin prima o poi si siede. Dovrebbe invece imparare dai cinesi, rispetto a quello che hanno fatto in Vietnam nel '79.
Tra un pò saranno loro ad allungare il passo nelle regioni asiatiche della Russia (che mal sopportano l'interventismo di Mosca).
(MF) ... Nel frattempo, secondo quanto riportato da Bloomberg, Bank of China e Commercial bank of China (Icbc) hanno annunciato lo stop alle linee di credito riservate alla Russia, tutte in dollari. Una decisione imputabile forse al timore che il sostegno finanziario a Mosca possa essere letto dal mondo come un chiaro appoggio all’invasione militare dell'Ucraina, con l'effetto che anche la stessa Cina potrebbe essere oggetto di sanzioni da parte dell’Occidente
 

w0lverin

Nuovo forumer
Registrato
27 Agosto 2010
Messaggi
50
come sempre è colpa degli americani facile
purtroppo le colpe come sempre sono al 50% , però il presidente dell'ucraina poteva anche evitare di far pressione per entrare nella Nato , questo è il risultato ucraina sotto assedio per mano di Putin .
Questo non vuol essere un affermazione pro Putin , chi butta bombe va sempre condannato , ma si poteva evitare di indispettirlo , il presidente ucraino e tanto colpevole quanto putin di quello che sta accadendo oggi in ucraina.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 10, Guests: 14)

Alto