Obbligazioni bancarie Banca Marche subordinate XS0257293828 e XS0302580880: dolcetto o scherzetto? (2 lettori)

saverio1973

BOND SUB.
Registrato
25 Luglio 2009
Messaggi
1.602
Non ha cambiato nessuna natura ,semmai é l'orientamento europeo che é cambiato.comunque ti ha appena risposto un altro interlocutore che cito:
'La commissione non dice che il FITD non può partecipare alla ristrutturazione, ma che, essendo equiparabile ad un aiuto di Stato, lo può fare solo nell’ambito di una certa procedura. Se quella procedura non può essere seguita, allora l’intervento non può avvenire.'
Io certamente sono de coccio, ma fatemi capire se è aiuto di stato e deve seguire una determinata procedura che differenza c'è rispetto ad un intervento statale che necessita abbiamo di avere un intermediario nella procedura se può intervenire direttamente lo stato che facciamo molto prima..?

E quale procedura dovrebbe seguire se quella stessa procedura non è legge in Italia in quanto non recepita Visco se la deve inventare?

L'intervento della ue è finalizzato a cambiare la natura del fondo o meglio a fare in modo che noi italiani non bypassiamo il divieto di aiuti di stato con uno strumento di diritto privato che ha stesso effetto...

In materia fiscale si chiamerebbe elusione ma questa fattispecie in finanza manca... Per il momento:D
 

saverio1973

BOND SUB.
Registrato
25 Luglio 2009
Messaggi
1.602
non so, mi pare che alcuni commenti letti siano un po' semplicistici....il boccuzzi (fitd)o come si chiama che dice che "la nuova normativa non è applicabile in quanto non ancora recepita" dovrebbe sapere che da settembre scorso vige la normativa della vigilanza unica :mmmm:...e se anche banca marche non è sottoposta alla vigilanza diretta di bdi il corollario di regole e di norme comunitarie non sono facilmente scansabili...boccuzzi sia più diplomatico magari questi si incacchiano pure :lol:

È da stamattina che lo chiedo ora lo chiedo anche a te, mettiamo che domani mattina si inca..zzano che fanno praticamente in Tercas e soprattutto in banca Marche?

Ci mandano un commissario europeo a farci un bail in?

Fatemi capire nella realtà non. Nella teoria......

Per me ripeto si attaccano ad oggi al capzo e loro lo sanno altrimenti non facevano la analisi e la verifica entravano a gamba tesa anche in banca Marche essendo ancora non compiuta...

Saluti
 

GiveMeLeverage

& I will remove the world
Registrato
14 Luglio 2010
Messaggi
3.847
È da stamattina che lo chiedo ora lo chiedo anche a te, mettiamo che domani mattina si inca..zzano che fanno praticamente in Tercas e soprattutto in banca Marche?

Ci mandano un commissario europeo a farci un bail in?

Fatemi capire nella realtà non. Nella teoria......

Per me ripeto si attaccano ad oggi al capzo e loro lo sanno altrimenti non facevano la analisi e la verifica entravano a gamba tesa anche in banca Marche essendo ancora non compiuta...

Saluti
Non mi pare difficile figurarsi le varie possibilità, la difficoltà semmai è assegnare a ciascuno scenario una probabilità.

L'intervento attuale del FITD in Banca Marche è aiuto di stato:
1. no
2. sì

1.1. si continua sulla strada intrapresa

2.1. si rimodula l'intervento in modo da renderlo compatibile con la normativa EU e si torna al punto 1.1.

2.2. non si rimodula l'intervento in modo da renderlo compatibile con la normativa EU

2.2.1. si accoglie la normativa EU in Italia e si fa assorbire l'8% del passivo ai bondholder, noi sub in primis; poi si torna al punto 1.1.

2.2.2. non si accoglie la normativa EU in Italia e si continua in spregio a quanto espresso in sede EU, subendone le conseguenze da un punto di vista reputazionale e sanzionatorio


Se vi vengono in mente altre ramificazioni aggiungetele.
 

fabriziof

Forumer storico
Registrato
15 Febbraio 2009
Messaggi
37.564
Non mi pare difficile figurarsi le varie possibilità, la difficoltà semmai è assegnare a ciascuno scenario una probabilità.

L'intervento attuale del FITD in Banca Marche è aiuto di stato:
1. no
2. sì

1.1. si continua sulla strada intrapresa

2.1. si rimodula l'intervento in modo da renderlo compatibile con la normativa EU e si torna al punto 1.1.

2.2. non si rimodula l'intervento in modo da renderlo compatibile con la normativa EU

2.2.1. si accoglie la normativa EU in Italia e si fa assorbire l'8% del passivo ai bondholder, noi sub in primis; poi si torna al punto 1.1.

2.2.2. non si accoglie la normativa EU in Italia e si continua in spregio a quanto espresso in sede EU, subendone le conseguenze da un punto di vista reputazionale e sanzionatorio


Se vi vengono in mente altre ramificazioni aggiungetele.
come si fa da 2.1 a tornare a 1.1 senza passare per 2.2.1?
 

GiveMeLeverage

& I will remove the world
Registrato
14 Luglio 2010
Messaggi
3.847
come si fa da 2.1 a tornare a 1.1 senza passare per 2.2.1?
Sulla questione mi piacerebbe sentire Rott, sicuramente più preparato di me.
Cmq leggo:
63.
Gli interventi dei fondi di garanzia dei depositi per rimborsare i titolari dei conti in conformità con gli obblighi degli Stati membri a norma della direttiva 94/19/CE relativa ai sistemi di garanzia dei depositi (21) non costituiscono aiuti di Stato (22). Il ricorso a tali fondi o a fondi simili per favorire la ristrutturazione degli enti creditizi può tuttavia costituire aiuto di Stato. Anche se i fondi in questione potrebbero provenire dal settore privato, essi possono costituire aiuti nella misura in cui sono soggetti al controllo dello Stato e la decisione relativa all'utilizzo dei fondi è imputabile allo Stato (23). La Commissione valuterà la compatibilità degli aiuti di Stato concessi sotto forma di interventi di questo tipo alla luce della presente comunicazione.
Da un punto di vista strettamente formale non ci sono decisioni dirette dello Stato Italiano in materia.
Da un punto di vista sostanziale però, se l'aiuto fornito dal FITD è sproporzionato rispetto all'interesse dei consorziati mi pare si possa dedurre che la decisione abbia origini endogene, imputabili cmq allo Stato.
Per come la norma è espressa, a me pare si voglia differenziare tra interventi diversi dello stesso fondo, volti sempre a favorire la ristrutturazione di enti creditizi ma con caratteristiche differenti, tali che alcuni vengono considerati aiuti di Stato, altri no.
 

porchetto

la casa non fallisce
Registrato
5 Gennaio 2009
Messaggi
3.382
Ci risiamo: tu non stai cercando di analizzare la questione: sei solo interessato ad esprimere la tua stizza per l’iniziativa della Commissione Europea.

Prendo atto che:

1)non riesci proprio a capacitarti che non esiste una “normativa italiana” in grado di prescindere da quanto è stato deciso da Bruxelles (leggi: 30 luglio 2013). Che dire: meno male che non ricopri la posizione di Visco…:lol:

2)nessuno ha scritto che il caso Tercas non interessa in assoluto: per favore, rileggi il mio post

3)se, e, come cantava Mina, sottolineo se: l’intervento nell’ambito di una ristrutturazione da parte FITD fosse giudicato aiuto di Stato, il castello (forse) costruito per BdM crollerebbe in un attimo. Visco non si comporterebbe come te nemmeno se avesse ipotecato casa a forza di subordinati BdM…

Qui non è questione di essere “tecnici”: diciamo che i miei e i tuoi neuroni si nutrono di logiche divergenti…:lol:





Prendo anche atto che sai spiazzare: dove hai letto che “il fondo è stato creato proprio per superare gli aiuti di Stato”?

Saverio: il nostro mi sembra un dialogo tra sordi. La commissione non dice che il FITD non può partecipare alla ristrutturazione, ma che, essendo equiparabile ad un aiuto di Stato, lo può fare solo nell’ambito di una certa procedura. Se quella procedura non può essere seguita, allora l’intervento non può avvenire.

Sarà giusto? Sarà sbagliato?

Non lo so, ma questo è il busillis.

Se tu sei convinto che l’Europa sia ubriaca, fai bene ad acquistare altre BdM: è probabile che la settimana prossima le occasioni di acquisto non ti manchino…
Capperi lo sapevo che il sig. Russia è un grande,
Lucidità e velocità nel reagire alle situazioni,
Un plauso :bow::clap:
 

Myskin

Forumer stoico
Registrato
12 Novembre 2013
Messaggi
5.140
È da stamattina che lo chiedo ora lo chiedo anche a te, mettiamo che domani mattina si inca..zzano che fanno praticamente in Tercas e soprattutto in banca Marche?

Ci mandano un commissario europeo a farci un bail in?

Fatemi capire nella realtà non. Nella teoria......

Per me ripeto si attaccano ad oggi al capzo e loro lo sanno altrimenti non facevano la analisi e la verifica entravano a gamba tesa anche in banca Marche essendo ancora non compiuta...

Saluti
no tercas ormai è andata però la decisione ue potrebbe essere usata come precedente, del resto l'italietta nostra x quanto tempo ancora può fregarsene di quello che viene deciso in ambito comunitario? va bene che siamo sottoposti a sanzioni da ogni dove per mancate implementazioni delle direttive comunitarie però sperare che i nostri governanti giochino per sempre alla viva il parrocco potrebbe essere alla lunga una strategia perdente per i bondholders
il problema è che qui, cioè su bdm, doveva sorgere l'alba e invece mi pare che siamo a Tromso con la sua notte perenne dove si parla ma nessuno, tranne le garanzie del fitd, caccia un euro...e più si dilatano i tempi più i cani da tartufi di francoforte ci mettono il naso
io non credo vada a finire male, cioè per dirla chiaro penso che gli italiani maneggioni la sfanghino ancora e che la perseveranza dei bancamarchisti venga premiata, però converrai che ancora bisogna trovare il benedetto miliardo (o 900 milioni se il fitd contribuisce) e che se non li trova non è perchè non ci siano i soldi ma perchè chi vuole entrare vuole delle garanzie in termini di ritorni che al momento la bdi non riesce a dargli
è ovvio che lo scarico di venerdì sia stato causato da russia (e sono stato il primo a postarlo perchè avevo visto la notizia dopo mezzodì senza trovarci nulla di che...poi verso le 15.00 dopo aver chiuso un grosso ordine otc avevo chiesto a iw se vi erano stati movimenti su bdm e mi avevano risposto "calma piatta")... la reazioni delle controparti, stuzzicate dai 2 milioni si vedranno lunedì, magari arretreranno un po' magari no
in ogni caso, visto che il progetto fitd/bdm è recentissimo al contrario di tercas e anche se la vigilanza diretta è della bdi, saranno senz'altro passati per la bce con le scartoffie prima dell'approvazione, almeno così avrebbero dovuto fare
 
Ultima modifica:

saverio1973

BOND SUB.
Registrato
25 Luglio 2009
Messaggi
1.602
Saverio:

in bocca al lupo con il tuo investimento in BdM!
Avrei preferito che tu mi avessi risposto su cosa potrà mai succedere in banca Tercas se considerano l'intervento aiuto di stato, invece di trincerarti in una posizione di considerazione di assoluta superficialità del tuo interlocutore.....

Grazie per l'imbocca al lupo....

Te lo rivolgo anche a te per i tuoi investimenti:up::D

Saluti
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 2)

Alto