argema... (1 Viewer)

Giovakkino Lamòttazzo

Forumer attivo
Registrato
6 Settembre 2006
Messaggi
696
ma secondo voi onestamente, credere per secoli in una falsità come la dottrina cristiana deve per forza portarci a dedurre qualcosa di vero in senso storico :-? usandolo come mezzo interpretativo di accadimenti reali e filosofici come il comunismo.......nemmeno il + bieco regime totalitario di matrice comunista è degno di tale processo ermeneutiko e/o comparativo....
 

Catullo

Forumer storico
Registrato
5 Gennaio 2005
Messaggi
1.784
Località
mah
Giovakkino Lamòttazzo ha scritto:
ma secondo voi onestamente, credere per secoli in una falsità come la dottrina cristiana deve per forza portarci a dedurre qualcosa di vero in senso storico :-? usandolo come mezzo interpretativo di accadimenti reali e filosofici come il comunismo.......nemmeno il + bieco regime totalitario di matrice comunista è degno di tale processo ermeneutiko e/o comparativo....
Buby, redarguiscilo.
Ha letto "Anticristo".
 

Giovakkino Lamòttazzo

Forumer attivo
Registrato
6 Settembre 2006
Messaggi
696
addirittura nella costituzione europea si sono introdotti elementi e riferimenti giudaico-cristiani, siamo in un regime teologiko dico io !!!!!!! ....e se è vero che questi sono stati sottoposti al vaglio vaticano, allora .... tocca a noi laici d0 europa e non sottoposti all' influenza contorta cristiana rivelare la realtà e eliminare questa sotttoposizione a priori
o fondiamo l' europa sul rispetto della verità storika, oppure è meglio tacere.
 

velavola

Forumer attivo
Registrato
1 Agosto 2005
Messaggi
314
Località
la la la
Amleto ha scritto:
Travisa volontariamente il mio pensiero, per dissimulare il suo? Sarebbe una mossa astuta ma a che pro?
Il cristianesimo non ha affatto l'obiettivo di rendere tutti uguali nè di creare una società di uguali. Basta leggere San Tommaso nella Summa, Libro II, cap. 4.
Io non intendo fomentare alcun odio, e il fatto che sia lei a sollevare una parola così 'odiosa' mi deve far pensare che sia lei a provare odio per chi ha visioni diverse?
Io non condivido praticamente nulla del pensiero della sinistra hegeliana Bauer et cet., specie in tema di ordinamento delle istituzioni, diritti pubblici soggettivi, ruolo dell'apparato pubblico.
Quella di San Tommaso è una delle tante interpretazioni successive.... :rolleyes:
Poi se ci vogliamo abbassare con le accuse e le controaccuse:
chi continua a citare una parola per ridurre la valenza di quello che l'altro scrive è perchè ne è stato toccato veramente?
Forse perchè in realtà è quello che prova? Ma.... Chissa...... :rolleyes:
Questo non condividere praticamente nulla la porta ad odiare senza ammetterlo?
Giusto per fare la stessa sana dietrologia che ha fatto lei prima su una mia parola. :-o

Comunque la sinistra hegeliana è andata avanti nel tempo ed ha sviluppato correnti filosofiche/filosofi e sociologi di un certo spessore che hanno segnato il pensiero occidentale ed Europeo del XX secolo in maniera significativa.

E se devo ammetterlo lo preferisco al pensiero teologico.... :rolleyes:
 

velavola

Forumer attivo
Registrato
1 Agosto 2005
Messaggi
314
Località
la la la
Giovakkino Lamòttazzo ha scritto:
ma secondo voi onestamente, credere per secoli in una falsità come la dottrina cristiana deve per forza portarci a dedurre qualcosa di vero in senso storico :-? usandolo come mezzo interpretativo di accadimenti reali e filosofici come il comunismo.......nemmeno il + bieco regime totalitario di matrice comunista è degno di tale processo ermeneutiko e/o comparativo....
Non sarei così estremista.... :)
 

Argema

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
5 Giugno 2000
Messaggi
20.185
velavola ha scritto:
Citare l'intervento di una persona per parlare ad un'altra non è corretto.... voglio il copyright su quell'affermazione :D e mi citi quando mi cita. (uh) :lol:
Odio culturale è quello che lei esprime nei confronti di una ideologia che non vorrebbe fare morti ma semplicemente costituire attraverso un movimento rivoluzionario se possibile non violento (non per trotsky..) oppure attraverso altre forme partecipative una società il più possibile egualitaria. (lo stesso obiettivo del cristianesimo se fosse stato correttamente interpretato...).
L'odio culturale è quello che traspare occasionalmente in alcune discussioni di questo forum e che lei sembrerebbe fomentare.

Dirsi comunista non ti fa automaticamente comunista ahimè.

Per fortuna delle ideologie di sinistra post-hegeliane il contributo ideologico e culturale a quello schieramento è stato molto più ricco che a quello della destra e dove c'è più ricchezza ci sono anche maggiori divisioni.
No vela, stavolta stranamente non concordo con te. Mi sa che è la prima volta :)
Sono andato a rileggere anche il thread da cui la vostra discussione sembra avere inizio, e che mi ero perso.
Amleto non ha mai dichiarato alcun odio nei confronti di alcuna ideologia.
E non ha fomentato alcun odio culturale, e sinceramente mi stupisco che tu lo stia accusando di una cosa simile.
La risposta di Amleto nell'altro thread è stata molto semplice. Aveva a che fare in qualche modo con la matematica. Non comprendo quindi come, parlando qui anche in prosecuzione di quel thread, tu stia accusando Amleto e non chi ha realmente, usando tue parole (che forse trovo un pò forti, ma è forse perchè come termini mi mettono soggezione), fomentato l'odio.
Un pò sei sembrato e sembri anche tu emotivamente coinvolto, cosa che hai appena rinfacciato all'altro.
 

velavola

Forumer attivo
Registrato
1 Agosto 2005
Messaggi
314
Località
la la la
Argema ha scritto:
No vela, non concordo. :)
Sono andato a rileggere anche il thread da cui la vostra discussione sembra avere inizio, e che mi ero perso.
Amleto non ha mai dichiarato alcun odio nei confronti di alcuna ideologia.
E non ha fomentato alcun odio culturale, e sinceramente mi stupisco che tu lo stia accusando di una cosa simile.
La risposta di Amleto nell'altro thread è stata molto semplice. Aveva a che fare in qualche modo con la matematica. Mi stupisco invece del fatto che, parlando qui anche di quel thread tu stia accusando Amleto e non chi ha realmente, usando tue parole, fomentato l'odio.
Scusa se te lo dico ma mi sembri anche tu emotivamente coinvolto, cosa che hai appena rinfacciato all'altro.
per me ultimamente non leggi con attenzione :rolleyes:

Io ho scritto:

"Sugli eccessi che invece a volte si raggiungono quando si parla di certi temi invece posso condividere che alcune volte l'odio culturale porti ad affermazioni esagerate che colpevolizzanno il tuo pensiero invece che il percorso storico di una cultura che essendo stata una cultura egemone di lungo periodo ha evidentemente lasciato dietro di se morti e distruzione ed ha commesso pesanti errori nel suo percorso evolutivo."

Che non citava in alcun modo il pensiero di Amleto ma anzi lo supportava (dicevo infatti che potevo condividere la sua posizione) :rolleyes:

Amleto prima dice che non condivide la distinzione tra comunismo e regimi comunisti (legittimo) ma alla fine di questo concetto dice:

"Parlare di 'odio culturale' è davvero un'espressione che fa rabbrividire."

Messa così questa frase sembra un'accusa di aver usato quella parola perchè io immerso nell'odio culturale, immerso in una ideologia che lui considera espressione d'odio o che comunque i portatori di quella ideologia usano quella parola perchè portatori di quell'odio ideologico o ancora che io come individuo uso quella parola perchè portatore a mia volta di odio ideologico (se non non si spiega l'intervento successivo in cui amleto dice:
"Io non intendo fomentare alcun odio, e il fatto che sia lei a sollevare una parola così 'odiosa' mi deve far pensare che sia lei a provare odio per chi ha visioni diverse?"

L'aver usato quella parola e aver espresso un pensiero positivo sul comunismo mi fa essere un portatore d'odio?
Tutto ciò è corretto e non merita che io allora gli abbia risposto:

"Poi se ci vogliamo abbassare con le accuse e le controaccuse:
chi continua a citare una parola per ridurre la valenza di quello che l'altro scrive è perchè ne è stato toccato veramente?
Forse perchè in realtà è quello che prova? Ma.... Chissa...."

che è chiaramente una provocazione pari a quella posta dal suddetto amleto?

Tu invece mi dici:

"La risposta di Amleto nell'altro thread è stata molto semplice. Aveva a che fare in qualche modo con la matematica."

Ok nessun problema... ma la citazione su questo thread su argomento assolutamente diverso e con utente che non si professa neanche comunista centrava niente e continuo a ritenerlo non corretto... (infatti io non accuso i cristiani attuali dei crimini passati del cristianesimo :rolleyes: ).
Poi ognuno può fare quello che vuole senza ritenersi offeso o no?

Tu termini con:
"Mi stupisco invece del fatto che, parlando qui anche di quel thread tu stia accusando Amleto e non chi ha realmente, usando tue parole, fomentato l'odio."

Punto primo): ho stigmatizzato gli interventi dei fomentatori d'odio.. di qualunque natura essi siano
giusto per farti presente qualche intervento "forte" postato su questo forum e mai censurato...
http://www.investireoggi.it/forum/viewtopic.php?t=24291
non è forse odio culturale (e razziale..) questo? (e pensa citato da un comunista....)

Punto secondo): è amleto che se lasciato coinvolgere nel botta e risposta..

Punto terzo) non mi piace fare il "branco" ne da una parte ne dall'altra.

Infine concludi con:
"Scusa se te lo dico ma mi sembri anche tu emotivamente coinvolto, cosa che hai appena rinfacciato all'altro."

e questa è la frase che più mi fa male :(
chi è veramente coinvolto... chi?
 

Argema

Administrator
Membro dello Staff
Registrato
5 Giugno 2000
Messaggi
20.185
Oh, vela, ma ti innervosisci con me?
Io sono io e tu sei tu, ma io quando mi fai una critica, che sia vera o no, davvero non importa, mi siedo, rifletto, penso, con serenità.
Non mi fa male una tua critica, persino se fosse sbagliata. :)
Ti prego, sdrammatizziamo un attimo io e te, dai :)

Ho letto tutto, compreso il pezzo finale di quel thread dove stigmatizzavi, e sostenevi il pensiero di Amleto.
Ma la frase di Amleto "Parlare di 'odio culturale' è davvero un'espressione che fa rabbrividire." viene dopo 2 tue frasi:
"Odio culturale è quello che lei esprime nei confronti di una ideologia che non vorrebbe fare morti ...
L'odio culturale è quello che traspare occasionalmente in alcune discussioni di questo forum e che lei sembrerebbe fomentare."
Hai cominciato tu.
E per giunta la sua frase è banale. L'avrei detta anche io. Anche a me infatti fanno paura quelle parole, sono forti almeno per me. Questo voleva dire.. non c'erano interpretazioni più sottili e soprattutto non potevano esserci accuse verso di te.

Va bene, non sarai stato emotivamente coinvolto, ti credo, ritiro tutto :), ma dico almeno che hai interpretato 2 volte in senso fortemente negativo delle frasi molto semplici. Perlomeno pecchi di troppa complessità. :lol:
 

Amleto

Forumer attivo
Registrato
9 Gennaio 2000
Messaggi
574
velavola ha scritto:
Argema ha scritto:
No vela, non concordo. :)
Sono andato a rileggere anche il thread da cui la vostra discussione sembra avere inizio, e che mi ero perso.
Amleto non ha mai dichiarato alcun odio nei confronti di alcuna ideologia.
E non ha fomentato alcun odio culturale, e sinceramente mi stupisco che tu lo stia accusando di una cosa simile.
La risposta di Amleto nell'altro thread è stata molto semplice. Aveva a che fare in qualche modo con la matematica. Mi stupisco invece del fatto che, parlando qui anche di quel thread tu stia accusando Amleto e non chi ha realmente, usando tue parole, fomentato l'odio.
Scusa se te lo dico ma mi sembri anche tu emotivamente coinvolto, cosa che hai appena rinfacciato all'altro.
per me ultimamente non leggi con attenzione :rolleyes:

Io ho scritto:

"Sugli eccessi che invece a volte si raggiungono quando si parla di certi temi invece posso condividere che alcune volte l'odio culturale porti ad affermazioni esagerate che colpevolizzanno il tuo pensiero invece che il percorso storico di una cultura che essendo stata una cultura egemone di lungo periodo ha evidentemente lasciato dietro di se morti e distruzione ed ha commesso pesanti errori nel suo percorso evolutivo."

Che non citava in alcun modo il pensiero di Amleto ma anzi lo supportava (dicevo infatti che potevo condividere la sua posizione) :rolleyes:

Amleto prima dice che non condivide la distinzione tra comunismo e regimi comunisti (legittimo) ma alla fine di questo concetto dice:

"Parlare di 'odio culturale' è davvero un'espressione che fa rabbrividire."

Messa così questa frase sembra un'accusa di aver usato quella parola perchè io immerso nell'odio culturale, immerso in una ideologia che lui considera espressione d'odio o che comunque i portatori di quella ideologia usano quella parola perchè portatori di quell'odio ideologico o ancora che io come individuo uso quella parola perchè portatore a mia volta di odio ideologico (se non non si spiega l'intervento successivo in cui amleto dice:
"Io non intendo fomentare alcun odio, e il fatto che sia lei a sollevare una parola così 'odiosa' mi deve far pensare che sia lei a provare odio per chi ha visioni diverse?"

L'aver usato quella parola e aver espresso un pensiero positivo sul comunismo mi fa essere un portatore d'odio?
Tutto ciò è corretto e non merita che io allora gli abbia risposto:

"Poi se ci vogliamo abbassare con le accuse e le controaccuse:
chi continua a citare una parola per ridurre la valenza di quello che l'altro scrive è perchè ne è stato toccato veramente?
Forse perchè in realtà è quello che prova? Ma.... Chissa...."

che è chiaramente una provocazione pari a quella posta dal suddetto amleto?

Tu invece mi dici:

"La risposta di Amleto nell'altro thread è stata molto semplice. Aveva a che fare in qualche modo con la matematica."

Ok nessun problema... ma la citazione su questo thread su argomento assolutamente diverso e con utente che non si professa neanche comunista centrava niente e continuo a ritenerlo non corretto... (infatti io non accuso i cristiani attuali dei crimini passati del cristianesimo :rolleyes: ).
Poi ognuno può fare quello che vuole senza ritenersi offeso o no?

Tu termini con:
"Mi stupisco invece del fatto che, parlando qui anche di quel thread tu stia accusando Amleto e non chi ha realmente, usando tue parole, fomentato l'odio."

Punto primo): ho stigmatizzato gli interventi dei fomentatori d'odio.. di qualunque natura essi siano
giusto per farti presente qualche intervento "forte" postato su questo forum e mai censurato...
http://www.investireoggi.it/forum/viewtopic.php?t=24291
non è forse odio culturale (e razziale..) questo? (e pensa citato da un comunista....)

Punto secondo): è amleto che se lasciato coinvolgere nel botta e risposta..

Punto terzo) non mi piace fare il "branco" ne da una parte ne dall'altra.

Infine concludi con:
"Scusa se te lo dico ma mi sembri anche tu emotivamente coinvolto, cosa che hai appena rinfacciato all'altro."

e questa è la frase che più mi fa male :(
chi è veramente coinvolto... chi?
Dato che dalle sue parole sembra sia io a travisare le sue affermazioni, mi spiega il senso della frase in grassetto? Così fa partecipe anche il sottoscritto dell'accezione di una frase che io trovo aberrante rispetto ad una discussione in cui non dovrebbe esserci spazio per odio alcuno. Non capisco pertanto perchè fare riferimento all'odio culturale e sostenere che lei 'condivide che alcune volte l'odio culturale et cetera..".
Io non provo mai un odio culturale. Lei dichiara invece di condividere che ci possa essere un odio culturale.
E non faccio alcuna dietrologia ma leggo le sue parole, avendo usato sempre pacatezza anche quando le parole usate da altri non lo sono state affatto.
 

velavola

Forumer attivo
Registrato
1 Agosto 2005
Messaggi
314
Località
la la la
Amleto ha scritto:
Dato che dalle sue parole sembra sia io a travisare le sue affermazioni, mi spiega il senso della frase in grassetto? Così fa partecipe anche il sottoscritto dell'accezione di una frase che io trovo aberrante rispetto ad una discussione in cui non dovrebbe esserci spazio per odio alcuno. Non capisco pertanto perchè fare riferimento all'odio culturale e sostenere che lei 'condivide che alcune volte l'odio culturale et cetera..".
Io non provo mai un odio culturale. Lei dichiara invece di condividere che ci possa essere un odio culturale.
E non faccio alcuna dietrologia ma leggo le sue parole, avendo usato sempre pacatezza anche quando le parole usate da altri non lo sono state affatto.
Argy... e tu difendi chi definisce le frasi altrui aberranti.... :rolleyes:

Io parlavo dell'odio culturale altrui che alcune volte porta alcuni utenti del forum ad esagerare nei propri commenti, non che condivido l'odio culturale o che ci possa essere odio culturale :rolleyes: (se trova questa frase me la posti please)
Mi sembra molto chiaro mentre lei continua a travisare a proposito per screditare un ragionamento chiaro attaccandosi ad un parola.....
Atteggiamento molto corretto.... o ci è o ci fa.
In compenso sul thread da me citato su Israele neanche una parola :rolleyes: :(
Bene :ops:
 

Users Who Are Viewing This Discussione (Users: 0, Guests: 1)

Alto