Mercati: MOT, TLX, OTC BG-SAXO (ex Binck Bank) (13 lettori)

arkymede74

Forumer storico
Registrato
25 Novembre 2012
Messaggi
10.399
Località
Siracusa (Prov.)
La nuova mifid richiede di esplicitare il costo del cambiovaluta che prima era rappresentato dallo spread del cambio (0,1%)

Quella sull’incasso delle cedole è la commissione di cambiavalute sulla fiscalità
La ritenuta fiscale delle cedole va versata allo Stato italiano esclusivamente in euro, pertanto la banca deve fare quella conversione ed esplicitarne lo spread
Era presente anche prima ma non cosi visibile in effetti
Grazie per la risposta. :bow::bow:

Riguardo l'incasso delle cedole, sono d'accordo con voi (nel frattempo facendo mente locale ero arrivato alla stessa conclusione).


Purtroppo non mi ritrovo con la risposta alla prima domanda. Di fatto sto pagando DUE volte la commissione di cambiovaluta:

- la prima quando effettivamente converto EUR in USD (in quanto facendomi i calcoli, effetivamente il tasso applicato e' un pelo piu' sfavorevole di quello in essere in quel momento). Per 2000 euro sono circa 2 euro..ok ci sta.. e' il vostro spread;
- la seconda quando effettuo l'acquisto. Qui proprio non ci siamo.....

Io una spiegazione me la sono data.
Relativamente alla contabile di compravendita, siccome le commissioni di acquisto sono addebitate in USD, ma il profilo commissionale e' espresso in EUR (nel mio caso pago 9 euro), quella dicitura Currency exchange cost: 0,01 EUR potrebbe riguardare lo spread che applicate per convertire i 9 euro in USD.
Ma e' una conversione farlocca, perche' di fatto non c'e' reale conversione di valuta (non un solo EURO va a mercato per essere scambiato con USD) ma addebitate la commissione di acquisto direttamente sul conto in USD. Quindi potreste senza colpo ferire convertire al tasso di cambio "istantaneo" senza applicare spread.

Per me e' una doppia commissione. Alla fine per un centesimo non casca il mondo: e' per lo piu' una questione di principio (come quando si diceva "bollo gratis per sempre" e per sempre non fu :) )
 

giancarlo22

Forumer storico
Registrato
8 Novembre 2013
Messaggi
9.921
Località
Lombardia
La nuova mifid richiede di esplicitare il costo del cambiovaluta che prima era rappresentato dallo spread del cambio (0,1%)

Quella sull’incasso delle cedole è la commissione di cambiavalute sulla fiscalità
La ritenuta fiscale delle cedole va versata allo Stato italiano esclusivamente in euro, pertanto la banca deve fare quella conversione ed esplicitarne lo spread
Era presente anche prima ma non cosi visibile in effetti
Spett. Binck,
prendo atto della Vs. spiegazione, che peraltro, al di là dell'entità minima e quasi trascurabile non mi convince nel principio.
E' vero che la ritenuta fiscale delle cedole va versata comunque in euro ma questi soldi non sono la risultante di una conversione effettiva della valuta incassata bensì una cifra calcolata che viene prelevata in euro dal conto del CLiente.
Voglio dire in sostanza non viene effettuato alcun cambio valuta ma un semplice calcolo aritmetico di conversione per il calcolo del pagamento della tassa: i soldi in valuta vanno tutti sul conto del Cliente in valuta e viene fatto un prelievo dal conto in euro.
Nel cambio effettivo di valuta invece diminuisce il conto in dollari del Cliente e aumenta in corrispondenza quello in euro (o viceversa) e qui si che viene fatta una conversione, per cui è normale pagare una commissione.
Ringrazio dell'attenzione e porgo cordiali saluti !
 

arkymede74

Forumer storico
Registrato
25 Novembre 2012
Messaggi
10.399
Località
Siracusa (Prov.)
Spett. Binck,
prendo atto della Vs. spiegazione, che peraltro, al di là dell'entità minima e quasi trascurabile non mi convince nel principio.
E' vero che la ritenuta fiscale delle cedole va versata comunque in euro ma questi soldi non sono la risultante di una conversione effettiva della valuta incassata bensì una cifra calcolata che viene prelevata in euro dal conto del CLiente.
Voglio dire in sostanza non viene effettuato alcun cambio valuta ma un semplice calcolo aritmetico di conversione per il calcolo del pagamento della tassa: i soldi in valuta vanno tutti sul conto del Cliente in valuta e viene fatto un prelievo dal conto in euro.
Nel cambio effettivo di valuta invece diminuisce il conto in dollari del Cliente e aumenta in corrispondenza quello in euro (o viceversa) e qui si che viene fatta una conversione, per cui è normale pagare una commissione.
Ringrazio dell'attenzione e porgo cordiali saluti !
in effetti.. ripensandoci hai ragione..(mi ero sbagliato nel dire che lo ritenevo giustificato) E' lo stesso di quello che avevo fatto notare io riguardo la conversione aritmetica del profilo commisisonale da EUR a USD. ;)

EDIT: scusate la confusione.
SECONDO ME, riguardo l'accredito dividendi e cedole, è corretto che ci fanno pagare la commissione cambio valuta, in quanto anche se la tassazione è addebitata sul conto in USD, Binck deve riconvertire l'imposta addebitata (12,5% o 26%) in EUR e versarla alle casse dello stato.

Resta invece un mistero sull'acquisto (o vendita di titoli)

BINCK per favore.. potrebbe essere piu' dettagliata e motivare cio'?
 
Ultima modifica:

junior63

Forumer storico
Registrato
13 Maggio 2009
Messaggi
2.850
Mi è stato addebitato il bollo sul Dossier Titoli 2017.
Da un veloce calcolo mi sembra che mi sia stato applicato il 2 x 1000 sul valore del portafoglio al 31.12 che su Binck incorpora anche gli interessi maturati fino al 31.12 + un 20 Euro per il dossier, credo ma non sono sicuro, in $ visto che aveva solo liquidità.
Mi sapete dire se è corretto calcolare il bollo anche sugli interessi maturati e se sui conti in valuta è previsto il bollo anche sulla liquidità?

Grazie
 

andrea64

Forumer attivo
Registrato
13 Giugno 2006
Messaggi
326
Mi è stato addebitato il bollo sul Dossier Titoli 2017.
Da un veloce calcolo mi sembra che mi sia stato applicato il 2 x 1000 sul valore del portafoglio al 31.12 che su Binck incorpora anche gli interessi maturati fino al 31.12 + un 20 Euro per il dossier, credo ma non sono sicuro, in $ visto che aveva solo liquidità.
Mi sapete dire se è corretto calcolare il bollo anche sugli interessi maturati e se sui conti in valuta è previsto il bollo anche sulla liquidità?

Grazie
Ma ti pagano interessi sulla liquidità del conto?
 

plissken

☆J.Plissken☆
Registrato
13 Gennaio 2014
Messaggi
225
Mi è stato addebitato il bollo sul Dossier Titoli 2017.
Da un veloce calcolo mi sembra che mi sia stato applicato il 2 x 1000 sul valore del portafoglio al 31.12 che su Binck incorpora anche gli interessi maturati fino al 31.12 + un 20 Euro per il dossier, credo ma non sono sicuro, in $ visto che aveva solo liquidità.
Mi sapete dire se è corretto calcolare il bollo anche sugli interessi maturati e se sui conti in valuta è previsto il bollo anche sulla liquidità?

Grazie
Ma ti pagano interessi sulla liquidità del conto?
Imho l'utente junior intende forse i ratei maturati (e non ancora erogati) di strum. obbligazionari....e che binck in ptf te li fa vedere come potenziale profit/loss e pertanto sommati al valore di mercato degli stessi...
...in ogni caso l'imposta di bollo è lo 0,20% si paga sul valore di mercato del ptf al 31/12/2017...e stop, 34,20 su liquidità media anno se sopra 5k.
 

arkymede74

Forumer storico
Registrato
25 Novembre 2012
Messaggi
10.399
Località
Siracusa (Prov.)
RIPORTO in primo piano questo messaggio.

Spett. Binck,
prendo atto della Vs. spiegazione, che peraltro, al di là dell'entità minima e quasi trascurabile non mi convince nel principio.
E' vero che la ritenuta fiscale delle cedole va versata comunque in euro ma questi soldi non sono la risultante di una conversione effettiva della valuta incassata bensì una cifra calcolata che viene prelevata in euro dal conto del CLiente.
Voglio dire in sostanza non viene effettuato alcun cambio valuta ma un semplice calcolo aritmetico di conversione per il calcolo del pagamento della tassa: i soldi in valuta vanno tutti sul conto del Cliente in valuta e viene fatto un prelievo dal conto in euro.
Nel cambio effettivo di valuta invece diminuisce il conto in dollari del Cliente e aumenta in corrispondenza quello in euro (o viceversa) e qui si che viene fatta una conversione, per cui è normale pagare una commissione.
Ringrazio dell'attenzione e porgo cordiali saluti !
in effetti.. ripensandoci hai ragione..(mi ero sbagliato nel dire che lo ritenevo giustificato) E' lo stesso di quello che avevo fatto notare io riguardo la conversione aritmetica del profilo commisisonale da EUR a USD. ;)

EDIT: scusate la confusione.
SECONDO ME, riguardo l'accredito dividendi e cedole, è corretto che ci fanno pagare la commissione cambio valuta, in quanto anche se la tassazione è addebitata sul conto in USD, Binck deve riconvertire l'imposta addebitata (12,5% o 26%) in EUR e versarla alle casse dello stato.

Resta invece un mistero sull'acquisto (o vendita di titoli)

BINCK per favore.. potrebbe essere piu' dettagliata e motivare cio'?
 

ServizioClienti

Forumer attivo
Registrato
11 Giugno 2012
Messaggi
760
in effetti.. ripensandoci hai ragione..(mi ero sbagliato nel dire che lo ritenevo giustificato) E' lo stesso di quello che avevo fatto notare io riguardo la conversione aritmetica del profilo commisisonale da EUR a USD. ;)

EDIT: scusate la confusione.
SECONDO ME, riguardo l'accredito dividendi e cedole, è corretto che ci fanno pagare la commissione cambio valuta, in quanto anche se la tassazione è addebitata sul conto in USD, Binck deve riconvertire l'imposta addebitata (12,5% o 26%) in EUR e versarla alle casse dello stato.

Resta invece un mistero sull'acquisto (o vendita di titoli)

BINCK per favore.. potrebbe essere piu' dettagliata e motivare cio'?
Infatti è cosi, l’azienda paga in USD e binck deve convertire per pagare allo Stato italiano

Cosa intende sull’acquisto?
 

emmegi73

Forumer attivo
Registrato
16 Dicembre 2013
Messaggi
806
Mi è stato addebitato il bollo sul Dossier Titoli 2017.
Da un veloce calcolo mi sembra che mi sia stato applicato il 2 x 1000 sul valore del portafoglio al 31.12 che su Binck incorpora anche gli interessi maturati fino al 31.12 + un 20 Euro per il dossier, credo ma non sono sicuro, in $ visto che aveva solo liquidità.
Mi sapete dire se è corretto calcolare il bollo anche sugli interessi maturati e se sui conti in valuta è previsto il bollo anche sulla liquidità?

Grazie
ll bollo si paga sul controvalore in euro dei titoli sul DT, quindi indipendentemente dalla valuta in cui gli strumenti sono denominati, da ratei o interessi vari.
Se ti sei stampato la "foto" del DT al 31/12/17, devi prendere il totale della colonna "Controvalore (EUR)" e calcolarti il 2 per mille.
 

ServizioClienti

Forumer attivo
Registrato
11 Giugno 2012
Messaggi
760
ll bollo si paga sul controvalore in euro dei titoli sul DT, quindi indipendentemente dalla valuta in cui gli strumenti sono denominati, da ratei o interessi vari.
Se ti sei stampato la "foto" del DT al 31/12/17, devi prendere il totale della colonna "Controvalore (EUR)" e calcolarti il 2 per mille.
Si paga anche sul rateo maturato delle cedole, come chiarito dettagliatamente dall’Agenzia delle Entrate
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 1, Guests: 12)

Alto