Obbligazioni a tasso fisso CRISI UCRAINA, Bond Russia, Ucraina, Gazprom e altro (21 lettori)

Prudens

Forumer attivo
Registrato
24 Giugno 2017
Messaggi
313
Ore 15:28 - Kiev: sanzioni insufficienti, serve embargo totale sul gas
Il capo dell'ufficio del presidente ucraino, Andriy Yermak, in un'intervista all'emittente francese TF1, ha chiesto all'Unione europea di inasprire le sanzioni. «Il fatto che la guerra in Ucraina sia in corso, che la nostra gente, i nostri bambini vengano uccisi, chiarisce che l'attuale politica delle sanzioni è insufficiente — precisa Yermak —. Nuove sanzioni devono essere imposte costantemente. Il sostegno dell'Ue all'imposizione di un embargo completo su energia, gas e petrolio russi, nonché sanzioni contro tutte le banche russe è molto importante per l'Ucraina». (Corriere)

"Chiedete e vi sarà dato" (?)
 

russiabond

Grazie Europa...
Registrato
9 Gennaio 2000
Messaggi
16.339
Località
Stato Estero
Ore 15:28 - Kiev: sanzioni insufficienti, serve embargo totale sul gas
Il capo dell'ufficio del presidente ucraino, Andriy Yermak, in un'intervista all'emittente francese TF1, ha chiesto all'Unione europea di inasprire le sanzioni. «Il fatto che la guerra in Ucraina sia in corso, che la nostra gente, i nostri bambini vengano uccisi, chiarisce che l'attuale politica delle sanzioni è insufficiente — precisa Yermak —. Nuove sanzioni devono essere imposte costantemente. Il sostegno dell'Ue all'imposizione di un embargo completo su energia, gas e petrolio russi, nonché sanzioni contro tutte le banche russe è molto importante per l'Ucraina». (Corriere)

"Chiedete e vi sarà dato" (?)

...
Screenshot_20220424-193558_Chrome.jpg
 

corradotedeschi

Forumer storico
Registrato
2 Febbraio 2013
Messaggi
1.599
Ore 15:28 - Kiev: sanzioni insufficienti, serve embargo totale sul gas
Il capo dell'ufficio del presidente ucraino, Andriy Yermak, in un'intervista all'emittente francese TF1, ha chiesto all'Unione europea di inasprire le sanzioni. «Il fatto che la guerra in Ucraina sia in corso, che la nostra gente, i nostri bambini vengano uccisi, chiarisce che l'attuale politica delle sanzioni è insufficiente — precisa Yermak —. Nuove sanzioni devono essere imposte costantemente. Il sostegno dell'Ue all'imposizione di un embargo completo su energia, gas e petrolio russi, nonché sanzioni contro tutte le banche russe è molto importante per l'Ucraina». (Corriere)

"Chiedete e vi sarà dato" (?)
Inviti a costruire basi per una tregua o pace???...nulla....sempre a chiedere armi soldi ecc...si illudono di poter fermare l'esercito russo...sono bravi a convincere....migliaia di morti per nulla...poi vedremo che un giorno si arrivera' ad un compromesso....e cosa restera'??solo tombe morti distruzione....ricordatevi che per la pace ci vuole sempre una guerra...uomo sapiens docet
 

russiabond

Grazie Europa...
Registrato
9 Gennaio 2000
Messaggi
16.339
Località
Stato Estero
Borrell: l'UE manca di unità sull'embargo su petrolio e gas dalla Russia
I paesi dell'Unione Europea (Ue) non sono ancora d'accordo sull'imposizione di un embargo sulle forniture di gas e petrolio dalla Russia, ha affermato Josep Borrell, capo della diplomazia europea , in un'intervista a Die Welt . Afferma che nelle ultime settimane l'UE ha già notevolmente ridotto la sua dipendenza dai vettori energetici russi.
Borrell ha affermato che il tema dell'embargo su petrolio e gas dalla Russia sarà discusso al prossimo vertice dell'UE, che si terrà dal 30 al 31 maggio. “Fermare le importazioni di petrolio e gas o imporre un dazio punitivo sarebbe importante per fare pressione su Putin e portarlo al tavolo dei negoziati. Ma al momento noi nell'UE non abbiamo una posizione unificata su questo tema", ha spiegato.
Il capo della diplomazia europea ha riconosciuto che non c'è ancora "unanimità" tra i paesi dell'UE e ha ricordato che alcuni di loro hanno apertamente minacciato di porre il veto alle restrizioni sulle forniture russe. Tuttavia, secondo lui, nelle ultime settimane l'Ue ha già "ridotto drasticamente la sua dipendenza dall'energia dalla Russia".

“Putin lo noterà presto finanziariamente. Abbiamo bisogno di sufficienti fonti alternative di approvvigionamento di gas se vogliamo fare a meno del gas russo. Un giorno questo accadrà, e poi la Russia sentirà dolorosamente la perdita di entrate dal business del petrolio e del gas ", è convinto.
Il rifiuto dei vettori energetici russi è in discussione nell'ambito delle sanzioni imposte dai paesi occidentali in risposta all'operazione militare russa in Ucraina. L'Ungheria ha dichiarato che non sosterrà le sanzioni contro petrolio e gas dalla Russia. Gran Bretagna e Germania vogliono interrompere completamente l'importazione di petrolio russo entro la fine dell'anno. Secondo gli esperti, la Germania nel 2022 potrebbe pagare alla Russia un record di 33,9 miliardi di euro per petrolio, gas e carbone. Secondo Bloomberg, l' UE sta discutendo di imporre un embargo sul petrolio russo, di fissare un tetto massimo di prezzo e di creare un "meccanismo di pagamento per trattenere i proventi" che la Federazione Russa ha ricevuto dall'inizio dell'operazione militare in Ucraina.
Sul prossimo sesto pacchetto di sanzioni - nella pubblicazione "Kommersant" "Caro embargo per il giorno di Cristo" .
 

m.m.f

Forumer storico
Registrato
17 Luglio 2015
Messaggi
8.476
Borrell: l'UE manca di unità sull'embargo su petrolio e gas dalla Russia
I paesi dell'Unione Europea (Ue) non sono ancora d'accordo sull'imposizione di un embargo sulle forniture di gas e petrolio dalla Russia, ha affermato Josep Borrell, capo della diplomazia europea , in un'intervista a Die Welt . Afferma che nelle ultime settimane l'UE ha già notevolmente ridotto la sua dipendenza dai vettori energetici russi.
Borrell ha affermato che il tema dell'embargo su petrolio e gas dalla Russia sarà discusso al prossimo vertice dell'UE, che si terrà dal 30 al 31 maggio. “Fermare le importazioni di petrolio e gas o imporre un dazio punitivo sarebbe importante per fare pressione su Putin e portarlo al tavolo dei negoziati. Ma al momento noi nell'UE non abbiamo una posizione unificata su questo tema", ha spiegato.
Il capo della diplomazia europea ha riconosciuto che non c'è ancora "unanimità" tra i paesi dell'UE e ha ricordato che alcuni di loro hanno apertamente minacciato di porre il veto alle restrizioni sulle forniture russe. Tuttavia, secondo lui, nelle ultime settimane l'Ue ha già "ridotto drasticamente la sua dipendenza dall'energia dalla Russia".

“Putin lo noterà presto finanziariamente. Abbiamo bisogno di sufficienti fonti alternative di approvvigionamento di gas se vogliamo fare a meno del gas russo. Un giorno questo accadrà, e poi la Russia sentirà dolorosamente la perdita di entrate dal business del petrolio e del gas ", è convinto.
Il rifiuto dei vettori energetici russi è in discussione nell'ambito delle sanzioni imposte dai paesi occidentali in risposta all'operazione militare russa in Ucraina. L'Ungheria ha dichiarato che non sosterrà le sanzioni contro petrolio e gas dalla Russia. Gran Bretagna e Germania vogliono interrompere completamente l'importazione di petrolio russo entro la fine dell'anno. Secondo gli esperti, la Germania nel 2022 potrebbe pagare alla Russia un record di 33,9 miliardi di euro per petrolio, gas e carbone. Secondo Bloomberg, l' UE sta discutendo di imporre un embargo sul petrolio russo, di fissare un tetto massimo di prezzo e di creare un "meccanismo di pagamento per trattenere i proventi" che la Federazione Russa ha ricevuto dall'inizio dell'operazione militare in Ucraina.
Sul prossimo sesto pacchetto di sanzioni - nella pubblicazione "Kommersant" "Caro embargo per il giorno di Cristo" .
... l'ue farebbe bene a sganciarsi dagli usa se non vuole finire trittata...
 

m.m.f

Forumer storico
Registrato
17 Luglio 2015
Messaggi
8.476
meccanismo di pagamento per trattenere i proventi" che la Federazione Russa ha ricevuto dall'inizio dell'operazione militare in Ucraina.
... questa interessante mi piacerebbe capire come pensano di farlo funzionare ovviamente col bene placet di Mosca.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 9, Guests: 12)

Alto