Titoli di Stato area non Euro ARGENTINA obbligazioni e tango bond (21 lettori)

capt.harlock

MENA IL CAMMELLO FAN CLUB
Registrato
6 Luglio 2010
Messaggi
6.233
vorrei esservi di conforto ma anche per me i dubbi aumentano
ad oggi e' un casino molto grosso e solo un' offerta sostanziosa da parte dei fondi agli holdout ny, potrebbe dipanare la matassa
 

gipa69

collegio dei patafisici
Registrato
11 Novembre 2002
Messaggi
24.493
Località
liguria
ho scritto chiaramente che i dati sul pil erano falsati dal cambio
o pensi veramente che un reddito medio mensile di 230 pesos potesse contribuire ad un pil complessivo di 300 miliardi di dollari?
qui si continua a portare avanti la bufala che l' argentina potesse evitare un default e che un debito ristrutturato possa portare nelle casse dei creditori il 200% del vecchio credito
le cose non erano purtroppo cosi', l' argentina era alla canna del gas
i 300 miliardi di dollari solo la fantasia di un grafico

sul discorso dgli holdout imho ci sono 2 posizioni, quella dell' argentina intransigente, che vede come un affronto quelli che chiedono un dollaro di piu' rispetto alla vecchia ristrutturazione
e quella degli holdout, che ricordo sono (escluso elliott che non metto in questa categoria) il 6% , che pensano di essere degli eroi della finanza, continuano a parlare di prospetti, quando e' palese che se un debitore fa hard default,il prospetto va a farsi benedire
e' proprio perche' il debitore non riesce a mantenere la sua promessa che si verifica un hd

poi scusa gipa, ma supponiamo per assurdo che l' argnitna dica, paghiamo tutti il 200%
la carta con cui ti paga avrebbe un valore?
un obbligazione ha valore solo se e' sostenibile nel tempo
e' per questo motivo che il 93% al tempo accetto' il piano, perche' con un taglio del genere l' argenitna avrebbe potuto onorare quel contratto(fino a griesa si intende)
:-o:-o:-o quindi adesso un PIL di 600 miliardi di dollari cioè il doppio del periodo pre crisi è un altra bufala? ah è vero c'è il cambio nero.... roba normale insomma...

Due o tre cosette: un paese se non vuole non fa default..(salvo situazioni straordinarie) questo dopo i QE e le manipolazioni che abbiamo visto in questi anni è abbastanza palese; poi evidentemente fa delle scelte a seconda della maggiore convenienza politica (o come nel caso attuale dell'Europa per una scelta delle elites economiche finanziarie dell'area) ed in quel caso poiché molto dl debito argentino era in mano estere si è deciso di fare default, trasferire un bel po di capitali privati di chi sapeva all'estero pre default e fregarsene delle conseguenze.

Quindi il debitore argentino di allora non era credibile è chi ha ancora in mano i bond o chi ha accettato la ristrutturazione sa di aver sbagliato per quello; per essersi fidato di banditi finanziari che rispetto ad altri banditi in circolazione sui mercati non hanno nulla da invidiare.

la domanda di chi opera sull'argentina è se questa è abbastanza credibile per non fare un'altra volta questa scelta visto che la prima volta ha funzionato anche se solo parzialmente a causa della dimensione del debito che ha attirato altri squaletti di professione.

Il timing penso che sia fondamentale perché questi possono giocare degli scherzetti a chiunque e quindi alle passioni legate ai frutti del guadagno perché qua si maneggia materia alquanto pericolosa...


L'argentina bene ha pagato pochissimo il default... molto lo hanno pagato chi gia aveva poco e non aveva la possibilità di spostare fondi in Uruguay salvo poi l'anno dopo rimpatriarli causando una crisi finanziaria a quel paese con i depositi crollati in pochi mesi di oltre il 40% in quanto gli argentini tornavano a casa....

Se ora sono cambiati dovrebbero dimostrarlo nei fatti..... e qua non è questione del 200%.. la questione è tornare ad essere un paese serio.

Per quanto attiene il 93% che accetto lo scambio forse non ricordi o non sai quali erano le pressioni sulle reti bancarie per far aderire quanti più possibili alla ristrutturazione al fine di disimpegnare quanto più possibile le banche italiche da eventuali cause ecc...?

Questi dati presentati senza una spiegazione mi sembrano uguali agli aumenti di capitale di Fiorani che certo non erano il massimo della trasparenza e dell'onestà intellettuale (e nonostante ci abbia guadagnato dei soldini sopra).
 

qquebec

Super Moderator
Registrato
12 Febbraio 2009
Messaggi
10.002
:-o:-o:-o quindi adesso un PIL di 600 miliardi di dollari cioè il doppio del periodo pre crisi è un altra bufala? ah è vero c'è il cambio nero.... roba normale insomma...

Due o tre cosette: un paese se non vuole non fa default..(salvo situazioni straordinarie) questo dopo i QE e le manipolazioni che abbiamo visto in questi anni è abbastanza palese; poi evidentemente fa delle scelte a seconda della maggiore convenienza politica (o come nel caso attuale dell'Europa per una scelta delle elites economiche finanziarie dell'area) ed in quel caso poiché molto dl debito argentino era in mano estere si è deciso di fare default, trasferire un bel po di capitali privati di chi sapeva all'estero pre default e fregarsene delle conseguenze.

Quindi il debitore argentino di allora non era credibile è chi ha ancora in mano i bond o chi ha accettato la ristrutturazione sa di aver sbagliato per quello; per essersi fidato di banditi finanziari che rispetto ad altri banditi in circolazione sui mercati non hanno nulla da invidiare.

la domanda di chi opera sull'argentina è se questa è abbastanza credibile per non fare un'altra volta questa scelta visto che la prima volta ha funzionato anche se solo parzialmente a causa della dimensione del debito che ha attirato altri squaletti di professione.

Il timing penso che sia fondamentale perché questi possono giocare degli scherzetti a chiunque e quindi alle passioni legate ai frutti del guadagno perché qua si maneggia materia alquanto pericolosa...


L'argentina bene ha pagato pochissimo il default... molto lo hanno pagato chi gia aveva poco e non aveva la possibilità di spostare fondi in Uruguay salvo poi l'anno dopo rimpatriarli causando una crisi finanziaria a quel paese con i depositi crollati in pochi mesi di oltre il 40% in quanto gli argentini tornavano a casa....

Se ora sono cambiati dovrebbero dimostrarlo nei fatti..... e qua non è questione del 200%.. la questione è tornare ad essere un paese serio.

Per quanto attiene il 93% che accetto lo scambio forse non ricordi o non sai quali erano le pressioni sulle reti bancarie per far aderire quanti più possibili alla ristrutturazione al fine di disimpegnare quanto più possibile le banche italiche da eventuali cause ecc...?

Questi dati presentati senza una spiegazione mi sembrano uguali agli aumenti di capitale di Fiorani che certo non erano il massimo della trasparenza e dell'onestà intellettuale (e nonostante ci abbia guadagnato dei soldini sopra).
Concordo con le tue analisi, ma si discute di aria fritta. Adesso, a differenza di allora, l'Argentina ha i soldi, ma ... è in atto un tentativo di destabilizzazione del potere in Argentina da parte deli USA.
 

capt.harlock

MENA IL CAMMELLO FAN CLUB
Registrato
6 Luglio 2010
Messaggi
6.233
:-o:-o:-o quindi adesso un PIL di 600 miliardi di dollari cioè il doppio del periodo pre crisi è un altra bufala? ah è vero c'è il cambio nero.... roba normale insomma...

Due o tre cosette: un paese se non vuole non fa default..(salvo situazioni straordinarie) questo dopo i QE e le manipolazioni che abbiamo visto in questi anni è abbastanza palese; poi evidentemente fa delle scelte a seconda della maggiore convenienza politica (o come nel caso attuale dell'Europa per una scelta delle elites economiche finanziarie dell'area) ed in quel caso poiché molto dl debito argentino era in mano estere si è deciso di fare default, trasferire un bel po di capitali privati di chi sapeva all'estero pre default e fregarsene delle conseguenze.

Quindi il debitore argentino di allora non era credibile è chi ha ancora in mano i bond o chi ha accettato la ristrutturazione sa di aver sbagliato per quello; per essersi fidato di banditi finanziari che rispetto ad altri banditi in circolazione sui mercati non hanno nulla da invidiare.

la domanda di chi opera sull'argentina è se questa è abbastanza credibile per non fare un'altra volta questa scelta visto che la prima volta ha funzionato anche se solo parzialmente a causa della dimensione del debito che ha attirato altri squaletti di professione.

Il timing penso che sia fondamentale perché questi possono giocare degli scherzetti a chiunque e quindi alle passioni legate ai frutti del guadagno perché qua si maneggia materia alquanto pericolosa...


L'argentina bene ha pagato pochissimo il default... molto lo hanno pagato chi gia aveva poco e non aveva la possibilità di spostare fondi in Uruguay salvo poi l'anno dopo rimpatriarli causando una crisi finanziaria a quel paese con i depositi crollati in pochi mesi di oltre il 40% in quanto gli argentini tornavano a casa....

Se ora sono cambiati dovrebbero dimostrarlo nei fatti..... e qua non è questione del 200%.. la questione è tornare ad essere un paese serio.

Per quanto attiene il 93% che accetto lo scambio forse non ricordi o non sai quali erano le pressioni sulle reti bancarie per far aderire quanti più possibili alla ristrutturazione al fine di disimpegnare quanto più possibile le banche italiche da eventuali cause ecc...?

Questi dati presentati senza una spiegazione mi sembrano uguali agli aumenti di capitale di Fiorani che certo non erano il massimo della trasparenza e dell'onestà intellettuale (e nonostante ci abbia guadagnato dei soldini sopra).
2 cosette
1)hai scritto che nel 2002 il pil argentino era di 300 miliardi di dollari e questa e' una BUFALA ed e' su questo che ti ho contestato
fai passare il default argentino come una cosa "evitabile" e cmq un passaggio non doloroso e non necessario
2) continui a sostenere che l' argentina puo' ripagare 100%+ interessi a tutti, cioe' circa 130 miliardi di dollari e anche questo e' falso
puo' oggi pagare 15 miliardi complessivi a tutti gli holdout? si', esclusivamente grazie al 93% dei bondholder che accetto' la ristrutturazione del debito quindi al limite devi costantemente ringraziare quei "fessi"

p.s.
la carta holdout e' sempre disponibile a mercato, se sei sicuro che valga 300 (E ADESSO SI COMPRA A 90) compra e facci vedere gli eseguiti, altrimenti e' meglio che tu faccia sempre una premessa ai tuoi discorsi con

forse
c' e' la possibilita'
probabilmente
SPERO
 
Ultima modifica:

gipa69

collegio dei patafisici
Registrato
11 Novembre 2002
Messaggi
24.493
Località
liguria
Concordo con le tue analisi, ma si discute di aria fritta. Adesso, a differenza di allora, l'Argentina ha i soldi, ma ... è in atto un tentativo di destabilizzazione del potere in Argentina da parte deli USA.
Questo lo dice chi ha il potere in Argentina; io penso che sicuramente un po di interferenza c'è ma è legata alla credibilità della classe politica di quel paese più che a reali interessi in campo che pure ci sono.

Ma il potere di interferenza degli USA sullo scenario globale si sta affievolendo come anche gli eventi di ieri sembrano confermare anche se sono eventi OT: parlo naturalmente dei probabili bombardamenti egiziani e degli emirati in Libia senza alcun avertimento agli USA; e questo in un momento in cui gli USA parlano di una prossima indipendenza energetica.

Chiudo l'OT ma era per spiegarmi. :)
 
Ultima modifica:

gipa69

collegio dei patafisici
Registrato
11 Novembre 2002
Messaggi
24.493
Località
liguria
2 cosette
1)hai scritto che nel 2002 il pil argentino era di 300 miliardi di dollari e questa e' una BUFALA ed e' su questo che ti ho contestato
fai passare il default argentino come una cosa "evitabile" e cmq un passaggio non doloroso e non necessario
2) continui a sostenere che l' argentina puo' ripagare 100%+ interessi a tutti, cioe' circa 130 miliardi di dollari e anche questo e' falso
puo' oggi pagare 15 miliardi complessivi a tutti gli holdout? si', esclusivamente grazie al 93% dei bondholder che accetto' la ristrutturazione del debito quindi al limite devi costantemente ringraziare quei "fessi"

p.s.
la carta holdout e' sempre disponibile a mercato, se sei sicuro che valga 300 (E ADESSO SI COMPRA A 90) compra e facci vedere gli eseguiti, altrimenti e' meglio che tu faccia sempre una premessa ai tuoi discorsi con

forse
c' e' la possibilita'
probabilmente
SPERO

1)I dati sono World Bank e non miei quindi non lo dico io ma la banca mondiale; il rapporto debito/PIL non era devastante ma il debito era per la maggior parte in mano ad esteri e questo è la VERA ED UNICA ragione per cui hanno fatto default; ... il passaggio fu doloroso per i poveracci non certo per le elite argentine; sono stato in argentina negli anni seguenti e quindi so cosa dico.

2)Io non sostengo prorio quello che tu dici che io sostengo quindi non dire che io sostengo quello che tu vorresti che io sostenessi :-o:-o Io dico che se l'argentina vuole avere un atteggiamento conciliante con gli HO potrebbe cominciare a diversificare la categoria invece che chiamare avvoltoi tutti i vechi possessori di obbligazioni che non hanno aderito e magari con quelli che si erano FIDATI dell'argentina mal consigliati potrebbe cercare un accordo ed isolare da questo casino i presunti avvoltoi invece che fare il loro gioco.

Io non ho mai parlato del 200% forse Elliot ne ha parlato ma non certo io quindi non mescolare la lana con la seta... :-o
 

gipa69

collegio dei patafisici
Registrato
11 Novembre 2002
Messaggi
24.493
Località
liguria
2 cosette
1)hai scritto che nel 2002 il pil argentino era di 300 miliardi di dollari e questa e' una BUFALA ed e' su questo che ti ho contestato
fai passare il default argentino come una cosa "evitabile" e cmq un passaggio non doloroso e non necessario
2) continui a sostenere che l' argentina puo' ripagare 100%+ interessi a tutti, cioe' circa 130 miliardi di dollari e anche questo e' falso
puo' oggi pagare 15 miliardi complessivi a tutti gli holdout? si', esclusivamente grazie al 93% dei bondholder che accetto' la ristrutturazione del debito quindi al limite devi costantemente ringraziare quei "fessi"

p.s.
la carta holdout e' sempre disponibile a mercato, se sei sicuro che valga 300 (E ADESSO SI COMPRA A 90) compra e facci vedere gli eseguiti, altrimenti e' meglio che tu faccia sempre una premessa ai tuoi discorsi con

forse
c' e' la possibilita'
probabilmente
SPERO
Per quanto riguarda quelli che hanno aderito allo swap personalmente ritengo che molti (ma non tutti perchè anche li ocorre fare differenze) abbiano sbagliato perchè facendo così l'hanno data vinta sia alle banche che all'Argentina tranne quelli che avevano comprato prima dello swap intorno ai 30 naturalmente e poi hanno venduto.

Ribadisco che la questione essenziale è capire quale volontà ha l'argentina di ridurre quanto possibile gli incazzati tra i possessori dei suoi bond che siano HO, swappati o qualunque altra categoria.
I mercati finanziari si basano essenzialmente sulla liquidità e sulla fiducia; basta che manchi una delle due componenti ed il casino è assicurato.

Meno incazzati in circolazione piu possibilità di uscire dal casino...
 

capt.harlock

MENA IL CAMMELLO FAN CLUB
Registrato
6 Luglio 2010
Messaggi
6.233
chie sia a protezione di coloro che hanno accettato la ristrutturazione del debito?
1)I dati sono World Bank e non miei quindi non lo dico io ma la banca mondiale; il rapporto debito/PIL non era devastante ma il debito era per la maggior parte in mano ad esteri e questo è la VERA ED UNICA ragione per cui hanno fatto default; ... il passaggio fu doloroso per i poveracci non certo per le elite argentine; sono stato in argentina negli anni seguenti e quindi so cosa dico.

2)Io non sostengo prorio quello che tu dici che io sostengo quindi non dire che io sostengo quello che tu vorresti che io sostenessi :-o:-o Io dico che se l'argentina vuole avere un atteggiamento conciliante con gli HO potrebbe cominciare a diversificare la categoria invece che chiamare avvoltoi tutti i vechi possessori di obbligazioni che non hanno aderito e magari con quelli che si erano FIDATI dell'argentina mal consigliati potrebbe cercare un accordo ed isolare da questo casino i presunti avvoltoi invece che fare il loro gioco.

Io non ho mai parlato del 200% forse Elliot ne ha parlato ma non certo io quindi non mescolare la lana con la seta... :-o

gipa, lo scrivo per l' ultima volta nella speranza che sia chiaro che imho e' un punto essenziale per capire la sostanza di quei 300 miliardi di pil riportati nei grafici
non erano 300 miliardi di dollari, erano 300 miliardi di pesos
se per te sono la stessa cosa..
a meno che tu non voglia affermare che se ti fossi presentato presso la sede in D.C. della world bank nel 2002 con un miliardo di pesos ti avrebbero dato 1 miliardo di dollari:-o
chiedi a fabri lo scherzetto che gli hanno giocato sul warrant pil quest'anno....

sul punto 2) mi sembra che gli holdout (non parlo dei fondi ed elliott) non abbiano le idee chiare sul valore della carta che hanno in mano
e in questo non posso essere di aiuto, dico solamente che se comprare carta a 100 veteranos e' rischioso e molto, e' pure rischioso non venderla
l' argentina vede come un ricatto la richiesta degli HO e si tratta della stessa nazione che in segreto ha ancora l' idea di poter invadere la falkland, vedi un po' te...

in argentina nel 2002 mi fu offerto un palazzo in buenos aires di (se ben ricordo) 18 piani al modico prezzo di 500k dollari (non 500k pesos:lol:)
ricordo che il prezzo di circa 80 dollari a mquadro era dai piu' visto come "esorbitante"
 

GiveMeLeverage

& I will remove the world
Registrato
14 Luglio 2010
Messaggi
3.847
[..]

in argentina nel 2002 mi fu offerto un palazzo in buenos aires di (se ben ricordo) 18 piani al modico prezzo di 500k dollari (non 500k pesos:lol:)
ricordo che il prezzo di circa 80 dollari a mquadro era dai piu' visto come "esorbitante"
Per curiosità e scusandomi dell'OT: al netto di spese & tasse, affittandolo quanto ti avrebbe reso presumibilmente?
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 1, Guests: 20)

Alto