Con Beppe Grillo ho scritto il «Non Statuto», (1 Viewer)

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.193
TRAVAGLIO SPACCA L'OPPORTUNISMO DEGLI ELETTI - ***8216;***8217;GRILLO QUANDO DAVA DEL LADRO A CRAXI E DELLO ***8220;PSICONANO TESTA D***8217;ASFALTO***8221; A B., A SINISTRA FACEVA COMODO.


ORA CHE PRENDE PER I FONDELLI ANCHE NAPOLITANO, BERSANI E VIOLANTE, RICORDANDO GLI INCIUCI DELLA SINISTRA CON B. SULLA TV, IL CONFLITTO D***8217;INTERESSI, LA GIUSTIZIA, DIVENTA LA REINCARNAZIONE DEL DUCE***8221;***8230;

Marco Travaglio per Il Fatto
Appassionante questo dibattito a colpi di "fascista" e "destro". Ma soprattutto attuale. Da un momento all'altro potrebbe saltar su uno a urlare "babilonese che non sei altro!"

e un altro a rispondergli "sei peggio dei cartaginesi!": nessuno ci farebbe più caso.

La politica italiana si conferma la prosecuzione delle guerre puniche con altri mezzi, infatti i politici scrivono in alfabeto cuneiforme, al massimo usano ideogrammi che capiscono solo loro.
BOCCIA-TRAVAGLIO

A sinistra, vent'anni fa, si rise a crepapelle quando B. si fabbricò il fantoccio del comunismo. Ora gli stessi che ridevano riesumano il fantoccio del fascismo, nel tentativo di dare un senso all'esistenza del Pd, altrimenti piuttosto imperscrutabile. Solo che i fascisti, più o meno ex, sono tutti alleati del Pd: metà nel Pdl che sostiene il governo Monti col Pd e metà in Fli che sta nel Terzo Polo con cui il Pd sostiene il governo Monti e vuole allearsi anche dopo le elezioni.

Insomma abbiamo il Partito Unico Popolare Sanguisuga
VIGNETTA BENNY TRAVAGLIO INGINOCCHIATO DAVANTI A GRILLO


Però i fascisti sarebbero Di Pietro (che mai ha governato con B. e i fascisti) e soprattutto Grillo.
L'idea che Grillo parli un linguaggio fascista poteva venire giusto a un Bersani: giuste o sbagliate che siano le cose che dice, Grillo parla il linguaggio di Grillo e basta aver visto un suo spettacolo o comizio per saperlo.
Solo che quando dava del ladro a Craxi e dello "psiconano testa d'asfalto" a B., a sinistra faceva comodo.
Ora che prende per i fondelli anche Napolitano, Bersani e Violante, ricordando gli inciuci della sinistra con B. sulla tv, il conflitto d'interessi, la giustizia e la loro congenita allergia al rinnovamento, diventa la reincarnazione del Duce.

Il bello è che Bersani, dandogli del fascista, è sinceramente convinto di smentire Grillo che gli dà del trapassato;
non s'accorge che così conferma di essere rimasto comunista, un Flinstone della politica, un fossile del '900, imbalsamato nei tic e nelle etichette del secolo scorso di cui peraltro gli sfugge la drammaticità, appiattito com'è su una conoscenza basica, da abbecedario, Peppone & don Camillo.


TRAVAGLIO CONTRO SCALFARI ILLUSTRAZIONE DI BENNY PER LIBERO

"Fascista!" gli esce spontaneo, come al Dottor Stranamore partiva il braccio teso. "Fascista!" si urlava a sinistra negli anni 70 contro chi, come Montanelli, steccava nel coro della cultura dominante.
Una sera Costanzo lo invitò in tv e Scalfari trovò la cosa disgustosa, perché il vecchio Indro era un "fascista" (anche se, diversamente da lui era stato condannato a morte dai fascisti).

montanelli con la sua macchina da scrivere

Camilla Cederna, lombrosianamente, scrisse che Montanelli aveva addirittura "il cranio fascista". Lorsignori, in quanto "de sinistra", avevano il monopolio della democrazia e chi non la pensava come loro andava ghettizzato, confinato nel lazzaretto degli appestati.
Salvo poi ottenere la riabilitazione se diventava "funzionale" alla causa: accadde a Montanelli nel '94 quando (non perché fosse di destra o di sinistra ma perché era un uomo libero) attaccò B. (non perché fosse di destra, ma perché era pericoloso.) Ecco: quanti, nella sinistra politica e giornalistica, hanno attaccato B. perché erano di sinistra e non perché lo reputassero pericoloso (tant'è che ogni tanto ci andavano a letto?).

montanelli-marisa-rivolta
Camilla Cederna

Ora, non potendo più sventolare lo spaventapasseri di B., anche perché è loro alleato,
s'inventano un nuovo nemico, ma senza fantasia:
la "nuova destra populista" e, te pareva, "fascista".
Strano che Ezio Mauro, che viene dalla cronaca e non dal sinedrio, per levarsi d'impaccio nella rissa interna a Repubblica, caschi nel vecchio giochino di recintare la zona dei buoni ("il campo democratico") per escluderne "la destra peggiore", che poi sarebbe chi non scioglie ditirambi a Napolitano nella sua guerra personale alla Procura di Palermo.

La destra migliore ora è proprio Montanelli, che per Repubblica era la peggiore (come i magistrati antimafia, che diventano buoni solo da morti). Meno male che B. si è fatto, almeno per un po', da parte: così, dopo vent'anni, tutti possono vedere cos'è davvero la sinistra italiana. E capire chi ha regalato all'Italia 20 anni di fascismo, 40 di Democrazia cristiana e 20 di berlusconismo.



 
Ultima modifica:

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.193
INCHINI PERICOLOSI - SALLUSTI PROTAGONISTA APPLAUDITO ALLA FESTA DEL PD - IL SIMBOLO DEL FONDAMENTALISMO BERLUSCONIANO INVITATO AL PARTY DEL NEOMONTISMO SINISTRATO, DOVE NON SONO AMMESSI DI PIETRO, GRILLO, FORNERO, LA FIOM E IL FATTO - SALLUSTIONI A PROPRIO AGIO CON SPOSETTI E CASTAGNETTI - E LUI RIPAGA LA CORTESIA DELLA PLATEA: ***8220;MEGLIO UN BERSANI ELETTO DAL POPOLO CHE UN MONTI INSEDIATO DALL***8217;ALTO***8230;***8221;

http://www.dagospia.com/rubrica-3/p...o-del-fondamentalismo-berlusconiano-43184.htm
 

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.193
INCHINI PERICOLOSI - SALLUSTI PROTAGONISTA APPLAUDITO ALLA FESTA DEL PD - IL SIMBOLO DEL FONDAMENTALISMO BERLUSCONIANO INVITATO AL PARTY DEL NEOMONTISMO SINISTRATO, DOVE NON SONO AMMESSI DI PIETRO, GRILLO, FORNERO, LA FIOM E IL FATTO - SALLUSTIONI A PROPRIO AGIO CON SPOSETTI E CASTAGNETTI - E LUI RIPAGA LA CORTESIA DELLA PLATEA: ***8220;MEGLIO UN BERSANI ELETTO DAL POPOLO CHE UN MONTI INSEDIATO DALL***8217;ALTO***8230;***8221;

http://www.dagospia.com/rubrica-3/p...o-del-fondamentalismo-berlusconiano-43184.htm

e con questo si dimostra che il PD non ha mai fatto l'opposizione al PDL


ma sono uno il gemello dell'altro

c'è davvero sol una L di Ladri che li diversifica
ma il progetto politico è uguale


schiavizzare il popolo italiano e renderla succube del potere bancario-mafioso
 

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.193
VIGNETTA DEL GIORNO
Scambi di accuse tra Bersani e Grillo ma ... almeno dialogano. La vignetta di Giannelli - Dal Corriere della Sera di lunedì 27 agosto 2012.

Rss Wall Street Italia
 

Kronos

Forumer storico
Registrato
20 Ottobre 2008
Messaggi
4.083
Sicuramente Bersani non è più di sinistra.
Io si, ecco il motivo che mi farà votare Grillo. Grillo è molto più a sinistra perfino di Vendola.
In Grecia il partito socialista e Nuova Democrazia hanno gettato le basi per la catastrofe greca. I socialisti sono stati in Grecia gran ladri e traditori delle aspettative di chi li ha votati.
Ed ora, anzi nel 2013, il gran rag. Bersa quale altro inganno similare progetterà insieme alla "nuova democrazia" italiana per affossare il popolo italiano?
 

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.193
Sicuramente Bersani non è più di sinistra.
Io si, ecco il motivo che mi farà votare Grillo. Grillo è molto più a sinistra perfino di SVendola [ohi ... hai visto come trattano l'ecologia in puglia? e mi sa che fanno lo stesso con la libertà e la democrazia; di sinistro forse hanno solo il sesso.... heheheh].
In Grecia il partito socialista e Nuova Democrazia hanno gettato le basi per la catastrofe greca. I socialisti sono stati in Grecia gran ladri e traditori delle aspettative di chi li ha votati.
Ed ora, anzi nel 2013, il gran rag. Bersa quale altro inganno similare progetterà insieme alla "nuova democrazia" italiana per affossare il popolo italiano?
Il ‘nemico’ è Grillo e Bersani lo sa

Il Cavaliere in versione ridotta ritornerà, non solo per vincere la depressione come sostiene Feltri, per le sue aziende, per continuare a rispondere con il legittimo impedimento alle convocazioni dei magistrati, per portare alla prescrizione i suoi processi e per avere voce nelle commissioni parlamentari che contano grazie ai suoi uomini che riuscirà a inserire.Bersani sa che questa volta il nemico è Grillo

continua...
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/08/29/nemico-e-grillo-e-bersani-sa/336890/



a mio avviso i vecchi del PD si stanno magnando le mani fino ai gomiti per aver rifiutato l'iscrizione al Partito di Beppe Grillo


vi ricordatte tutto l'affare?
NON LO HANNO VOLUTO
ed ora lo combattono




ma perchè Grillo cercò di iscriversi al PD e non al PDL?
perchè Grillo credeva che il PD fosse Democratico senza L di ladro
 

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.193
Il ‘nemico’ è Grillo e Bersani lo sa

Il Cavaliere in versione ridotta ritornerà, non solo per vincere la depressione come sostiene Feltri, per le sue aziende, per continuare a rispondere con il legittimo impedimento alle convocazioni dei magistrati, per portare alla prescrizione i suoi processi e per avere voce nelle commissioni parlamentari che contano grazie ai suoi uomini che riuscirà a inserire.Bersani sa che questa volta il nemico è Grillo

continua...
http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/08/29/nemico-e-grillo-e-bersani-sa/336890/



a mio avviso i vecchi del PD si stanno magnando le mani fino ai gomiti per aver rifiutato l'iscrizione al Partito di Beppe Grillo


vi ricordatte tutto l'affare?
NON LO HANNO VOLUTO
ed ora lo combattono




ma perchè Grillo cercò di iscriversi al PD e non al PDL?
perchè Grillo credeva che il PD fosse Democratico senza L di ladro
Quando grillo chiese liscrizione al pd
http://www.beppegrillo.it/video_commenti.php
 

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.193
[ame=http://www.youtube.com/watch?v=pkJUEcmpXlQ&feature=channel&list=UL]Roberto D'Agostino difende Grillo: "fate le pulci al M5s quando i vecchi partiti sono marci" - YouTube[/ame]
 

tontolina

Forumer storico
Registrato
12 Marzo 2002
Messaggi
43.193
Trattativa Stato/Mafia parte seconda

| |

"Il maggiore Antonio Coppola comandante del nucleo investigativo dei carabinieri, autore delle principali indagini che hanno portato all’azzeramento dei vertici di Cosa Nostra, dovrà lasciare Palermo, e finalmente smetterla una volta per tutte di occuparsi di mafia per essere probabilmente trasferito al Nucleo tutela patrimonio culturale di Roma.



"Promozione sul campo". Il colonnello Paolo Piccinelli alla guida del Reparto Operativo. Il generale Teo Luzi. I colonnelli Giuseppe De Riggi e Pietro Salsano, che guidano i gruppi di militari a Palermo e Monreale.

Tutti a contare i piccioni in P.zza San Marco.

I vertici dell’Arma destineranno a quei delicati incarichi ufficiali con quasi nessuna esperienza in fatto di lotta alla mafia, ma piu' sensibili alle pressioni romane. Trattativa Stato/Mafia parte seconda." gennaro t., usa
Trattativa Stato – Mafia, la ricostruzione della Procura di Palermo

1992-1994, dall’omicidio Lima all’avvento della Seconda Repubblica. In mezzo le bombe e i morti


La mafia è sempre stata abituata a colloquiare con lo Stato, o con pezzi di esso. Favori reciproci, interessi comuni, voto di scambio.

LA “PRIMA TRATTATIVA”

Salvo Lima, parlamentare Dc della corrente andreottiana, viene assassinato il 12 marzo 1992. E’ dagli anni Settanta che Lima viene “chiacchierato” e il suo nome è accostato a quello di Vito Ciancimino, ex assessore ai Lavori Pubblici di Palermo, a sua volta vicino ai Corleonesi, soprattutto a Bernardo Provenzano. Lima è il simbolo di quel patto di cui sopra, di quella mafia che vota e di quella politica che convive con Cosa Nostra. Infranto il patto Lima viene ucciso.

.............
Mannino è letteralmente terrorizzato: “Adesso uccidono o me o Lima” avrebbe detto a Guazzelli padre. Secondo la Procura di Palermo è proprio Mannino il promotore della “prima parte” della trattativa. Cosa Nostra vuole fare piazza pulita di chi ha “tradito”, e l’ex ministro ha paura,......

Link: Trattativa Stato




CIANCIMINO E IL ROS DEI CARABINIERI

Nel giugno 1992 gli alti ufficiali del Ros Mario Mori e Giuseppe De Donno (imputati per attentato a corpo politico dello Stato) iniziano a colloquiare con Massimo Ciancimino (imputato per falsa testimonianza), figlio di don Vito. Perchè? Loro rispondono che tramite Ciancimino senior vogliono arrivare ai Corleonesi, non per trattare ma per “fermare le stragi”. Assieme a Mori e De Donno è imputato (stessa accusa) anche l’allora numero 1 del Ros Antonio Subranni. Secondo quanto affermato da Agnese Borsellino, il marito prima di morire gli avrebbe confidato che “Subranni è punciutu” (affiliato a Cosa Nostra). Mentre il Ros parla con Ciancimino, Paolo Borsellino indaga sulla morte dell’amico Falcone. Quando viene informato sull’attività di Mori e De Donno, è la tesi della Procura di Palermo, si mette di traverso. Il 1° luglio, mentre sta interrogando un pentito, viene convocato al Viminale e incontra il neo-ministro dell’Interno Nicola Mancino (imputato per falsa testimonianza). L’incontro è segnato in una delle agende di Borsellino, ma Mancino (indicato dal pentito Giovanni Brusca come uno dei referenti della trattativa) ha negato quell’incontro per 17 anni salvo poi fare marcia indietro e dare almeno tre diverse versioni. Il 19 luglio 1992 Borsellino viene ucciso in via d’Amelio assieme a cinque uomini della scorta.




FORZA ITALIA, DELL’UTRI. COSA NOSTRA SI “INABISSA”

 
Ultima modifica:

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto