Buonuscita al conduttore (1 Viewer)

musicante

Nuovo forumer
Registrato
23 Gennaio 2012
Messaggi
16
Località
Roma
Buongiorno a tutti,

poniamo il caso di un proprietario di appartamento dato in locazione e di un conduttore con famiglia e figlio minore (4 anni). Il contratto, un 4+4, scade tra poco, cioè scadono i primi 4 anni. Il proprietario non intende rinnovare il contratto perchè l'immobile necessita di interventi di ristrutturazione e, cosa più importante, deve andarci a vivere lui. Il conduttore non intende lasciare l'appartamento. A questo punto il proprietario, prima di incardinare la procedura di sfratto che evidentemente porterebbe via soldi e, soprattutto, tempo, vorrebbe provare a raggiungere un accordo con il conduttore offrendo del denaro a titolo di "buonuscita" in cambio del rilascio dell'immobile. Qualcuno di voi ha avuto un'esperienza del genere? In che modo sarebbe prudente procedere se il conduttore accettasse?
 

benessere1972

Nuovo forumer
Registrato
30 Novembre 2011
Messaggi
65
Buona uscita

Ciao inanzitutto se la disdetta e' motivata per i motivi previsti dal 4+4 la procedura di sfratto inizia regolarmente.

Comunque per evitare i vergognosi tempi di sfratto previsti dalla legge consegnare una buonauscita non richiede di particolari precauzioni infatti la disdetta per motivazione prevista dal contratto basta e avanza per farsi consegnare le chiavi alla scadenza dei 4 anni e il proprietario consegnare la buonauscita.

Se uno vuole essere piu' tutelato l'inquilino puo' consegnare le chiavi all'avvocato e lui a sua volta rilascia la buonauscita che comunque deve essere in assegno e tracciata ( non si sa mai).

Ciao e buona giornata





Buongiorno a tutti,

poniamo il caso di un proprietario di appartamento dato in locazione e di un conduttore con famiglia e figlio minore (4 anni). Il contratto, un 4+4, scade tra poco, cioè scadono i primi 4 anni. Il proprietario non intende rinnovare il contratto perchè l'immobile necessita di interventi di ristrutturazione e, cosa più importante, deve andarci a vivere lui. Il conduttore non intende lasciare l'appartamento. A questo punto il proprietario, prima di incardinare la procedura di sfratto che evidentemente porterebbe via soldi e, soprattutto, tempo, vorrebbe provare a raggiungere un accordo con il conduttore offrendo del denaro a titolo di "buonuscita" in cambio del rilascio dell'immobile. Qualcuno di voi ha avuto un'esperienza del genere? In che modo sarebbe prudente procedere se il conduttore accettasse?
 

angy2008

Forumer storico
Registrato
11 Settembre 2009
Messaggi
7.035
aggiungerei solo di mandare la disdetta nei tempi previsti anche se si inizia trattativa o raggiunge intesa per buonuscita.
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto