Ci vuole gente così x distruggere gli USA (1 Viewer)

Kronos

Forumer storico
Registrato
20 Ottobre 2008
Messaggi
4.083
ah sì

"tutto quello che conta per l'umanità è nato o in Grecia o a Roma"

citato a memoria da Gaarder

l'unico posto dove ho qualche dubbio alberghi il "genius loci" romano è proprio Roma :D
I geni son geni, mica broccoli. Fatte na frittata bello.:-o
 

lozoppodiferro

timurlang
Registrato
5 Maggio 2009
Messaggi
804
Località
http://it.wikipedia.org/wiki/Altomilanese
Conosco i miei polli.:-o
:D
guarda che parlo seriamente
per Mircea Eliade MIRCEA ELIADE - TRATTATO DI STORIA DELLE RELIGIONI :

"Il carattere sociale della religiosità romana, in primo luogo l'importanza attribuita ai rapporti con gli altri, è chiaramente espresso nel termine pietas... la disobbedienza equivale ad un atto mostruoso, contrario all'ordine naturale, e il colpevole deve espiare questa impurità con la morte"

insomma per il rumeno, gli antichi romani avevano i loro eredi moderni nei tedeschi degli anni '30
non mi dirai che ti senti nazionalsocialista ? :D
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
23.774
Località
Via Lattea
ah questo è evidentemente falso altrimenti non si spiegherebbe come mai con collassò l'impero d'oriente :)
Oppure l'assalto all'impero d'oriente potrebbe essere stato giudicato, ai tempi, un obiettivo meno ambizioso.

Comunque, scagionato (per ora) il cristianesimo, io darei la colpa all'onnivorismo.
Gli antichi romani avevano un'alimentazione povera (mediterranea no-ogm), mentre coll'arricchimento e l'espansionismo iniziarono a prendere e a potersi permettere abitudini scellerate quali mangiare carne (più spesso del tollerabile).

Se mi stronchi anche la pista alimentare, caro zoppodiferro, dovrò cercare indizi nell'influenza degli extraterrestri.

Oppure nel pendolo, che ha risolto sempre i più strambi misteri sociologici.
 

lozoppodiferro

timurlang
Registrato
5 Maggio 2009
Messaggi
804
Località
http://it.wikipedia.org/wiki/Altomilanese
Oppure l'assalto all'impero d'oriente potrebbe essere stato giudicato, ai tempi, un obiettivo meno ambizioso.

Comunque, scagionato (per ora) il cristianesimo, io darei la colpa all'onnivorismo.
Gli antichi romani avevano un'alimentazione povera (mediterranea no-ogm), mentre coll'arricchimento e l'espansionismo iniziarono a prendere e a potersi permettere abitudini scellerate quali mangiare carne (più spesso del tollerabile).

Se mi stronchi anche la pista alimentare, caro zoppodiferro, dovrò cercare indizi nell'influenza degli extraterrestri.

Oppure nel pendolo, che ha risolto sempre i più strambi misteri sociologici.
non aderisco a scuole storiche funzionaliste : non credo che lo sperone basti a spiegare le scorrerie dei cavalieri magiari

la storia è complessa (e pure complicata) e non basta mai un solo fattore (un anglofilo direbbe driver , ma io sono filosvizzero) a spiegarla

ma nel caso dell'impero romano la cosa è facile :D : crisi economica, pressione fiscale, inflazione, anarchia amministrativa

a noi manca l'inflazione :D

PS : il cristianesimo è/era accusato d'aver indebolito l'impero col suo pacifismo
dal mio punto di vista questo è BENE , non MALE
sicut transeat gloria mundi
 

lozoppodiferro

timurlang
Registrato
5 Maggio 2009
Messaggi
804
Località
http://it.wikipedia.org/wiki/Altomilanese
oh
sono a casa e ho potuto recuperare il tomo di Alan Bouquet "Breve storia delle religioni"

a pag 386 cita la comparazione di J.Saunders nel suo libro "Ideals of East & West" , in cui pone la domanda : "qual'è l'uomo ideale che ogni gruppo umano si propone di imitare ?" (ideali etici e concezione del divino)

Popolo Ideale umano
Greci - Platone L'uomo bello e virtuoso
Greci - Aristotele L'uomo intellettualmente superiore
Stoici Il saggio
Cinesi L'uomo regale (Chün-Tzü)
Giapponesi Il guerriero disciplinato (samurai)
Ebrei Il giusto
Romani Come i giapponesi
Inglesi Il gentiluomo
Tedeschi L'uomo che ha il senso della propria dignità
Indiani L'asceta (sadhu)
Cristiani Il santo
Musulmani L'uomo schiavo ('abd) di Dio

ciao
 

Ignatius

sfumature di grigio
Registrato
6 Febbraio 2007
Messaggi
23.774
Località
Via Lattea
oh
sono a casa e ho potuto recuperare il tomo di Alan Bouquet "Breve storia delle religioni"

a pag 386 cita la comparazione di J.Saunders nel suo libro "Ideals of East & West" , in cui pone la domanda : "qual'è l'uomo ideale che ogni gruppo umano si propone di imitare ?" (ideali etici e concezione del divino)

Popolo Ideale umano
Greci - Platone L'uomo bello e virtuoso
Greci - Aristotele L'uomo intellettualmente superiore
Stoici Il saggio
Cinesi L'uomo regale (Chün-Tzü)
Giapponesi Il guerriero disciplinato (samurai)
Ebrei Il giusto
Romani Come i giapponesi
Inglesi Il gentiluomo
Tedeschi L'uomo che ha il senso della propria dignità
Indiani L'asceta (sadhu)
Cristiani Il santo
Musulmani L'uomo schiavo ('abd) di Dio

ciao
Ciò è misterioso.
Le mie fonti parlano di un K. Saunders, non di un J. Saunders. The Ideals Of East & West da Saunders. K: Cambridge University Press - anybook
E poi si tratterebbe di un'opera saundersiana del 1934. Dunque il nostro moderatore preferito ha un torbido passato, che lentamente sta emergendo.


Tornando in topic, io sono decisamente un sofista, per ragioni talmente ovvie che potrei essermele scordate. :(
 

Allegati

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto