Bipop: introduzione a GANN (1 Viewer)

Max Breakeven

Forumer attivo
Registrato
22 Agosto 2001
Messaggi
249
Località
Roma
di Bipop

usiamo un pò delle attuali risorse di IO che forse qualcuno non ha mai "scovato" e iniziamo a ragionarci su insieme.

da:
http://www.investireoggi.it/sections.php?op=viewarticle&artid=33
___________________________________________

Gann e lo studio

Introduzione


Quando ho iniziato a studiare Gann ho trovato il testo integrale dell'intervista che rilasciò al TICKER nel 1909 e qui ne voglio riportare l'inizio.

" Abbiamo chiesto al Sig.Gann un profilo del suo lavoro chiedendo qualche prova considerevole dei risultati ottenuti. Chiediamo questo ben sapendo che a Wall Street un uomo che abbia una nuova idea,un idea che viola le tradizioni e che incoraggia una vista scientifica,non è solitamente apprezzato dalla magioranza in quanto STIMOLA IL PENSIERO E LA RICERCA rompendo gli schemi.QUESTE ATTIVITA' SONO DETESTATE DALLA MAGGIORANZA."

" Per 10 anni ho dedicato la mia attenzione e il mio tempo ai mercati speculativi,come molti altri ho perso migliaia di $ ed ho sperimentato personalmente i soliti rialzi e ribassi casuali per i PRINCIPIANTI CHE SI METTONO SUL MERCATO SENZA UN'ADEGUATA PREPARAZIONE.

Ho realizzato subito che tutti gli uomini di successo siano essi medici,avvocati o scenziati,abbiano dedicato anni allo studio e alla preparazione professionale PRIMA DI PRETENDERE DI GUADAGNARE con la loro professione.

Essendo nella mediazione mobiliare e trattando ingenti capitali ho avuto l'opportunità,non facile per l'uomo comune di studiare le cause del successo o del fallimento delle speculazioni altrui. Ho visto che più del 90% delle persone che entrano nel mercato senza preparazione o studio alla fine perde. "

Da queste parole si capisce che Gann riteneva che non era possibile ottenere risultati senza applicazione,e per ottenere risultati superiori alla media si doveva studiare qualcosa al di sopra della media,anche se questo non veniva visto bene.

E questo succede ancora oggi,pensate a quando si parla di Gann,si da retta alle linee ai rintracciamenti a qualche altra cosa,ma il resto viene definito troppo difficile se non stravagante,e lui viene considerato bravo per alcune tecniche,e una specie di stregone visionario per il resto della sua teoria.

Io leggendo i vari forum finanziari mi sono fatto l'idea che la maggior parte di persone vogliono guadagnare tanto e nel modo più semplice.Rimango spesso colpito da una cosa,quando c'è una persona valida molte persone gli chiedono i supporti o le resistenze,senza mai domandare come ha fatto a trovare quei livelli di prezzo,e per me questo è assurdo perchè sarebbe molto più utile sapere come ha fatto ad ottenere quel prezzo,ci darebbe modo di fare anche noi la stessa analisi e d'imparare a vedere i grafici,ma probabilmente questo costa sacrificio perchè se io chiedo una spiegazione poi devo anche capirla e per fare questo devo aver studiato o dovrò studiare l'argomento.

Inoltre siamo abituati a utilizzare sempre di più programmi computerizzati,i quali aiutano molto ma indubbiamente ci limitano anche,perchè ci portano ad usare solo gli strumenti compresi nel software.

Costruiamo trading system che se fatti bene funzionano,però per fare analisi a periodi un pò più lunghi della settimana ci dobbiamo mettere a tracciare linee che sbucano dai massimi,dai minimi,da tutte le parti e in qualsiasi periodo,ma sono quasi sempre linee.

Avete mai provato ad usare altre forme geometriche o comparazioni di periodi ? provate e quando troverete qualcosa che vi stupirà non bollatelo come casuale ma chiedetevi se ce modo di scoprire se quella può essere una tecnica e come la si potrebbe sviluppare.
Parlare di comparazione tra periodi può sembrare strano,ma come diceva Gann :

" Ogni movimento del mercato è il risultato di una legge naturale e di una Causa che esiste molto tempo prima che si verifichi l'Effetto, e può essere determinato con anni di anticipo. Il futuro non è altro che una ripetizione del passato, come la Bibbia afferma chiaramente: 'Ciò che è stato, sarà; e ciò che è stato fatto, verrà fatto di nuovo, e non c'è nulla di nuovo sotto il sole." ( Eccl. 1:9 )

Inoltre lui diceva che mediamente ogni uomo tende a dimenticare il passato e che sarebbe giusto conservare i dati del passato_Ora questa cosa è molto più semplice perchè disponiamo dei software e dei dati necessari e allora perchè non andare a cercare queste comparazioni ?

<font size=-1>[ Questo messaggio è stato modificato da: Max Breakeven il 2002-05-07 22:38 ]</font>
 

apprendista stregone

Nuovo forumer
Registrato
14 Aprile 2002
Messaggi
21
Località
ROMA
Un discorso sicuramente affascinante !!!

Inoltre tutto quello che é già capitato, può avvenire di nuovo, e prima o poi accade,..... se le condizioni al contorno rimangono le stesse.
Si tratta di capire come, dove e quando.

E' inoltre terribilmente vero che l'uomo dimentica errori e soprattutto il dolore subito.
(in fondo é una autodifesa naturale dell'uomo)
 

apprendista stregone

Nuovo forumer
Registrato
14 Aprile 2002
Messaggi
21
Località
ROMA
a proposito quando parli di IO intendi il sistema di ricerca degli articoli passati, o c'è qualche tool che di cui non mi sono accorto?

ciao
 

Xela

Nuovo forumer
Registrato
1 Agosto 2001
Messaggi
65
Località
Bergamo
Ciao!!

Vorrei proporre un esempio (secondo il mio parere) del...." non c'e' nulla di nuovo sotto il sole"



..........almeno per il momento ;)

Ciao
Alex :)
 

Bipop

Forumer attivo
Registrato
6 Gennaio 2000
Messaggi
429
In data 2002-05-08 18:33, apprendista stregone scrive:

Inoltre tutto quello che é già capitato, può avvenire di nuovo, e prima o poi accade,..... se le condizioni al contorno rimangono le stesse.
/quote]

Secondo Gann i mercati sono regolati da leggi naturali,le stesse leggi che governano le cose,e quindi è il contorno che si modifica quando l'azione deve salire o scendere.
Per capirci meglio una notizia " Bomba " arriva quando il prezzo è maturo per spostarsi e non il contrario,questa è la differenza con l'A.T. classica che dice che il prezzo incorpora gia tutto tranne eventi imprevedibili.
Gann porta il tutto su " regole " matematiche come %,numerologia,considerazione dei valori di partenza del periodo,ciclicità e cosi via.
Ciao
Antonio
 

apprendista stregone

Nuovo forumer
Registrato
14 Aprile 2002
Messaggi
21
Località
ROMA
In data 2002-05-09 21:34, Bipop scrive:
In data 2002-05-08 18:33, apprendista stregone scrive:

Inoltre tutto quello che é già capitato, può avvenire di nuovo, e prima o poi accade,..... se le condizioni al contorno rimangono le stesse.
/quote]

Secondo Gann i mercati sono regolati da leggi naturali,le stesse leggi che governano le cose,e quindi è il contorno che si modifica quando l'azione deve salire o scendere.
Per capirci meglio una notizia " Bomba " arriva quando il prezzo è maturo per spostarsi e non il contrario,questa è la differenza con l'A.T. classica che dice che il prezzo incorpora gia tutto tranne eventi imprevedibili.
Gann porta il tutto su " regole " matematiche come %,numerologia,considerazione dei valori di partenza del periodo,ciclicità e cosi via.
Ciao
Antonio
In effetti quante volte si riscontra che la stessa notizia "bomba" può avere un effetto nullo, oppure devastante.

In pratica potremmo "quasi " dire che ....era già tutto previsto...


Ma allora seguendo questa logica potremmo essere portati a prendere decisioni in anticipo,oppure sarà sempre meglio verificare gli eventi ed agire da "trend follower"?
 

Bipop

Forumer attivo
Registrato
6 Gennaio 2000
Messaggi
429
Penso che questo dipenda da te,è una tua scelta.
Io sono portato sempre a cercare i punti d'inversione.
Ti faccio un esempio pratico,ultimamente non ho molto tempo per seguire e per fare analisi + approfondite e utilizzo quasi esclusivamente l'RSI su + giorni e entro su cw quando ritengo che i livelli siano eccessivamente tirati ( per questo mi aiuto con statistiche su serie storiche lunghe ),facendo questo mi muovo velocemente e sempre contro il trend,però funziona,e mi ci trovo a mio agio,di più che non a entrare sul cavallo in corsa,è + rischioso ma mi appaga di + a livello psicologico.
Ciao
Antonio
 

apprendista stregone

Nuovo forumer
Registrato
14 Aprile 2002
Messaggi
21
Località
ROMA
In data 2002-05-10 13:28, Bipop scrive:
Penso che questo dipenda da te,è una tua scelta.
Io sono portato sempre a cercare i punti d'inversione.
Ti faccio un esempio pratico,ultimamente non ho molto tempo per seguire e per fare analisi + approfondite e utilizzo quasi esclusivamente l'RSI su + giorni e entro su cw quando ritengo che i livelli siano eccessivamente tirati ( per questo mi aiuto con statistiche su serie storiche lunghe ),facendo questo mi muovo velocemente e sempre contro il trend,però funziona,e mi ci trovo a mio agio,di più che non a entrare sul cavallo in corsa,è + rischioso ma mi appaga di + a livello psicologico.
Ciao
Antonio
Capisco quello che vuoi dire .
Io (nel mio gergo) questo tipo di comportamento lo definisco "aspettare nel fortino fino a poter vedere il bianco degli occhi degli indiani e poi uscire dal fortino all'improvviso e sparare all'impazzata".

Indubbiamente riuscire ad anticipare un punto di inversione ha una valenza gratificante ben superiore al gain realizzato.

...Comunque ho una bella collezione di cicatrici da punte de frecce........
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto