Coca e Pepsi rovinano il panorama himalayano (1 Viewer)

Lupo Alberto

Nuovo forumer
Registrato
4 Gennaio 2001
Messaggi
47
Località
Roma, Italia
"PERFAVORE LEGGETE E DIFFONDETE IL PIU' POSSIBILE!!"


Coca e Pepsi rovinano il panorama himalayano


Due enormi scritte pubblicitarie dipinte sulle pareti di una delle valli himalayane più belle e famose: il Rohtang. Coca e Pepsi pagheranno una multa, ma i danni, dicono gli ecologisti, sono incalcolabili.


NEW DELHI - La gara di vendite tra Coca Cola e Pepsi finisce per rovinare uno dei paesaggi più belli e incontaminati del mondo: il panorama himalayano. Oggi tre giudici indiani hanno condannato a multe di 4 mila dollari ciascuna, le due ditte produttrici di bevande. Con loro, sono state chiamate a versare 2 mila dollari ciascuna almeno un'altra decina di aziende, dalla Nestlé alla State bank of India, per aver deturpato - pressoché irrimediabilmente, sostengono in molti - una delle valli più belle della catena montuosa che divide India e Nepal, quella di Rohtang.

Immersa nel verde, a 3.415 metri d'altezza, la valle è da secoli uno dei nodi fondamentali di passaggio tra India, Asia centrale e Cina. Tra luglio e ottobre, quando il passo è aperto, la valle è attraversata da migliaia di turisti, che spesso abbandonano lattine, cartacce, e rifiuti. Una situazione già a lungo stigmatizzata dal governo indiano, che ha toccato il fondo, però, qualche tempo fa, quando sulle pendici dei monti che circondano le valli, e proprio a beneficio dei turisti di passaggio, sono apparse mega-scritte pubblicitarie di Coca Cola e Pepsi, seguite a ruota da quelle delle altre aziende incriminate.
Non semplici manifesti pubblicitari di facile rimozione insomma, ma veri e propri slogan dipinti sulla roccia,
in grado di trasformare la valle in un immenso monte Rushmore dell'advertising.

Uno scempio, secondo tutte le associazioni ambientaliste. Un onta da lavare al più presto anche secondo il governo indiano. Nell'agosto scorso un quotidiano di Nuova Dehli, l'Indian Express, aveva raccolto le lamentele dei naturalisti, secondo i quali le vernici avevano irrimediabilmente danneggiato l'ecosistema di muschi, licheni e piccole piante che vivevano sulle pendici dei monti.

Soprattutto però, le scritte erano in grado di trasformare uno dei paesaggi più affascinanti del mondo, in quello di una qualsiasi periferia urbana delle nostre città.

Anche per questo motivo, un tribunale indiano ha deciso ora l'immediata rimozione delle scritte, oltre al pagamento di una multa. Durante la cancellazione dei messaggi pubblicitari verrà anche girato un video, che testimoni gli eventuali danni apportati alla montagna. Una causa in sede civile infatti, dovrà probabilmente decidere il risarcimento.

Coca Cola e Pepsi, dal canto loro, hanno fatto sapere che pagheranno senza fiatare le multe inflittegli, scusandosi per la vicenda. Stando a quanto dichiarato dalle due società, a decidere l'istallazione del messaggio pubblicitario sarebbero stati i distributori locali delle bevande, senza avvertire le sedi centrali.



Il link con le foto dello scempio
http://www.ilnuovo.it/nuovo/foglia/0,1007,151485,00.html
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto