clemm coemm (25 lettori)

kok90

o COSì...o POMì
Registrato
1 Ottobre 2016
Messaggi
6.366
Nelida Cecot
1 h ·
Come è nato il Progetto, le cose non proprio chiare degli aderenti, si trovavano su internet già allora nel Febbraio 2016 e non eravamo ignare di cosa comporta un'energia gesuita, per quanto fosse copiata pari pari da una onlus che nulla aveva a che fare con Sarlo...Abbiamo però riconosciuto la grande possibilità, non ne eravamo indifferenti, anche perché va confermato l'enormità di riuscire a creare un gruppo di quasi 150mila persone in un anno e che seguono tutti un obiettivo comune.
Sul piano psichico vi è e vi era un'aspettativa, però, che riguarda il boccone di sopravvivenza: il quid...questo relegava a ciascuno di quei 150mila individui uno specifico stato psichico che avrebbe influenzato comportamenti e relazioni. Per primo a Maurizio stesso che, da disoccupato cronico qual era, si ritrovava improvvisamente a dover gestire flussi di quasi 100.000 €uro al mese.
Ma l'importanza dei salotti, il risveglio culturale, il ritrovare voglia di fare e studiare dopo anni di sonno collettivo, ha prevalso per noi del Gea e l'entusiasmo superava qualsiasi non chiarezza, illecità o misoginia palese.
Confidando nell'energia del fare, ci siamo mosse per tutta Italia e i risultati di aggregazione tra le persone erano bellissimi!
Tutto ha iniziato a sgretolarsi anche con il cambio del RR toscana, niente è stato più come prima, un clima di pesantezza lessicale e non solo ha bloccato iniziative, disponibilità al dialogo costruttivo, entusiasmo, fino ad andare ad intaccare pesantemente la fiducia nel progetto stesso, davanti al silenzio assordante di Sarlo che non promuoveva alcuna chiarezza né miglioramento negli atteggiamenti del RR. Ma tutto era ancora discretamente reggibile, per quanto si concretizzasse sempre più la diversità tra la nostra regione e la nostra provincia rispetto al resto d'Italia: noi eravamo tra i più pecoroni, ignoranti e profondamente attendisti!! ...
Ma sul piano personale, io e le altre del Gea avevamo realizzato un sogno e, per quanto fossero tangibili certe nefandezze, il Coemm ci aveva fatto incontrare Silvio Aparo e iniziare a lavorare come giornaliste... Un'esperienza per me indimenticabile, profonda, di grande professionalità e riconoscimento...e forse è più qui che prende campo la frode di Maurizio...grandi discorsi, eventi e passeggiate sul palco: "verrete pagati dalle tessere dei blog cq24".
Ma purtroppo per Maurizio, non eravamo noi delle redazioni del corrierequotidiano sotto un capo redattore che viveva l'energia aggregante dei Clemm, il direttore giornalistico non aveva alcuna intenzione di lavorare 12 ore al giorno come accade in un giornale online, completamente gratis, ripagato solo dall'aspettativa di un quid, né tanto meno voleva che lo fossimo noi.
Così, nell'attesa, i soldi delle tessere dei blog si persero, nessuno ha mai visto un centesimo e la fraudolenza prese campo quando aleggiò la notizia, non confermata ufficialmente, che il capo redattore, con cui Maurizio ha fondato la società SEI, aveva utilizzato ciò che spettava alle redazioni per suoi motivi personali, di sicuro, comunque, non per pagare i suoi dipendenti, ossia noi.
Noi fummo costrette a smettere (lavorare gratis è da imbecilli) e anche il direttore del corrierequotidiano iniziò un rapporto diverso con il capo redattore, diventato tutto pro Sarlo.
Sono volate denunce, tutt'ora in corso e anche l'amico direttore dovette mollare il suo ruolo nel corrierequotidiano, licenziandosi e iniziando un percorso legale che gli riconoscesse il suo lavoro.
Tutto quello che Maurizio stava portando avanti, assumeva sempre di più la forma di parole al vento, promesse non mantenute, assenza totale di riconoscimento (non un like ai nostri articoli per quasi 1 anno è indicibile!!!).
Ma osservare dove stava naufragando il tutto era determinante.
Ecco, da qui, l'intrusione del RR che spandeva notizie diffamatorie e false su vari personaggi dei Clemm, epurava senza dialogo alcuno le persone dalle chat, fu la goccia cinese che mi fece allontanare sempre più dalla compartecipazione al progetto, ma, sapendo che il resto delle amicizie erano valide, continuavo ad esserci per quanto ostracizzata dal regionale.
L'interrogazione al Senato, pubblicata sul mio profilo personale Facebook, è stata solo l'opportunità per dimostrare quanto, all'interno del Coemm, ci sia oscurità nelle azioni dei vertici. Nel più totale silenzio, da persone che promuovevano da 2 anni la "Buona Comunicazione", mi sono vista bannata da ogni gruppo Coemm e cancellata da amicizie con cui avevo dialogato fitto fitto per quasi 3 anni. E' stata un'opportunità incredibile per uscirne senza aver dovuto uscirne!!
Certo è che, chi si comporta così e davanti ad atti ufficiali sa solo rispondere "sono falsità di detrattori pagati", non dà certo dimostrazione di aver creato qualcosa di eticamente epocale come vorrebbe invece dimostrare!!
Ci sono denunce che girano, indagini in corso, e un'energia di accusa ripetuta infinitamente da parte di Maurizio nei suoi post...
Osservare, oggi, dal di fuori, cosa accadrà è inevitabile, insieme anche alla voglia di divulgare ciò che emerge giorno per giorno, grazie ad un progetto che ha contaminato la nostra psiche, rendendoci assuefatti ad una dissonanza cognitiva ormai palese per chi non vuol vedere la realtà dei fatti.
Di sicuro, chi aveva dentro di sé un Mondo Migliore, resta e resterà per me una nuova amicizia di valore, il cui incontro, lo devo a Maurizio Sarlo ed al suo progetto, progetto che comunque, già sapevo a marzo 2016 che è stato sottratto ad un altro gruppo dove già partecipavano Altieri e Galloni.
Ma questa è un'ulteriore storia!!!
 

Contessa

Nuovo forumer
Registrato
1 Maggio 2019
Messaggi
107
Settembre e i salotti - parliamo di RICHIESTA.

COEMM & CLEMM·SABATO 31 AGOSTO 2019·

Tema del mese di settembre a cura di Maura Luperto Presidente COEMM INT’L

La richiesta è un passaggio preliminare importante per poter ricevere, è un atto di volontà, di fiducia e di apertura.
“Bisogna avere il coraggio della pazienza perché i grandi disegni hanno bisogno di molto tempo e di molta pazienza per potersi realizzare.” Diceva così San Francesco di Sales.
Viene richiesto proprio questo: tempo e pazienza......
Nel mondo di oggi è tutto veloce e si sono perse capacità che appartenevano al passato ma che erano fondamentali per vivere in modo armonico, in sintonia con l’essere “umano”.
Una di queste è l’attesa. Fondamentale per poter portare a compimento la creazione.
Viene richiesta la capacità di saper attendere, e contemporaneamente di operare e adoperarsi affinché tutto si compia in una dimensione collaborativa di unione di intenti.
Essere progetto è pertanto divenuto fondamentale, condizione sine qua non affinché possa esserci un proseguo, e si arrivi quindi a “ricevere”.
E come ebbe a dire Churchill: “Il successo non è definitivo, il fallimento non è fatale: ciò che conta è il coraggio di andare avanti”. Con volontà, fiducia e apertura, aggiungo io.

Maura Luperto
Sir_Winston_Churchill_-_19086236948.jpg
 

Sissa

Forumer storico
Registrato
13 Febbraio 2017
Messaggi
6.546
Dopo quattro anni di attesa e bugie, chiedere pazienza, mi sembra davvero troppo presidenta senza presidenza. Ma ti ascoltiamo e perseveriamo nella ricerca della verità sperando vi tolga la saccenza e la spudoratezza che avete in abbondanza
 

sidora

Forumer storico
Registrato
29 Dicembre 2017
Messaggi
2.249
Settembre e i salotti - parliamo di RICHIESTA.

COEMM & CLEMM·SABATO 31 AGOSTO 2019·

Tema del mese di settembre a cura di Maura Luperto Presidente COEMM INT’L

La richiesta è un passaggio preliminare importante per poter ricevere, è un atto di volontà, di fiducia e di apertura.
“Bisogna avere il coraggio della pazienza perché i grandi disegni hanno bisogno di molto tempo e di molta pazienza per potersi realizzare.” Diceva così San Francesco di Sales.
Viene richiesto proprio questo: tempo e pazienza......
Nel mondo di oggi è tutto veloce e si sono perse capacità che appartenevano al passato ma che erano fondamentali per vivere in modo armonico, in sintonia con l’essere “umano”.
Una di queste è l’attesa. Fondamentale per poter portare a compimento la creazione.
Viene richiesta la capacità di saper attendere, e contemporaneamente di operare e adoperarsi affinché tutto si compia in una dimensione collaborativa di unione di intenti.
Essere progetto è pertanto divenuto fondamentale, condizione sine qua non affinché possa esserci un proseguo, e si arrivi quindi a “ricevere”.
E come ebbe a dire Churchill: “Il successo non è definitivo, il fallimento non è fatale: ciò che conta è il coraggio di andare avanti”. Con volontà, fiducia e apertura, aggiungo io.

Maura LupertoVedi l'allegato 525683
AMMOLLO-LAVAGGIO-CENTRIFUGA-

ava come lava
:rotfl::rotfl::rotfl::rotfl::rotfl::rotfl::rotfl:
 

sidora

Forumer storico
Registrato
29 Dicembre 2017
Messaggi
2.249
Settembre e i salotti - parliamo di RICHIESTA.

COEMM & CLEMM·SABATO 31 AGOSTO 2019·

Tema del mese di settembre a cura di Maura Luperto Presidente COEMM INT’L

La richiesta è un passaggio preliminare importante per poter ricevere, è un atto di volontà, di fiducia e di apertura.
“Bisogna avere il coraggio della pazienza perché i grandi disegni hanno bisogno di molto tempo e di molta pazienza per potersi realizzare.” Diceva così San Francesco di Sales.
Viene richiesto proprio questo: tempo e pazienza......
Nel mondo di oggi è tutto veloce e si sono perse capacità che appartenevano al passato ma che erano fondamentali per vivere in modo armonico, in sintonia con l’essere “umano”.
Una di queste è l’attesa. Fondamentale per poter portare a compimento la creazione.
Viene richiesta la capacità di saper attendere, e contemporaneamente di operare e adoperarsi affinché tutto si compia in una dimensione collaborativa di unione di intenti.
Essere progetto è pertanto divenuto fondamentale, condizione sine qua non affinché possa esserci un proseguo, e si arrivi quindi a “ricevere”.
E come ebbe a dire Churchill: “Il successo non è definitivo, il fallimento non è fatale: ciò che conta è il coraggio di andare avanti”. Con volontà, fiducia e apertura, aggiungo io.

Maura LupertoVedi l'allegato 525683
Churchill diceva anche questo:
“Una mela al giorno toglie il medico di torno. Basta avere una buona mira.” :perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido:
SIR WINSTON CHURCHILL
 

libanese

Forumer attivo
Registrato
23 Luglio 2018
Messaggi
619
Dopo quattro anni di attesa e bugie, chiedere pazienza, mi sembra davvero troppo presidenta senza presidenza. Ma ti ascoltiamo e perseveriamo nella ricerca della verità sperando vi tolga la saccenza e la spudoratezza che avete in abbondanza
Ma chi vuoi che li discute questi temi del mese? Ora neanche più possono sperare nell'arrivo dei 1500, sono passati a dover sperare di essere nelle condizioni di poterli chiedere
 

grog

Forumer attivo
Registrato
22 Marzo 2017
Messaggi
240
non lo sa neanche lui, farfuglia come sempre, specialmente quando è molto preoccupato, segue galluranews,questo forum ecc,e gli scoccia non poter bannare.:perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido::perfido:
Esiste anche un'altra ipotesi.
Ossia visto che il numero dei seguaci sta diminuendo a vista d'occhio così come gli introiti, il fannulone -pifferaio - pungolatore ha escogitato il modo di mantenere il livello degli incassi o addirittura di incrementarli.
Dunque cosa escogita?
Va pescando nel mare magnum delle offerte monetarie, finanziarie e sociali più farlocche quella che gli appare più idonea a rinnovare la credibilità e l'appetibilità del "progetto".
Di questa ne spiega solo la parte più superficiale -anche perché non sembra in grado di capirne molto di più.
La conseguenza è che gli adepti che ancora lo seguono dovranno pagargli la formazione per districarsene.

Poi, come se non bastasse, ne pesca un'altra di pari conplessità che si affianca o si sostituisce parzialmente alla precedente rendendo indispensabile un aggiornamento formativo .. e così via.

Non ha sempre detto, sin dal primo momento, che è più furbo del serpente?
Ecco qual'é l'unica promessa che ha mantenuto!
 

grog

Forumer attivo
Registrato
22 Marzo 2017
Messaggi
240
Mari Pirrigheddu
Avvia spesso conversazioni · 1 h
Caro Maurizio,
sebbene tra noi non corra buon sangue non posso fare a meno, stasera, di sentire uno slancio di profonda preoccupazione per te. Sì, preoccupazione e fors’anche un po’ di tenerezza. Sarà la mia natura materna e compassionevole, non lo so, però questa volta mi si è stretto il cuore nel leggere il tuo breve affaticato sermone.
Lo so che i troppi pensieri ed ansie accelerano la vecchiaia: fanno cadere i capelli, fanno crescere la pancia (vabbè, quella a volte è dovuta alle abbuffate), incartapecoriscono la pelle e tolgono lucidità. E tu di pensieri ne hai davvero tanti. Ma quando anche la memoria comincia a zoppicare in modo così vistoso, anzi stramazza proprio a terra rantolando, allora c’è da inquietarsi sul serio. Nonostante ciò che è successo tra noi, io non posso fare a meno di avere a cuore la tua salute. Se tu venissi a mancare, infatti (intendo dire come personaggio pubblico), per noi detra sarebbe veramente un gran vuoto, e per il tuo popolo la fine. Ecco perché mi permetto di suggerirti di prenderti maggior cura di te.
Ho notato con un sussulto al petto, stasera, una tua piccola defaillance che di per sé sarebbe poca cosa, se non si sommasse a tante altre che si sono verificate ultimamente. In realtà è successo spesso anche in passato, ma non credevo fossero avvisaglie di uno stato di salute precario.
Forse non ti sei accorto, ma stasera hai scritto così: «Il COEMM nulla c’entra con la libera nascita dei Consorzi per promuovere il Micro Credito. Che si spera che non siano Consorzi Fidi.» Ma allora non ti ricordi più quello che dicevi un mesetto fa? Ad esempio il 16 luglio: «Domenica 14/07, alla conferenza di Taranto, si è intanto ufficialmente data conferma della volontà di far nascere il “Consorzio fidi del Micro Credito Sociale”». Oppure il 27 luglio scorso: «…chiedere nulla osta alla creazione dell’epocale piano solidale del “Consorzio Fidi del MicroCreditoSociale (MCS)”… Gli Aderenti ai CLEMM saranno chiamati in riunioni… per poter fare formale richiesta per l’ottenimento del MicroCreditoSociale promosso e patrocinato dal COEMM».
Perdonami, Maurizio, se mi permetto di farti questi esempi che sicuramente suoneranno come piccoli affettuosi ceffoni, per te; ma sono necessari perché tu capisca la gravità della tua condizione. Sembravi così felice di aver creato questi Consorzi… Così contento del fatto che fossero Consorzi Fidi...
Concedimi di farti notare anche un’altra piccola cosa che ti è inavvertitamente scivolata di mente: ti sei dimenticato di depositare le denunce! Sì, le denunce annunciate a tutti i detrattori che disturbano il tuo sonno, compresa me. Ti sei scordato di andare in Procura, come invece sostieni di aver fatto. A noi invece non è arrivato ancora nulla, ed è già un anno che aspettiamo. Me lo avevi garantito anche al telefono, ricordi? E invece… mannaggia, ti sei dimenticato pure di quello. Capisci perché mi preoccupo per la tua salute?
Ti volevo anche dire – perdonami – che hai dimenticato di mandare gli inviti ai Finanziatori Esterni per venire a Taranto. Come avrai notato, non ce n’era nemmeno uno. Ma non è stata una mancanza di volontà da parte loro: proprio non hanno ricevuto nulla da parte tua!
Scusami, caro Fondatore, ma sai bene che questa mia lettera è solo frutto di sincera premura nei tuoi confronti. Mi spiacerebbe sul serio se le piccole sciocchezzuole che scrivi fossero dovute ad un decadimento irreversibile. E’ meglio correre ai ripari finché si è in tempo. Magari puoi rivolgerti al dottor Porcellini per avere qualcuno dei suoi integratori, oppure ti potrebbe aiutare la dottoressa Papini coi suoi macchinari. Anche una bella cura di NoTox, secondo me, può farti bene.
Ma soprattutto riposati! Lavori troppo, l’ho visto. Va’ in vacanza, ogni tanto. E lascia perdere per qualche tempo gli incontri con gli ex presidenti di banche in crac, che ti stressano troppo. Meglio qualche tranquilla riunione come quella fatta in Friuli: quando ci sono solo quattro gatti, come è stato lì, ci si può anche rilassare e ridere con gli amici. E anche annunciare per scherzo le dimissioni della Presidente. A proposito, un ultimo affettuoso consiglio: quando dai certi annunci scherzosi, fa’ attenzione che non ci siano telecamere accese. Perché lo sai che poi c’è sempre qualche tontolone che prende sul serio tutto quello che dici. Baci.

Sei grande Mari! I tuoi interventi sono sempre più apprezzati.
Una risata lo seppellirà, metaforicamente parlando, s'intende.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 25)

Alto