Bufera ispettori RAI: il commento di G. Ferrara (1 Viewer)

fo64

Forumer storico
Registrato
4 Gennaio 2001
Messaggi
20.135
Località
Milano, Italia
da www.ilnuovo.it:

Gli ispettori? Berlusconi si dissoci
Giuliano Ferrara censura l'iniziativa della Rai: "Cose da regime iracheno o da sistemi neo-ex-post-fascisti. Le fesserie di certi suoi amici, stanno rovinando il premier".

ROMA - L'ispezione aziendale al Tg3? Giuliano Ferrara si dissocia e chiede a Berlusconi di fare altrettanto. "Anche se aziendali e non governativi, gli ispettori sono figure tipiche del regime iracheno, quello da cui noi filoangloamericani e berlusconiani belligeranti ci siamo liberati il 9 aprile scorso tra i fischi dei pacifisti, della sinistra e dei giornalisti del Tg3".

"L'informazione di quel Tg - accusa il direttore del Foglio - è veramente pessima per faziosità ripetitiva e incorreggibile. Ma queste cose si sistemano con la legittima critica nella società civile e, nei casi meno commendevoli, con processi per diffamazione che però dovrebbero essere proposti da semplici cittadini, non da magistrati in cerca di denari o da politici in cerca di intimidazione".

"La mia speranza è che - prosegue Ferrara -, dopo l'ubriacatura carceraria di ieri alla Camera, il presidente del Consiglio, che una qualche influenza in Rai ce l'ha (o almeno così dicono), si dissoci immediatamente da questi sistemi neo-ex-post-fascisti. Se non lo farà - conclude Ferrara - , leggerete domani sul Foglio, come è ovvio, la nostra dissociazione da un presidente che sta reagendo alla grande all'assedio giustizialista, ma rischia di rompersi l'osso del collo, e di romperci a tutti le scatole, per quattro fesserie di certi suoi amici".

(8 MAGGIO 2003, ORE 17:00)
 

Fleursdumal

फूल की बुराई
Registrato
25 Aprile 2002
Messaggi
21.049
Località
Scoglio del Trader nichilista ( sez. staccata cas
I sudditi più realisti del re.
Se prima trovavo le loro uscite tragicomiche adesso incominciano a farmi preoccupare un pò per la degenerazione verso cui si sta andando: e i processi e l'affare mitrokhin e la proposta di condannare a 3 anni di prigione i giornalisti condannati per diffamazione e l'ispezione al TG3 ( anche il TG5 ha riportando la faccenda del bu/puffone integralmente ma non una voce polista si è sollevata contro) e l'ispezione al tribunale di Milano e per la farsa del caso telekomSerbia col Marini arrestato a lugano mentre frugavano clandestinamente in 40 scatoloni....
 

Josè Arcadio Buèndia

Forumer storico
Registrato
31 Dicembre 2001
Messaggi
2.604
Località
All'ombra della Ghirlandina ( Granducato Estense )
Fleursdumal ha scritto:
I sudditi più realisti del re.
Se prima trovavo le loro uscite tragicomiche adesso incominciano a farmi preoccupare un pò per la degenerazione verso cui si sta andando: e i processi e l'affare mitrokhin e la proposta di condannare a 3 anni di prigione i giornalisti condannati per diffamazione e l'ispezione al TG3 ( anche il TG5 ha riportando la faccenda del bu/puffone integralmente ma non una voce polista si è sollevata contro) e l'ispezione al tribunale di Milano e per la farsa del caso telekomSerbia col Marini arrestato a lugano mentre frugavano clandestinamente in 40 scatoloni....
Quindi i senatori a vita, non potrebbero essere mai processati !! :-o :-o

Berlusconi for President of Republic :-D :-D :-D
 

fo64

Forumer storico
Registrato
4 Gennaio 2001
Messaggi
20.135
Località
Milano, Italia
Josè Arcadio Buèndia ha scritto:
Quindi i senatori a vita, non potrebbero essere mai processati !! :-o :-o
Berlusconi for President of Republic :-D :-D :-D
Josè Arcadio, si contenga!



Sti maledetti comunisti spuntano dovunque... anche dal Regno Unito adesso si fanno avanti...
Sempre da www.ilnuovo.it:

"Berlusconi non può guidare l'Europa"
Il settimanale britannico Economist in un articolo attacca il premier. I conflitti di interesse e i processi pendenti gli farebbero mancare l'autorità morale per il delicato compito

MILANO - "Berlusconi non può guidare l'Europa". A dirlo non è qualche membro dell'opposizione, ma il prestigioso settimanale britannico Economist, che dedica un articolo del numero in edicola al premier italiano. Due anni dopo il durissimo attacco alla vigilia del voto politico, il giornale torna a colpire Berlusconi.
"Perché Berlusconi è inadatto a guidare l'Italia?" titolò nel 2001.
Oggi il settimanale s'interroga invece su quanto Berlusconi sia in grado di guidare l'Europa. Nell'articolo si fa riferimento a "processi e interessi" che farebbero mancare al Cavaliere l'autorità morale per il delicato ruolo. Le accuse ricalacano quelle di due anni fa, il conflitto di interessi e i processi pendenti renderebbero di fatto il leader indatto.
Immediata le repliche. Buttiglione accusa l'Economist di voler minare la Ue del futuro. Mentre Tajani minimizza l'articolo e ricorda la grande considerazione e stima di cui gode il Cavaliere in Europa e nel mondo.

 

Fleursdumal

फूल की बुराई
Registrato
25 Aprile 2002
Messaggi
21.049
Località
Scoglio del Trader nichilista ( sez. staccata cas
Le repliche all'Economist son state tuttosommato pacate, invece leggete qui come si scaglia Bondi contro il belloccio Rutelli per un'intervista a LaStampa , neanche fosse Sensi contro Galliani :D

FI: BONDI, RUTELLI E' UN VOLGARE CALUNNIATORE
(ANSA) - ROMA, 9 MAG - ''Finche' l'On. Rutelli non
dimostrera' di sapere tenere a freno la sua lingua,
continueremo a trattarlo come merita, e cioe' alla stregua di un
volgare calunniatore'': questa la replica di Sandro Bondi,
portavoce di Forza Italia, all'intervista del leader dell'Ulivo
apparsa oggi su ''La Stampa''.
''Anche oggi - sostiene Bondi - l'On. Francesco Rutelli offre
un saggio della sua irresponsabilita' e della sua
vigliaccheria. Usa lo schermo del solito Economist per farsi
megafono di un grave e ingiustificato attacco denigratorio
contro il nostro governo, il governo di tutti gli italiani, e
contro il nostro Paese, il Paese di tutti gli italiani''.
(ANSA).
 

Josè Arcadio Buèndia

Forumer storico
Registrato
31 Dicembre 2001
Messaggi
2.604
Località
All'ombra della Ghirlandina ( Granducato Estense )
"Berlusconi è indatto a guidare l'Europa"

"Se si sente vittima di un complotto vada in tribunale e si difenda"


ROMA - Aprile 2001: "Berlusconi è inadatto a guidare l'italia". Maggio 2003: "Berlusconi è inadatto a guidare l'Europa". A distanza di due anni, il settimanale inglese "The Economist" torna a sferrare un duro attacco contro il presidente del Consiglio. E lo fa nel pieno delle polemiche politiche che investono il premier e alla vigilia della presidenza italiana della Ue. Un ruolo che Berlusconi si appresta a ricoprire dal primo di luglio.

"Politicamente - osserva il settimanale britannico - l'Europa è divisa. Economicamente, sta arrancando. La guerra in Iraq ha lacerato le relazioni con il suo principale alleato, gli Stati Uniti. Dieci nuovi Paesi stanno per entrare e, se l'Unione allargata non vuole rimanere paralizzata, si deve arrivare a un accordo sulla nuova Costituzione". Se questa è la situazione, ciò che serve, insiste l'Economist, è "una finezza diplomatica, una lungimiranza e un esercizio di una sorta di autorità morale che deriva da un rispetto incondizionato. Può l'Italia offrire questa leadership? O meglio può farlo il suo primo ministro, Silvio Berlusconi? La nostra risposta è no"

Leggendo l'articolo del settimanale inglese, i cronisti britannici mettono in fila le vicende italiane di questi mesi. Ricordano "i cambiamenti introdotti dal parlamento dominato dalla maggioranza di Berlusconi", con la legge sulle rogatorie, il falso in bilancio, il legittimo sospetto. Segnalano il progetto riguardante l'immunità, una legge che, anche se passasse, "non farebbe nulla per migliorare la reputazione di Berlusconi all'estero".

La posizione dell'Economist non sorprende. Due anni fa, il settimanale diede voce a tutte le sue perplessità sulla guida berlusconiana dell'Italia. Lo faceva rilanciando il conflitto di interessi e sottolineando l'incompatibilità del premier. Ed ora che Berlusconi si trova alle prese con un processo "destinato a durare per molti mesi", per l'Economist quell'inadeguatezza si fa più forte."Il semestre così potrebbe così trasformarsi nel terreno di battaglia tra il premier e uno dei suoi predecessori, Romano Prodi, che è ora presidente della Commissione Europea" scrive il settimanale.

Nel lunghissimo e durissimo editoriale, l'Economist, in edicola domani, sostiene che invece di discutere dell'immunità, il Parlamento potrebbe concentrare la sua attenzione sul conflitto di interessi di Berlusconi, che costituisce "un reale o potenziale imbarazzo sin da prima che guidasse il governo per la prima volta nove anni fa e sembra incredibile che neanche per mera decenza sia stata trovata una soluzione prima del voto del 2001. Ma Berlusconi sembra trovare difficile la distinzione tra proprietà e proprietario".

"Se Berlusconi è veramente vittima di un complotto, deve mostrare al mondo le prove - conclude l'Economist - Il modo migliore per farlo è dimettersi dall'incarico pubblico e difendersi in un tribunale. Se e quando avrà pienamente chiarito la sua posizione, per gli europei sarà più facile avere lui che parla a nome dell'Europa".


Qualcuno può avvisare il cameriere di Arcore che la 3à guerra mondiale è finita. Il muro di Berlino crollato. E l'Unione Sovietiva disintegrata ?.....................Grazie :-D :-D :-D

L'Economist contro Berlusconi

"Nuovo attacco sul conflitto di interessi"

LONDRA - Sul conflitto di interessi "The Economist" torna all'attacco di Berlusconi. "Con brio" (in italiano) si intitola l'articolo dell'ultimo numero del settimanale britannico. "In Italia, Silvio Berlusconi e la sua coalizione di centrodestra - si legge - hanno ottenuto la maggioranza sia alla Camera che al Senato". Il leader del centro-destra "ha promesso soluzioni radicali ai problemi del Paese", prosegue l'articolo, tra i quali il conflitto di interessi, ma non ha fatto alcun promessa precisa su come lo risolverà.

Un'impasse che impedirebbe al Cavaliere di governare in maniera imparziale. Il pezzo si sofferma poi sulle inchieste giudiziarie pendenti su Berlusconi, su cui si era ampiamente concentrato nell'inchiesta precedente - nella quale aveva definito Berlusconi "inadatto a guidare l'Italia" - scatenando un effetto a valanga su altri giornali europei che, allo stesso modo, avevano criticato il leader di Forza Italia. E dedica infine attenzione anche agli alleati politici di Berlusconi, da Umberto Bossi ad Alleanza Nazionale.

www.repubblica.it

Stì comunisti d'oltremanica ..... :-D :-D :-D
 

francescomarzia

Forumer attivo
Registrato
8 Maggio 2003
Messaggi
304
soprassediamo oggi c'e' la partitta juventus milan 2-1

poiche in cielo c'e' l'avvocato a controllare.

il milan vincera' quando tirera' le cuoia berlusconi.
il milan vincera' il prossimo anno.
 

fo64

Forumer storico
Registrato
4 Gennaio 2001
Messaggi
20.135
Località
Milano, Italia
Re: soprassediamo oggi c'e' la partitta juventus milan 2-1

francescomarzia ha scritto:
poiche in cielo c'e' l'avvocato a controllare.

il milan vincera' quando tirera' le cuoia berlusconi.
il milan vincera' il prossimo anno.
mi sa che la tua sfera da mago è da revisionare :-D :-D
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto