CIR? (1 Viewer)

Red Erik

Forumer attivo
Registrato
4 Gennaio 2001
Messaggi
345
Località
Vicenza
il 13 settembre si discute la semestrale. Le prime indicazioni sono piuttosto incoraggianti. Spicca tra l'altro il comunicato di Energia:

ENERGIA (CIR): RESI NOTI I RISULTATI DEL PRIMO SEMESTRE 2002

Il Consiglio di Amministrazione di ENERGIA SpA, società controllata da CIR e partecipata dall’austriaca Verbund, si è riunito oggi sotto la presidenza del dr. Rodolfo De Benedetti per esaminare la relazione semestrale della società al 30 giugno 2002. Nei primi sei mesi del 2002 la società ha intensificato la propria attività di fornitura ai propri clienti di energia elettrica e di gas naturale, raggiungendo un fatturato di oltre 256 milioni di euro, contro 142 milioni di euro conseguiti nello stesso periodo dell’esercizio precedente (+ 80%). Il margine operativo lordo, pari a 14,4 milioni di euro contro 12,1 milioni dei primi sei mesi del 2001 (+19%), conferma il positivo andamento della gestione. L’utile netto ammonta a circa 7 milioni di euro, rispetto a 6,1 milioni nel primo semestre dello scorso anno (+13%). La posizione finanziaria netta al 30 giugno 2002 presenta un indebitamento pari a 34,4 milioni di euro, contro un’eccedenza di 15,5 milioni al 31 dicembre 2001. Tale variazione è principalmente dovuta all’aumento del capitale circolante e in parte all’ acquisizione di due centrali idroelettriche localizzate in Val d’Aosta. Nel corso del presente esercizio, si prevede che ENERGIA realizzi un giro d’affari superiore a 500 milioni di euro. ENERGIA è impegnata, da un lato, ad ampliare la propria presenza nell’ambito del nuovo mercato libero dell’energia e del gas e, dall’altro lato, a sviluppare una propria capacità di generazione. In tal senso, la società ha ottenuto il parere favorevole dalla Commissione VIA per la costruzione di una centrale elettrica di circa 800 MW presso il comune di Termoli (Campobasso) e ha avviato l’iter autorizzativo per la realizzazione di altre centrali elettriche a ciclo combinato alimentate a gas naturale. Energia ha anche manifestato il suo interesse al processo di dismissione da parte dell’Enel della terza Genco (Interpower) e partecipa alla gara congiuntamente e in maniera paritetica con il raggruppamento formato da Electrabel e Acea.


I fondamentali insomma sembrano anche esserci. Poi, se non sbaglio, il buon Carlo aveva pure intenzione di quotarla, 'sta società che CIR ha in carico a prezzi ridicoli... e sappiamo bene quanto il Debe sia affezionato a certo modo di fare soldi :D

Graficamente, forse era da prendere venerdì sul supporto a 0.94. Il grafico del buon Rey (Rey.... lo posti? daiiii :) ) evidnzia come la candelona di venerdì si sia fermata proprio su un discendente, la cui rottura potrebbe essere una discreta conferma del movimento... con primo target a 1.08: un 15% di questi tempi non mi farebbe proprio schifo.
Io credo di comprarle domani, stop a 0.94 tassativo.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto