Certificati di investimento (218 lettori)

giancarlo22

Forumer storico
Registrato
8 Novembre 2013
Messaggi
9.055
Località
Lombardia
Beh anche gli Americani soffiano sul fuoco, così costringono gli Europei a stoppare il North Stream 2 e comprare il gas da loro.

Io non capisco perchè noi non ci estraiamo il nostro gas, visto che ce l'abbiamo, invece di comprarlo, così oltre ad essere meno dipendenti da Putin (che adesso esercita influenza anche in Libia), aumentiamo il nostro Pil e abbassiamo il famigerato rapporto debito/pil.
IN questo caso non vedo responsabilità USA. L'impero sovietico è caduto da solo. L'invasione della Crimea e delle regioni Ucraine non è avvenuta per provocazioni USA ed è evidente che nessuno si sogna di attaccare la Russia.
Riguardo l'utilizzo di risorse interne sono perfettamente d'accordo che l'Italia dovrebbe cercare di estrarre più gas, più petrolio e, tanto per dirne un'altra che non viene mai menzionata, oro dal gruppo del Monte Rosa, dove risultano filoni ricchi come quelli del SudAfrica, per non parlare del Titanio in Val Sassello (LIguria). Come ben sappiamo esiste in Italia una forte cultura pseudo ecologista che si oppone a queste azioni (no TAV. no TAP, no rigassificatori, no gasdotto in Puglia, ecc. ecc.) il che ci costa una dipendenza quasi totale dalle risorse estere in quasi tutti i settori !!!!!!!!!!!
 

Guni

Keep calm and trade on
Registrato
10 Luglio 2020
Messaggi
1.902
Località
Padania
Buongiorno a tutti,

in attesa che termini lo sproloquio circa le rose, gli alti profili, i perimetri, i metodi, ecc. ecc. e si giunga finalmente all'epilogo dell'inatteso (!) avvicendamento, per evitare rischi (visto che il periodo già ne dispensa a piene mani), preso il IT0006749367 sui bancari/assicurativi europei: protezione del capitale fino a -54% di ING, cedola trimestrale dell'1.75% e prezzo a 950 circa, per un rendimento del 12.5% lordo se il WO non perderà più del 9% entro dicembre o dell'8.5% annuo lordo se arriverà alla scadenza di dicembre '26 con il WO che avrà perso meno del 45% rispetto ad oggi.

Trigger autocall decrescente del 5% a semestre, vola implicita dei sottostanti tra il 20% ed il 30%
 

giancarlo22

Forumer storico
Registrato
8 Novembre 2013
Messaggi
9.055
Località
Lombardia
ho visto un bonus cap con barriera discreta di Unicredit con spread ridottissimo, però certo è per un orizzonte piu di breve
Forse ti riferisci al Tracker di Unicredit sul Nasdaq che però scade il 22 agosto e, per i motivi menzionati, non è adatto per i le mie esigenze.
Tra l'altro non capisco come si possa emettere un prodotto Tracker su indice con scadenze così ravvicinate.
 
Ultima modifica:

portnoy69

Forumer attivo
Registrato
21 Dicembre 2020
Messaggi
247
Forse ti riferisci al Tracker di Unicredit sul Nasdaq che però scade il 22 agosto e, per i motivi menzionati, non è adatto per i le mie esigenze.
Tra l'altro non capisco come si possa emettere un prodotto Tracker su indice con scadenze così ravvicinate.
no
DE000HB07GW4
ha scadenza a dicembre 2023, ma quello che mi colpisce è lo spread bid ask ridottissimo, è come prendere un ETF
 

albicocco

Forumer storico
Registrato
13 Gennaio 2009
Messaggi
1.982
Pf dove trovare se xS1973533927 e xs1520290047 hanno maturato la cedola di gennaio?

Si tratta di due titoli di CS , senza memoria, che da tempo non danno cedole causa TIM tra i sottostanti; e ora con la risalita di TIM ?

grazie
 

giancarlo22

Forumer storico
Registrato
8 Novembre 2013
Messaggi
9.055
Località
Lombardia
no
DE000HB07GW4
ha scadenza a dicembre 2023, ma quello che mi colpisce è lo spread bid ask ridottissimo, è come prendere un ETF
Questo però non è un prodotto tracker bensì un normale certificato (su C&D c'è scritto TOP Bonus) di tipo Express con premio pari all' 11% sulla valutazione finale.
Un tracker è invece un certificato del tutto simile all'ETF cioé senza scadenze, senza cedole e senza barriere, che segue fedelmente l'andamento dell'indice.
L'investitore lo gestisce come gestirebbe l'ETF, salvo il vantaggio fiscale del certificato. La performance è probabilmente leggermente peggiore dell'ETF a causa delle maggiori spese di gestione che vengono ricaricate sull'investitore quando poggia su un ETF sottostante. Alcuni tracker fanno diretto riferimento all'ETF sottostante.
 

giancarlo22

Forumer storico
Registrato
8 Novembre 2013
Messaggi
9.055
Località
Lombardia
Pf dove trovare se xS1973533927 e xs1520290047 hanno maturato la cedola di gennaio?

Si tratta di due titoli di CS , senza memoria, che da tempo non danno cedole causa TIM tra i sottostanti; e ora con la risalita di TIM ?

grazie

Direi che nello scenario attuale i certificati senza memoria sono da evitare assolutamente, salvo creare delle protezioni esterne con opzioni o altro.
Molto più 'di moda' in momenti di alta volatilità quelli con memoria e magari con Air BAg.
 

zio Mike

Nuovo forumer
Registrato
20 Novembre 2020
Messaggi
138
Attualmente i ctf del mio ptf che più mi preoccupano sono due ed entrambi sui famigerati titoli nasdaq che hanno subito un tracollo negli ultimi mesi.

DE000VX00ZA0 in carico a 95.8, oggi quota B/A 60/62 scadenza 3/3/23 wo Palantir
DE000VQ8BF01 in carico a 92,25 di media, oggi quota B/A 56/59 scadenza 3/6/24 wo Palantir

Ha senso, secondo voi un swich dallo ZA0 al F01 ? L'operazione mi consentirebbe di allungare la vita residua e di avvicinare rientrare (al momento) nel trigger rimborso. Di contro aumento l'esposizione vs altri sottostanti pericolosi tipo Twilio.

Una vostra opinione/consiglio????
 

skolem

Listino e panino
Registrato
24 Aprile 2020
Messaggi
3.725
IN questo caso non vedo responsabilità USA. L'impero sovietico è caduto da solo. L'invasione della Crimea e delle regioni Ucraine non è avvenuta per provocazioni USA ed è evidente che nessuno si sogna di attaccare la Russia.
Riguardo l'utilizzo di risorse interne sono perfettamente d'accordo che l'Italia dovrebbe cercare di estrarre più gas, più petrolio e, tanto per dirne un'altra che non viene mai menzionata, oro dal gruppo del Monte Rosa, dove risultano filoni ricchi come quelli del SudAfrica, per non parlare del Titanio in Val Sassello (LIguria). Come ben sappiamo esiste in Italia una forte cultura pseudo ecologista che si oppone a queste azioni (no TAV. no TAP, no rigassificatori, no gasdotto in Puglia, ecc. ecc.) il che ci costa una dipendenza quasi totale dalle risorse estere in quasi tutti i settori !!!!!!!!!!!
1643288900761.png

Di cosa parliamo? :d:
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 56, Guests: 162)

Alto