Cia (CIA) C.I.A : resort di lusso, vino, aeroporti, terreni, immobili a new york e Le Cirque! (1 Viewer)

Steffan

Forumer attivo
Registrato
1 Gennaio 2001
Messaggi
245
Località
CIA vale 1 euro
Aggiornamento: la partecipazione di CIA nell aeroporto di Trapani vale tra i 15 e i 20 milioni di euro. Lo si evince dal bilancio della giunta. Se pensate che la valutavamo 5 miloni e' una sorpresa molto gradita ....
 

Steffan

Forumer attivo
Registrato
1 Gennaio 2001
Messaggi
245
Località
CIA vale 1 euro
RIASSUNTO DELLE PUNTATE PRECEDENTI...

la partecipazione in le cirque e l'appartamento a manhattan si dovrebbero essere ben rivalutati!

a giorni la vendita del 15% del donnafugata resort per 5 milioni di euro ( cia ne capitalizza 23 totali).. ;)


ecco...

leggete bene tutto

Cia - compagnia immobiliare azionaria


Inviato 23-06-12 alle 16:57 da Steffan
I tag

C.I.A : resort di lusso, vino, aeroporti, terreni, immobili a new york e Le Cirque!

--------------------------------------------------------------------------------

Titolo che seguo da anni, ma ai piu' sconosciuto, un po' perchè il flottante non è così elevato, un po' per il fatto che nessuno sa che CIA possiede diversi asset importanti.

il core business mi piace moltissimo essendo ben diversificato.


ecco un sunto delle proprietà.

molti degli asset sono a bilancio a prezzi storici e non aggiornati.
a breve la società dovrà incassare quasi 5 milioni dalla vendita del 15% del donnafugata resort, 8 milioni per vendite di appartamenti a milano e l'ultima rata delloperazione con l'aeroporto di trapani.

ecco alcune notizie.


“Compagnia Immobiliare azionaria ( CIA ) nasce una decina di anni fa dallo spin off degli immobili del gruppo Class Editori. Nei mesi successivi all’operazione, il Presidente Paolo Panerai, inizia a ridisegnare il perimetro societario indirizzando il core business non solo sugli immobili milanesi, ma con proprietà diversificate puntando sul settore aeroportuale, sui resort di lusso e su una serie di attività agricole tra cui la produzione di vino. Oggi Cia è una realtà che puo’ contare su oltre 10000 mq di immobili di pregio (locati al gruppo Class editori) nel cuore di Milano; possiede il 17,5% del Donnafugata Resort , struttura a 5 stelle con due campi da golf nel ragusano (che ha ospitato recentemente importanti tornei); dal 2004 produce vino grazie all’azienda agricola Feudi del Pisciotto, 40 ettari di vigneto (dei 150 totali) posti tra Caltagirone e Piazza Armerina. Nella tenuta, oltre alla nuovissima cantina recentemente edificata, è stato restaurato l’antico feudo risalente al ‘700 che presto dovrebbe diventare un resort a 4 stelle. E’ proprietaria in partnership con corporacion America – Europa ( gruppo armeno argentino Eurnekian, maggiore gestore di aeroporti nel mondo) della maggioranza privata dello scalo di Trapani – Birgi (tra gli scali più ad alta crescita in europa); possiede in compartecipazione una quota nella tenuta Florio ( piana sull’isola di Levanzo); ha una quota importante in attività sull’Isola Longa oltre 250 ettari vicini all’antica Mozia, dove si estrae ancora il sale nelle famose saline. Possiede una quota del 2% nella pregiata casa di champagne Audoin de Dampierre.
Il fiore all’occhiello sono pero’ un appartamento adibito ad uffici di 430 mq nel centro di Manhattan comprato a prezzo molto interessanti in piena crisi immobiliare (4500 euro al mq) e una quota del 20% più una opzione per un ulteriore 20%, nella società che controlla la catena di ristoranti più famosa d’America :” Le cinque "di Sirio Maccioni. Il gruppo americano possiede direttamente due ristoranti a New York e gestisce attraverso la formula del management fee ben altri 5 ristoranti sparsi per il mondo, tre a Las Vegas, uno a Santo Domingo e uno di recente apertura in India nella capitale .
Cia, ha pertanto ha mutato negli anni il proprio core business, diventando una società unica nel panorama milanese, ma purtroppo sconosciuta in quanto non e’ seguita da nessun analista ..
Anche i dati di bilancio sono interessanti! A fonte di una capitalizzazione borsistica di poco superiore ai 20 milioni di euro, la società è stata in grado di chiudere l’anno 2011 in utile di 2,1 milioni di euro con ricavi passati da 4,6 mln a ben oltre 15 milioni, mentre l’indebitamento è sceso da 56 milioni a 54 milioni ed è previsto in forte ulteriore riduzione.
Abbiamo pertanto voluto presenziare alla recente assemblea milanese che ci ha dato qualche nuovo spunto sull’evoluzione societaria. Le domande rivolte al Dott Panerai da un socio in particolare, ci hanno notevolmente convinto che questa societa’ merita un approfondimento. L’azionista ha chiesto come mai non era stato distribuito il dividendo, quali erano i tempi per l’incasso della vendita del 15% del Donnafugata resort al gruppo Nh, a che punto sono i lavori per la creazione del Resort Feudi del Pisciotto e se si è pensato ad una quotazione sul listino americano di Le cinque.
Il Presidente, ha in maniera molto argomentata, risposto a tutte le domande fornendo dettagli. Innanzitutto, ha precisato che si è preferito destinare l’utile a riserva per incrementare il patrimonio aziendale. Una decisione comprensibile in questi tempi di stretta creditizia.. La controversia con Nh Hotel per la vendita di un 15% della partecipazione posseduta da Cia è in fase di conclusione. Le parti stanno trattando e, prima dell’estate, si dovrebbe passare all’incasso di quanto pattuito più gli interessi (circa 5 mln di euro). In principio il Resort Feudi del Pisciotto doveva essere gestito direttamente dal Donnafugata resort, vista la vicinanza (30 km circa), ma poi le tensioni tra le parti hanno fatto cadere questa possibilità, Pertanto, si dovrà cercare sul mercato un partner che assicuri una corretta e profittevole gestione della struttura. E’ stato, inoltre, specificato che la peculiarità del Resort sarà la Spa con i trattamenti di vinoterapia. Infatti, dalle sinergie tra cantina e resort potrebbe ulteriormente svilupparsi il business vitivinicolo che già nell’ultimo anno ha messo a segno numeri importanti grazie alla collezione “grandi stilisti” cioè la collaborazione con grandi stilisti della moda italiana tra cui Valentino, Versace, Missoni, Blumarine e altri che hanno “vestito” (disegnando le etichette) i vini della cantina, alcuni dei quali già ai primi posti nelle classifiche tra i migliori vini siciliani.
Prosegue anche a ritmo serrato la vendita degli appartamenti milanesi del complesso Diana bis, di proprietà di Cia e nel corso dei primi mesi del 2012 sono stati venduti altri appartamenti ( dovrebbero rimanerne solamente 4 più alcuni box auto) generando così introiti che andranno ulteriormente a decurtare l’indebitamento rappresentato da mutui a tasso fisso ( 4% circa) tra i 25 e 30 anni stipulati per acquisire nuove proprietà messe a reddito. Lo stesso appartamento di New York genera un affitto superiore al mutuo. Per ultimo è stata data risposta alla domanda su le Cinque. Panerai ha rimarcato il fatto che trattasi si una partecipazione molto importante dove il solo marchio “vale 4 o 5 volte la spesa da noi sostenuta” (circa 4 mln di dollari) e nel 2011 il fatturato e’ stato di oltre 50 mln di dollari.A breve Le cinque aprirà un nuovo ristorante sempre con le caratteristiche del management fee, presso il The Pierre di New York Hotel Resort and Palace e sono previsti nuovi importanti accordi tra Cia e Sirio Maccioni . Sulla quotazione in borsa, Panerai ha specificato che non è un buon periodo per quotarsi e che bisognerebbe confrontarsi, una volta terminate le aperture, direttamente con la famiglia Maccioni, ma che in futuro potrebbe non si sa mai.


SE CIA QUOTASSE IN BORSA LE CIRQUE, PROBABILMENTE FAREBBE BOOM!
Inviato in ‎Non categorizzato
Visite 88 Commenti 3



Commenti



Il totale dei commenti 3​

  1. <LI id=comment17581>

    http://www.compagniaimmobiliareazion...ne-03-2012.pdf


    scritto da Tecno



    Da una grossa mano alla sistemazione del puzzle delle situazioni in cui Cia è "immersa". Mi spiego meglio.

    1)E' continuata la vendita degli appartamenti e dei box. Dopo il 31 marzo ci sono stati compromessi per ulteriori 2,38 milioni d'euro. Inoltre riporto le testuali parole"..... si prevede entro la fine dell'anno la vendita delle ultime unità immobiliari disponibili.....". pag. 12

    2)Una grossa parte dell'immobile adiacente angolo Corso italia via burigozzo destinato a uffici è terminato e "il che permetterà l'immediata messa a reddito dello stesso". pag.4

    3)"realizzazione struttura turistico-residenziale,attraverso un progetto orientato alla salvaguardia dell'ambiente e alla valorizzazione dell'area del trapanese denominata "riserva dello stagnone" (le saline di Trapani) le cui proprietà immobiliari sono detenuta da isola longa srl, società di cui CIA " possiede il 25%. pag.5

    E' un posto meraviglioso, ricco di mulini a vento che servivano e servono per facilitare la separazione dell'acqua dal sale. Se qualcuno trova foto da postare, sarebbe meraviglioso.
    Io ho visto. E' uno spettacolo straordinario.

    4) Feudi del Pisciotto: Semplicemente, come ha detto qualcuno le vendite del vino nel primo trimestre sono aumentate di quasi il 400%.
    Ma sopratutto ci viene detto che "per la valorizzazione dell'antico Baglio, di oltre 2.600 mq di proprietà della Feudi del Pisciotto al 100%, attraverso la realizzazione di un resort indirizzato alla vino terapia, con lo scopo di coniugare vino e territorio, oltre alla possibilità di realizzare un golf course pitch & put" pag.5

    Blackie, aveva già trovato l'autorizzazione al progetto qualche tempo fa. Grande.
    Io aggiungo, che qualche anno fa, in occasione della costruzione della cantina, Cia ci fece lo scherzetto di prendere un finanziamento a fondo perduto di 3,5 milioni di euro. Chissà che la storia non si ripeta......

    5)Su Le Cirque ci viene specificato bene che la società HA 9 INIZIATIVE.
    Due in diretta proprietà a new York e altre 7 di cui 3 a Las Vegas, due a Santo Domingo, uno in India e uno con la compagnia di crociera Holland America gestiti attraverso la formula del management fee. pag.7

    6) Sul Donnafugata Resort si rimane in attesa. Conoscendo la minuziosità con la quale ha dipanato la varie matasse precedenti (vedi contenzioso radici su aeroporto Trapani) confido in una soluzione anche di questa storia. E come dice Steffan, è una notizia che potrebbe essere significativa. secondo me, con questi soldini, ci si potrebbe costruire o il resort Feudi del Pisciotto o utilizzarli per altre alternative.

    7) Sui ricavi degli affitti si nota un'aumento di circa 57 mila euro.
    Parte dovrebbe essere il piccolo aumento generato dall'inflazione 5-10.000 euro. I restanti 45-50.000 euro dovrebbe essere l'affitto generato dagli uffici di Manhattan, che come detto ripagano ampiamente il mutuo stipulato. Mi sembra il residuo sia di 1,7 milioni.

    8)Questa è scritta piccola la notizia nelle trimestrali, ma la metto tra le più importanti.
    ONERI FINANZIARI PARI A 0,39 MILIONI (0,4mil. al 31 marzo 2011).
    Sapete cosa significa? Che su un debito di 53,2 milioni paghiamo un tasso inferiore al 4%.
    E questo su mutui molto lunghi. pag.3


    Non si parla di aeroporto di trapani, non si parla di Levanzo.

    Attendo, come al solito e non solo, l'eventuale notizia della quotazione di Le Cirque.
    Forse, senza esagerare, ci sono altri 4-5 sottosettori di Cia altrettanto interessanti che possono generare notizie da aspettare.


    <LI id=comment17582>

    resoconto ultima assemblea.

    ebbene se leggete attentamente panerai alla domanda di un azionista dice che solo il marchio LE CIRQUE vale cinque volte quello che è stato pagato il 20% + opzione del 20%.
    con questa affermazione si fa capire uanto potrebbe valere una quotazione di Le cirque al nasdaq. molti molti milioni di euro.


    leggete attentamente.

    http://www.c-i-a.it/pdf/Assemblea_Or...27-04-2012.pdf




  2. a questi prezzi la società capitalizza solo 23 milioni di euro.

    se si considera che ha circa 13000 mq di immobili dati in locazione a class editori in centro a milano a 500 metri da piazza del duomo, solo questa parteicpazione ti fa capire il valore di questa società.

    immobile ad uso ufficio in centro circa 6000 euro al mq

    6000 x 13000= 78 mln di euro

    78-52 mln di indebitamento = 26 mln


    poi ci sono tutte le altre proprietà:

    20+20% di le cirque pagato 4,5mln di dollari ( ma panerai dichiara che vale solo il marchio 5 volte tanto.


    appartamento 450mq a manhattan ( pagato due milioni di dollari) valore decisamente superiore.

    cantina feudi del pisciotto ( pagata 10 mln di euro)

    antico baglio+ 40 ettari vigneto + 100 ettari di terra con antico baglio in parte ristrutturato che diverrà resort 4 stelle.

    partecipazione 17% del donnafugata resort ( per la vendita del 15% si ricaveranno 5 mln di euro).


    diana bis ( appartamenti in centro a milano e box auto + cantine, quasi interamente venduto, dal quale si devono incassare ancora 8 milioni di euro).

    aeroporto di trapani in società con eurnekian ( partecipazione del valore di almeno 5 milioni di euro).

    2% casa di champagne audin de dampierre ( valore 200 mila euro).

    isola longa 150 ettari nelle saline di trapani + immobili.

    isola di levanzo partecipazione nella piana e nella tenuta florio.

    anche queste ultime due parteicpazioni valgono circa 2 milioni di euro.


    poi se ci mettete la parte di patrimonio sin qui accumulata( mezzi propri) e la vendita di vino ( collezione grandi stilisti feudi del pisicotto....)

    beh secondo il mio modesto parere vale molto molto di piu' di 0,25 euro...



    diamole tempo

    http://www.ilghirlandaio.com/ftp/tel...1861702798.PDF
 

Steffan

Forumer attivo
Registrato
1 Gennaio 2001
Messaggi
245
Località
CIA vale 1 euro
Tra quindici giorni capiremo se il donnafugata e'l stato ceduto e quanto si sarà incassato. 5 milioni ? Cioè il 25 Percento di quanto capitalizza ? ...ciao
 

Steffan

Forumer attivo
Registrato
1 Gennaio 2001
Messaggi
245
Località
CIA vale 1 euro
PROSEGUENDO CON GLI AGGIORNAMENTI VI SEGNALO:

1) MF PAG 11 di oggi 17 agosto

Options of luxury - in the age of social responsability

Dopo il grande successo a milano la mostra curata da Italo Rota sbarca a new york
HOTEL DE PIERRE / TAJ HOTEL
28 29 30 AGOSTO
in collaborazione con l'executive chef Filippo Gozzoli

class editori - SIRIO - sponsor intesa san paolo




------------------------------

ALTRA NEWS CHE VI CONSIGLIO DI LEGGERE.


SU GENTLEMAN DI OGGI

3 PAGINE DEDICATE A SIRIO MACCIONI - LA SCIENZA DI SIRIO

ARTICOLO MOLTO INTERESSANTE. più tardi vi posto un pezzo dell'articolo.

per ora vi dico solo che....


"in ottobre verrà inaugurato Sirio, all'interno del Pierre , uno dei gioielli del gruppo indiano Yaj hotels......" "il ristorante Sirio al Pierre ancora non è stato inaugurato, ma già lo sguardo di Maccioni va oltre e arriva fino a Parigi, dove, all'interno del RITZ, attualmente in ristrutturazione, verrà aperto il prossimo Sirio. "Sarà un ristorante strettamente Italiano".



pag 58, 59, 60 di gentleman di oggi 17 agosto 2012.



inoltre posto gli aggiornamenti dell'amico TECNO di seguito...
1)C'è un nuovo arrivato nei vini d'autore di Feudi del Pisciotto:
Gianbattista Valli
http://www.castellare.it/schede/ValliITA.pdf
Foto bacheca | Facebook

2) Premi per Le Cirque di New York
Le Cirque Olivier Reginensi 2012 Top 40 Restaurants in the U.S. | Gayot

3) Premi anche per il Le Cirque di las vegas, che chissà perchè io pensavo di livello inferiore e invece secondo la CLASSIFICA MONDIALE di tripadvisor è al 3° posto:
Al La Pergola di Roma il sesto posto nel Travelers'choice 2012 - Il Mondo

4)Apertura a Settembre per il ristorante Sirio a New York, presso l'hotel The Pierre.
Per capire come si "intrecciano le cose", al The Pierre intanto il 28-29-30 agosto ci sarà una manifestazione a livello mondiale organizzata da Class editori, con la supervisione, per quanto riguarda la parte gastronomica dello chef italianissimo Filippo Gozzoli del nuovo ristorante Sirio.
C 25 - Options of Luxury

5) Ho visto che ad ottobre uscirà il nuovo libro di Sirio Maccioni...... lo leggerò con molto interesse.
A proposito, ho riletto per la seconda volta l'ultimo libro di Sirio Maccioni, del 2006, edito in italia da Class editori. Penso di aver capito il motivo per cui il socio di Sirio Maccioni a Le Cirque " è Paolo Panerai, e quindi "anche noi di Cia".
Ma è una mia sensazione e me la tengo.

6) In questi giorni di caos aeroportuali siciliani, il gran capo dell'enav senza nominare mai Trapani ha detto che la formula pubblico+privato deve essere quella a cui devono tendere tutti gli aeroporti siciliani.Io in più direi che va cambiato radicalmente il modo di pensare di molt,i sia siciliani che non.



saluti steffan
 

Steffan

Forumer attivo
Registrato
1 Gennaio 2001
Messaggi
245
Località
CIA vale 1 euro
sempre più terra, sempre più valore...


Ricavi totali a 4,6 milioni di euro. Proseguono bene le vendite di porzioni della Palazzina di c.Italia a Milano. E’ prossimo il lodo arbitrale per la vendita del 15% di Donna Fugata Golf & Resort


Milano 28 Agosto 2012

Il Consiglio di Amministrazione della Compagnia Immobiliare Azionaria S.p.A. (Cia), riunitosi oggi a Milano, ha esaminato e approvato la relazione semestrale al 30 giugno 2012.

Risultati consolidati

I ricavi complessivi del Gruppo al 30 giugno 2012 sono pari a 4,6 milioni di euro, contro 5,4 milioni di euro nel corrispondente periodo dell’anno precedente, quando fu realizzata la plusvalenza per la vendita di quote di Società Infrastrutture Sicilia Srl (SIS), detentrice della partecipazione in Airgest (Aeroporto di Trapani).
I costi operativi ammontano a 3,7 milioni di euro, contro i 2,3 milioni di euro del primo semestre 2011, essendo andati a regime i costi relativi alla realizzazione degli appartamenti venduti nella Palazzina di via Borgazzi 1, a Milano. Il margine operativo lordo (ebitda) ammonta a 0,9 milioni di euro, contro 3,1 milioni di euro del corrispondente periodo dell’anno precedente, ed è in calo per il non ripetersi della suddetta plusvalenza.
Nel primo semestre 2012, il conto economico consolidato del Gruppo CIA, chiude con una perdita dopo le imposte di 0,3 milioni di euro contro un utile netto dopo le imposte di 2 milioni di euro conseguito nel primo semestre 2011, sempre per la succitata plusvalenza.
Il risultato della gestione finanziaria netta consolidata migliora di circa 4 milioni a 50,76 milioni,rispetto al 31 dicembre 2011.
Il patrimonio netto consolidato è pari a 4,03 milioni di euro, contro i 4,36 del 31 dicembre 2011.

Principali fatti di rilievo avvenuti nel primo semestre 2012

Con riguardo allo sviluppo del complesso immobiliare nel centro di Milano, nell’area compresa tra Corso Italia 64 – via Burigozzo 1 – via Borgazzi 1, di proprietà della controllata al 100% Diana Bis Srl:
- sono stati ultimati i lavori per la ristrutturazione di una parte degli immobili con destinazione uso ufficio, il che ne permetterà la messa a reddito nel secondo semestre. Rimangono in corso d’opera i lavori per una porzione d’immobile di circa 385 mq che verrà destinata ad open space. Una volta ultimati i lavori di ristrutturazione la superficie commerciale complessiva sarà di 2.680 mq;
- è proseguita la vendita degli appartamenti della nuova palazzina a uso residenziale di sei piani fuori terra (Primo Progetto Casa approvato dal Comune di Milano) e dei box. Nonostante un contesto macroeconomico difficile e un mercato immobiliare in netta flessione, che ha come riflesso un allungamento dei tempi medi di commercializzazione e la riduzione dei prezzi, le vendite del complesso residenziale avviate nel 2011 hanno generato al 30 giugno 2012 ricavi complessivi pari a 10,1 milioni di euro, di cui 2,4 milioni di euro nel semestre appena concluso, consentendo un significativo rientro dell’investimento effettuato; II
• con riferimento all’opzione di vendita esercitata da parte di CIA, per una quota pari al 15% del capitale di Donnafugata Resort Srl (società proprietaria del complesso alberghiero a cinque stelle lusso con annessi due campi da golf nei pressi di Ragusa), è ancora in corso la procedura arbitrale. La controparte beneficiaria dell’opzione di vendita, un’importante società spagnola quotata, si è resa inadempiente al suo obbligo di acquisto sostenendo la manifesta iniquità della valutazione effettuata dall’arbitratore prof. Luigi Guatri, nominato congiuntamente dalle parti, per la determinazione del valore del 100% della società, fissato dallo stesso in 33 milioni di euro e posto a base per la quantificazione del prezzo di vendita. In base alla perizia arbitrale del prof. Guatri, per il 15% delle quote sociali, CIA dovrà incassare la somma di 4,95 milioni di euro, con una significativa plusvalenza. L’emissione del lodo è prevista per l’autunno.





Principali eventi successivi al 30 giugno 2012

1)• a luglio CIA ha incrementato la propria quota in Isola Longa Srl, società che detiene importanti proprietà fondiarie, immobiliari e produttive (la grande Salina Infersa) nella Riserva dello Stagnone, saline di Trapani, acquistando il 25% delle quote sociali, per un valore di 0,74 milioni di euro, e il 15% della quote sociali in Isola Longa Turismo Rurale Srl, al valore nominale. Con tale acquisto la quota di possesso di CIA sale al 50% del capitale sociale di entrambe le società.

2)Sempre nel corso del mese di luglio, CIA ha acquistato un ulteriore 6,25% delle quote sociali di Azienda Turistica Florio Srl, azienda proprietaria di gran parte dell’area non demaniale dell’isola di Levanzo comprendente i terreni agricoli coltivati storicamente a vigneto e grano, nonché dell’ antico baglio presente sulla stessa, portando la sua quota di possesso al 50%. Sono nel contempo in corso preliminari per la suddivisione dell’azienda in due società in modo da valorizzare le quote della società originaria dalla quale saranno scorporati circa 100 ettari dei 140 totali;

3)• la stipula di ulteriori due preliminari e di un atto di rogito, unitamente allo stato di avanzamento di alcune trattative in corso per le unità residenziali relative al complesso immobiliare realizzato dalla controllata Diana Bis Srl, consentono di prevedere il raggiungimento degli obiettivi previsti nel piano di investimento per l’area entro la fine dell’anno;

4)• nel secondo semestre dell’anno si prevede un incremento dei ricavi di vendita dei vini della controllata Feudi del Pisciotto Sarl, grazie alla crescente domanda proveniente in particolare dai Paesi Orientali, Cina in primis, e dagli Stati Uniti. Si prevede inoltre che la vendemmia 2012, che ha avuto inizio il 20 di agosto, abbia standard qualitativi elevatissimi in virtù dell’andamento climatico particolarmente favorevole nell’isola, con una quantità in crescita di circa il 10% rispetto all’anno precedente;

5)• sono stati avviati ad agosto, attraverso la controllata Azienda Agricola Tenuta del Pisciotto Srl, i lavori di sistemazione di alcuni spazi del Palmento, antico fabbricato ristrutturato, situato presso la cantina vitivinicola del Pisciotto, per destinarli a ospitalità, attraverso la realizzazione di un wine-shop, di una sala di degustazione attrezzata per l’accompagnamento di cibi e di alloggi dotati di tutti i comfort;

6)• dalla conclusione della procedura arbitrale prevista entro la fine di ottobre, avviata a seguito della contestazione della valutazione effettuata dall’arbitratore prof. Luigi Guatri, per la determinazione del valore del 100% della società Donnafugata Resort Srl e di conseguenza il prezzo di vendita relativo all’esercizio da parte di CIA dell’opzione di vendita per una quota pari al 15% del capitale sociale, CIA si attende una conferma della perizia che determinerà una significativa plusvalenza sulle quote vendute rispetto ai valori di carico.

Evoluzione prevedibile della gestione

Nonostante il contesto macro-economico continui a essere caratterizzato da una notevole volatilità e da un generalizzato calo delle transazioni e dei prezzi del mercato immobiliare, i risultati del Gruppo nel primo semestre 2012 sono stati in linea con le aspettative. Nel secondo semestre dell’anno, le previsioni sono orientate verso una chiusura positiva dell’anno, grazie in particolare al prosieguo delle operazioni commerciali delle controllate Feudi del Pisciotto e Diana Bis e all’evoluzione positiva delle operazioni straordinarie in corso.



saluti
 

bedo

Nuovo forumer
Registrato
13 Settembre 2009
Messaggi
29
interessante titolo non lo conoscevo
 
Ultima modifica:

Steffan

Forumer attivo
Registrato
1 Gennaio 2001
Messaggi
245
Località
CIA vale 1 euro
Ricordo alcuni appuntamenti dei prossimi 3 mesi che potrebbero portare interesse sul titolo e pertanto indurre il tappato re ad incrementare ulteriormente la pressione quantitativa in vendita: Arbitrato donnafugata 5 mln di euro incassabili. Apertura al the pierre di Sirio restaurant. Uscita libro Sirio maccioni. Vendita appartamenti Diana bis. Vendita parte terreno levanzo. Incasso 1,3 mln di euro ultima tranche vendita aeroporto eurnekian. Non mi sembra male per un titolo che capitalizza 23milioni .... Che ne dite??? )) Dai rimetti quel milione di pezzi in vendita a 0,26
 

tifortù

Forumer attivo
Registrato
11 Marzo 2005
Messaggi
672
Ma com'è possibile che se ne stia lì compressa come una sardina tra 0,25 e 0,26 da mesi?
 

Steffan

Forumer attivo
Registrato
1 Gennaio 2001
Messaggi
245
Località
CIA vale 1 euro
A breve entreranno 5 milioni di euro del donnafugata resort. Sono gia entrati 2,6milioni della vendita di quaranta ettari sull'isola di levanzo, e cia ne possiede altri 100. L'aeroporto di trapani ha ottenuto concessione teentennale e un aeroporto che fa 1,7 milioni di passeggeri l'anno vale almeno 150 milioni di euro. La partecipazione di cia all'interno dello stesso, applicando uno sconto del 40% e' di un valore di 25 milioni di euro. Ricordo che cia possiede anche quasi 12000mq di immobili in pieno centro a milano e una piccola parte di questi sono in vendita. Inoltre c' e' la cantina in sicilia valore 10 mln di euro e l' antico baglio che sta diventando un resort a 4 stelle. Cia possiede anche una oarte dell' isola longa con immobili provincia di tp e la salina infersa. Inoltee vi sono altre proprieta tra cui il 20%+ una opzione per un altro 20% della famosissina catena di ristoranti le cirque di sirio maccioni. Il valore di questa proprieta e' molto elevato perche potrebbe essere quotata a wall street. Ebbene questo titolo capitalizza 23/24 milioni di euro circa. Per me e' il piu bel titolo in borsa. Ciao
 

tifortù

Forumer attivo
Registrato
11 Marzo 2005
Messaggi
672
Il problema di questo titolo é lo stesso che ha attanagliato per anni Bonifiche Ferraresi: una scarsa movimentazione a Piazza Affari. A parte un paio di occasioni in cui il titolo ha toccato il massimo storico, ci é voluta la decisione di cedere la maggioranza azionaria da parte di Bankitalia per smuovere le acque e suscitare interesse. Per titoli come questo ci vuole pazienza di ferro e disponibilità all'attesa. Tranne magari avere un colpo di fortuna ed entrare pesantemente poco tempo prima di una eventuale fiammata dovuta a qualsivoglia motivo. Non nascondo che mi intriga questo titolo ma sono perplesso riguardo all'investire nuovamente su di un titolo con la caratteristica che ho appena descritto. Magari se quando avrò liquidato, spero con buon successo, Bonifiche Ferraresi CIA avrà ancora una quotazione utile la prenderò in considerazione. Certo che attraente lo è.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto