Portafogli e Strategie (investimento) Btp e Obbligazioni della propria banca. Che fare? (1 Viewer)

Registrato
15 Aprile 2013
Messaggi
1
Salve, ho 55 anni, un lavoro molto precario e un po' di risparmi che vorrei rendessero senza esporsi
a rischi.
Finora ho sempre messo i risparmi in BTP a 10-20 anni, per avere un rendimento che giustificasse l'operazione con costi bancari modesti.
Posto che: il c/c rende 0, i buoni postali ormai rendono quasi 0, gli investimenti in titoli obbligazionari sono gravati nella mia banca da commissioni significative, specie se sul mercato estero, che sono sempre stato lontano dalle azioni e così voglio continuare, che non mi piacciono i fondi d'investimento perchè rendono troppo poco rispetto ai costi di gestione, la domanda è: quando scadrà il primo investimento di BTP come lo reinvesto? Non vorrei fare altri BTP perchè ormai non mi fido più. In scadenza fra un po’ avrò il 40% dei risparmi.

Sono molto indeciso. Ci sarebbero le obbligazioni della mia banca, che non sono quotate ma hanno delle commissioni basse e un rendimento accettabile. Tenuto conto di tutto quanto, chi legge che farebbe?
 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
174.093
Località
Milanese
Salve, ho 55 anni, un lavoro molto precario e un po' di risparmi che vorrei rendessero senza esporsi
a rischi.
Finora ho sempre messo i risparmi in BTP a 10-20 anni, per avere un rendimento che giustificasse l'operazione con costi bancari modesti.
Posto che: il c/c rende 0, i buoni postali ormai rendono quasi 0, gli investimenti in titoli obbligazionari sono gravati nella mia banca da commissioni significative, specie se sul mercato estero, che sono sempre stato lontano dalle azioni e così voglio continuare, che non mi piacciono i fondi d'investimento perchè rendono troppo poco rispetto ai costi di gestione, la domanda è: quando scadrà il primo investimento di BTP come lo reinvesto? Non vorrei fare altri BTP perchè ormai non mi fido più. In scadenza fra un po’ avrò il 40% dei risparmi.

Sono molto indeciso. Ci sarebbero le obbligazioni della mia banca, che non sono quotate ma hanno delle commissioni basse e un rendimento accettabile. Tenuto conto di tutto quanto, chi legge che farebbe?
Le obbligazioni bancarie, con l'aria che tira, non le considero un'alternativa migliore rispetto ai BTP.
Resta sempre il fatto che è meglio diversificare, rispetto che concentrare tutti gli asset.
Prova a vedere qualche corporate tipo ENI (ma sono piuttosto costosi), altrimenti qualche altra buona società.

Sui bancari (se "cassettizzi") meglio rivolgersi a gruppi solidi e su bond senior.
Se vuoi guadagnare qualcosa in più poi vedere le LT2, ma solo di banche con rating IG.

Altro discorso se vuoi fare trading ...
 

Brizione

Moderator
Membro dello Staff
Registrato
24 Febbraio 2013
Messaggi
5.468
Salve, ho 55 anni, un lavoro molto precario e un po' di risparmi che vorrei rendessero senza esporsi
a rischi.
Finora ho sempre messo i risparmi in BTP a 10-20 anni, per avere un rendimento che giustificasse l'operazione con costi bancari modesti.
Posto che: il c/c rende 0, i buoni postali ormai rendono quasi 0, gli investimenti in titoli obbligazionari sono gravati nella mia banca da commissioni significative, specie se sul mercato estero, che sono sempre stato lontano dalle azioni e così voglio continuare, che non mi piacciono i fondi d'investimento perchè rendono troppo poco rispetto ai costi di gestione, la domanda è: quando scadrà il primo investimento di BTP come lo reinvesto? Non vorrei fare altri BTP perchè ormai non mi fido più. In scadenza fra un po’ avrò il 40% dei risparmi.

Sono molto indeciso. Ci sarebbero le obbligazioni della mia banca, che non sono quotate ma hanno delle commissioni basse e un rendimento accettabile. Tenuto conto di tutto quanto, chi legge che farebbe?
ciao

primo cambia banca
poi leggi bene i vari argomenti e fatti un'idea generale

comunque non è semplice dare consigli con i risparmi di altri
 

NoWay

It's time to play the game
Registrato
5 Febbraio 2013
Messaggi
68.202
Località
Como
Salve, ho 55 anni, un lavoro molto precario e un po' di risparmi che vorrei rendessero senza esporsi
a rischi.
Finora ho sempre messo i risparmi in BTP a 10-20 anni, per avere un rendimento che giustificasse l'operazione con costi bancari modesti.
Posto che: il c/c rende 0, i buoni postali ormai rendono quasi 0, gli investimenti in titoli obbligazionari sono gravati nella mia banca da commissioni significative, specie se sul mercato estero, che sono sempre stato lontano dalle azioni e così voglio continuare, che non mi piacciono i fondi d'investimento perchè rendono troppo poco rispetto ai costi di gestione, la domanda è: quando scadrà il primo investimento di BTP come lo reinvesto? Non vorrei fare altri BTP perchè ormai non mi fido più. In scadenza fra un po’ avrò il 40% dei risparmi.

Sono molto indeciso. Ci sarebbero le obbligazioni della mia banca, che non sono quotate ma hanno delle commissioni basse e un rendimento accettabile. Tenuto conto di tutto quanto, chi legge che farebbe?
Attento alle obbligazioni bancarie NON QUOTATE. Magari otterrai anche un po' di più in termini di rendimento, ma potresti avere problemi se dovessi vendere prima della naturale scadenza (proprio perchè non sono quotate il prezzo e la possibilità di negoziarle sono stabiliti dalla banca).
Poi, non dici di che banca si tratta, ma se non fosse tra quelle considerate "sistemiche", non credo che si possano preferire queste obbligazioni a dei BTP.
Comunque, se sei così indeciso, forse dovresti considerare l'idea dei conti deposito. Parcheggi con buona remunerazione, garantiti fino a 100.000 Euro, in attesa di momenti migliori.
 

Scrambler

Forumer attivo
Registrato
3 Marzo 2009
Messaggi
213
primo cambia banca
poi leggi bene i vari argomenti e fatti un'idea generale
Confermo ed aggiungo di mettere tutto in un conto deposito fino a che non avrai ben chiaro cosa fare.

Ci si mette un attimo a fare disastri e poi recuperare son dolori !!!

:ciao:
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto