clemm coemm (10 lettori)

Alchemist

Nuovo forumer
Registrato
2 Novembre 2016
Messaggi
198
@fiamma
4) i 10 euro di ogni partecipante delle loro conventions.
Dicono che una parte di questi 10 euro copre i costi della sala e l'altra "serve per portare avanti il progetto".
 

fiamma

Forumer attivo
Registrato
2 Ottobre 2016
Messaggi
295
@fiamma
4) i 10 euro di ogni partecipante delle loro conventions.
Dicono che una parte di questi 10 euro copre i costi della sala e l'altra "serve per portare avanti il progetto".
Erano quelli che intendevo come donazione obbligatoria :)
Ma adesso erano pure previsti dei corsi a pagamento, no?
Poi, non so come si organizzino per rifocillare 'sta gente: se c'è un catering o un ristorante convenzionato potrebbero venire soldi anche da lì. Ne dovrebbero sapere di più gli ex Rp/Rr.

Comunque è questa qui:
http://www.guidamonaci.it/AREA_SPORT_-_S.A.S._DI_PASQUAL_82_155038092057092.html
 
Ultima modifica:

Alchemist

Nuovo forumer
Registrato
2 Novembre 2016
Messaggi
198
io di leva conosco solo la bellissima canzone di de gregori "la leva calcistica del 76"...ho un desiderio però...andare alla prossima riunione e alzarmi..tipo film...andare davanti parlare al pubblico dei coglioni (come me ma fino a un certo punto come me..non ho mai fatto piu di tanto) e dirgli quanto si è ignoranti. io non posso e non voglio andarmene in silenzio. scusate lo sfogo.
Faresti bene e ti capisco.
Penso che tutti noi qui dentro abbiamo questo desiderio di farlo ma nel Coemm non ci siamo più.
Sarebbe l'ideale che chi è ancora dentro e ormai ha capito come stanno le cose organizzasse una squadra (anche di 4/5 persone anch'esse dubbiose) per fare questo genere di interventi nei convegni di Sarlo.
Mettere Sarlo in difficoltà con delle domande su argomenti in cui non può giustificarsi davanti a centinaia di persone é diverso che metterlo in difficoltà con la tastiera di un pc o di uno smartphone.
 

kok90

o COSì...o POMì
Registrato
1 Ottobre 2016
Messaggi
6.358
PICCOLO RIASSUNTO: COEMM: l'idea di Maurizio Sarlo

COEMM: l'idea di Maurizio Sarlo
Si parla di etica e mondo migliore, ma ad attrarre è la speranza del guadagno facile.

Chi non aderirebbe ad un gruppo nel quale, versando un euro ne otterrebbe indietro 1500? Sembra una favola, eppure c’è un'associazione che negli ultimi mesi sta lavorando in silenzio ad un progetto che promette un "quid" di questo tipo che - da quanto trapela - potrebbe sconvolgere in positivo il nostro Paese. Si chiama #COEMM-Comitato Etico Mondo Migliore, un’associazione internazionale no profit, come riporta il sito. Il suo segretario/fondatore è Maurizio #SARLO, un imprenditore veneto che da "30 anni lavora a questo progetto" come ama ricordare lui stesso.

Ha una sede bizzarra, che ultimamente si è spostata da Padova a Treviso, sempre in stabili dove non v’è traccia di indicazioni. Bizzarro appare anche il codice fiscale, che corrisponde anche ad altre associazioni. Grazie ad esso è possibile anche risalire alla tipologia dell’associazione, escludendola dalle Onlus registrate. La struttura del COEMM vede al vertice Sarlo e alcuni fedelissimi. Poi referenti regionali, provinciali e comunali. La base è formata dai salotti solidali, chiamati #CLEMM: gruppi di 10 persone + 1 capitano, tipo una squadra di calcio (Sarlo ha collaborato con Luciano Moggi), che si riuniscono almeno una volta al mese per discutere e donare 1 euro obbligatorio.

L’idea è quella di creare dei laboratori culturali no profit (CLEMM) in ogni zona d’Italia e poi nel mondo, per cercare di stimolare l’opinione pubblica e promuovere una nuova visione della politica che sia etica ed innovativa. Si parla della "teoria paradiso in terra", da raggiungere promuovendo una rete di soggetti solidali, avviando una sorta di passaparola etico che contribuisca ad indicare la via per realizzare un mondo migliore. Dunque, un progetto dalla portata travolgente, che porterebbe dei benefici agli associati: appartenere ad una realtà culturale importantissima, opportunità/business promossi grazie alla collaborazione fra il COEMM ed uno dei soci sostenitori convenzionati.

I benefici verrebbero erogati dai suddetti soci sostenitori del COEMM ai vari referenti e associati CLEMM, e andrebbero dai 1.500 ai 5.000 euro. Vengono chiamati "quid", un pronome neutro che indica qualcosa di indeterminato o di non facilmente definibile. Non per Sarlo e le carte prepagate che promette ad ogni "clemmino". Il "quid" doveva essere elargito da maggio 2016, ma finora nessuno ha ricevuto nulla. È lo stesso fondatore a chiarire la situazione in una delle sue apparizioni nella tv "segreta": il problema è l’allineamento; sarebbero molti i clemm che non rispettano le regole (versamenti). A detta del "guru", solo la metà degli oltre 9.000 CLEMM ha rispettato l'unica condizione richiesta, ovvero che avvenga l'allineamento almeno 3 volte.

Non si effettuano verifiche; solo fiducia. Nel frattempo, c’è chi in buona fede versa l’obolo e aspetta. Il gioco, l’azzardo, ove ve ne fosse, è talmente minimo che provare non costa nulla. Ma queste centinaia di migliaia di euro mensili (quote), sommati ai 10 euro per gli eventi organizzati, dove vanno a finire? A cosa servono? Nessuna certezza.

Tornando al "quid", facendo due calcoli veloci senza conoscere i numeri esatti, si parla di una elargizione di circa 100 milioni di euro mensili messi a disposizione pare da una società d’affari con sede in Inghilterra gestita da un italiano. I dubbi anche qui non mancano. Operazione che punta alle elezioni 2018? Al momento le certezze, in questa storia bizzarra, sono che il Coemm non è una Onlus, i Clemm non sono un'entità riconosciuta e rispondono legalmente del loro operato, svincolando il comitato da qualsiasi problema giuridico.

Nessuno degli iscritti, ad oggi, ha ricevuto nulla, la Regione Veneto ha revocato una donazione per irregolarità. Il resto sono chiacchiere e slide presentate ai congressi: il fatto che vi sia scarsa e non documentata informazione, si potrebbe spiegare con il tentativo di strumentalizzare l'ignoranza (nel senso di non conoscenza) a favore degli ideatori? Il tempo chiarirà.


NDR... ma di che stiamo parlando?... piu' chiaro di cosi'...!
 

Snooper

Nuovo forumer
Registrato
8 Novembre 2016
Messaggi
169
Avete news della Luperto ?

@kok90 in riferimento ad un tuo post di poco fa in base al tuo ragionamento si rischia di raddoppiare il numero dei proseliti stimati di suddette pseudo comitato/associazioni.
Da che mondo è mondo tutti ( compresi anche i sassi ) sanno che i " co.......ni " viaggiano SEMPRE IN COPPIA !!!!!!!
 
Ultima modifica:

Samarcanda

Forumer attivo
Registrato
30 Settembre 2016
Messaggi
282
Erano quelli che intendevo come donazione obbligatoria :)
Ma adesso erano pure previsti dei corsi a pagamento, no?
Poi, non so come si organizzino per rifocillare 'sta gente: se c'è un catering o un ristorante convenzionato potrebbero venire soldi anche da lì. Ne dovrebbero sapere di più gli ex Rp/Rr.
si esiste anche un catering, fanno pagare un sacco per darti, pasta scotta, insalata e acqua razionata
 

MontoneIus

Nuovo forumer
Registrato
3 Ottobre 2016
Messaggi
112
PICCOLO RIASSUNTO: COEMM: l'idea di Maurizio Sarlo

COEMM: l'idea di Maurizio Sarlo
Si parla di etica e mondo migliore, ma ad attrarre è la speranza del guadagno facile.

Chi non aderirebbe ad un gruppo nel quale, versando un euro ne otterrebbe indietro 1500? Sembra una favola, eppure c’è un'associazione che negli ultimi mesi sta lavorando in silenzio ad un progetto che promette un "quid" di questo tipo che - da quanto trapela - potrebbe sconvolgere in positivo il nostro Paese. Si chiama #COEMM-Comitato Etico Mondo Migliore, un’associazione internazionale no profit, come riporta il sito. Il suo segretario/fondatore è Maurizio #SARLO, un imprenditore veneto che da "30 anni lavora a questo progetto" come ama ricordare lui stesso.

Condivido tutto, tranne l'argomento a contrario basato sui legami con Luciano Moggi, di cui sono un irriducibile difensore.
:D
 

fiamma

Forumer attivo
Registrato
2 Ottobre 2016
Messaggi
295
Ultima modifica:

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 1, Guests: 9)

  • Alto