Titoli di Stato area non Euro ARGENTINA obbligazioni e tango bond (48 lettori)

noname

Forumer attivo
Registrato
20 Aprile 2009
Messaggi
366
Quindi il 24 giugno c'era una situazione sostanzialmente stabile, tutto andava benino ed all'improvviso si scopre che invece sono/siamo nella c.a.c....a?!
Quindi, ripeto, questi che adesso ripetono default ogni giorno, dove erano?!
 

tommy271

Forumer storico
Registrato
16 Gennaio 2009
Messaggi
158.213
Località
Milanese
L'Argentina è sempre stata fuori dalla mia orbita.
Dunque conosco poco la situazione.
Mi documento in questi giorni ...

Di primo acchito le mie attenzioni si erano posate sulla compagnia petrolifera, vista l'esperienza del precedente default.
Mi sto però convincendo che è una soluzione semplicistica... anche se il mercato sembra offrire nei prezzi una qualche possibilità di uscita (in caso di default).

C'è però un "ma".
Precedentemente YPF era partecipata, ma senza maggioranza da parte del governo argentino.
Ora invece Buenos Aires detiene il 51% (potrebbe però cedere quote di maggioranza?).

Dato che leggo diversi nick impegnati pure in Venezuela, ricorderete che anche allora si discuteva sulla possibilità di scindere Soberanos e PDVSA.
Poi abbiamo visto che la società oil, qui interamente detenuta da Caracas, ha seguito le stesse sorti dei TdS.
 

m.m.f

Forumer storico
Registrato
17 Luglio 2015
Messaggi
6.073
Quindi il 24 giugno c'era una situazione sostanzialmente stabile, tutto andava benino ed all'improvviso si scopre che invece sono/siamo nella c.a.c....a?!
Quindi, ripeto, questi che adesso ripetono default ogni giorno, dove erano?!

Sono gli stessi che tutti gli anni indistintamente per ogni paese,nessuno escluso,prognostica verso fine anno previsioni di crescita che sistematicamente si riducono mediamente del 70 per cento in corso d'opera.
p.s se vince le elezioni Macri,I bond prendono 20 punti,il pesos si rafforza come mai non si e' visto:-D:-D:-D
 

Near

Forumer storico
Registrato
22 Aprile 2015
Messaggi
2.230
L'Argentina è sempre stata fuori dalla mia orbita.
Dunque conosco poco la situazione.
Mi documento in questi giorni ...

Di primo acchito le mie attenzioni si erano posate sulla compagnia petrolifera, vista l'esperienza del precedente default.
Mi sto però convincendo che è una soluzione semplicistica... anche se il mercato sembra offrire nei prezzi una qualche possibilità di uscita (in caso di default).

C'è però un "ma".
Precedentemente YPF era partecipata, ma senza maggioranza da parte del governo argentino.
Ora invece Buenos Aires detiene il 51% (potrebbe però cedere quote di maggioranza?).

Dato che leggo diversi nick impegnati pure in Venezuela, ricorderete che anche allora si discuteva sulla possibilità di scindere Soberanos e PDVSA.
Poi abbiamo visto che la società oil, qui interamente detenuta da Caracas, ha seguito le stesse sorti dei TdS.

se cede quote e va in minoranza il bond ypf non defaulta?
 

Ventodivino

Forumer storico
Registrato
8 Febbraio 2016
Messaggi
5.245
se cede quote e va in minoranza il bond ypf non defaulta?
Ma ve l ha ordinato il dottore di andare su YPF?:)
Ci sono un'altra decina, minimo, di emittenti euro bond in dollari.
Io sto lontano dai finanziari e da quelli parastatali latu sensu.
Alcuni, come detto, due notches sopra al governativo come rating.
Al momento non sono a saldo.
I Tds una ristrutturazione probabilmente se la pigliano.
I corporate o vanno a zero o rimborsano.
Così è stato in Ucraina, Mozambico, Grecia.
 
Ultima modifica:

m.m.f

Forumer storico
Registrato
17 Luglio 2015
Messaggi
6.073
...io non credo in un rialzo dei prezzi.Anche dando scontato l'esborso prossimo del FMI. Il 27/10 se esce Fernandez I prezzi tornano indietro a due giorni fa o anche piu' bassi oltre al incognita cambio borsa ect ect.
Senza dubbio il ministero del economia durante il governo Macri,mi pare tutti ormai destituiti non poteva operare peggio...
 

Near

Forumer storico
Registrato
22 Aprile 2015
Messaggi
2.230
Ma ve l ha ordinato il dottore di andare su YPF?:)
Ci sono un'altra decina, minimo, di emittenti euro bond in dollari.
Io sto lontano dai finanziari e da quelli parastatali latu sensu.
Alcuni, come detto, due notches sopra al governativo come rating.
Al momento non sono a saldo.
I Tds una ristrutturazione probabilmente se la pigliano.
I corporate o vanno a zero o rimborsano.
Così è stato in Ucraina, Mozambico, Grecia.
:DD:
in effetti no
e anche ypf non è proprio a sconto
solo che pensavo che persino citgo ha richiamato la sua 10,50%
quindi ypf magari paga mentre il soberano fallisce

un esempio degli emittenti euro bond in dollari?:)
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 4, Guests: 44)

Alto