Certificati di investimento (79 lettori)

andrea64

Forumer attivo
Registrato
13 Giugno 2006
Messaggi
326
A me piace.
6,12% di rendimento minimo annuo, a fronte di un Dividend yield di 1,55 % annuo
Certo il $ sta sui massimi e non si deve escludere un ritorno verso la media di 1.22, il che comporterebbe una perdita del 14% circa, ma anche lo S&P viene da un periodo di minimi per cui, se comincia a vedere la luce in fondo al tunnel, una scommessa "protetta" (valuta a parte) ci starebbe tutta.
Metto in w.l., grazie
Mac scusa che calcolo hai fatto per il rendimento minimo annuo del 6,12% su JE00BLS34R28?
 

Fedex71

Forumer attivo
Registrato
27 Gennaio 2021
Messaggi
628

Buongiorno.
Non so voi ma io sono estremamente preoccupato da questa inpennata.
Penso che abbiamo esaurito il credito personale di Draghi e che presto ci chiedano il conto.
Voi siete preoccupati?
State pensando ad un piano B?
Varena, purtroppo per i Btp l'odissea è all'inizio...dopo una Finanziaria che i nostri politicanti faranno all'acqua di rose approvata "senza colpo ferire" a dicembre, a gennaio 2023 si andrà a votare e lì le tensioni sullo spread si innalzeranno...soprattutto se la candidata Premier Meloni avrà dei numeri importanti dai sondaggi cavalcando il malcontento...ipotizzo un Btp 2032/2033 con resa oltre il 4% (anche 4,5%)...chiaramente spero di sbagliarmi.
Quindi la mia strategia è la seguente:
1) Incremento cifra mensile pac su etf physical gold (iniziato anni fa...);
2) Certificati: buy su autocall altamente probabili (max due mesi), derogando sulla regola base della diversificazione, cioè man mano che aumenta probabilità autocall, incremento decisamente (max 20% ptf per ciascun certificato, su sottostanti solidi chiaramente o indici azionari, visionando date trimestrali e stacco dividendi, con bid e ask sempre o quasi presenti);
3) Liquidità sempre attorno a minimo 30%, per le occasioni dell'ultimo minuto (non mancheranno);
4) No Btp, no Btp Italia, no duration lunghe su qualsivoglia obbligazione bancaria o corporate, no etf vari o pac, no sicav...un pac su etf azionari o sicav non lo faccio certo partire ora...
5) Anch'io come Maurizio (NoWay) ho un deciso blocco mentale alle operazioni short (soprattutto a medio-largo respiro); ma non me ne rammarico...tant'è...considero anche la liquidità (il famoso 30% minimo) come un investimento proficuo, un mezzo per creare dei gain inaspettati...
Ciò che ho descritto è la mia strategia (bella o brutta che sia, questo è quello che ho deciso) da qui a fine anno...spero che il mio scritto magari sia utile a Voi...
 

NoWay

It's time to play the game
Registrato
5 Febbraio 2013
Messaggi
70.873
Località
Como
Varena, purtroppo per i Btp l'odissea è all'inizio...dopo una Finanziaria che i nostri politicanti faranno all'acqua di rose approvata "senza colpo ferire" a dicembre, a gennaio 2023 si andrà a votare e lì le tensioni sullo spread si innalzeranno...soprattutto se la candidata Premier Meloni avrà dei numeri importanti dai sondaggi cavalcando il malcontento...ipotizzo un Btp 2032/2033 con resa oltre il 4% (anche 4,5%)...chiaramente spero di sbagliarmi.
Quindi la mia strategia è la seguente:
1) Incremento cifra mensile pac su etf physical gold (iniziato anni fa...);
2) Certificati: buy su autocall altamente probabili (max due mesi), derogando sulla regola base della diversificazione, cioè man mano che aumenta probabilità autocall, incremento decisamente (max 20% ptf per ciascun certificato, su sottostanti solidi chiaramente o indici azionari, visionando date trimestrali e stacco dividendi, con bid e ask sempre o quasi presenti);
3) Liquidità sempre attorno a minimo 30%, per le occasioni dell'ultimo minuto (non mancheranno);
4) No Btp, no Btp Italia, no duration lunghe su qualsivoglia obbligazione bancaria o corporate, no etf vari o pac, no sicav...un pac su etf azionari o sicav non lo faccio certo partire ora...
5) Anch'io come Maurizio (NoWay) ho un deciso blocco mentale alle operazioni short (soprattutto a medio-largo respiro); ma non me ne rammarico...tant'è...considero anche la liquidità (il famoso 30% minimo) come un investimento proficuo, un mezzo per creare dei gain inaspettati...
Ciò che ho descritto è la mia strategia (bella o brutta che sia, questo è quello che ho deciso) da qui a fine anno...spero che il mio scritto magari sia utile a Voi...
Sul punto 4). Io ho una percentuale molto modesta del portafoglio in Btp. Comunque prenderò anche qualcosa del prossimo Btp Italia (da cassettare)...
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 9, Guests: 70)

Alto