CREDERE NON E' FiDARSI. AMARE NON E' SOPPORTARE. ACCONTENTARSI NON E' VIVERE. (1 Viewer)

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
28.031
Località
Lecco
Il fatto incredibile che #Truenumbers ha scoperto, è che in un periodo di crisi le persone più avanti con l’età riescono a trovare, o a mantenere, il posto di lavoro molto più facilmente dei ragazzi.
Guardare i grafici di #Truenumbers è un’esperienza piuttosto sconvolgente perché dimostrano che il problema di “liberare” posti di lavoro esiste: forse il meccanismo individuato dalla legge di stabilità non è il migliore, forse non funzionerà (anche perché occorre il consenso del datore di lavoro) ma se si guardano i fatti ha un senso.

Ma ci sono anche altri dati, scovati da #Truenumbers, che impressionano: i settori economici che hanno aumentato o diminuito i propri addetti nel corso degli ultimi 5 anni.

I numeri dicono che è più facile lavorare nel settore dei “servizi collettivi e personali” piuttosto che in altri comparti produttivi.

Conclusione? I posti di lavoro lo trovano soprattutto colf e badanti che, in Italia, sono circa 900mila. E sono in aumento. Vedere #Truenumbers per credere.
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
28.031
Località
Lecco
:eek::eek::eek: probabilmente siamo il paradiso....degli idioti.

Cercasi bambini a Cagliari per percuotere un grande ritratto di Gesù con delle false bombe a mano. Esplode il caso, dopo gli attentati di Parigi: giusto o sbagliato? Di certo c’è che Sardegna Teatro ricerca 8 – 10 ragazzi (70% maschi e 30% femmine) di età compresa tra gli 8 e i 12 anni per partecipare, in qualità di Comparse, allo spettacolo “Sul concetto di volto nel figlio di Dio”di Romeo Castellucci. Devono essere di aspetto piuttosto infantile e dal fisico minuto. Silvano Voltolina è l’incaricato al lavoro con i bambini, incontrerà le Comparse per illustrare e spiegare le ragioni “poetiche” e artistiche dello spettacolo durante i due incontri di lavoro e prove richiesti. Per l’azione da svolgere infatti saranno sufficienti due prove da 2/3 ore ognuna, il 19 e il 20 novembre (giorno del debutto).

Note dell’autore e regista Romeo Castellucci: “Il lavoro che voglio affrontare ruota intorno alla figura del volto di Cristo. Ho chiesto la partecipazione di 15 ragazzi per una breve scena collettiva. L’azione consiste nel percuotere un grande ritratto di Gesù di Antonello da Messina con delle false bombe a mano. Ciascun ragazzo dovrebbe lanciare una ventina di granate in alluminio. I colpi che arrivano contro il ritratto dapprima provocano rumore poi, più il tempo passa, questo rumore si trasforma in una musica religiosa dell’anno mille. Il significato profondo di questo gesto è da rintracciare nella tradizione evangelica dei gesti della passione. Lo ripeto ancora una volta, non ho nessuna intenzione di dissacrare il volto di Gesù”.
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
28.031
Località
Lecco
Il problema nostro, dei nostri incapaci amministratori, è che lasciamo andare in fatiscenza tante di quelle costruzioni.....e poi spendiamo milioni di euro, come briciole di pane, per riconvertirli


Il parco San Giovanni che ospitava l’Ospedale psichiatrico provinciale (Opp), a Trieste, luglio 2011. (Simone Donati, TerraProject/Contrasto)
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
28.031
Località
Lecco
Tra le scritte che imbrattano i muri esterni di Villa Forno a Cinisello Balsamo, nel Milanese, ci sono anche dei messaggi in romeno.





Uno di questi recita: "Questo è il Paese delle meraviglie, ruba più che puoi".



"Il decoro cittadino, con richiamo specifico a questa situazione - ha segnalato il consigliere - è stato motivo di una mia interrogazione, senza alcun esito. Anche in questi giorni, all’interno di villa Forno, sono state organizzate manifestazioni promosse dall’amministrazione comunale, evidentemente i nostri amministratori avrebbero bisogno di una bella visita oculistica. Basterebbe una bella pennellata, troppo complicato".
 

Val

Torniamo alla LIRA
Registrato
25 Aprile 2012
Messaggi
28.031
Località
Lecco
Ho il dubbio che pure qualcun altro si metta a ridere......

"Non sono importanti i nomi ma il programma e la partecipazione", dice il guru dei Cinque Stelle, che continua a credere fermamente alla cosiddetta democrazia partecipata. Sono passati due anni infatti dal lancio di una piattaforma che permetta agli iscritti al movimento di votare le proposte di legge, ma un vero "sistema operativo", il tanto annunciato Rousseau, "è in ritardo, lo so, ma in arrivo".
Nonostante né Casaleggio, né Grillo lo ammettono, però, all'interno del M5S emergono dei nomi e delle personalità forti, come Luigi Di Maio o Alessandro Di Battista. Alla domanda su di loro, però, il guru risponde con la solita vaghezza: "Penso alla Rete come a un’intelligenza collettiva. Oggi sono iscritte al Movimento 5 Stelle circa 130mila persone, in continua crescita. Finora ci sono stati percentualmente pochi casi di candidati, sui 1600 eletti nelle istituzioni, rivelatisi inadatti in seguito alle votazioni on line"
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto