Certificati di investimento (109 lettori)

percefal

Utente Old Style
Registrato
4 Agosto 2002
Messaggi
8.709
Località
London
Continui, non solo tu, a negare che la guerra e le sanzioni abbiano aggravato pesantemente una situazione già complicata. Per me fate come gli struzzi che nascondono la testa sorto la sabbia, ma per carità...
Sui pesi morti. Se uno lo è di suo, la penso come te. Se uno va in crisi perché si trova ad affrontare una situazione che non dipende per niente da lui, col cavolo (scusa l'espressione) che è un bene che sparisca o anche solo che vada in difficoltà.
Il mondo va avanti, ma non è giusto né giustificabile che a sopportare il peso di scelte sbagliate (prima e dopo lo scoppio della guerra) siano imprese e gente comune...
Vedi, io a distanza di tanti mesi ancora non riesco a capire come questa situazione si sarebbe potuta evitare, visto che a provocarla e' stata una sola persona: Vladimir Putin.
Bisognava abbassare la testa? Fargli fare quello che gli pareva? Lasciargli campo libero e radere al suolo l'Ucraina perche' tanto a noi non ce ne frega niente?
Ma inutile discuterne, e' un po' come parlare di vaccini anticovid con i negazionisti.
 

Joe Silver

Forumer storico
Registrato
23 Settembre 2012
Messaggi
14.826
Vedi, io a distanza di tanti mesi ancora non riesco a capire come questa situazione si sarebbe potuta evitare, visto che a provocarla e' stata una sola persona: Vladimir Putin.
Bisognava abbassare la testa? Fargli fare quello che gli pareva? Lasciargli campo libero e radere al suolo l'Ucraina perche' tanto a noi non ce ne frega niente?
Ma inutile discuterne, e' un po' come parlare di vaccini anticovid con i negazionisti.
Illusione etica ;)
 

NoWay

It's time to play the game
Registrato
5 Febbraio 2013
Messaggi
73.839
Località
Como
Vedi, io a distanza di tanti mesi ancora non riesco a capire come questa situazione si sarebbe potuta evitare, visto che a provocarla e' stata una sola persona: Vladimir Putin.
Bisognava abbassare la testa? Fargli fare quello che gli pareva? Lasciargli campo libero e radere al suolo l'Ucraina perche' tanto a noi non ce ne frega niente?
Ma inutile discuterne, e' un po' come parlare di vaccini anticovid con i negazionisti.

Rispondo alla tua ultima frase togliendomi un sassolino.
Trovo estremamente offensivo il modo in cui alcuni si rivolgono a chi non la pensa come loro e, nello specifico, anche a me. Ritengo, anzi sono certo, di essere una persona equilibrata ed obiettiva e non appartengo a nessuna categoria negazionista. Nel caso in questione ho detto e ripetuto che la responsabilità della guerra è di chi ha invaso e specifico anche che mi auguro che i responsabili paghino per le loro colpe. Ciò non significa che si debbano mettere i paraocchi e non considerare gli errori che ha fatto in passato e sta facendo adesso l'occidente e sostenere che non esistevano altre vie, quando invece non sono state nemmeno tentate (tentare seriamente intendo). Ma poi il punto non è nemmeno quello. Se la Russia perderà la guerra, sarà per l'ammirevole coraggio degli ucraini, per le armi loro fornite (e qui ci sarà un bel problema a giochi finiti, ma è un altro paio di maniche) e per la debolezza ed inefficienza dell'ormai sgangherata armata rossa. Invece si fa passare come risolutivo l'aver messo le sanzioni (N.B. per Draghi l'impatto decisivo doveva essere in estate e siamo in autunno) e per di più si finge che non abbiano un peso su questa ennesima crisi mondiale. Detto proprio papale papale, a me della Russia frega meno di 0. Sono convinto, però, che per il presente e per il futuro europei sia un grosso errore non "sfruttarla" e anzi farla diventare una succursale cinese.
Più chiaro di così non riesco ad essere...
 

skolem

Listino e panino
Registrato
24 Aprile 2020
Messaggi
5.245
Rispondo alla tua ultima frase togliendomi un sassolino.
Trovo estremamente offensivo il modo in cui alcuni si rivolgono a chi non la pensa come loro e, nello specifico, anche a me. Ritengo, anzi sono certo, di essere una persona equilibrata ed obiettiva e non appartengo a nessuna categoria negazionista. Nel caso in questione ho detto e ripetuto che la responsabilità della guerra è di chi ha invaso e specifico anche che mi auguro che i responsabili paghino per le loro colpe. Ciò non significa che si debbano mettere i paraocchi e non considerare gli errori che ha fatto in passato e sta facendo adesso l'occidente e sostenere che non esistevano altre vie, quando invece non sono state nemmeno tentate (tentare seriamente intendo). Ma poi il punto non è nemmeno quello. Se la Russia perderà la guerra, sarà per l'ammirevole coraggio degli ucraini, per le armi loro fornite (e qui ci sarà un bel problema a giochi finiti, ma è un altro paio di maniche) e per la debolezza ed inefficienza dell'ormai sgangherata armata rossa. Invece si fa passare come risolutivo l'aver messo le sanzioni (N.B. per Draghi l'impatto decisivo doveva essere in estate e siamo in autunno) e per di più si finge che non abbiano un peso su questa ennesima crisi mondiale. Detto proprio papale papale, a me della Russia frega meno di 0. Sono convinto, però, che per il presente e per il futuro europei sia un grosso errore non "sfruttarla" e anzi farla diventare una succursale cinese.
Più chiaro di così non riesco ad essere...
Ma chi te lo ha detto che non sono state tentate altre vie per far desistere Putin dall'invadere l'Ucraina???
A maggior ragione che adesso (spero) tutti abbiano capito il tipo di personaggio che è!
Quello o lo lasciavi invadere l'Ucraina per i suoi scopi imperialisti oppure lo tamponavi come abbiamo fatto... e lui non vedeva l'ora di sfoderare i suoi ricatti mafiosi. In ogni caso avrebbe dimostrato la sua superiorità sull'occidente diviso e decadente.
Non c'è mai stato un momento in questi mesi che si sia aperto uno spiraglio per la pace, mai. Lui non la vuole adesso (nonostante le nuove difficoltà) e non la voleva neanche prima perché i suoi erano sempre atteggiamenti da ultimatum.
 
Ultima modifica:

ramondo

Nuovo forumer
Registrato
1 Aprile 2020
Messaggi
99
Vedi, io a distanza di tanti mesi ancora non riesco a capire come questa situazione si sarebbe potuta evitare, visto che a provocarla e' stata una sola persona: Vladimir Putin.
Bisognava abbassare la testa? Fargli fare quello che gli pareva? Lasciargli campo libero e radere al suolo l'Ucraina perche' tanto a noi non ce ne frega niente?
Ma inutile discuterne, e' un po' come parlare di vaccini anticovid con i negazionisti.
guarda che se il caro Zelesky avesse avuto a cuore il suo popolo, avesse avuto un minimo di intelligenza, non avesse voluto fare lo sborone, e i cari americani non lo avessero caricato per bene, avrebbe trovato una soluzione con Putin ben prima, e non sarebbe caduto nemmeno un missile in Ucraina
 

CarloConti

Forumer storico
Registrato
30 Novembre 2017
Messaggi
7.145
Località
Napoli
Rispondo alla tua ultima frase togliendomi un sassolino.
Trovo estremamente offensivo il modo in cui alcuni si rivolgono a chi non la pensa come loro e, nello specifico, anche a me. Ritengo, anzi sono certo, di essere una persona equilibrata ed obiettiva e non appartengo a nessuna categoria negazionista. Nel caso in questione ho detto e ripetuto che la responsabilità della guerra è di chi ha invaso e specifico anche che mi auguro che i responsabili paghino per le loro colpe. Ciò non significa che si debbano mettere i paraocchi e non considerare gli errori che ha fatto in passato e sta facendo adesso l'occidente e sostenere che non esistevano altre vie, quando invece non sono state nemmeno tentate (tentare seriamente intendo). Ma poi il punto non è nemmeno quello. Se la Russia perderà la guerra, sarà per l'ammirevole coraggio degli ucraini, per le armi loro fornite (e qui ci sarà un bel problema a giochi finiti, ma è un altro paio di maniche) e per la debolezza ed inefficienza dell'ormai sgangherata armata rossa. Invece si fa passare come risolutivo l'aver messo le sanzioni (N.B. per Draghi l'impatto decisivo doveva essere in estate e siamo in autunno) e per di più si finge che non abbiano un peso su questa ennesima crisi mondiale. Detto proprio papale papale, a me della Russia frega meno di 0. Sono convinto, però, che per il presente e per il futuro europei sia un grosso errore non "sfruttarla" e anzi farla diventare una succursale cinese.
Più chiaro di così non riesco ad essere...
Io invece in tutta questa storia vedo anche una visione strategica, insomma opportunistica (per vederla dal tuo punto di vista). Per prima cosa ci si è resi conto che si stava andando a 200 all’ora contro un muro pensando che, in nome dell’ambiente, in poco tempo si poteva fare a meno dei combustibili fossili e svegliarci domani con tutta energia green, si è capito che i costi di questa transizione sono enormi e vanno attentamente ragionati. Poi vi è una spinta all’autonomia energetica avendo compreso che è pericolosissimo, così come per qualsiasi azienda, legarsi a doppio filo con un fornitore, e quindi si deve obbligatoriamente aumentare sua autonomia che diversificazione delle fonti. Infine l’Europa si muoverà anche su questo fronte cercando di unificare e regolare questo mercato sottraendolo il più possibile alla speculazione.
Insomma è come se questa storia della guerra ci avesse svegliato da un sonno ipnotico immaginando che tutto andava bene, tranne che accorgersi che NON ABBIAMO ENERGIA E PER FUNZIONARE ERAVAMO SOTTOMESSI PER IL 60% AD UN DITTATORE SANGUINARIO CON LA MENTE ANCORA TRA L’800 e I PRIMI DEL ‘900.
C’è da fare una piccola rivoluzione, la strada è tracciata e alla fine saremo più liberi. Gli Stati DEVONO proteggere aziende e cittadini in questa transizione.
Senza mettere in mezzo ideali e giustizia internazionale….. tanto le guerre e i genocidi stanno in tutto il mondo, mo ci deve fregare proprio di questo….
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 1, Guests: 108)

Alto