clonazione umana: se ne parla troppo ed a sproposito.... (1 Viewer)

kymera

Nuovo forumer
Registrato
15 Dicembre 2002
Messaggi
21
dopo la boutade della setta dei realiani... che non puo essere che falsa...

la mia preoccupazione piu grande.. in quanto biologa mancata ... è che i toni che hanno assunto la discussione sull'argomento non potranno che inficiare e rendere vani i già ottimi risultati ottenuti clonando cellule e quindi tessuti sostitutivi necessari per la guarigione di malattie incurabili..come il cancro ... e la paraplesie...per esempio...

la boutade di una setta che crede che l'uomo non sia altro che l'effetto di una clonazione attuata da extraterrestri e che sostiene di avere clonato una bimba nelle filippine ... mi fa sorridere ....ma questa boutade a puri scopi pubblicitari ...non fa altro che esarcebare gli animi su di un argomento che andrebbe invece affrontato con grande serietà e cognizione di causa al di là dell'immaginario collettivo che vede nella clonazione umana e nella manipolazione genetica solo una premessa per fabbricare in serie tanti piccoli Hitler o mostri del passato o del futuro ..... é semplicemente ridicolo... e inattuabile....

ed ecco levarsi piu voci da ambi i fronti... il fronte cattolico contrario ad ogni forma di "manipolazione" scientifica della riproduzione e del genoma umano... e contro ogni progresso scientifico in generale.... i sostenitori invece che vorrebbero mano libera sulla sperimentazione.... il rischio piu grande è che ora venga approvata una legge che ne impedisca a livello internazionale ogni sperimentazione come invocato da più parti e dalla stessa amministrazione Bush....

il progresso scientifico va avanti, come sempre è stato d'altronde, nessuna legge impedirà la piena attivita di certi laboratori finanziati magari inufficiosamente...
l'eccessiva importanza data dai mass media ad una boutade di una setta che gli addetti ai lavori sanno benissimo esser falsa... mi porta a pensare che siamo vicinissimi ad una svolta.. non per produrre tanti piccoli hitler o un clone perfetto di un individuo gia in vita (cosa impossibile) ..bensi per approntare quelle terapie e cure necessarie per la guarigione da malattie finora considerate incurabili e che trarrebbero grande giovamento dalle recenti scoperte sulla clonazione di cellule e tessuti.... eh si.. si tratta di proteggere il "brevetto" di scoperte che rivoluzioneranno completamente la medecina negli anni a venire......

l'argomento é cmq assai delicato.... e va affrontato con lucida cognizione di causa ...manipolare indebitamente il genoma umano su larga scala (e per puri scopi riproduttivi) significa condannare la specie umana ad estinzione sicura... manipolare il genoma umano significa annullare la possibilità che quelle mutazioni genetiche spontanee che hanno permesso l'adattamento e la sopravvivenza della specie umana (e non solo) col mutarsi delle condizioni ambientali nel corso dei millenni...continuino a garantirne la sopravvivenza... Darwin non era uno stupido... a priori il veto è scientifico e non morale...

immorale sarebbe invece ... non permettere il proseguio delle sperimentazioni ufficiali e ben regolamentate che consentirebbero la risoluzione di gravi malattie considerate ad oggi incurabili.... nella clonazione di cellule sta il futuro della medicina....

anzichè esacerbare gli animi fomentando l'immaginario collettivo.. si dovrebbe invece dare la giusta informazione su un argomento molto delicato si.. ma che se ben regolamentato potrebbe aprire scenari inimagginabili ad oggi...per la sopravvivenza di numerosi "condannati a morte".... od ad una vita "invivibile"...
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto