Obbligazioni a tasso fisso CRISI UCRAINA, Bond Russia, Ucraina, Gazprom e altro (14 lettori)

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
175.683
Località
Milanese
Il Comitato della Duma di Stato ha approvato lo stanziamento di fondi dal National Welfare Fund per acquistare azioni privilegiate di banche russe



La Commissione sulla proprietà della Duma di Stato ha approvato un disegno di legge che consente al ministero delle Finanze, sulla base delle decisioni del governo, di acquisire azioni privilegiate di istituti di credito (pref) a spese del Fondo nazionale di previdenza (NWF). Secondo il progetto, per acquistare azioni non sarà necessario ottenere il consenso della Banca Centrale e del Servizio Federale Antimonopoli, seguire la procedura per la divulgazione delle informazioni (sotto forma di dichiarazioni di fatti sostanziali) e coinvolgere anche l'organo esecutivo federale autorizzato a determinare il prezzo di collocamento delle azioni.

Il disegno di legge è stato presentato dal governo russo. È pubblicato nella banca dati elettronica della Duma di Stato.

In precedenza, il governo russo ha utilizzato i fondi del National Welfare Fund per aumentare la capitalizzazione delle banche durante la crisi del 2008-2009. A quel tempo, le banche emettevano obbligazioni subordinate tramite VEB per un totale di 404 miliardi di rubli. Dopo che i paesi occidentali hanno introdotto sanzioni settoriali nel 2014, le banche statali hanno convertito queste obbligazioni in "pref". Quindi VTB ha ricevuto 214 miliardi di rubli nella capitale del primo livello, Gazprombank - 39,95 miliardi di rubli e Rosselkhozbank - 25 miliardi di rubli.

 

frmaoro

Forumer storico
Registrato
18 Gennaio 2008
Messaggi
6.793
EXCLUSIVE-VENEZUELA'S STATE-RUN OIL FIRM PDVSA LOOKING TO BUY, LEASE TANKERS IN ANTICIPATION OF POSSIBLE EASING OF U.S. SANCTIONS ON EXPORTS, ACCORDING TO SOURCES, DOCUMENT
 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
175.683
Località
Milanese
EXCLUSIVE-VENEZUELA'S STATE-RUN OIL FIRM PDVSA LOOKING TO BUY, LEASE TANKERS IN ANTICIPATION OF POSSIBLE EASING OF U.S. SANCTIONS ON EXPORTS, ACCORDING TO SOURCES, DOCUMENT
La flotta di PDVSA quando naviga imbarca acqua, anzichè petrolio ... :lol:.
A parte il fatto che poche raffinerie sono in grado di trattare le sabbie petrolifere dell'Orinoco, non vedo come la cosa possa cambiare il panorama del mercato oil.
Acquistare poi una bagnarola la vedo dura ed in leasing c'è un grosso rischio di insolvenza sulle rate :-o.
 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
175.683
Località
Milanese
Il mercato azionario russo ha chiuso la settimana in crescita



Alla chiusura delle contrattazioni alla Borsa di Mosca, il tasso di cambio del dollaro era di 84,00 rubli/$. Il tasso di cambio dell'euro è salito a 92,99 rubli / €.

L'indice della borsa di Mosca è stato pari a 2759,64 punti (+2,08%), l'indice RTS - 1033,58 (+1,2%). Durante la settimana, l'indice della borsa di Mosca è aumentato dell'11,7%, l'indice RTS del 18,8%. Durante la settimana, gli indici Moscow Exchange e RTS sono aumentati dell'11,1-24,6%, riferisce Interfax .

Leader della crescita 1 aprile:
  • Surgutneftegaz - 26,55 (9,09%),
  • Sberbank - 151,26 (7,52%),
  • Tinkoff - 3514,50 (5,47%),
  • Gazprom — 251,00 (3,64%),
  • Yandex — 2357,60 (2,92%).
1 aprile drop leader:
  • NOVATEK - 1382,40 (4,34%),
  • "Polo" - 12523,00 (1,78%),
  • ALROSA - 95,72 (1,76%),
  • LUKOIL - 5742,00 (1,39%),
  • Tatneft - 413,30 (1,12%).

 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
175.683
Località
Milanese
La Francia afferma che potrà continuare a pagare il gas russo in euro



Le società francesi potranno continuare a pagare il gas dalla Russia in euro attraverso banche che lo convertiranno esse stesse in rubli, in particolare Gazprombank. Lo ha affermato il ministro delle Trasformazioni ambientali della Francia Barbara Pompili.

"Le informazioni che abbiamo ricevuto da Mosca negli ultimi giorni e ore ci fanno credere che le aziende potranno continuare a pagare in euro alle banche che dovranno convertire i loro euro in rubli, in particolare Gazprombank", ha affermato la signora Pompili, sua le parole portano Figaro .

Ha osservato che poiché le aziende possono pagare in euro, i contratti vengono rispettati, il che significa che questo non cambia molto per le aziende. “Quindi, in questa fase, non corriamo il rischio di violare questi contratti se questa decisione verrà attuata. E quindi non c'è il rischio di rompere i contratti", ha aggiunto il ministro.

Secondo lei, questa decisione è “principalmente una misura a sostegno del rublo”, e non una risposta alle aziende europee. In precedenza, uno schema simile era stato descritto dal Primo Ministro italiano Mario Draghi.

Ieri, 31 marzo, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto in base al quale gli accordi per le forniture di gas ai "paesi ostili" saranno effettuati in rubli. Dal 1 aprile sono entrate in vigore le nuove regole di vendita del gas. I paesi dell'UE hanno reagito negativamente a tale decisione, affermando che viola i contratti e hanno riferito che non pagherebbero il carburante in rubli. In particolare, lo ha affermato la Francia.

 

captain sparrow

Forumer storico
Registrato
1 Febbraio 2013
Messaggi
6.356
La Francia afferma che potrà continuare a pagare il gas russo in euro



Le società francesi potranno continuare a pagare il gas dalla Russia in euro attraverso banche che lo convertiranno esse stesse in rubli, in particolare Gazprombank. Lo ha affermato il ministro delle Trasformazioni ambientali della Francia Barbara Pompili.

"Le informazioni che abbiamo ricevuto da Mosca negli ultimi giorni e ore ci fanno credere che le aziende potranno continuare a pagare in euro alle banche che dovranno convertire i loro euro in rubli, in particolare Gazprombank", ha affermato la signora Pompili, sua le parole portano Figaro .

Ha osservato che poiché le aziende possono pagare in euro, i contratti vengono rispettati, il che significa che questo non cambia molto per le aziende. “Quindi, in questa fase, non corriamo il rischio di violare questi contratti se questa decisione verrà attuata. E quindi non c'è il rischio di rompere i contratti", ha aggiunto il ministro.

Secondo lei, questa decisione è “principalmente una misura a sostegno del rublo”, e non una risposta alle aziende europee. In precedenza, uno schema simile era stato descritto dal Primo Ministro italiano Mario Draghi.

Ieri, 31 marzo, il presidente russo Vladimir Putin ha firmato un decreto in base al quale gli accordi per le forniture di gas ai "paesi ostili" saranno effettuati in rubli. Dal 1 aprile sono entrate in vigore le nuove regole di vendita del gas. I paesi dell'UE hanno reagito negativamente a tale decisione, affermando che viola i contratti e hanno riferito che non pagherebbero il carburante in rubli. In particolare, lo ha affermato la Francia.

ma guarda un pò Tommy.:oops: adesso si accorgono che non cambia niente. lo avevi detto già all'inizio della disputa che non sarebbe cambiato niente :up::up: adesso vi faccio sorridere:
stasera circa ore 18, ho inserito un ordine di prova della XS0088543193 12.75 2028, giusto per vedere se era negoziabile. vedevo un prezzo bid 55 su frankfurt e ho inserito limite 50 sicuro che non avrebbe eseguito. ho visto poco fa la mail di eseguito, con mia non poca sorpresa. non era un all in tipo russia ;) ciao gente buon we a tutti
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 5, Guests: 9)

Alto