Collocamento CIT (14-20/11): analisi (1 Viewer)

giuseppe.d'orta

Forumer storico
Registrato
7 Gennaio 2000
Messaggi
11.465
Dalla newsletter Finanza24ore.

Concordo con la conclusione dell' evitare la sottoscrizione, soprattutto perché i multipli di bilancio non sono particolarmente convenienti, la società avrà scarsissimo flottante ( di cui gran parte ad istituzionali e poco al pubblico), sarà quotata al Mercato Ristretto (scambierà solo con la doppia asta).



IPO CIT


Il gruppo CIT (Compagnia Italiana del Turismo ) è una multinazionale che opera in sette paesi europei e 7 extraeuropei , in campo di "servizi turistici" e "servizi legati al turismo".


Global Coordinator :Abaxbank
Sponsor :Abaxbank
Advison: Livolisi &Partners

Periodo di Sottoscrizione 14-20 Nov
Giorno di quotazione 27 Nov

Offerta globale 9.7 Mln di azioni provvenienti TUTTE da aumento di capitale, di queste azioni solo una piccola parte 970.000 sono destinate ad offerta pubblica, il resto sono destinate al consorzio per l'offerta pubblica e per il collocamento, in tal modo la società si è coperta da eventuali flop.... visto e considerato che quasi tutta l'offerta di azioni dovrebbe essere richiesta da istituzionali .

Controvalore : tra 18.4 e 20.4 Mln di euro

Flottante 20.8% pre-greenshoe e 23.6% post green shoe.

Capitalizzazione : Il valore oscilla tra 77.8 e 88.2 Mln di euro pari al prezzo ( 1.9 e 2.1Euro )

E' previsto lo sconto del 15% sul prezzo di offerta per le azioni oggetto di collocamento privato .

Look-up : 12 mesi .

ATTIVITA' IN BREVE

L'attività del gruppo è divisa in due macro aree di business:

Sistema di accoglienza : (gestione di strutture per lo sviluppo di poli turistici).
Sistema commerciale : ( attività di distribuzione (tour operating).

Il gruppo attualmente può contare su 93 agenzie di distribuzione che contano per il 60% del fatturato totale .
L'attività di tour operating si focalizza particolarmente in Italia conta per il 33% del fatturato totale, la struttura di accoglienza, 3400 posti letto, con 9 strutture operative conta per il 4%, attività di sviluppo conta per il 4%.

I RISULTATI ( dati in milioni di euro)
1999 2000 2001

Valore della produzione 214 260 224
MOL 7.636 8.14 -2.613
Risultato Operativo -0.36 -1.1 -15.624
Utile netto di gruppo 1.5 2.44 3.5




Indebitamento 82.99 91.624 91.405
Patrimonio netto 31.60 32.251 48.94


STRATEGIA FUTURA

Il gruppo si propone di perseguire per il 2002-2004 lo sviluppo dell'offerta turistica in Italia ed in Europa in modo da garantire un elevato "value for money" al cliente ed una buona redditività a rischio contenuto per il gruppo.

La strategia di crescita del gruppo si struttura cosi :

1) riorganizzazione societaria, dalla configurazione per paese di passa ad una configurazione per aree di business

2) consolidamento della mission incentrata sull'Italia

3) creazione di un polo turistico sud-europeo.

4) eventuali acquisizioni nel settore del tour operating e del turismo in generale , si prevedono investimenti per 40 milioni di euro per i prossimi 3 anni .


VALUTAZIONI

Le azioni che vengono messe sul mercato provengono tutte da aumento di capitale e non da vendita di azionisti, il che è buono perchè dimostra che si vuole proseguire il percorso di sviluppo e non monetizzare l'investimento .
L'offerta è tipica di una small cap molto piccola sia per volume di affari che per capitalizzazione, certo che c'è da dire che il livello di capitalizzazione è in parte influenzato dal livello di indebitamento che ne condiziona il valore globale.
Il livello di indebitamento è medio alto, per questo riteniamo non veritieri i rapporti di P/e visto e considerato che la capitalizzazione sconta livelli più bassi a causa del debito, riteniamo poco attendibili anche i confronti con i competitor visto e considerato i differenti giri di affari ed i differenti progetti di sviluppo .

Il livello di capitalizzazione minimo come detto è compreso tra 77.8 e 88.2 Mln di euro, per chi sottoscrive le azioni è previsto uno sconto del 15% sull'ultimo prezzo, ma a nostro avviso scarse sono le possibilità di crescita e di sviluppo aziendale, lo si può anche vedere dall'andamento dei ricavi degli ultimi 3 anni, non si è seguito un percorso di crescita, ma semplicemente la congiuntura dei mercati.
I risultati conseguiti dal gruppo fino ad ora sono al limite del positivo, a nostro avviso i costi di quotazioni andranno ad incidere sugli "esigui" risultati del gruppo, se si studia l'andamento del MOL e del Risultato operativo vediamo che i conti non sono poi cosi tanto buoni, anzi tuttaltro....possibili sorprese per l'anno in corso non ci stupiranno, tuttavia, la situazione generale non è certo di una azienda in salute pronta a promettere utili esplosivi.


GIUDIZIO IN SINTESI

Società senza infamia ne lode, per questo consigliamo di non aderire all'offerta di IPO, il livello di prezzo è alto se si considera che la società è indebitata per un valore pari al livello della capitalizzazione totale.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto